Apri il menu principale

Strada statale 162 NC Asse Mediano

Strada Statale 162 NC Italiana - Asse Mediano
Nuova Strada Anas 543
Asse Mediano
Strada Statale 162NC Italia.svg
Denominazioni precedentiSP ex SS 162 NC
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniCampania Campania
Dati
ClassificazioneStrada extraurbana principale
InizioSS 7 quater presso Lago Patria (Giugliano)
FineSS7 bis Asse di supporto presso Acerra
Lunghezza33,75 km
Provvedimento di istituzioneLegge 219/81, titolo VIII
GestoreANAS

La Nuova Strada Anas 543 Asse Mediano, già ex SS 162 NC Asse Mediano[1] (ex SS 162 NC), è una superstrada della città metropolitana di Napoli, classificata tecnicamente come strada extraurbana principale. L'arteria, oltre a costituire una sorta di tangenziale dell'entroterra a nord di Napoli, permette il collegamento ad altri assi viari interni e alla rete autostradale italiana.

Indice

StoriaModifica

 
Rampa d'accesso dell'Asse Mediano in corrispondenza dello svincolo di Acerra

Fu progettata negli anni ottanta, in seguito al terremoto dell'Irpinia, nell'ambito dei vasti e monumentali progetti infrastrutturali che caratterizzarono quegli anni. Il suo scopo fu quello di collegare tra loro con un'arteria a scorrimento veloce i comuni dell'area a nord di Napoli, oltre a fare da asse di collegamento con i principali poli industriali della zona (principalmente, lo stabilimento lo Stabilimento Alfa Romeo di Pomigliano d'Arco), con la rete ferroviaria, ubicata nel territorio comunale di Acerra e l'aeroporto di Capodichino, la rete autostradale e la circumvallazione esterna di Napoli. L'opera in realtà non è ancora del tutto conclusa.[2] Un esempio è lo svincolo con la SP500 che consente a chi proviene da Acerra di immettersi sulla suddetta in direzione Scampia-Capodichino, il quale è stato aperto al traffico[3] solo il 13 aprile 2019[4].

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 17 ottobre 2001 la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Campania, che nella stessa data ha ulteriormente devoluto le competenze alla Provincia di Napoli[5]; dal 1º gennaio 2015 è gestita dalla Città metropolitana di Napoli. Dal 26 novembre 2018 è rientrata nella competenza di ANAS in seguito al piano "Rientro Strade".

CaratteristicheModifica

L'arteria ha una lunghezza totale di 33,75 chilometri, con 25,50 chilometri di rampe e 8,60 chilometri di viadotti. È composta da due carreggiate separate da uno spartitraffico; ciascuna carreggiata è composta da due corsie.

La maggiore criticità, che incide non poco sulla sicurezza di automobilisti e centauri, è l'inadeguata luminosità che l'arteria presenta in alcuni tratti e che ha causato molti incidenti stradali. Dopo un primo piano di investimenti avviato tra il 2010 e il 2012 che ha permesso la ripavimentazione di parte dell'asse, un adeguamento sia dell'illuminazione che della segnaletica, la ricostruzione di nuovi giunti stradali e l'istallazione di pannelli fonoassorbenti che limitano l'inquinamento acustico,[6] nel giugno 2015, la città metropolitana ha approvato progetto definitivo per ulteriori lavori di pubblica illuminazione che mirano al miglioramento della sicurezza stradale attraverso sistemi di illuminazione ad isola con impianti fotovoltaici alimentati esclusivamente da energia solare.[7]

 
Tratto dell'Asse Mediano.

PercorsoModifica

Il tracciato parte da Lago Patria distaccandosi dalla strada statale 7 quater Via Domiziana e prosegue in parallelo con la Circumvallazione Esterna di Napoli; quest'ultima prenderà un percorso diverso a quello dell'Asse Mediano, ma più vicino all'area urbana del capoluogo, per terminare quindi nel comune di Cercola.

I due percorsi si separano poco prima dell'abitato di Giugliano; il percorso della ex statale è caratterizzato da una cospicua presenza di viadotti che attraversano buona parte dell'esteso comune di Giugliano, dove incontra l'innesto con la ex strada statale 265 dei Ponti della Valle, prosegue in direzione Melito dove è possibile accedere all'Asse perimetrale con la quale si raccordano alcuni quartieri di Napoli nord: Piscinola, Scampia, Miano e San Carlo all'Arena.

Il tracciato prosegue quindi in direzione, in ordine, di Grumo Nevano e Frattamaggiore. Presso lo svincolo di Frattamaggiore, è presente il collegamento con la ex SS 87 NC Sannitica nuova; subito dopo l'uscita di Afragola incontra il raccordo per la rete autostradale nazionale, prosegue in direzione Casalnuovo e Acerra e continua il suo percorso verso il Raccordo A.S.I dell'area industriale di Pomigliano d'Arco dove incontra l'innesto della SS 162 dir del Centro Direzionale; termina quindi il suo tracciato sull' Asse di Supporto Nola-Villa Literno, dove incontra lo svincolo che immette sul percorso storico della ex strada statale 162 della Valle Caudina.

Tabella percorsoModifica

 
Asse Mediano
Tipo Indicazione ↓km↓ Area
 

 
  Domiziana
Lago Patria
  Circumvallazione Esterna di Napoli
0,0 NA
  Giugliano
 
1,7
    Zona industriale di Giugliano-Qualiano
  Stazione di Giugliano-Qualiano  
5,3
  Qualiano
 
6,8[8]
    Villa Literno
SP 58 Santa Maria a Cubito
Parco Commerciale di Giugliano
Mercato ortofrutticolo di Giugliano
7,6
  Area di servizio 9,9[8]
    Giugliano - Parete - Villaricca 10,6
  ex   Ponti della Valle
Caserta
11,6
  Area di servizio 12,5[9]
    Giugliano
Melito
Aversa
14,9
  Sant'Antimo-Casandrino 16,1
    Asse Perimetrale di Melito 16,5
  Grumo Nevano 18,2
  Casoria - Arzano
ex   Sannitica Nuova
  Zone industriali
Arzano
Casoria
Frattamaggiore
20,5
  Frattamaggiore   21
  Afragola - Cardito 23,7
    Raccordo Capodichino
  Tangenziale di Napoli
  Napoli-Reggio Calabria
  Napoli-Canosa
24,7
    Milano-Napoli 25,4
  Ipercoop Centro Commerciale Le Porte di Napoli
  Stazione di Napoli Afragola (alta velocità)
26,8
  Area di servizio 27,2[8]
  Acerra (Corso Italia) - Casalnuovo
  Stazione di Napoli Afragola (alta velocità)
27,7
  Acerra  
  Stazione di Acerra (RFI)
Stazione di Acerra (Circumvesuviana)
30,4
Raccordo zona industriale di Pomigliano d'Arco 30,8
Fiat Chrysler Automobiles
Consorzio Sole
Tiberina
ASI
Castello di Cisterna - Brusciano
  Circumvesuviana di Castelcisterna
Avio
Pomigliano d'Arco  
Leonardo-Finmeccanica
  Circumvesuviana di Pomigliano
  ex   del Centro direzionale 30,8
 
 
ex   Asse di Supporto Nola-Villa Literno
ex   della Valle Caudina
33,7

NoteModifica

  1. ^ Approvazione Stradario 2015 della Città metropolitana di Napoli cittametropolitana.na.it/
  2. ^ Melitonline.net - Asse mediano: eterno incompiuto
  3. ^ Redazione Internapoli, Lotta al traffico sull'Asse Mediano, partoni i lavori per l'apertura di nuovi svincoli - InterNapoli.it, in InterNapoli.it, 4 luglio 2017. URL consultato il 28 maggio 2018.
  4. ^ Perimetrale Melito, Stravolo: "Bene apertura svincolo", su LaRampa.it, 13 aprile 2019. URL consultato il 14 aprile 2019.
  5. ^ D.G.R. 2149 del 30/12/2005 (PDF), Regione Campania - B.U. 9 del 20/02/2006.
  6. ^ Asse mediano, in funzione l'intero impianto d'illuminazione NapoliToday.it
  7. ^ Pubblica illuminazione sulla ex SS.162 NC (Asse Mediano), su cittametropolitana.na.it (archiviato dall'url originale il 26 febbraio 2017).cittametropolitana.na.it
  8. ^ a b c Solo in direzione Acerra.
  9. ^ Solo in direzione Lago di Patria.

Voci correlateModifica