Apri il menu principale

«Akane Tendo! Ragazza con il codino! Vi amo! Uscite insieme a me!»

(Tipica frase di Kuno)
Tatewaki Kuno
Tatewaki Kuno.png
Tatewaki "Aristocrat" Kuno
UniversoRanma ½
Nome orig.九能 帯刀 (Kuno Tatewaki)
Lingua orig.Giapponese
AutoreRumiko Takahashi
EditoreShogakukan
1ª app. in
  • Manga: Capitolo 3
  • Anime: Episodio 2
Voci orig.
Voci italiane
SpecieUmano
SessoMaschio
EtniaGiapponese
Luogo di nascitaGiappone
AffiliazioneJaku Sankai-Jin

Tatewaki Kuno (九能 帯刀?), anche Tatewaki Aristocrat Kuno, è uno degli avversari principali del manga e anime Ranma ½.

Caratteristiche del personaggioModifica

Tatewaki Aristocrat Kuno, meglio conosciuto come Tatewaki Kuno, è il ricchissimo, megalomane e lunatico capitano del club di kendō del liceo Furinkan e leader indiscusso della scuola prima dell'arrivo di Ranma. È il fratello maggiore di Kodachi, che però è iscritta ad un altro liceo.

Si presenta per la prima volta a Ranma con il soprannome "Il Tuono Blu della Scuola Superiore Furinkan": in realtà è l'ennesimo appellativo che si è dato da solo (così come il precedente: meteora).[1] È perdutamente innamorato sia di Akane, sia di quella che chiama "la ragazza col codino" la quale, a sua insaputa, altri non è che Ranma in versione femminile.[2]

In un episodio s'innamorerà anche di Azusa Shiratori (che ribattezzerà fanciulla dai capelli mossi) e in un altro di Ukyo, quando questa deciderà di cercare di essere più femminile per conquistare Ranma.[3] Tatewaki sì è innamorato anche di Nabiki, la sorella maggiore di Akane: in un episodio dell'anime, per via della profezia sbagliata di un indovino amico del suo servitore Sasuke,[4] mentre nel manga Nabiki e Kuno s'innamorano a causa di un ombrello magico, anche se la natura di Nabiki non cambia poiché chiede a Kuno 10.000 Yen come prova del suo amore.

L'unica ragazza che si sia mai veramente innamorata di Kuno è Mariko Konjo e successivamente Nabiki Tendo con cui avrà una relazione permanente.

È ossessionato dall'odio verso Ranma ragazzo, per via del suo fidanzamento con Akane (cosa che non accetterà mai). In circostanze normali non è mai stato in grado di sconfiggerlo in combattimento, difatti ha potuto batterlo solo due volte: la prima perché in possesso di una spada magica,[5] la seconda per via del pulcino di fenice che aveva sulla testa che identificava Ranma come proprio nemico naturale per via dell'imprinting. È l'avversario più ricorrente di Ranma ragazzo.

Nella versione animata della storia, Kuno è sempre seguito dal fedele maggiordomo/ninja Sasuke Sarugakure, che lo serve e cerca di aiutarlo in ogni situazione.

Il padre di Kuno è il preside del liceo Furinkan, ma nessuno sembra essere assolutamente a conoscenza neppure dell'esistenza di quest'ultimo, fino all'apparizione di cotanto individuo nocivo.[6]

Nel manga spesso viene chiamato con l'appellativo di Senpai (titolo riservato agli insegnanti e agli allievi più anziani) sebbene questi non nutra per lui il minimo rispetto.

Temperamento ed eccentricitàModifica

A parte l'inizio, il personaggio viene rappresentato sempre in vesti di samurai, anche a scuola. Apparentemente, Kuno vive in un mondo tutto suo, infatti nelle prime cinque puntate declama antichi versi assumendo pose eroiche. Ciò lo porta anche a credere alle frottole raccontate dal vecchio venditore dell'istituto Furinkan, Toramasa, che esalta le (mai esistite) opere dei ragazzi della scuola, dipingendoli come eroi di guerra e compiendo straordinari anacronismi.

È assolutamente incapace di capire che Ranma e la ragazza con il codino sono la stessa persona, malgrado Ranma inizialmente glielo faccia vedere ripetutamente. La sua ossessione per la ragazza col codino lo rende uno dei clienti preferiti di Nabiki Tendo (sua compagna di classe), che paga per avere foto della sua amata. Per questo motivo rimarrà l'unica persona della scuola a non conoscere il segreto del ragazzo.
Dato le somiglianze di questo atteggiamento con quello di sua sorella Kodachi e altri comportamenti altrettanto assurdi del padre, la mancanza di contatto con la realtà appare una caratteristica di famiglia.

Poteri e abilitàModifica

Kuno è uno straordinario spadaccino, capace di distruggere interi muri e tronchi d'albero con lo spostamento d'aria causato dai suoi movimenti rapidi. Preferisce usare una spada di legno per rispetto delle arti marziali. Secondo Ranma se Kuno utilizzasse una spada vera sarebbe imbattibile, ma visto la sua stupidità finirebbe col perdere contro di lui anche con quella. Kuno è anche dotato di una forza fisica sovrumana, di un'eccezionale velocità e elevazione.

CuriositàModifica

Nell'edizione italiana dell'Anime, a causa di un errore del doppiaggio edito da Dynamic Italia, il nome e cognome del personaggio sono stati invertiti, divenendo erroneamente Kuno Tatewaki. Questo errore si ritrova anche per la sorella Kodachi, il cui cognome diviene "Tatewaki" in alcuni episodi.

Le caratteristiche di: avere sempre una "spada" a portata di mano, del suo amore "compulsivo" per le donne e per la protagonista femminile della serie, della rivalità con il personaggio principale della serie, del fatto che proviene da una famiglia ricca, di avere una sorella un po' "fuori di testa" e non per ultimo il nome e cognome invertiti nell'edizione Italiana fanno assomigliare Kuno ad un altro personaggio di Rumiko Takahashi, a Shutaro Mendo[7] proveniente dall'opera precedente Lamù.

In un'intervista pubblicata su Kappa Magazine n. 55, la Takahashi dichiarò che il personaggio aveva rischiato di sparire dopo poche puntate dall'inizio della serie, perché l'autrice lo aveva trovato ingestibile, ma che alla fine era contenta di non averlo eliminato.

NoteModifica

  1. ^ Vedi episodio 2 La scuola non è un parco di divertimenti!
  2. ^ Vedi episodio 3 Una tempesta d'amore
  3. ^ Vedi episodio 69 Sfida all'ultimo piatto
  4. ^ Vedi episodio 78 Profezia d'amore
  5. ^ Vedi episodio 52 Storie di spiriti
  6. ^ Vedi episodio 64 Il ritorno del preside per la prima apparizione del Preside Kuno e l'episodio 96 Il padre di Kuno per la parentela.
  7. ^ In questo caso l'inversione tra il nome ed il cognome è presente solo nella prima parte degli episodi (da 1 a 86), nei successivi il personaggio viene identificato con il nome proprio Shutaro e il cognome Mendo.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga