Lorenza Biella

doppiatrice e direttrice del doppiaggio italiana

Lorenza Biella (Torino, 18 maggio 1945) è una doppiatrice e direttrice del doppiaggio italiana.

BiografiaModifica

Ex-moglie del doppiatore Vittorio Stagni, è madre della doppiatrice Ilaria Stagni e quindi nonna del doppiatore Jacopo Castagna.

Attrice dotata e versatile, molto attiva in teatro e nella prosa televisiva (ricopre il giovane personaggio di Anja, nello sceneggiato Rai del 1968 Il giardino dei ciliegi, tratto dalla pièce omonima di Čechov), è nota soprattutto per la sua attività di doppiatrice. Tra i suoi primi lavori, si ricorda il doppiaggio di Faye Dunaway in Gangster Story (1967), Susannah York in Non si uccidono così anche i cavalli? (1969), Mia Farrow in Terrore cieco (1971) e Liza Minnelli in Nina (1976). Successivamente ha prestato la sua voce ad attrici come Imelda Staunton, Kathy Bates e Pauline Collins. Suo anche il doppiaggio di Fran Drescher nella sitcom La tata (1993-99).

DoppiaggioModifica

FilmModifica

Film d'animazioneModifica

TelevisioneModifica

Cartoni animatiModifica

Collegamenti esterniModifica