Apri il menu principale

Thai Airways International

compagnia di bandiera della Thailandia
Thai Airways International
Logo
Airbus A380-800 Thai AW (THA) F-WWSE - MSN 122 - Will be HS-TUD - Named Phayuha Khiri (10295490886).jpg
StatoThailandia Thailandia
Forma societariaSocietà per azioni
ISINTH0245010010
Fondazione1º maggio 1910 a Bangkok
Sede principaleBangkok
FilialiThai Smile
Persone chiaveAreepong Bhoocha-oom, presidente
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Dipendenti22,370 (2017)
Slogan«Smooth as Silk»
Sito web
Compagnia aerea di bandiera
Codice IATATG
Codice ICAOTHA
Indicativo di chiamataTHAI
Primo volo1957
HubBangkok-Suvarnabhumi
Frequent flyerRoyal Orchid Plus
AlleanzaStar Alliance
Flotta81 (nel 2019)
Destinazioni91
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

La Thai Airways International Public Company Limited (in thailandese การบินไทย) è la compagnia di bandiera della Thailandia che opera voli locali, regionali ed intercontinentali con il marchio commerciale Thai.

StoriaModifica

Fondata nel 1º maggio 1910, esordì nel 1960 come 'Thai Airways International, compartecipata al 30% di Scandinavian Airlines System (SAS) assieme alla compagnia thailandese Thai Airways Company. Il primo volo avvenne il primo maggio del 1960 ad opera di un Douglas DC-6B. Inizialmente parte del personale, compresi piloti, appartenevano alla SAS, ma già dal 1966 personale Thai cominciò a rimpiazzare quello straniero. Nell'aprile del 1977 il governo thailandese comprò le restanti quote appartenenti alla SAS acquisendo completamente la compagnia.

La flotta iniziale con cui la compagnia iniziò ad operare i suoi primi undici voli era composta da tre Douglas DC-6B a cui si unì nel 1962 un Convair 990 Coronado. Nel 1964 un Caravelle SE-210 entra a far parte della flotta, seguito poi da altri 5 nel 1966. Nel 1970 Douglas DC-8 e DC-9 vennero acquistati, mentre l'anno successivo venne inaugurato il primo volo intercontinentale unendo Bangkok con Sydney. Nel 1973 vennero lanciate le rotte per Londra e Francoforte, mentre a Roma arrivò nel 1974. Con l'aumento considerevole di traffico nel 1978 vennero acquistati Airbus 300-B4 e McDonnell Douglas DC-10-30. Nel 1979 oltre ad ulteriori Airbus A300 si unirono alla flotta 2 Boeing 747-200 con cui Thai poté operare voli verso l'Europa senza scalo, mentre all'inizio degli anni '80 cominciò ad operare anche verso il Nord America, prima verso Los Angeles e poi Seattle. Nel 1988 la Thai e la Thai Airways Company si unirono, e così facendo la Thai cominciò a gestire anche i voli domestici, effettuati precedentemente dall'altra compagnia. Nel 1990 si unì alla flotta il primo Boeing 747-400 e nel 1994 la compagnia venne formalmente registrata come Thai Airways International Public Company Limited. Un primo Boeing 777-200, il primo al mondo motorizzato con i motori Rolls Royce Trent 800, arrivò presso la compagnia nel 1996. Nel 2004 la Thai acquisisce il 39% di partecipazione alla compagnia low cost Nok Air.

Thai è un membro fondatore della Star Alliance. Tradizionalmente utilizza la scritta "Thai" nella livrea di tutti i propri aeromobili. Come Singapore Airlines, Thai offre alcuni dei voli senza scalo più lunghi in commercio, da New York e Los Angeles verso Bangkok.

Accordi commercialiModifica

FlottaModifica

 
Un Airbus A350-900 di Thai Airways
 
Un Boeing 777-300ER di Thai Airways
 
Un Boeing 747-400 di Thai Airways

A febbraio 2019 la flotta Thai Airways International risulta composta dai seguenti aerei:[5]

Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
F J Y Totale
Airbus A330-300 17 36 263 299
Airbus A350-900 12 32 289 321
Airbus A380-800 6 12 60 435 507
Boeing 747-400 8 9 40 325 374 6 saranno ritirati entro il 2022
10 375
Boeing 777-200 6 30 279 309
Boeing 777-200ER 6 30 262 292
Boeing 777-300 6 34 330 364
Boeing 777-300ER 14 42 306 348
Boeing 787-8 6 24 240 264
Boeing 787-9 2 30 268 298
Totale 81

Flotta storicaModifica

 
Un A300-600 di Thai Airways nella vecchia livrea
 
Un Airbus A340-600 di Thai Airways
 
Un Boeing 747-400 in decollo dal London Heathrow Airport con una livrea speciale commemorativa dei 50 anni della compagnia.

Nel corso degli anni Thai Airways International ha operato con i seguenti modelli di aeromobili:[6]

Aereo Totale Anno introduzione Anno ritiro Note
ATR 42-320 2 1990 1998
ATR 72-201 2 1990 2009
Airbus A300B4 13 1977 1998
Airbus A300-600R 21 1985 2014
Airbus A310-200 2 1988 2001 Trasferiti da Thai Airways Company.
Airbus A310-300 2 1990 1993
Airbus A320-200 5 2014 2016 Trasferiti a Thai Smile.
Airbus A340-500 4 2005 2012 Un aereo venduto alla Royal Thai Air Force.
Airbus A340-600 6 2005 2015
Sostituiti dagli Airbus A350-900
Boeing 737-200 3 1988 1993 Traferiti dalla Thai Airways Company.
Boeing 737-400 10 1990 2018
Boeing 747-200B 6 1979 1997
Boeing 747-200SF 1 1996 1999
Boeing 747-300 2 1987 2007
Boeing 747-400BCF 2 2012 2015
Boeing 777F 2 2010 2012
BAe 146-100 1 1989 1991
BAe 146-200 1 1989 1989
BAe 146-300 9 1989 1998
Canadair Challenger CL-601-3A-ER 1 1991 Sconosciuto
Convair 990 Coronado 2 1962 Sconosciuto Operati da Scandinavian Airlines.
Douglas DC-6B 7 1960 1964 Primo aereo in flotta
Leased da Scandinavian Airlines.
Douglas DC-8-33 7 1970 1978 Leased da International Airlease AB.
Douglas DC-8-62 6 1972 1984 Leased da Scandinavian Airlines.
Douglas DC-8-63 4 1974 1985
Douglas DC-8-61CF 2 1977 1979 Leased da Seaboard World Airlines.
McDonnell Douglas DC-9-41 3 1970 1972 Leased da Scandinavian Airlines.
McDonnell Douglas DC-10-30 6 1975 1987
McDonnell Douglas DC-10-30ER 3 1987 1998
McDonnell Douglas MD-11 4 1991 2005
Short 330 4 1988 1992 Traferiti dalla Thai Airways Company.
Short 360 2 1988 Sconosciuto Traferiti dalla Thai Airways Company.
Sud Aviation SE-210 Caravelle III 15 1964 Sconosciuto Leased da Scandinavian Airlines.

NoteModifica

  1. ^ About Royal Orchid Plus | Member's Handbook, su www.thaiairways.com. URL consultato l'11 febbraio 2019.
  2. ^ Siglato accordo di code share tra THAI e Bangkok Airways, su Travelnostop, 11 aprile 2017. URL consultato l'11 febbraio 2019.
  3. ^ Jim Liu, El Al / THAI expands codeshare service from Oct 2017, in Routesonline, 4 ottobre 2017. URL consultato il 5 ottobre 2017.
  4. ^ idealo.de, Compagnia aerea: Royal Brunei Airlines, su idealo, ricerca voli. URL consultato l'11 febbraio 2019.
  5. ^ (EN) Thai Airways International Fleet Details and History, su www.planespotters.net. URL consultato l'11 febbraio 2019.
  6. ^ (EN) Thai Airways International Fleet Details and History, su www.planespotters.net. URL consultato l'11 febbraio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica


Controllo di autoritàVIAF (EN130220608 · LCCN (ENn83031118 · GND (DE4641994-9 · WorldCat Identities (ENn83-031118