Apri il menu principale

Anastasios Dōnīs

calciatore greco
(Reindirizzamento da Anastasios Donis)
Anastasios Dōnīs
A donis.jpg
Dōnīs con la maglia dello Stoccarda
Nazionalità Grecia Grecia
Altezza 178 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Stade Reims
Carriera
Giovanili
2000-2013Panathīnaïkos
2013-2015Juventus
Squadre di club1
2015Sassuolo0 (0)
2015-2016Lugano25 (4)
2016-2017Nizza18 (5)
2017-2019Stoccarda45 (9)[1]
2019-Stade Reims7 (0)
Nazionale
2013-2015Grecia Grecia U-1913 (2)
2016-2017Grecia Grecia U-217 (1)
2017-Grecia Grecia11 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 novembre 2019

Anastasios Dōnīs (Blackburn, 29 agosto 1996) è un calciatore greco, attaccante dello Stade Reims, in prestito dallo Stoccarda, e della nazionale greca.

BiografiaModifica

Figlio di Giōrgos Dōnīs e fratello minore di Chrīstos Dōnīs, anche lui calciatore.

CarrieraModifica

ClubModifica

Il 20 luglio 2015 viene ceduto a titolo temporaneo al Lugano, squadra militante nella Super League elvetica, con cui mette a segno 8 gol nelle 29 apparizioni stagionali.[2][3]

Il 20 luglio 2016 passa al Nizza in prestito con diritto di riscatto.[4]

Il 1º luglio 2017 si trasferisce per 4 milioni di euro allo Stoccarda, firmando un quadriennale con il club tedesco e decidendo di indossare la maglia numero 14.[5]

NazionaleModifica

Under-19 e Under-21Modifica

Donis ha rappresentato la Grecia su più livelli.[6] Avrebbe anche potuto giocare per l' Inghilterra fino alla nascita, ma invece preferì giocare per la Grecia.[7]

Nell'ottobre 2013, viene convocato per la prima volta nella nazionale Under-19.[8] Ha fatto il suo debutto il 16 ottobre 2013 nella sconfitta per 3-0 contro i pari età dell'Austria.[9] Un mese dopo, segna i suoi primi due gol contro la Bulgaria.[10][11]

Nel marzo 2016, viene convocato per la prima volta in nazionale Under-21.[12] Pochi giorni dopo il 24 marzo 2016 esordisce nel pareggio interno per 0-0 contro i paei età dell'Albania.[13] Sette mesi dopo, il 10 ottobre 2016, mette a segno il suo primo gol nella vittoria per 3-1 contro l'Ungheria.[14]

Nazionale maggioreModifica

Il 1º giugno 2017 viene convocato in nazionale maggiore per la partita contro la Bosnia ed Erzegovina.[15] Il 9 giugno 2017, fa il suo esordio entrando al posto dell'infortunato Anastasios Bakasetas.[16] Due mesi dopo, il 31 agosto 2017, fa la sua prima presenza da titolare, in uno 0-0 contro l'Estonia.[16]

Il 23 marzo 2019 in occasione della partita tra Grecia e Liechtenstein valevole per le qualificazioni al campionato europeo di calcio 2020 sigla la sua prima rete in nazionale maggiore.[17][18]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 13 dicembre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
gen.-giu. 2015   Sassuolo A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
2015-2016   Lugano SL 25 4 CS 4 4 - - - - - - 29 8
2016-2017   Nizza L1 18 5 CF+CdL 0+1 0 UEL 3 0 - - - 22 5
2017-2018   Stoccarda BL 10 1 CG 1 0 - - - - - - 11 1
Totale carriera 53 10 6 4 3 0 - - 62 14

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Grecia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
9-6-2017 Zenica Bosnia ed Erzegovina   0 – 0   Grecia Qual. Mondiali 2018 -   50’   59’
31-8-2017 Atene Grecia   0 – 0   Estonia Qual. Mondiali 2018 -
3-9-2017 Atene Grecia   1 – 2   Belgio Qual. Mondiali 2018 -
7-10-2017 Nicosia Cipro   1 – 2   Grecia Qual. Mondiali 2018 -   75’   86’
23-3-2018 Atene Grecia   0 – 1   Svizzera Amichevole -   63’
27-3-2018 Zurigo Egitto   0 – 1   Grecia Amichevole -   46’
11-9-2018 Budapest Ungheria   2 – 1   Grecia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -   46’
23-3-2019 Vaduz Liechtenstein   0 – 2   Grecia Qual. Euro 2020 1
26-3-2019 Zenica Bosnia ed Erzegovina   2 – 2   Grecia Qual. Euro 2020 -   17’
12-10-2019 Roma Italia   2 – 0   Grecia Qual. Euro 2020 -   67’
15-11-2019 Erevan Armenia   0 – 1   Grecia Qual. Euro 2020 -   81’
Totale Presenze 11 Reti 1

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni giovaniliModifica

Juventus: 2012-2013
Juventus: 2013

NoteModifica

  1. ^ 47 (9) se si comprendono le presenze nei play-out.
  2. ^ Zeman fa spese a casa Juve: il 18enne Donis va in prestito al Lugano gazzetta.it
  3. ^ Il Lugano perde Anastasios Donis rsi.ch
  4. ^ (FR) Au tour de Donis, in Ogcnice.com, 20 luglio 2016.
  5. ^ CALCIOMERCATO JUVENTUS, SALUTA DONIS: UFFICIALE IL PASSAGGIO ALLO STOCCARDA goal.com
  6. ^ (EL) Εθνική Ομάδα Ανδρών - Προφίλ Παίκτη: Τάσος Δώνης. URL consultato il 24 marzo 2019.
  7. ^ (EL) Επιβεβαιώνουν για Δώνη και Αγγλία, su sport24.gr, 7 settembre 2013. URL consultato il 24 marzo 2019.
  8. ^ (EL) Εθνική U-19: Τελευταίο τεστ με Αυστρία, 4 ottobre 2013. URL consultato il 24 marzo 2019.
  9. ^ (EL) U-19: Austria – Grecja 3:0, su greckapilka.cba.pl, 16 ottobre 2013.
  10. ^ (EL) Ελλάδα U19-Βουλγαρία U19 1-1, su sport24.gr, 14 novembre 2013. URL consultato il 24 marzo 2019.
  11. ^ (EL) Σλοβακία U19 - Ελλάδα U19 3-3, su sport24.gr, 17 novembre 2013. URL consultato il 24 marzo 2019.
  12. ^ (EL) Ελπίδες: Η κλήση για Αλβανία & Ισραήλ, su epo.gr, 16 marzo 2016. URL consultato il 24 marzo 2019.
  13. ^ (EL) Ποδόσφαιρο: Κόλλησε στο... μηδέν η Εθνική Ελπίδων κόντρα στην Αλβανία, su zougla.gr, 25 marzo 2016. URL consultato il 24 marzo 2019.
  14. ^ (EL) Ελπίδες: Ελλάδα-Ουγγαρία 3-1, su epo.gr, 10 ottobre 2016. URL consultato il 24 marzo 2019.
  15. ^ (EL) Με 5 νέα πρόσωπα η Εθνική στην Βοσνία, su gazzetta.gr, 31 maggio 2017. URL consultato il 24 marzo 2019.
  16. ^ a b (EL) Ντεμπούτο Δώνη στην Εθνική, su gazzetta.gr, 9 giugno 2017. URL consultato il 24 marzo 2019.
  17. ^ Qualificazioni Euro 2020: vittorie per Grecia e Bosnia, ok anche per la Spagna, su cronachedi.it, 24 marzo 2019. URL consultato il 24 marzo 2019.
  18. ^ (EL) Vassilis Tempelis, Λιχτενστάιν - Ελλάδα: Η γκολάρα του Δώνη στο Βαντούζ, su sport24.gr, 23 marzo 2019. URL consultato il 24 marzo 2019.

Collegamenti esterniModifica