Calcio ai Giochi della XXV Olimpiade

Il torneo di calcio della XXV Olimpiade fu il ventesimo torneo olimpico e l'undicesimo ad essere disputato dalle nazionali olimpiche. Si svolse dal 24 luglio all'8 agosto 1992 in quattro città (Barcellona, Sabadell, Valencia e Saragozza) e vide la vittoria per la prima volta della Spagna.

20º torneo olimpico di calcio
Barcellona 1992
Informazioni generali
Sport Calcio
EdizioneGiochi della XXV Olimpiade
Paese ospitanteBandiera della Spagna Spagna
CittàBarcellona
Periododal 24 luglio 1992
al 8 agosto 1992
Nazionali 16
Incontri disputati32
Gol segnati102 (3,19 per partita)
Classifica finale
Medaglia d'oro VincitoreBandiera della Spagna Spagna (1º titolo)
Medaglia d'argento SecondoBandiera della Polonia Polonia
Medaglia di bronzo TerzoBandiera del Ghana Ghana
Cronologia della competizione
Seul 1988 Atlanta 1996
Voce principale: Giochi della XXV Olimpiade.

In questa edizione venne eliminata la discriminante dello status, ma venne introdotta quella dell'età: poterono partecipare tutti i calciatori sia dilettanti che professionisti, ma con un'età non superiore ai 23 anni. Dunque, la nazionale olimpica si trasformò in una Under-23 pura.

Squadre partecipanti

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Calcio ai Giochi della XXV Olimpiade - Qualificazioni.

Nota bene: nella tabella sottostante si tengono conto solo delle partecipazioni e dei piazzamenti ottenuti dalle nazionali olimpiche.

Squadre Confederazione Data di qualificazione certa Motivo della partecipazione Ultima apparizione Miglior risultato
  Spagna UEFA 17 ottobre 1986 Rappresentativa nazionale del paese organizzatore Mosca 1980 Quarti di finale (Città del Messico 1968)
  Australia OFC - Vincitrice dello spareggio intercontinentale Seul 1988 Quarti di finale (Melbourne 1956 e Seul 1988)
  Colombia CONMEBOL - 2ª classificata nel gruppo unico della fase finale di qualificazione Mosca 1980 Primo turno (Città del Messico 1968, Monaco di Baviera 1972 e Mosca 1980)
  Corea del Sud AFC - 2ª classificata nel gruppo unico del secondo turno di qualificazione Seul 1988 Primo turno (Tokyo 1964 e Seul 1988)
  Danimarca UEFA - Semifinalista del campionato europeo Under-21 Monaco di Baviera 1972 Argento (Roma 1960)
  Egitto CAF - Vincitore dello spareggio 3 del quarto turno di qualificazione Los Angeles 1984 Quarto posto (Tokyo 1964)
  Ghana CAF - Vincitore dello spareggio 2 del quarto turno di qualificazione Monaco di Baviera 1972 Quarti di finale (Tokyo 1964)
  Italia UEFA - Vincitrice del campionato europeo Under-21 Seul 1988 Quarto posto (Roma 1960, Los Angeles 1984 e Seul 1988)
  Kuwait AFC - 3º classificato nel gruppo unico del secondo turno di qualificazione Mosca 1980 Quarti di finale (Mosca 1980)
  Marocco CAF - Vincitore dello spareggio 1 del quarto turno di qualificazione Los Angeles 1984 Secondo turno (Monaco di Baviera 1972)
  Messico CONCACAF - 2º classificato nel gruppo finale di qualificazione Montréal 1976 Quarto posto (Città del Messico 1968)
  Paraguay CONMEBOL - 1º classificato nel gruppo unico della fase finale di qualificazione Esordiente -
  Polonia UEFA - Miglior quarti finalista perdente del campionato europeo Under-21[1] Montréal 1976 Oro (Monaco di Baviera 1972)
  Qatar AFC - 1º classificato nel gruppo unico del secondo turno di qualificazione Los Angeles 1984 Primo turno (Los Angeles 1984)
  Stati Uniti CONCACAF - 1º classificato nel gruppo finale di qualificazione Seul 1988 Quarti di finale (Melbourne 1956)
  Svezia UEFA - Finalista del campionato europeo Under-21 Seul 1988 Bronzo (Helsinki 1952)
Città Stadio Capacità
Barcellona Camp Nou 98.787
Barcellona Stadio de Sarriá 41.000
Sabadell Stadio de la Nova Creu Alta 20.000
Valencia Stadio Luis Casanova 52.469
Saragozza La Romareda 34.596

Arbitri

modifica

Convocazioni

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Calcio ai Giochi della XXV Olimpiade - Convocazioni.

Formula

modifica

Le sedici squadre vennero divise in quattro gironi all'italiana di quattro squadre ciascuno.

Le prime due classificate di ogni girone si sarebbero qualificate per la fase ad eliminazione diretta, composta da quarti di finale, semifinali, finale per il 3º posto e per il 1º posto.

Risultati

modifica

Fase a gruppi

modifica

Gruppo A

modifica
Squadra P.ti G V N P GF GS DR
  Polonia 5 3 2 1 0 7 2 +5
  Italia 4 3 2 0 1 3 4 -1
  Stati Uniti 3 3 1 1 1 6 5 +1
  Kuwait 0 3 0 0 3 1 6 -5
Barcellona
24 luglio 1992, ore 18:00 UTC+1
Italia  2 – 1
referto
  Stati UnitiCamp Nou
Arbitro:   Díaz Vega

Saragozza
24 luglio 1992, ore 20:00 UTC+1
Polonia  2 – 0
referto
  KuwaitLa Romareda
Arbitro:   Escobar

Barcellona
27 luglio 1992, ore 21:00 UTC+1
Italia  0 – 3
referto
  PoloniaStadio de Sarriá
Arbitro:   Don

Saragozza
27 luglio 1992, ore 19:00 UTC+1
Stati Uniti  3 – 1
referto
  KuwaitLa Romareda
Arbitro:   Lim Kee Chong

Barcellona
29 luglio 1992, ore 21:00 UTC+1
Italia  1 – 0
referto
  KuwaitStadio de Sarriá
Arbitro:   Brizio Carter

Saragozza
29 luglio 1992, ore 19:00 UTC+1
Stati Uniti  2 – 2
referto
  PoloniaLa Romareda
Arbitro:   Lim Kee Chong

Gruppo B

modifica
Squadra P.ti G V N P GF GS DR
  Spagna 6 3 3 0 0 8 0 +8
  Qatar 3 3 1 1 1 2 3 -1
  Egitto 2 3 1 0 2 4 6 -2
  Colombia 1 3 0 1 2 4 9 -5
Valencia
24 luglio 1992, ore 20:00 UTC+1
Spagna  4 – 0
referto
  ColombiaStadio Luis Casanova
Arbitro:   Merk

Sabadell
24 luglio 1992, ore 20:00 UTC+1
Egitto  0 – 1
referto
  QatarStadio de la Nova Creu Alta
Arbitro:   Don

Valencia
27 luglio 1992, ore 21:00 UTC+1
Spagna  2 – 0
referto
  EgittoStadio Luis Casanova
Arbitro:   Rezende de Freitas

Sabadell
27 luglio 1992, ore 19:00 UTC+1
Colombia  1 – 1
referto
  QatarStadio de la Nova Creu Alta
Arbitro:   Brizio Carter

Valencia
29 luglio 1992, ore 21:00 UTC+1
Spagna  2 – 0
referto
  QatarStadio Luis Casanova
Arbitro:   Angeles

Sabadell
29 luglio 1992, ore 19:00 UTC+1
Colombia  3 – 4
referto
  EgittoStadio de la Nova Creu Alta
Arbitro:   Bujsaim

Gruppo C

modifica
Squadra P.ti G V N P GF GS DR
  Svezia 4 3 1 2 0 5 1 +4
  Paraguay 4 3 1 2 0 3 1 +2
  Corea del Sud 3 3 0 3 0 2 2 0
  Marocco 1 3 0 1 2 2 8 -6
Barcellona
26 luglio 1992, ore 21:00 UTC+1
Svezia  0 – 0
referto
  ParaguayStadio de Sarriá
Arbitro:   Anguelov

Valencia
26 luglio 1992, ore 21:00 UTC+1
Marocco  1 – 1
referto
  Corea del SudStadio Luis Casanova
Arbitro:   Angeles

Sabadell
28 luglio 1992, ore 19:00 UTC+1
Svezia  4 – 0
referto
  MaroccoStadio de la Nova Creu Alta
Arbitro:   Torres Cadena

Valencia
28 luglio 1992, ore 21:00 UTC+1
Paraguay  0 – 0
referto
  Corea del SudStadio Luis Casanova
Arbitro:   Sendid

Barcellona
30 luglio 1992, ore 21:00 UTC+1
Svezia  1 – 1
referto
  Corea del SudStadio de Sarriá
Arbitro:   Díaz Vega

Valencia
30 luglio 1992, ore 21:00 UTC+1
Paraguay  3 – 1
referto
  MaroccoStadio Luis Casanova
Arbitro:   Merk

Gruppo D

modifica
Squadra P.ti G V N P GF GS DR
  Ghana 4 3 1 2 0 4 2 +2
  Australia 3 3 1 1 1 5 4 +1
  Messico 3 3 0 3 0 3 3 0
  Danimarca 2 3 0 2 1 1 4 -3
Saragozza
26 luglio 1992, ore 19:00 UTC+1
Danimarca  1 – 1
referto
  MessicoLa Romareda
Arbitro:   Baldas

Sabadell
26 luglio 1992, ore 19:00 UTC+1
Ghana  3 – 1
referto
  AustraliaStadio de la Nova Creu Alta
Arbitro:   Bujsaim

Saragozza
28 luglio 1992, ore 19:00 UTC+1
Danimarca  0 – 0
referto
  GhanaLa Romareda
Arbitro:   Escobar

Barcellona
28 luglio 1992, ore 21:00 UTC+1
Messico  1 – 1
referto
  AustraliaStadio de Sarriá
Arbitro:   Tachi

Saragozza
30 luglio 1992, ore 19:00 UTC+1
Danimarca  0 – 3
referto
  AustraliaLa Romareda
Arbitro:   Baldas

Sabadell
30 luglio 1992, ore 19:00 UTC+1
Messico  1 – 1
referto
  GhanaStadio de la Nova Creu Alta
Arbitro:   Torres Cadena

Fase ad eliminazione diretta

modifica
Quarti di finale Semifinali Finale
 
 1B.   Spagna  1
 
 2A.   Italia  0  
   Spagna  2
 
     Ghana  0  
 1D.   Ghana  4
 
 2C.   Paraguay  2  
   Spagna  3
 
     Polonia  2
 1A.   Polonia  2
 
 2B.   Qatar  0  
   Polonia  6 Finale per il terzo posto
 
     Australia  1  
 1C.   Svezia  1    Ghana  1
 2D.   Australia  2      Australia  0
 

Quarti di finale

modifica
Barcellona
1º agosto 1992, ore 21:30 UTC+1
Polonia  2 – 0
referto
  QatarCamp Nou
Arbitro:   Sendid

Valencia
1º agosto 1992, ore 19:00 UTC+1
Spagna  1 – 0
referto
  ItaliaStadio Luis Casanova
Arbitro:   Rezende de Freitas

Barcellona
2 agosto 1992, ore 21:30 UTC+1
Svezia  1 – 2
referto
  AustraliaCamp Nou
Arbitro:   Brizio Carter

Saragozza
2 agosto 1992, ore 19:00 UTC+1
Ghana  4 – 2
(d.t.s.)
referto
  ParaguayLa Romareda
Arbitro:   Bujsaim

Semifinali

modifica
Barcellona
5 agosto 1992, ore 21:30 UTC+1
Polonia  6 – 1
referto
  AustraliaCamp Nou
Arbitro:   Rezende de Freitas

Valencia
5 agosto 1992, ore 19:00 UTC+1
Spagna  2 – 0
referto
  GhanaStadio Luis Casanova
Arbitro:   Brizio Carter

Finale per il 3º posto

modifica
Barcellona
7 agosto 1992, ore 20:00 UTC+1
Ghana  1 – 0
referto
  AustraliaCamp Nou
Arbitro:   Díaz Vega

Finale per il 1º posto

modifica
Barcellona
8 agosto 1992, ore 20:00 UTC+1
Spagna  3 – 2
referto
  PoloniaCamp Nou
Arbitro:   Torres Cadena

 
2º posto

 
Polonia
 
Campione olimpico di calcio maschile

 
Spagna
1º titolo
 
3º posto

 
Ghana
Pos Squadra Formazione
   
Spagna
Abelardo, Alfonso, José Emilio Amavisca, Rafael Berges, Santiago Cañizares, Albert Ferrer, Josep Guardiola, Kiko, Mikel Lasa, Juan Manuel López, Luis Enrique, Javier Manjarín, Miguel, Paqui, Antonio Pinilla, Francisco Soler, Roberto Solozábal, Toni, Gabriel Vidal, David Villabona.
All.   Vicente Miera.
   
Polonia
Dariusz Adamczuk, Marek Bajor, Jerzy Brzęczek, Dariusz Gęsior, Marcin Jałocha, Andrzej Juskowiak, Aleksander Kłak, Andrzej Kobylański, Dariusz Koseła, Wojciech Kowalczyk, Marek Koźmiński, Tomasz Łapiński, Gregorz Mielcarski, Arkadiusz Onyszko, Ryszard Staniek, Piotr Świerczewski, Dariusz Szubert, Tomasz Wałdoch, Mirosław Waligóra, Tomasz Wieszczycki.
All.   Janusz Wójcik.
   
Ghana
Joachim Acheampong, Simon Addo, Sammi Adjei, Mamood Amadu, Frank Amankwah, Bernard Aryee, Isaac Asare, Kwame Ayew, Ibrahim Dossey, Mohammed Gargo, Mohammed Kalilu, Maxwell Konadu, Samuel Kuffour, Samuel Kumah, Nii Lamptey, Anthony Mensah, Alex Nyarko, Yaw Preko, Shamo Quaye, Oli Rahman.
All.   Samuel Arday.

Classifica marcatori

modifica

7 reti

6 reti

5 reti

4 reti

2 reti

1 rete

Autoreti

  1. ^ La Scozia - seconda semifinalista perdente del campionato europeo Under-21 - non poteva partecipare ai Giochi olimpici.

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica