Apri il menu principale

Carlo Janka

sciatore alpino svizzero

BiografiaModifica

Stagioni 2002-2007Modifica

Lo sciatore grigionese, attivo in gare FIS dal dicembre del 2001, in Coppa Europa ha esordito il 20 gennaio 2004 nello slalom gigante di Sankt Moritz, senza classificarsi, e ha ottenuto il primo podio l'11 dicembre 2005 a Valloire nella medesima specialità (2º). Nella stagione successiva ha fatto il proprio esordio in Coppa del Mondo, il 21 dicembre 2005 nello slalom gigante di Kranjska Gora (senza completarlo), e ai Mondiali juniores del Québec ha vinto la medaglia di bronzo nello slalom gigante. Sempre in slalom gigante ha ottenuto, sulla Gran Risa dell'Alta Badia il 17 dicembre 2006, i suoi primi punti in Coppa del Mondo (20º).

Stagioni 2008-2011Modifica

Il 29 novembre 2008 nella discesa libera di Lake Louise, partito con il pettorale 65[1], ha colto il suo primo podio in Coppa del Mondo giungendo 2º alle spalle dell'italiano Peter Fill. Nella stessa stagione ha ottenuto anche la prima vittoria in Coppa del Mondo della carriera, conquistata in slalom gigante il 13 dicembre a Val-d'Isère, mentre il 16 gennaio successivo si è aggiudicato la prestigiosa supercombinata di Wengen; a fine annata, dopo aver totalizzato quattro podi con due vittorie, è risultato 7º nella classifica generale e vincitore della Coppa del Mondo di combinata, superando in classifica all'ultima gara il connazionale Silvan Zurbriggen. Sempre nel 2009 ai Mondiali di Val-d'Isère, sua prima presenza iridata, si è laureato campione del mondo nello slalom gigante, ha conquistato la medaglia di bronzo nella discesa libera libera vinta dal canadese John Kucera, si è classificato 9º nel supergigante e non ha completato la supercombinata.

Durante il fine settimana di gare compreso tra il 4 e il 6 dicembre 2009, Janka ha conquistato sulla Birds of Prey di Beaver Creek una storica tripletta in Coppa del Mondo vincendo supercombinata, discesa libera e slalom gigante. Solo Jean-Claude Killy nel 1967 era riuscito a imporsi in tre specialità diverse in tre soli giorni, anche se sia Hermann Maier a Beaver Creek nel 1999, sia Aksel Lund Svindal a Lenzerheide nel 2007 erano stati in grado di mettere a segno una tripletta, benché non in tre giorni consecutivi. In lotta con Benjamin Raich per la conquista della Coppa del Mondo generale per tutta la stagione, Janka, durante le finali di Garmisch-Partenkirchen, si è aggiudicato sia la gara di discesa libera sia quella di slalom gigante, vincendo il trofeo con una prova di anticipo e riportando in Svizzera un titolo che mancava dal 1992, quando aveva vinto Paul Accola; complessivamente quell'anno i suoi podi furono dieci, con sei vittorie tra le quali spiccava la discesa libera della Lauberhorn di Wengen il 16 gennaio.

Alla sua prima partecipazione olimpica, Vancouver 2010, dopo essersi piazzato 11º nella discesa libera, 8º nel supergigante e 4º nella supercombinata, ha conquistato la medaglia d'oro il 23 febbraio nello slalom gigante davanti ai norvegesi Kjetil Jansrud e Aksel Lund Svindal. L'anno dopo ha preso parte ai Mondiali di Garmisch-Partenkirchen, classificandosi 7º sia nel supergigante sia nello slalom gigante, mentre in Coppa del Mondo, dopo aver ottenuto cinque podi con una vittoria (il 5 marzo nello slalom gigante della Podkoren di Kranjska Gora), è stato 3º nella classifica generale.

Stagioni 2012-2019Modifica

Dopo una stagione 2011-2012 priva di risultati di rilievo, Janka salì nuovamente sul podio in Coppa del Mondo il 18 gennaio 2013 nella supercombinata di Wengen, quando con il 3º posto tornò a classificarsi tra i primi tre in Coppa del Mondo quasi due anni dopo la vittoria di Kranjska Gora; ai Mondiali di Schladming di quell'anno è stato 19º nella discesa libera, 25º nel supergigante, 8º nella supercombinata e non ha completato lo slalom gigante.

Ai XXII Giochi olimpici invernali di Soči 2014 si è classificato 6° nella discesa libera, 22° nel supergigante, 13° nello slalom gigante e 8° nella supercombinata; l'anno dopo è tornato a vincere in Coppa del Mondo, il 16 gennaio 2015 a Wengen in combinata, e ai Mondiali di Vail/Beaver Creek è stato 9º nella discesa libera, 12º nel supergigante, 11º nello slalom gigante e 6º nella combinata. A fine stagione in Coppa del Mondo si è classificato 10º nella classifica generale, tornando così tra i primi dieci dopo tre anni, e ha vinto la classifica di combinata, che quell'anno non prevedeva l'assegnazione di alcun trofeo. Ai Mondiali di Sankt Moritz 2017 si è classificato 28º nella discesa libera, 8º nel supergigante, 22° nello slalom gigante e 7º nella combinata. Ai XXIII Giochi olimpici invernali di Pyeongchang 2018 si è classificato 15º nella combinata; l'anno dopo ai Mondiali di Åre 2019 è stato 35º nella discesa libera e 18º nella combinata.

PalmarèsModifica

OlimpiadiModifica

MondialiModifica

Mondiali junioresModifica

Coppa del MondoModifica

Coppa del Mondo - vittorieModifica

Data Località Paese Specialità
13 dicembre 2008 Val-d'Isère   Francia GS
16 gennaio 2009 Wengen   Svizzera SC
4 dicembre 2009 Beaver Creek   Stati Uniti SC
5 dicembre 2009 Beaver Creek   Stati Uniti DH
6 dicembre 2009 Beaver Creek   Stati Uniti GS
16 gennaio 2010 Wengen   Svizzera DH
10 marzo 2010 Garmisch-Partenkirchen   Germania DH
12 marzo 2010 Garmisch-Partenkirchen   Germania GS
5 marzo 2011 Kranjska Gora   Slovenia GS
16 gennaio 2015 Wengen   Svizzera SC
7 febbraio 2016 Jeongseon   Corea del Sud SG

Legenda:
DH = discesa libera
GS = slalom gigante
SG = supergigante

SC = supercombinata

Coppa EuropaModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 4º nel 2007
  • 5 podi:
    • 4 secondi posti
    • 1 terzo posto

Campionati svizzeriModifica

NoteModifica

  1. ^ Referto della gara, su data.fis-ski.com. URL consultato il 17 giugno 2015.
  2. ^ (EN) Profilo FIS, su data.fis-ski.com. URL consultato il 19 maggio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica