Apri il menu principale

Daniela Goggi

attrice, cantante e showgirl italiana
Daniela Goggi
Daniela Goggi.jpg
Daniela Goggi a Discoring nel 1983
NazionalitàItalia Italia
GenereMusica leggera
Disco
Periodo di attività musicale1970 – 1987
EtichettaDurium, Polydor, Wea, Fonit Cetra, Rhino, Warner

Daniela Goggi, nota anche con lo pseudonimo di Daniela Modigliani (Roma, 21 luglio 1953), è un'attrice, cantante, conduttrice televisiva e showgirl italiana.

Sorella minore di Loretta Goggi, ha iniziato a lavorare in televisione sin da bambina negli anni Sessanta; ha raggiunto la grande notorietà soprattutto come showgirl televisiva fra gli anni Settanta e Ottanta, spesso in coppia con la sorella, per poi ridurre notevolmente la sua presenza in televisione.

BiografiaModifica

Nata a Roma da genitori originari di Circello, terza di tre figlie, sin da bambina Daniela Goggi, come sua sorella maggiore Loretta, studia canto e musica, grandi passioni paterne; incomincia quindi a seguire le orme della celebre sorella che aveva già cominciato a lavorare in televisione.

A nove anni fu scelta da Anton Giulio Majano, esordendo come attrice nel 1965 nello sceneggiato televisivo David Copperfield.[1] Lei stessa ha più volte raccontato di aver rifiutato precedentemente una parte come comparsa propostale dallo stesso regista, preferendo già un ruolo da protagonista.[2]

Negli anni successivi continua a recitare in vari sceneggiati televisivi, apparendo ne I promessi sposi (1967) nel ruolo della Monaca di Monza da bambina, in Vita di Michelangelo, in Marcovaldo (1970) di Nanni Loy e in E le stelle stanno a guardare (1971), in cui recitava anche la sorella Loretta. In questo periodo esordisce anche nel cinema: dopo una piccola parte nel film di Mino Guerrini Oh dolci baci e languide carezze del 1969, nel 1970 prende parte al film di Piero Schivazappa Incontro, con Massimo Ranieri.

All'inizio degli anni settanta tenta anche la carriera discografica. Nel 1970 firma il suo primo contratto, con il nome d'arte Daniela Modigliani, con la Apollo (casa discografica di proprietà di Edoardo Vianello) sotto le cure di Renzo Arbore e di Franco Califano, pubblicando due singoli, uno dei quali, Ciao, ma poi ritorni si guadagnò il 3º posto alla Caravella dei successi di Bari[1].

Nel 1974 recita con Nada Malanima nell'operetta televisiva L'acqua cheta, per la Rete 1. Nella stagione 1974/1975 fa parte del cast della prima edizione teatrale di Aggiungi un posto a tavola, con Johnny Dorelli, Bice Valori e Paolo Panelli, nel ruolo di Clementina. Lo spettacolo registra in breve tempo il tutto esaurito e la Goggi guadagna la prima vera affermazione personale, vincendo il premio Maschera d'argento per il teatro[1]. Nello stesso anno partecipa al brano Cammino fra la pioggia della sorella Loretta incidendo la voce di fondo.

Sull'onda dell'apprezzamento avuto in teatro, nel 1976 la Rai decide di farla esordire come showgirl nello spettacolo di varietà Due ragazzi incorreggibili, con Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, in cui interpreta il personaggio di Fata Fatuzza. La trasmissione ha un grande successo e la Goggi diventa un volto popolare della televisione italiana; incide anche il 45 giri con la sigla finale del programma, Oba-ba-luu-ba, che con 200 000 copie vendute ottiene il Disco di Platino, e il suo primo album, Daniela Goggi canta Oba-ba-luu-ba e altre canzoni per bambini.

Nel 1977 le sorelle Goggi sanciscono il loro sodalizio professionale intraprendendo una fortunata tournée dal titolo Go & Go in giro per l'Italia; le due sorelle ballano, cantano e recitano, accompagnate da una orchestra dal vivo. La coppia incide anche un singolo, Domani, sigla iniziale dello show, che ha un buon successo in classifica.

Nel 1978 Antonello Falqui dirige entrambe le sorelle Goggi, assieme a Pippo Franco, nel varietà serale in cinque puntate Il ribaltone, sulla Rete 1: il programma sarà premiato con la Rosa d'Argento al Festival della Rosa d'oro di Montreux. Incide, sempre in coppia con Loretta, la sigla finale dello spettacolo Voglia.

Successivamente la coppia Goggi riprende la tournée dell'anno precedente, col titolo Supergoggi, anche nel resto d'Europa; con il nome di Hermanas Goggi, le due sorelle pubblicano in Spagna l'album Estoy bailando cantado en español (mai uscito in Italia) e l'omonimo singolo, versione spagnola del brano Sto ballando già inciso precedentemente dalla sola Daniela (anche se a volte le due sorelle si esibiranno insieme anche nella versione in italiano), che finisce in cima alla hit parade iberica e in quelle di moltissimi altri Paesi di lingua spagnola.

Dal 1979 al 1982, all'apice della sua popolarità, la showgirl romana viene scelta anche come testimonial del celebre chewing gum Big Babol, in TV (con un famoso jingle pubblicitario) e sulle riviste.

Gli anni ottanta la vedono prevalentemente in veste di conduttrice di programmi per bambini e ragazzi: nel 1981 è alla guida di Crazy Bus su Rai 2, affiancata da Carlo Delle Piane e Massimo Boldi, di cui canta la sigla Ci vuole un carnevale; nel 1983 è fra i conduttori della trasmissione musicale L'Orecchiocchio su Rai 3. Sempre nel 1983 partecipa al Festival di Sanremo, prodotta da Pupo, con il brano Dammi tanto amore, che passa però inosservato.

Nel 1986 conduce con Maurizio Nichetti e Orsetta Gregoretti Pista!, contenitore pomeridiano per ragazzi; nello stesso anno pubblica un LP con la Disney, prodotto da Bruno Lauzi, dal titolo La famiglia di Topolino.

Nel 1987 è ospite fissa al varietà Canzonissime presentato dalla sorella Loretta, interpretando il personaggio di Discolina, all'interno di uno spazio dedicato ai bambini cantanti e alla musica dei più piccoli. La canzone Discolina, scritta di Carla Vistarini e Totò Savio, venne inserita nell'album Le canzonissime, raccolta di cover di sigle famose della Tv e dei cartoni animati.

Nella stagione 1987/88, insieme con Pippo Franco e la partecipazione di Piero Chiambretti conduce Big!, contenitore televisivo per ragazzi del pomeriggio di Rai Uno, programma candidato al Telegatto.

Nel 1987 si sposa e, dopo la nascita della figlia, decide di prendersi una lunga pausa professionale, pur continuando nel corso degli anni a comparire come ospite, prevalentemente nei programmi della sorella Loretta.

Nel 2005 è tornata a recitare in un piccolo ruolo nella fiction per Canale 5 Ho sposato un calciatore.

Nel 2019 insieme con la sorella Loretta recita in Sogni, un cortometraggio di Angelo Longoni che affronta il tema della malattia di Alzheimer[3].

Vita privataModifica

Nel 1987 si è sposata con il conte Pierfrancesco Vannutelli[4] da cui ha avuto una figlia, Maria Costanza.

DiscografiaModifica

AlbumModifica

RaccolteModifica

  • 1981 - Daniela Goggi (Record Bazaar, RB 308, LP)
  • 1986 - Pista (CGD – LSM 1096)
  • 2009 - I grandi successi di Daniela Goggi (Warner Rhino, 2xCD)

PartecipazioniModifica

SingoliModifica

Programmi televisiviModifica

FilmografiaModifica

TelevisioneModifica

CinemaModifica

TeatroModifica

PubblicitàModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c Daniela Goggi - C.D.A. Studio Di Nardo S.r.l., su www.cdastudiodinardo.com. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  2. ^   Daniela Goggi, su YouTube.
  3. ^ 'Sogni', nella mente di un malato di Alzheimer: il corto con Loretta Goggi, su La Repubblica, 21 dicembre 2018. URL consultato il 20 ottobre 2019.
  4. ^ La Goggi è diventata contessa, in Gente, nº 3, Rusconi Editore, 21 gennaio 1988.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN233150701 · SBN IT\ICCU\UBOV\016952 · WorldCat Identities (EN233150701