Apri il menu principale

Evgenija Medvedeva (pattinatrice)

pattinatrice artistica su ghiaccio russa
Evgenija Medvedeva
Evgenia Medvedeva at the 2018 Winter Olympic Games - Awarding ceremony.jpg
Evgenija Medvedeva durante la premiazione delle Olimpiadi di Pyeongchang 2018
Nazionalità Russia Russia
Altezza 157[1] cm
Pattinaggio di figura Figure skating pictogram.svg
Specialità Pattinaggio artistico su ghiaccio singolo
Record
Punteggio totale 241.31 (World Team Trophy 2017 Record mondiale )
Programma corto 81.06 (Olimpiadi 2018 Record mondiale )
Programma libero 160.46 (World Team Trophy 2017 Record mondiale )
Ranking
Best ranking
Società Sambo 70
Palmarès
Olimpiadi 0 2 0
Mondiali 2 0 1
Europei 2 1 0
Finale Grand Prix 2 0 0
Mondiali juniores 1 0 1
Finale Grand Prix juniores 1 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 25 marzo 2019

Evgènija Armànovna Medvèdeva (in russo: Евгения Армановна Медведева?; Mosca, 19 novembre 1999) è una pattinatrice artistica su ghiaccio russa, due volte argento olimpico a Pyeongchang 2018. È due volte campionessa mondiale di pattinaggio di figura (2016, 2017), due volte campionessa europea (2016, 2017), due volte vincitrice della finale del Grand Prix (2015, 2016) e due volte campionessa nazionale russa (2016, 2017)[2]. Nella sua carriera a livello junior ha vinto i campionati junior di pattinaggio di figura del 2015, la finale del Grand Prix junior del 2014 e campionati russi junior del 2015[2].

Sotto il sistema di giudizio ISU, ha segnato tredici punteggi da record, diventando la prima pattinatrice a superare gli 80 punti nel programma corto, i 160 nel libero e i 240 punti totali[3]. Attualmente detiene il record mondiale nei punteggi del programma libero femminile e del totale[4][5].

Indice

BiografiaModifica

Nasce il 19 novembre 1999. La madre, un'ex-pattinatrice artistica su ghiaccio[6], ed il padre, Arman Babasyan, di origine armena[7], sono divorziati[8].

CarrieraModifica

Dagli inizi alla categoria JuniorModifica

Inizia a pattinare all'età di 3 anni, inizialmente allenata da Elena Proskurina, Lubov Yakovleva e Elena Selivanova. Nel 2008 si unisce a Eteri Tutberidze all'Olympic Reserve Sports School[8]. Ha fatto il suo debutto nelle competizioni serior a livello nazionale ai campionati russi 2012, si è piazzata ottava e, successivamente, sesta nel livello junior. A causa di un infortunio, la stagione dopo, non riesce a qualificarsi per i campionati russi 2013 a livello senior, alivello junior si piazza quarta.

Il suo debutto a livello internazionale avviene nella stagione 2013-2014. Ottiene la medaglia di bronzo dei Mondiali juniores, dietro a Maria Sotskova e Serafima Sakhanovich. Al Grand Prix ISU juniores di pattinaggio di figura vince l'oro prima in Riga, Lettonia, e poi in Danzica, Polonia. Viene quindi scelta per sostituire un'infortunata Maria Sotskova alla Finale del Grand Prix juniores, dove ottiene un altro bronzo[9]. Durante la stagione 2014-2015 è vincitrice della Finale del Grand Prix Junior e dei Mondiali juniores.

Carriera seniorModifica

Stagione 2015-2016: campionessa europea e mondialeModifica

Durante la stagione 2015-2016 esordisce a livello senior vincendo ad ottobre l'Ondrej Nepela Trophy a Bratislava, una competizione della ISU Challenger Series. Nelle settimane successive fa il suo esordio nel Grand Prix vincendo la medaglia d'oro a Skate America, la medaglia d'argento nella Rostelecom Cup alle spalle della connazionale Elena Radionova e l'oro nella Finale Gran Prix, davanti alla giapponese Satoko Miyahara. All'età di sedici anni, è la quinta più giovane vincitrice del titolo.[10][11] Alla fine di dicembre ottiene il primo posto i campionati nazionali russi, stabilendo i nuovi record nazionali in tutti e tre i segmenti della gara.

 
Medvedeva durante il suo programma corto alla finale del Grand Prix 2016-17.

A gennaio 2016 ha vinto l'oro ai Campionati Europei tenutisi a Bratislava davanti alle connazionali Elena Radionova e Anna Pogorilaja e a marzo ha trionfato ai Campionati Mondiali di Boston superando l'americana Ashley Wagner e Anna Pogorilaja e stabilendo con 150,10 punti il nuovo record mondiale per il punteggio del programma libero.[9][12] È stata la prima pattinatrice nel singolo femminile a vincere i mondiali a livello senior l'anno dopo aver vinto i mondiali in categoria junior.[13]

Stagione 2016-2017: otto record del mondoModifica

La stagione successiva, Medvedeva ha difeso con successo i più importanti titoli vinti nella stagione precedente, prima fra tutti la finale del Grand Prix tenutasi a Marsiglia, in Francia. Nell'occasione, ha segnato un nuovo record del mondo per il punteggio del programma corto, con 79.21 punti. Con questa vittoria ha ripetuto l'impresa già portata a termine da Irina Slutskaya, Tara Lipinski, Yuna Kim, e Mao Asada di vincere due finali del Grand Prix consecutive. Ha difeso con successo anche il proprio titolo nazionale ai campionati russi, il titolo europeo e quello mondiale. Alla fine della stagione ha partecipato anche ad una gara a squadre, il World Team Trophy.

Complessivamente, durante la stagione 2016-17 Medvedeva ha segnato otto punteggi da record del mondo: due per il programma corto, tre per il libero e tre per il totale. Per tutta la stagione è rimasta imbattuta, vincendo l'oro a tutte le competizioni a cui ha preso parte.

Stagione 2017-2018: la stagione olimpicaModifica

Nella stagione 2017-18, stagione olimpica, Medvedeva ha debuttato all'Ondrej Nepela Trophy a Bratislava, in Slovacchia, vincendo il suo primo oro stagionale. A metà ottobre ha vinto la sua prima tappa del Grand Prix, la Cup of Russia, nonostante una caduta per lei inusuale sul doppio Axel.[14] Ha poi partecipato alla seconda tappa, l'NHK Trophy, che si é tenuta ad Osaka, in Giappone. Ha nuovamente vinto l'oro, ma di nuovo con una caduta, questa volta sul triplo Flip.[15] Date queste cadute e a causa anche di un dolore al piede destro di cui aveva cominciato a soffrire già prima della tappa di casa, la pattinatrice si è sottoposta a una risonanza magnetica che ha messo in evidenza una frattura al metatarso destro.[16] Medvedeva ha dovuto quindi ritirarsi dalla finale del Grand Prix, cedendo il posto alla giapponese Satoko Miyahara, e dai campionati nazionali, in entrambi i casi dovendo rinunciare a difendere il proprio titolo.[17] La federazione russa si è comunque detta disposta a mandarla ai giochi olimpici di Pyeongchang anche nonostante la mancata partecipazione alle gare di qualificazione, sulla base degli ottimi risultati ottenuti in competizione.[16]

 
Medvedeva durante il programma libero delle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang 2018.

Medvedeva è tornata a competere in gennaio, in occasione dei campionati europei di Mosca. Ha presentato due programmi puliti ma non perfetti, sporcando l'uscita dal doppio Axel nel programma corto e ricevendo una chiamata per un filo d'entrata poco chiaro nel triplo Lutz.[18] Classificatasi seconda in entrambi i segmenti di gara dietro alla compagna d'allenamenti Alina Zagitova, ha vinto la medaglia d'argento, trovandosi battuta per la prima volta dal novembre del 2015.[16][19]

Il 21 gennaio è stato confermato che Medvedeva avrebbe fatto parte delle pattinatrici invitate a Pyeongchang come Atleti Olimpici dalla Russia assieme a Zagitova e a Maria Sotskova.[20] Medvedeva ha fatto la sua prima apparizione alle Olimpiadi in occasione della gara a squadre, dove ha pattinato un programma corto pulito, migliorando il proprio miglior punteggio personale e quindi anche aggiornando anche il record del mondo, con 81.06 punti, e contribuendo quindi al secondo posto dei rappresentanti russi.[21] Nella competizione individuale ha poi conquistato una seconda medaglia d'argento, dietro alla connazionale Alina Zagitova. Nell'occasione, Medvedeva ha nuovamente migliorato il record del mondo nel programma corto, con 81.61 punti, ma il record è stato battuto cinque minuti dopo dalla connazionale, che ha ottenuto un punteggio di 82.92.[22]

Nonostante avesse inizialmente pianificato di partecipare ai campionati mondiali che si sarebbero tenuti un mese dopo i giochi olimpici, si è poi ritirata a causa di una frattura da stress al piede destro.[23]

Stagione 2018-2019: cambio d'allenatoreModifica

A partire dalla stagione 2018-2019, Medvedeva ha iniziato ad allenarsi in Canada, presso il Toronto Cricket, Skating & Curling Club, con Brian Orser. Ha iniziato la stagione partecipando alla competizione Autumn Classic International, classificandosi seconda dietro alla campionessa statunitense Bradie Tennell.[24] Ha poi preso parte alla prima tappa del Grand Prix a cui è stata assegnata, Skate Canada. Pur arrivando da favorita, si è classificata soltanto settima nel programma corto, anche di un salto in combinazione eseguito soltanto semplice. Intervistata, ha dichiarato che non le era mai capitato di mancare un salto a quel modo in competizione.[25] Ha comunque rimontato grazie al programma libero, riuscendo a piazzarsi sul podio, medaglia di bronzo. È stato il suo primo bronzo da quando ha cominciato a gareggiare in categoria senior. Davanti a lei, la giapponese Mako Yamashita, argento, e la connazionale Elizaveta Tuktamysheva, oro.[26]

Allenamento e tecnicaModifica

Dal 2008 comincia ad allenarsi all'Olympic Reserve Sports School no.37, che in seguito prende il nome di Sambo 70, con l'allenatrice con Eteri Tutberidze, allenatrice di numerose ragazze russe tra cui Yulia Lipnitskaya e Alina Zagitova.[8][27]

Il 7 maggio 2018, Medvedeva annuncia la decisione di trasferirsi a Toronto, in Canada, per allenarsi con Brian Orser, allenatore, tra gli altri, di Yuzuru Hanyu, Javier Fernandez e Yuna Kim.[28]

Medvedeva esegue la maggior parte dei salti con una mano sopra la testa, secondo la tecnica detta "Tano" (dal pattinatore Brian Boitano), o con due mani unite sopra la testa, tecnica chiamata "Rippon" (dal pattinatore Adam Rippon[29]). Esegue diversi salti in combinazione con il triplo toe-loop, ad esempio flip, salchow, lutz e loop, ed è conosciuta anche per essere in grado di eseguire combinazioni di tre o quattro salti tripli.

RecordModifica

  • Prima pattinatrice nella storia a superare gli 80 punti in un programma corto femminile, i 160 punti in un programma libero femminile e i 240 punti nel punteggio totale. (World Team Trophy 2017)[8]
  • Miglior punteggio nel programma corto femminile. Segnati quattro record: 79.21 punti alla finale del Grand Prix del 2016, 80.85 al World Team Trophy del 2017; 81.06 alla gara a squadre delle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang e 81.61 nella competizione individuale. Record battuto da Alina Zagitova nella stessa competizione.[4]
  • Miglior punteggio nel programma libero femminile. Segnati quattro record: ai campionati mondiali del 2016 (150.10 punti), ai campionati europei del 2017 (150.79), ai mondiali del 2017 (154.40) e al World Team Trophy del 2017 (160.46).[5]
  • Miglior punteggio totale in categoria femminile. Segnati tre record: ai campionati europei del 2017 (229.71), ai mondiali del 2017 (233.41) e al World Team Trophy del 2017 (241.31).[8]
  • Miglior punteggio nel programma corto femminile in categoria junior. Record battuto da Polina Tsurskaya al JGP Russia 2016. (campionati mondiali junior del 2015)[30]
  • Prima pattinatrice russa a difendere con successo il proprio titolo mondiale.[31]
  • Avendo vinto i suoi primi campionati mondiali a 16 anni e 4 mesi, è la più giovane pattinatrice ad aver vinto un titolo mondiale dopo Tara Lipinski nel 1997, che all'epoca non aveva ancora compiuto 15 anni. (Campionati mondiali del 2015)[32]
  • Prima pattinatrice nel singolo femminile a vincere i mondiali in categoria senior l'anno dopo aver vinto i mondiali junior.[13]

ProgrammiModifica

Programma corto Programma libero Esibizione
2018-19[33]
  • Orange Colored Sky di Natalie Cole, coreografia di David Wilson
2017-18[35]
2016-17
2015–2016


2014–2015
2013–2014
  • Ballet Russe
    di Frank Mills
  • Russian Gypsy Music
2012–2013
2011–2012
2010–2011
  • Tsyganochka
    (in russo: Цыганочка?)
  • Ekh raz, eshche raz
    (in russo: Эх раз, ещё раз?)
2009–2010

Risultati[9]Modifica

 
Evgenia Medvedeva sul podio della finale del Grand Prix del 2016.
 
Evgenia Medvedeva sul podio dei campionati europei del 2016.
 
Evgenia Medvedeva (al centro) a Skate America 2015.
Internazionali
Evento 2010-11 2011–12 2012–13 2013–14 2014–15 2015–16 2016-17 2017-18 2018-19
Olimpiadi
Campionati mondiali
Campionati europei
GP Finale Grand Prix WD
GP France
GP Rostelecom Cup
GP Skate America
GP Skate Canada
GP NHK Trophy
CS Nepela Trophy
CS Autumn Classic
Internazionali: Junior
Mondiali junior
JGP Finale
JGP Repubblica Ceca
JGP Francia
JGP Lettonia
JGP Polonia
Ice Star 1° J.
Nazionali
Campionati Russi WD
Campionati Russi Junior 12° 12°
GP = Grand Prix; JGP = Junior Grand Prix; J. = Junior; A = assegnata; WD = ritirata

NoteModifica

  1. ^ (EN) sito dell'ISU, Biografia, su isuresults.com.
  2. ^ a b Competition Results, su www.isuresults.com. URL consultato il 31 luglio 2017.
  3. ^ Personal Bests, su www.isuresults.com. URL consultato il 31 luglio 2017.
  4. ^ a b Progression Of Highest Scores, su www.isuresults.com. URL consultato il 31 luglio 2017.
  5. ^ a b Progression Of Highest Scores, su www.isuresults.com. URL consultato il 31 luglio 2017.
  6. ^ (RU) Евгения Медведева: «Мне нравится нерв, который возникает перед прокатом», su fsrussia.ru, 2 gennaio 2014. URL consultato il 20 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2014).
  7. ^ (RU) Фигуристка Медведева-Бабасян: дочь армянина и гордость России, su newsarmenia.am, 24 dicembre 2016. URL consultato il 19 settembre 2017.
  8. ^ a b c d e (RU) Евгения Медведева: «На злости и зависти далеко не уедешь», su fsrussia.ru, 4 agosto 2014. URL consultato il 20 settembre 2017.
  9. ^ a b c (EN) sito dell'ISU, Risultati, su isuresults.com.
  10. ^ (EN) Yevgenia Medvedeva wins Grand Prix Final; U.S. women miss medals, in OlympicTalk, 12 dicembre 2015. URL consultato il 3 giugno 2018.
  11. ^ (EN) Russia's Medvedeva prepares for 2016 Europeans | Golden Skate, in Golden Skate, 29 dicembre 2015. URL consultato il 3 giugno 2018.
  12. ^ (EN) Medvedeva, 16, wins world title with record free skate score, su sunherald.com (archiviato dall'url originale il 5 aprile 2016).
  13. ^ a b Classy Medvedeva bags world title on debut, in Reuters, Sun Apr 03 07:41:20 UTC 2016. URL consultato il 21 settembre 2017.
  14. ^ Risultati nel dettaglio, FS femminile Rostelecom Cup 2017-18 (PDF), su isuresults.com.
  15. ^ Risultati nel dettaglio - NHK Trophy 2017, programma libero femminile (PDF), su isuresults.com.
  16. ^ a b c Pattinaggio Artistico: piede fratturato Evgenia Medvedeva. Non si conoscono i tempi di recupero, in OA Sport. URL consultato il 21 gennaio 2018.
  17. ^ Pattinaggio artistico, Grand Prix 2017-2018: Evgenia Medvedeva rinuncia alle Finali di Nagoya, in OA Sport. URL consultato il 21 gennaio 2018.
  18. ^ isuresults.com, http://www.isuresults.com/results/season1718/ec2018/ec2018_Ladies_FS_Scores.pdf.
  19. ^ ISU European Figure Skating Championships 2018 - Ladies, su www.isuresults.com. URL consultato il 21 gennaio 2018.
  20. ^ | | Пхенчхан 2018 на Р-Спорте, su rsport.ria.ru. URL consultato il 3 giugno 2018.
  21. ^ Olympic Winter Games PyeongChang 2018 - Team Ladies, su www.isuresults.com. URL consultato l'11 febbraio 2018.
  22. ^ (RU) Russia's Zagitova beats Medvedeva’s short program world record at Olympics, in TASS. URL consultato il 24 febbraio 2018.
  23. ^ Медведева не выступит на чемпионате мира, 13 marzo 2018. URL consultato il 3 giugno 2018.
  24. ^ Pattinaggio artistico, Skate Canada 2018: Evgenia Medvedeva e Shoma Uno i favoriti. Poca concorrenza per James-Ciprès e Hubbel-Donohue, in OA Sport. URL consultato il 29 ottobre 2018.
  25. ^ (FR) Claudine Douville, Des Internationaux captivants, in RDS.ca. URL consultato il 29 ottobre 2018.
  26. ^ ISU GP 2018 Skate Canada International - Ladies, su www.isuresults.com. URL consultato il 29 ottobre 2018.
  27. ^ Ioana Visan, Absolute Skating, su www.absoluteskating.com. URL consultato il 3 giugno 2018.
  28. ^ Pattinaggio artistico, Evgenia Medvedeva lascia la sua allenatrice Eteri Tutberidze. Brian Orser sarà il nuovo coach, in OA Sport. URL consultato il 3 giugno 2018.
  29. ^ (EN) Figure Skater Adam Rippon Already Made Olympics History. Here Are 5 Things to Know About Him, su Time. URL consultato il 3 giugno 2018.
  30. ^ Highest Total Scores of Seasons, su www.isuresults.com. URL consultato il 20 settembre 2017.
  31. ^ (EN) Medvedeva's dominance builds huge expectations, su icenetwork.com. URL consultato il 20 settembre 2017.
  32. ^ (EN) World-record free launches Medvedeva to gold, su icenetwork.com. URL consultato il 21 settembre 2017.
  33. ^ Biography, su www.isuresults.com. URL consultato il 29 ottobre 2018.
  34. ^ Anna Watson on Twitter, in Twitter. URL consultato il 2 novembre 2018.
  35. ^ Biography, su www.isuresults.com. URL consultato il 21 ottobre 2017.
  36. ^ 1tv.ru, https://www.1tv.ru/sport/figurnoe-katanie-na-pervom/chempionat-evropy/evgeniya-medvedeva-zhenshiny-pokazatelnye-vystupleniya-chempionat-evropy-po-figurnomu-kataniyu-2018.
  37. ^ tbs.co.jp, http://www.tbs.co.jp/tbs-ch/item/s1772/.

Altri progettiModifica

  Portale Sport invernali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport invernali