Fußballclub Hansa Rostock

società calcistica tedesca
Fußballclub Hansa Rostock e.V.
Calcio Football pictogram.svg
F.C. Hansa Rostock Logo.svg
Hansa, Hanseaten, Kogge, Hansa-Kogge, Ostseestädter
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Three-striped flag (white-blue-white) with the second stripe thicker than the other ones.svg Bianco, blu
Inno FC Hansa, wir lieben Dich total
Puhdys
Dati societari
Città Rostock
Nazione Germania Germania
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Germany.svg DFB
Campionato 3. Liga
Fondazione 1965
Presidente Germania Robert Marien
Allenatore Germania Jens Härtel
Stadio Ostseestadion
(29.000 posti)
Sito web www.fc-hansa.de
Palmarès
Titoli nazionali 1 DDR-Oberliga
Trofei nazionali 1 FDGB Pokal
Si invita a seguire il modello di voce

Il Fußballclub Hansa Rostock e.V., meglio conosciuto come Hansa Rostock, è una società calcistica tedesca con sede nella città di Rostock, città del Meclemburgo-Pomerania Occidentale. Dalla stagione 2014-2015 milita nella 3. Liga, la terza divisione del calcio tedesco.

StoriaModifica

I primi anni e l'epoca della DDRModifica

Il club venne fondato il 28 dicembre 1965, quando la sezione calcio dell'SC Empor Rostock venne resa indipendente dalla società sportiva di appartenenza, in base a un programma sostenuto dal governo che creò undici "squadre centrali" che avrebbero fatto crescere giovani talenti e dato alla nazionale di calcio della Germania Est una costante fornitura di giocatori di alta qualità.

L'SC Empor Rostock in origine giocò come Empor Lauter in una piccola cittadina mineraria della Sassonia, vicino al confine con la Cecoslovacchia. Il Lauter ebbe un successo inaspettato e nel 1954 attirò l'attenzione del politico Harry Tisch, che decise che la sua città meritava una squadra decente che giocasse nell'appena completato Ostseestadion, e semplicemente ordinò che la squadra venisse trasferita a Rostock, nonostante le inutili proteste della popolazione locale. Questo era un evento comune nel calcio della Germania Est, e le squadre venivano regolarmente ribattezzate, smantellate o spostate da città a città, secondo i desideri di importanti funzionari comunisti.

I calciatori trassero il massimo dalle nuove circostanze e goderono di un certo successo per il resto degli anni 1950 e negli anni 1960. La squadra trapiantata finì per essere vicecampione della Germania Est per tre stagioni consecutive della DDR-Oberliga, dal 1962 al 1964, e fece quattro apparizioni nella finale di Coppa della Germania Est. Sfortunatamente, non furono in grado di aggiudicarsi nessun titolo. Il club venne ribattezzato Hansa Rostock dopo la sua separazione dall'SC Empor nel 1965, come tributo allo storico ruolo della città nella Lega Anseatica delle città portuali della Germania settentrionale.

Negli anni 1970 la squadra finiva costantemente nella seconda parte della classifica e venne retrocessa in seconda divisione, nella DDR-Liga, Staffel A, per una sola stagione in tre diverse occasioni alla fine del decennio. Tornò nella massima divisione negli anni 1980. Soltanto con la riunificazione del paese e la fine del predominio quasi assoluto esercitato da Dynamo Dresda, Magdeburgo, Lipsia e Dynamo Berlino, l'Hansa riuscì a portarsi alla ribalta della Oberliga.

I primi anni dopo l'unificazione e la BundesligaModifica

Riunificatasi la Germania nel 1990, la lega calcistica della Germania Est si sciolse nella struttura della DFB. Il campionato di Oberliga venne mantenuto in vita per un'ulteriore stagione, sia pur assimilato nei ranghi della DFB come NOFV Oberliga Nordost oppure Regionalliga Nordost (terza divisione a livello nazionale). I piazzamenti delle varie squadre avrebbero poi contribuito alla loro ridistribuzione nelle prime tre serie calcistiche tedesche. L'Hansa Rostock, schierando tra l'altro l'americano Paul Caligiuri, vinse il campionato e conquistò un posto nella Bundesliga, portata da 18 a 20 squadre nella stagione 1991-1992 per fare posto a due squadre dell'ex Germania Est. L'altra squadra fu la Dinamo Dresda, che lottò fino all'ultimo per il successo trascinata dalle reti di Thorsten Gutschow. L'Hansa conquistò anche l'ultima edizione della FDGB Pokal, con una vittoria per 1 a 0 sull'FC Stahl Eisenhüttenstadt, comunque ammesso alla Coppa delle Coppe. L'Hansa non fu in grado di rimanere nella nuova realtà della Bundesliga e fu retrocesso dopo aver terminato a un solo punto dalla salvezza dopo lunga lotta con il Wattenscheid. Tre stagioni di attesa nella Zweite Bundesliga riportarono il club nella massima divisione per la stagione 1995-1996. Nei dieci anni passati nella Bundesliga, il miglior risultato sarebbero stati due sesti posti. Nonostante abbia terminato spesso nella seconda parte della classifica, la squadra continuò ad essere l'unica tra quelle dell'ex Germania Est ad essere in grado di sfidare risolutamente i più ricchi club dell'ovest.

Nella prima parte del campionato 2004-2005 l'Hansa ottenne una vittoria e cinque pareggi in 17 incontri. Non fu in grado di recuperare e a fine campionato venne retrocessa, lasciando l'ex DDR senza un club nella massima divisione per la prima volta dalla riunificazione. Come altre squadre della ex Germania Est, fu vittima della dura realtà economica, mentre le più ricche e consolidate squadre dell'ovest acquistarono i giocatori dell'est di maggior talento in cambio dei soldi necessari alla sopravvivenza finanziaria. Stefan Beinlich e Oliver Neuville furono due dei giocatori dell'Hansa ceduti a squadre dell'ovest in cambio di soldi.

Nella stagione 2006-2007 l'Hansa si è piazzata seconda in Zweite Bundesliga ed è stata promossa in massima serie, da cui è retrocessa subito, piazzandosi penultima.

Al termine della stagione 2009-2010, dopo la sconfitta nello spareggio promozione/retrocessione contro l'Ingolstadt 04, è scesa in 3. Liga, terza serie nazionale. Tuttavia, dopo appena un anno di purgatorio l'Hansa Rostock ottenne la promozione in Zweite Bundesliga. Nella stagione 2011-2012 si classificò all'ultimo posto, retrocedendo nuovamente in 3. Liga, dove nella stagione seguente chiuse in una posizione di medio-bassa classifica.

CuriositàModifica

  • L'inno ufficiale dell'Hansa Rostock “FC Hansa, wir lieben Dich total” (Hansa FC, ti amiamo completamente), registrato nel 1995, è opera del gruppo dei Puhdys.
  • Il 1º dicembre 2002 l'Hansa divenne la prima squadra a schierare sei giocatori stranieri, tutti provenienti dalla stessa nazione, in un incontro di Bundesliga (Prica, Lantz, Wibran, Jakobsson, Arvidsson e Person – tutti svedesi).
  • Nel 2005, il club riuscì con successo a far causa a tre streakers che rovinarono un incontro del 2003 contro l'Hertha Berlino, per recuperare i 20.000 Euro di multa affibbiati dalla federazione calcistica della Germania per non essere riuscito a mantenere un adeguato servizio di sicurezza sul proprio campo.

CronistoriaModifica

Cronistoria del Fußballclub Hansa Rostock
Finalista nella FDGB Pokal.

  Retrocesso in DDR-Liga
  • 1975-76 · 1º DDR-Liga.
  Promosso in DDR-Oberliga.
  Retrocesso in DDR-Liga
  • 1977-78 · 1º DDR-Liga.
  Promosso in DDR-Oberliga.
  Retrocesso in DDR-Liga
  • 1979-80 · 1º DDR-Liga.
  Promosso in DDR-Oberliga.

  Retrocesso in DDR-Liga
  • 1986-87 · 1º DDR-Liga.
  Promosso in DDR-Oberliga.
Finalista nella FDGB Pokal.
Eliminato nel primo turno di Coppa UEFA.

  • 1990-91   Campione della Germania Est (1º titolo).
Vince la   FDGB Pokal (1º titolo).
  Retrocesso in 2. Bundesliga
Eliminato nel primo turno di Coppa dei Campioni.
  Promosso in Bundesliga.
Eliminato nel terzo turno di Coppa Intertoto.

  Retrocesso in 2. Bundesliga.
  Promosso in Bundesliga.
  Retrocesso in 2. Bundesliga.
  Retrocesso in 3. Liga

  Promosso in 2. Bundesliga.
  Retrocesso in 3. Liga

Colori e simboliModifica

ColoriModifica

Il colore della maglia dell'Hansa Rostock è il blu, mentre i pantaloncini sono bianchi e i calzettoni sono blu.

Simboli ufficialiModifica

StemmaModifica

Il simbolo dell'Hansa Rostock è composto da un cerchio con all'interno una nave rossa, che contiene la scritta "F.C. HANSA", e la vela blu.

StruttureModifica

StadioModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Ostseestadion.

Dal 1954 il club disputa le proprie gare interne nell'Ostseestadion (lo "Stadio del Mar Baltico"), noto anche come "DKB-Arena", che sorge a Rostock e che può ospitare 29.000 spettatori. Venne costruito con la partecipazione di diverse centinaia di cittadini della città, che diedero il loro aiuto gratuitamente.

Allenatori e presidentiModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del F.C. Hansa Rostock

GiocatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del F.C. Hansa Rostock

Vincitori di titoliModifica

Calciatori campioni olimpici di calcio

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1990-1991
1990-1991
1994-1995
  • Campionato tedesco Indoor: 1
1998

Competizioni internazionaliModifica

1968

Competizioni giovaniliModifica

2009-2010

Altri piazzamentiModifica

Secondo posto: 1955, 1961-1962, 1962-1963, 1963-1964, 1967-1968
Finalista: 1954-1955, 1957, 1960, 1966-1967, 1986-1987
Semifinalista: 1961-1962, 1965-1966, 1969-1970, 1987-1988
Semifinalista: 1999-2000
Semifinalista: 1991
Secondo posto: 2006-2007
Secondo posto: 2010-2011

Statistiche e recordModifica

Partecipazione ai campionati e ai tornei internazionaliModifica

Campionati nazionaliModifica

Nella sua storia il club ha vinto l'ultima edizione della DDR-Oberliga, quella del 1990-1991. Per questo motivo è stato ammesso, in seguito alla riunificazione tedesca, direttamente in Bundesliga; qui il miglior risultato ottenuto è il sesto posto finale, a cui è giunto in 2 occasioni, nell'edizione 1995-1996 e in quella del 1997-1998.

Dalla stagione 1965-1966 alla 2020-2021 compresa il club ha ottenuto le seguenti partecipazioni ai campionati nazionali[1]:

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Bundesliga 12 1991-1992 2007-2008 34
NOFV-Oberliga 1 1990-1991
DDR-Oberliga 21 1965-1966 1989-1990
2. Bundesliga 8 1992-1993 2011-2012 13
DDR-Liga 5 1975-1976 1986-1987
3. Liga 9 2012-2013 2020-2021 9

Tornei internazionaliModifica

Nei tornei internazionali il club ha totalizzato 3 partecipazioni, senza mai superare il turno.

Alla stagione 2020-2021 il club ha ottenuto le seguenti partecipazioni ai tornei internazionali:

Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione
Coppa dei Campioni/UEFA Champions League 1 1991-1992
Coppa UEFA/UEFA Europa League 1 1989-1990
Coppa Intertoto 1 1998

TifosiModifica

Secondo uno studio, l'FC Hansa Rostock si è piazzato quarto in Germania – dietro a Bayern Monaco, Borussia Dortmund e Schalke 04 – in termini di numero di tifosi. Attualmente conta circa 3,8 milioni di sostenitori ed è il club di maggior successo dell'ex Germania Est.

OrganicoModifica

Rosa 2020-2021Modifica

Aggiornata all'8 ottobre 2020.

N. Ruolo Giocatore
1   P Markus Kolke  
3   D Julian Riedel
4   D Damian Roßbach
6   C Björn Rother
7   D Nico Neidhart
8   C Bentley Baxter Bahn
9   A Erik Engelhardt
10   C Korbinian Vollmann
11   C Aaron Herzog
14   D Max Reinthaler
16   D Nils Butzen
17   C Gian Luca Schulz
N. Ruolo Giocatore
18   A John Verhoek
19   C Manuel Farrona-Pulido
20   C Lukas Scherff
21   C Nik Omladič
22   P Luis Klatte
23   D Sven Sonnenberg
24   C Jan Löhmannsröben
25   C Oliver Daedlow
27   C Luca Horn
28   C Maurice Litka
30   P Ben Voll
39   A Pascal Breier

NoteModifica

  1. ^ (EN) Recent History, in abseits-soccer.com. URL consultato il 28 agosto 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN131186823 · GND (DE10146090-9 · WorldCat Identities (ENviaf-131186823