Gran Premio di Spagna 2021

Spagna Gran Premio di Spagna 2021
1039º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 4 di 22 del Campionato 2021
Formula1 Circuit Catalunya 2021.svg
Data 9 maggio 2021
Nome ufficiale LXIII Aramco Gran Premio de España
Luogo Circuito di Catalogna
Percorso 4,675 km / 2,904 US mi
Pista permanente
Distanza 66 giri, 308,424 km/ 191,645 US mi
Clima Nuvoloso
Risultati
Pole position Giro più veloce
Regno Unito Lewis Hamilton Paesi Bassi Max Verstappen
Mercedes in 1'16"741 Red Bull Racing-Honda in 1'18"149
(nel giro 62)
Podio
1. Regno Unito Lewis Hamilton
Mercedes
2. Paesi Bassi Max Verstappen
Red Bull Racing-Honda
3. Finlandia Valtteri Bottas
Mercedes

Il Gran Premio di Spagna 2021 è stata la quarta prova della stagione 2021 del campionato mondiale di Formula 1. La gara si è corsa domenica 9 maggio sul circuito di Catalogna a Montmeló ed è stata vinta dal britannico Lewis Hamilton su Mercedes, al novantottesimo successo nel mondiale; Hamilton ha preceduto all'arrivo l'olandese Max Verstappen su Red Bull Racing-Honda e il suo compagno di squadra, il finlandese Valtteri Bottas.

VigiliaModifica

Sviluppi futuriModifica

La Williams annuncia l'ingaggio di James Bower, dopo 14 anni di esperienza in McLaren, che diviene il nuovo direttore commerciale della scuderia acquistata dal fondo di investimento Dorilton Capital. Tim Hunt invece passa ad occupare la carica di Chief Marketing Officer.[1]

Gli organizzatori del Gran Premio di Monaco, in programma il successivo 23 maggio, dopo che nelle settimane precedenti avevano annunciato la presenza degli spettatori sugli spalti tra il 40 ed il 50% della capienza complessiva,[2] confermano che l'evento avrà massimo 7 500 spettatori per le qualifiche e la gara e 3 000 per le prove libere.[3]

Cyril Abiteboul, ex team principal dell'ex scuderia malese Caterham e della Renault, rinominata da questa stagione in Alpine, diviene nuovo consulente del gruppo Mecachrome, azienda che assembla le power unit francesi.[4]

Dopo che nelle settimane precedenti la Red Bull Racing aveva annunciato Ben Hodgkinson, Head of Mechanical Engineering da 20 anni alla Mercedes, che sarà il direttore tecnico del reparto motori, la scuderia austriaca annuncia che altri cinque motoristici della scuderia anglo-tedesca passano alla sede di Milton Keynes. Steve Blewett sarà il nuovo direttore di produzione della power unit; Omid Mostaghimi sarà il responsabile dell’elettronica e del sistema di recupero dell'energia dei propulsori; Pip Clode sarà a capo della progettazione meccanica di questo componente; Anton Mayo sarà il responsabile della progettazione dell’unità di controllo elettronico; Steve Brodie sarà il leader del gruppo addetto alle operazioni di questo componente.[5]

Aspetti tecniciModifica

Da questa edizione del Gran Premio, la gara viene corsa su una leggera diversa configurazione della pista, dopo i lavori svoltisi nel corso della pausa invernale. La curva 10 del tracciato, nota come La Caixa, è stata infatti ampliata in uscita.[6] La nuova conformazione della curva richiama già quella precedentemente usata tra le stagioni 1991 e 2003. La modifica al layout della pista è stata realizzata per migliorare le condizioni di sicurezza sia nelle gare automobilistiche che in quelle motociclistiche.[7] Il tracciato presenta adesso una lunghezza di 4 675 km.[8] La nuova configurazione della pista non ottiene l'apprezzamento del pilota della Mercedes Lewis Hamilton, secondo il quale questa curva, così veloce, non favorirebbe i sorpassi in gara.[9]

Per questa gara, la Pirelli, fornitrice unica degli pneumatici, porta gomme di mescola C1, C2 e C3, le più dure della gamma tra quelle disponibili.[10]

La Federazione Internazionale dell'Automobile stabilisce, per questa gara, due zone di attivazione del Drag Reduction System: la prima lungo il rettilineo principale, con punto per la determinazione del distacco fra piloti posto prima dell'ultima curva, mentre la seconda zona è indicata tra la curva 9 (Campsa) e la curva 10 (La Caixa), con detection point fissato prima della curva 9.[8]

La Federazione stabilisce che se un pilota va largo alle prime due curve quest'ultimo, prima di rientrare in pista in condizioni di sicurezza, dovrà passare alla sinistra del paletto posizionato nella via di fuga. Non rispettando questa istruzione il tempo di percorrenza sul giro sarà cancellato dai commissari sportivi.[11] Se un pilota, durante il suo giro veloce, esce di pista nell'ultima parte del tracciato, tra la curva 13 e la curva 15, vedrà il suo giro e quello successivo invalidati.[12]

Le sequenza di cordoli installati all'apice della curva 8 sono stati estesi fino all'uscita della curva 7 (TV3). La parte posteriore del cordolo alla curva 13 (Europcar) è stata arretrata, da fornire un graduale passaggio delle vetture.[13]

Prima dell'inizio della prima sessione di prove libere del venerdì i meccanici della vettura di Nikita Mazepin e di quella di Mick Schumacher sostituiscono l'impianto di scarico, montando, in entrambi i casi, la seconda unità. I due piloti non sono penalizzati sulla griglia di partenza perché le unità montante rientrano tra le otto disponibili per tutta la stagione.[14]

Aspetti sportiviModifica

Il Gran Premio torna nella sua collocazione classica nel calendario, nel mese di maggio, dopo che l'edizione del 2020 fu disputata nel mese di agosto, in quanto l'evento fu posticipato più avanti nel corso della stagione a causa delle problematiche legate alla pandemia di COVID-19.[15] Il contratto per la disputa di questa edizione della gara è stato firmato solo nello scorso mese di gennaio.[16]

I test invernali erano inizialmente programmati su questo circuito come nelle ultime stagioni, dal 2 al 4 marzo. A seguito del rinvio dell'inizio del campionato, con il Gran Premio d'Australia, la prima gara della stagione, posticipato a novembre a causa della pandemia di COVID-19, le squadre hanno concordato di svolgere i test per la prima volta a Sakhir, dal 12 al 14 marzo, due settimane prima del nuovo inizio della stagione programmato con il Gran Premio del Bahrein.[17]

L'evento, come l'ultima edizione del 2020, si disputa a porte chiuse a causa della pandemia di COVID-19, come la precedente gara corsa una settimana prima a Portimão in occasione del Gran Premio del Portogallo. Le tribune, comunque, vedono la presenza di 1 000 dipendenti del circuito.[18] Il Gran Premio del Bahrein, la gara inaugurale del campionato, è stato corso invece con la presenza degli spettatori sugli spalti, ma solo quelli che hanno ricevuto il vaccino anti COVID-19 o che sono guariti dal SARS-CoV-2.[19]

Il pilota olandese della Red Bull Racing Max Verstappen disputa il suo centesimo Gran Premio con la scuderia di Milton Keynes.[20]

L'israeliano Roy Nissany prende il posto di George Russell alla Williams, nel corso della prima sessione di prove libere del venerdì.[21] Il polacco Robert Kubica, invece, sostituisce Kimi Räikkönen all'Alfa Romeo Racing.[22]

L'ex pilota di Formula 1, il britannico Derek Warwick, è nominato commissario aggiunto per la gara. Ha svolto già in passato tale funzione, l'ultima al Gran Premio di Turchia 2020. Il Gran Premio turco fu aggiunto al calendario della passata stagione dalla FIA per rimpiazzare Gran Premi precedentemente annullati o posticipati a causa della pandemia di COVID-19. Il Gran Premio tornò ad essere presente come appuntamento del campionato mondiale di Formula 1 per la prima volta dalla stagione 2011. Per questo Gran Premio, come il precedente, è la casa automobilistica tedesca Mercedes a fornire la safety car e la medical car.[23]

ProveModifica

ResocontoModifica

Il più rapido della sessione mattutina del venerdì è il finlandese Valtteri Bottas, che fa meglio di 33 millesimi di Max Verstappen, e di un decimo dall'altro pilota della Mercedes, Lewis Hamilton. Alle spalle del campione del mondo c'è il connazionale Lando Norris, posizionato davanti alle due Ferrari. Le monoposto italiane hanno ottenuto i loro tempi con gomme a mescola media.

La sessione è stata interrotta con bandiera rossa, dopo l'uscita di pista di Robert Kubica, alla staccata della nuova curva 10. Nella sabbia è terminato anche il pilota della Haas Nikita Mazepin.[24]

Sono stati due i tempi cancellati ai piloti per non aver rispettato le istruzioni stabilite dal direttore di gara, in quanto andati larghi alla seconda curva non passando alla sinistra del paletto posizionato nella via di fuga. Si sono visti cancellare il tempo Carlos Sainz Jr. e Charles Leclerc.[25]

Nella seconda sessione del venerdì le Mercedes hanno confermato la loro velocità. In questa sessione il più veloce è Hamilton, che batte il compagno di scuderia di poco più di un decimo. Alle loro spalle si è piazzato Leclerc, il più rapido nell'ultimo settore di pista. La vettura si è dimostrata competitiva, pur con una temperatura dell'asfalto che ha superato i 40 °C. Sainz Jr., invece, ha chiuso solo con l'ottavo tempo, dopo aver danneggiato il fondo della vettura, essendo passato sopra un cordolo.

Le Red Bull Racing sono parse in maggiore difficoltà, con il nono e decimo tempo, e non sono state capaci di chiudere positivamente i loro tentativi veloci. Verstappen, finito sull'erba durante un suo tentativo di simulazione di gara e avendo rotto l'ala anteriore in un'escursione di pista, ha commesso anche un errore alla curva 10, nel corso del suo giro rapido.[26]

Prima dell'inizio della terza sessione di prove libere del sabato i meccanici della vettura di Fernando Alonso e di quella di Esteban Ocon sostituiscono l'impianto di scarico, montando, rispettivamente, la quarta e la terza unità. I due piloti non sono penalizzati sulla griglia di partenza perché le unità montante rientrano tra le otto disponibili per tutta la stagione.[27]

L'ultima sessione di prove libere è ad appannaggio di Verstappen, che è anche l'unico pilota capace di chiudere il giro in meno di un minuto e diciotto secondi. Il pilota olandese, che in questa occasione aveva gomme morbide, ha preceduto di due decimi Hamilton, che ha ottenuto il tempo nella prima fase della sessione, su una pista che comunque è andata migliorando col passare del tempo.

Le Ferrari hanno confermato la loro velocità, sul giro secco, conquistando il quarto e quinto tempo, facendo segnare così un rilievo cronometrico migliore di quello degli altri due piloti di Mercedes e Red Bull. Ha impressionato anche Kimi Räikkönen, che ha chiuso col nono tempo e, a lungo, ha conservato la miglior prestazione nel primo settore di pista.[28]

RisultatiModifica

Nella prima sessione del venerdì[29] si è avuta questa situazione:

Pos Pilota Costruttore Tempo Gap Giri
1 77   Valtteri Bottas   Mercedes 1'18"504 25
2 33   Max Verstappen   Red Bull Racing-Honda 1'18"537 +0"033 19
3 44   Lewis Hamilton   Mercedes 1'18"627 +0"123 22

Nella seconda sessione del venerdì[30] si è avuta questa situazione:

Pos Pilota Costruttore Tempo Gap Giri
1 44   Lewis Hamilton   Mercedes 1'18"170 32
2 77   Valtteri Bottas   Mercedes 1'18"309 +0"139 31
3 16   Charles Leclerc   Ferrari 1'18"335 +0"165 28

Nella sessione del sabato mattina[31] si è avuta questa situazione:

Pos Pilota Costruttore Tempo Gap Giri
1 33   Max Verstappen   Red Bull Racing-Honda 1'17"835 11
2 44   Lewis Hamilton   Mercedes 1'18"070 +0"235 14
3 16   Charles Leclerc   Ferrari 1'18"308 +0"473 17

QualificheModifica

ResocontoModifica

La sessione di qualifica viene posticipata di 10 minuti, per permettere ai commissari di sistemare alcune barriere di protezione, danneggiate durante la gara di Formula 3 europea regionale, evento di contorno alla Formula 1, che fa tappa sulla stessa pista.

Nei primi minuti la classifica vede il dominio di Red Bull Racing, che montano subito gomme morbide, e Mercedes, che montano gomme a mescola media. Il più rapido è Bottas, che sfiora di poco il minuto e diciotto netto sul giro. Tra i primi s'inseriscono anche le Ferrari: Sainz Jr. è terzo, mentre Charles Leclerc è quinto, staccato entrambi di pochi decimi dal tempo del finlandese. In seguito Pierre Gasly scala terzo, e anche Pérez si pone a meno di due decimi dal tempo di Bottas.

Le vetture sono molto vicine, e molti piloti si rilanciano negli ultimi istanti della sessione. Räikkönen coglie, come nelle libere del mattino, il miglior tempo provvisorio nel primo settore, ma ciò non gli basta per superare la Q1. Lando Norris, che si trova in posizione di classifica pericolosa, stampa il miglior tempo di sessione. Anche George Russell trova un tempo valido per il passaggio alla fase successiva, eliminando Yuki Tsunoda per pochi millesimi. Il giapponese è staccato di meno di otto decimi dal miglior tempo della sessione, che viene mantenuto, fino alla fine, da Norris. Oltre al pilota della Scuderia AlphaTauri e a Räikkönen, sono eliminati i piloti della Haas e Nicholas Latifi.

In Q2 tutti i piloti decidono di montare gomme morbide. Verstappen è il primo pilota a scendere sotto il minuto e diciassette secondi sul giro, staccando di mezzo secondo Bottas. Si trova in difficoltà, invece, l'altro pilota della Red Bull, Pérez, che risulterebbe tra i non qualificati alla fase decisiva, anche se la distanza tra Sainz Jr., quinto, e Sebastian Vettel, tredicesimo, è di soli due decimi. Nella fase finale della sessione Hamilton batte il tempo di Bottas che, a sua volta, batte ancora il compagno, ma con entrambi i piloti della Mercedes che non riescono a limare il tempo ottenuto da Verstappen. Non passano alla sessione decisiva i due piloti dell'Aston Martin, Gasly, Antonio Giovinazzi e Russell.

In Q3 il tempo di Leclerc è battuto da Sainz Jr. e Daniel Ricciardo. In seguito prende il comando Hamilton, che precede di 36 millesimi Verstappen e di poco più di un decimo Bottas. Pérez, invece, rovina la sua prestazione con un testacoda. Con i secondi tentativi la pista sembra peggiorare, tanto che nessuno dei primi tre piloti è capace di ottenere una prestazione migliore. Leclerc, che monta gomme nuove, scala quarto, mentre Pérez chiude con l'ottavo tempo. Hamilton conquista la sua centesima pole position in una gara valida per il mondiale di Formula 1. Per il britannico è la sesta partenza al palo conquistata al Gran Premio di Spagna, la nona consecutiva per la Mercedes su questo tracciato.[32]

Al termine delle qualifiche Nikita Mazepin e Lando Norris vengono convocati dai commissari sportivi in quanto il pilota russo della Haas ha ostacolato il britannico della McLaren alla curva 14, durante la Q1.[33][34] I commissari sportivi decidono di penalizzare di tre posizioni sulla griglia di partenza e di un punto sulla superlicenza il pilota russo. La penalizzazione non ha effetto pratico visto che Nikita Mazepin si è qualificato in ultima posizione.[35]

RisultatiModifica

Nella sessione di qualifica[36] si è avuta questa situazione:

Pos Pilota Costruttore Q1 Q2 Q3 Griglia
1 44   Lewis Hamilton   Mercedes 1'18"245 1'17"166 1'16"741 1
2 33   Max Verstappen   Red Bull Racing-Honda 1'18"090 1'16"922 1'16"777 2
3 77   Valtteri Bottas   Mercedes 1'18"005 1'17"142 1'16"873 3
4 16   Charles Leclerc   Ferrari 1'18"041 1'17"717 1'17"510 4
5 31   Esteban Ocon   Alpine-Renault 1'18"281 1'17"743 1'17"580 5
6 55   Carlos Sainz Jr.   Ferrari 1'18"205 1'17"656 1'17"620 6
7 3   Daniel Ricciardo   McLaren-Mercedes 1'18"264 1'17"719 1'17"622 7
8 11   Sergio Pérez   Red Bull Racing-Honda 1'18"203 1'17"669 1'17"701 8
9 4   Lando Norris   McLaren-Mercedes 1'17"821 1'17"696 1'18"010 9
10 14   Fernando Alonso   Alpine-Renault 1'18"281 1'17"966 1'18"147 10
11 18   Lance Stroll   Aston Martin-Mercedes 1'18"241 1'17"974 N.D. 11
12 10   Pierre Gasly   AlphaTauri-Honda 1'18"190 1'17"982 N.D. 12
13 5   Sebastian Vettel   Aston Martin-Mercedes 1'18"289 1'18"079 N.D. 13
14 99   Antonio Giovinazzi   Alfa Romeo Racing-Ferrari 1'18"549 1'18"356 N.D. 14
15 63   George Russell   Williams-Mercedes 1'18"445 1'19"154 N.D. 15
16 22   Yuki Tsunoda   AlphaTauri-Honda 1'18"556 N.D. N.D. 16
17 7   Kimi Räikkönen   Alfa Romeo Racing-Ferrari 1'18"917 N.D. N.D. 17
18 47   Mick Schumacher   Haas-Ferrari 1'19"117 N.D. N.D. 18
19 6   Nicholas Latifi   Williams-Mercedes 1'19"219 N.D. N.D. 19
20 9   Nikita Mazepin[37]   Haas-Ferrari 1'19"807 N.D. N.D. 20[38]
Tempo limite 107%: 1'23"268

In grassetto sono indicate le migliori prestazioni in Q1, Q2 e Q3.

GaraModifica

ResocontoModifica

In partenza Max Verstappen passa, alla staccata della prima curva, Lewis Hamilton, conquistando il comando della gara. Alle sue spalle anche Valtteri Bottas deve cedere il passo a Charles Leclerc. La classifica vede poi Daniel Ricciardo, Sergio Pérez, Esteban Ocon e Carlos Sainz Jr..

Al settimo giro si ferma, all'uscita della curva 10, Yuki Tsunoda, della Scuderia AlphaTauri, in posizione pericolosa, tanto che la direzione di gara è costretta a inviare in pista la vettura di sicurezza. Uno dei pochi piloti a optare per il cambio gomme è Antonio Giovinazzi, ma la sua sosta è lunga in quanto uno degli pneumatici è sgonfio, costringendo l'Alfa Romeo Racing a sostituire tutto il treno di gomme già preparato.

Alla ripartenza la classifica rimane immutata, anche se Leclerc tenta di passare Hamilton, alla prima curva, ma senza riuscire ad affiancare il britannico. Verstappen, al quindicesimo giro, gode di un margine di 1"1 su Hamilton, 5"4 su Leclerc, 6"6 su Bottas e 11"3 su Ricciardo. Tra il ventunesimo e ventiduesimo giro molti piloti effettuano la loro sosta, montando tutti gomme di mescola media. Al ventitreesimo passaggio si fermano Bottas, Ocon e Norris, mentre il giro seguente è il turno di Verstappen. L'olandese, al rientro in pista, si trova davanti il compagno di scuderia Pérez, che gli lascia strada. Anche Ricciardo effettua il suo pit stop, al venticinquesimo giro.

Al comando c'è Hamilton, seguito da Leclerc e Verstappen, staccato di oltre 19 secondi. Pérez si ferma al ventisettesimo giro, rientrando in gara ottavo. Ancora un giro e anche Hamilton e Leclerc entrano ai box, optando, come i piloti che li hanno preceduti, per le coperture medie. Il britannico rientra in gara alle spalle di Verstappen. Dopo le soste, Bottas ha preso la terza posizione a Leclerc. Al quinto posto si trova Ricciardo, poi Pérez e Sainz Jr..

Hamilton sembra potersi avvicinare a Verstappen. A sorpresa, al quarantaduesimo giro, la Mercedes richiama ai box il britannico: il campione del mondo monta gomme medie, rientra in pista terzo, staccato di oltre 22 secondi dalla vetta. Al quarantacinquesimo passaggio Pérez prende la quinta piazza a Ricciardo.

Giro dopo giro Hamilton riduce prima il distacco da Bottas, superandolo al cinquantaduesimo giro, poi su Verstappen. Il finlandese si ferma poco dopo per la seconda sosta, per cercare il giro veloce. Bottas rientra in gara alle spalle di Leclerc, che però deve cedere il terzo posto temporaneo, dopo quattro giri. Il sorpasso al comando avviene al cinquantanovesimo giro. Anche l'olandese segue la stessa scelta di Bottas: entra ai box, per montare gomme morbide, e cercare il giro veloce che attribuisce il punto supplementare. Il pilota della Red Bull Racing lo fa suo al sessantaduesimo giro.

Hamilton si impone, per la novantottesima volta in un Gran Premio valido quale prova del campionato mondiale. Completano il podio Verstappen e Bottas. I primi tre classificati ripropongono lo stesso identico podio dell'edizione 2020: tale evento si era verificato solo per le edizioni 1964 e 1965 del Gran Premio di Gran Bretagna (con Jim Clark primo, Graham Hill secondo e John Surtees terzo), per le edizioni 1998 e 1999 dello stesso Gran Premio di Spagna (con Mika Häkkinen primo, David Coulthard secondo e Michael Schumacher terzo) e per le edizioni 2012 e 2013 del Gran Premio del Bahrein (con Sebastian Vettel primo, Kimi Räikkönen secondo e Romain Grosjean terzo). Curiosamente Hamilton, Verstappen e Bottas avevano già stabilito questo primato nelle edizioni 2018 e 2019 della gara ma con il finlandese davanti all'olandese.[39]

Sono stati tre i tempi cancellati ai piloti per non aver rispettato le istruzioni stabilite dal direttore di gara, in quanto andati larghi alla seconda curva non passando alla sinistra del paletto posizionato nella via di fuga. Si sono visti cancellare il tempo Nikita Mazepin, Fernando Alonso e Lance Stroll.[40]

RisultatiModifica

I risultati del Gran Premio[41] sono i seguenti:

Pos Pilota Costruttore Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 44   Lewis Hamilton   Mercedes 66 1h33'07"680 1 25
2 33   Max Verstappen   Red Bull Racing-Honda 66 +15"841 2 19
3 77   Valtteri Bottas   Mercedes 66 +26"610 3 15
4 16   Charles Leclerc   Ferrari 66 +54"616 4 12
5 11   Sergio Pérez   Red Bull Racing-Honda 66 +1'03"671 8 10
6 3   Daniel Ricciardo   McLaren-Mercedes 66 +1'13"768 7 8
7 55   Carlos Sainz Jr.   Ferrari 66 +1'14"670 6 6
8 4   Lando Norris   McLaren-Mercedes 65 +1 giro 9 4
9 31   Esteban Ocon   Alpine-Renault 65 +1 giro 5 2
10 10   Pierre Gasly   AlphaTauri-Honda 65 +1 giro 12 1
11 18   Lance Stroll   Aston Martin-Mercedes 65 +1 giro 11
12 7   Kimi Räikkönen   Alfa Romeo Racing-Ferrari 65 +1 giro 17
13 5   Sebastian Vettel   Aston Martin-Mercedes 65 +1 giro 13
14 63   George Russell   Williams-Mercedes 65 +1 giro 15
15 99   Antonio Giovinazzi   Alfa Romeo Racing-Ferrari 65 +1 giro 14
16 6   Nicholas Latifi   Williams-Mercedes 65 +1 giro 19
17 14   Fernando Alonso   Alpine-Renault 65 +1 giro 10
18 47   Mick Schumacher   Haas-Ferrari 64 +2 giri 18
19 9   Nikita Mazepin[37]   Haas-Ferrari 64 +2 giri 20
Rit 22   Yuki Tsunoda   AlphaTauri-Honda 6 Problemi elettrici 16

Max Verstappen riceve un punto addizionale per aver segnato il giro più veloce della gara.

Classifiche mondialiModifica

Decisioni della FIAModifica

Al termine della gara, Fernando Alonso e Lance Stroll vengono convocati dai commissari sportivi per via del duello tra i due piloti in un tentativo di sorpasso alla seconda curva da parte del pilota canadese.[42][43] I commissari decidono di non infliggere sanzioni ai due piloti in quanto si è trattato di un normale episodio di gara.[44][45]

NoteModifica

  1. ^ Marco Belloro, Williams: dalla McLaren arriva James Bower, su formulapassion.it, 4 maggio 2021. URL consultato il 5 maggio 2021.
  2. ^ Roberto Chinchero, GP Monaco: la F1 apre al pubblico nel Principato, su it.motorsport.com, 9 aprile 2021. URL consultato il 14 aprile 2021.
  3. ^ Ufficiale: Monte Carlo avrà spettatori, su formulapassion.it, 4 maggio 2021. URL consultato il 5 maggio 2021.
  4. ^ Matteo Senatore, Abiteboul nuovo consulente Mecachrome, su formulapassion.it, 4 maggio 2021. URL consultato il 5 maggio 2021.
  5. ^ Stefano Ollanu, Altri 5 motoristi Mercedes passano alla Red Bull, su formulapassion.it, 6 maggio 2021. URL consultato il 6 maggio 2021.
  6. ^ Barcellona, modifiche alla curva 10, su formulapassion.it, 18 dicembre 2020. URL consultato il 19 dicembre 2020.
  7. ^ (EN) Barcelone, su statsf1.com. URL consultato il 5 maggio 2021.
  8. ^ a b (EN) Formula 1 Aramco Gran Premio De España 2021, su formula1.com. URL consultato il 5 maggio 2021.
  9. ^ Matteo Nugnes, Hamilton: "Non capisco il senso della nuova curva 10", su it.motorsport.com, 7 maggio 2021. URL consultato il 7 maggio 2021.
  10. ^ Giacomo Rauli, F1 2021: Pirelli svela le scelte di gomme per tutti e 23 i GP!, su it-motorsport.com, 19 febbraio 2021. URL consultato il 25 marzo 2021.
  11. ^ (EN) Race Directors' Event Notes (PDF), su fia.com, 6 maggio 2021. URL consultato il 6 maggio 2021.
  12. ^ (EN) Race Directors' Event Notes Version 2 (PDF), su fia.com, 6 maggio 2021. URL consultato il 6 maggio 2021.
  13. ^ (EN) F1 - 2021 Spanish Grand Prix Preview, su fia.com, 5 maggio 2021. URL consultato il 23 settembre 2021.
  14. ^ (EN) DOC 8 - 2021 Spanish Grand Prix - New PU elements for this Event (PDF), su fia.com, 7 maggio 2021. URL consultato il 7 maggio 2021.
  15. ^ Formula 1, calendario 2020: primi 8 GP in Europa, su sport.sky.it, 2 giugno 2020. URL consultato il 2 giugno 2020.
  16. ^ (EN) 2021 Spanish GP deal finalised, circuit confirms, su planetf1.com, 11 gennaio 2021. URL consultato il 5 maggio 2021.
  17. ^ Test invernali, accordo per il Bahrain, su formulapassion.it, 12 gennaio 2021. URL consultato il 12 gennaio 2021.
  18. ^ Stefano Ollanu, GP Spagna, 1000 dipendenti del circuito in tribuna, su formulapassion.it, 4 maggio 2021. URL consultato il 5 maggio 2021.
  19. ^ GP Bahrain col pubblico: biglietti in vendita, ma solo per vaccinati e guariti dal Covid, su sport.sky.it, 5 marzo 2021. URL consultato il 25 marzo 2021.
  20. ^ Marco Belloro, Verstappen: 100 con Red Bull in cerca di lode, su formulapassion.it, 5 agosto 2021. URL consultato il 13 agosto 2021.
  21. ^ Matteo Senatore, Williams, a Barcellona spazio a Nissany nelle PL1, su formulapassion.it, 3 maggio 2021. URL consultato il 5 maggio 2021.
  22. ^ Giacomo Rauli, F1: Kubica sull'Alfa Romeo C41 nelle FP1 e nei test di Barcellona, su it.motorsport.com, 4 maggio 2021. URL consultato il 5 maggio 2021.
  23. ^ (EN) 2021 Spanish Grand Prix – Event&Timing Information, su fia.com, 5 maggio 2021. URL consultato il 5 maggio 2021.
  24. ^ Franco Nugnes, F1, Barcellona, Libere 1: c'è Bottas davanti a Verstappen, su it.motorsport.com, 7 maggio 2021. URL consultato il 7 maggio 2021.
  25. ^ (EN) P1 deleted lap times turn 2 (PDF), su fia.com, 7 maggio 2021. URL consultato il 7 maggio 2021.
  26. ^ Franco Nugnes, F1, Barcellona, Libere 2: dietro alle Mercedes c'è la Ferrari!, su it.motorsport.com, 7 maggio 2021. URL consultato il 7 maggio 2021.
  27. ^ (EN) DOC 16 - 2021 Spanish Grand Prix - New PU elements for this Event (PDF), su fia.com, 8 maggio 2021. URL consultato l'8 maggio 2021.
  28. ^ Franco Nugnes, F1, Barcellona, Libere 3: Verstappen si sveglia, Leclerc terzo, su it.motorsport.com, 8 maggio 2021. URL consultato l'8 maggio 2021.
  29. ^ Prima sessione di prove libere del venerdì
  30. ^ Seconda sessione di prove libere del venerdì
  31. ^ Sessione di prove libere del sabato
  32. ^ (FR) Emmanuel Touzot, Hamilton signe sa 100e pole en F1 à Barcelone et devance Verstappen, su motorsport.nextgen-auto.com, 8 maggio 2021. URL consultato l'8 maggio 2021.
  33. ^ (EN) Summons - Car 9 - Turn 14 incident with car 4 (PDF), su fia.com, 8 maggio 2021. URL consultato l'8 maggio 2021.
  34. ^ (EN) Summons - Car 4 - Turn 14 incident with car 9 (PDF), su fia.com, 8 maggio 2021. URL consultato l'8 maggio 2021.
  35. ^ (EN) Offence - Car 9 - impeding car 4 in turn 14 (PDF), su fia.com, 8 maggio 2021. URL consultato l'8 maggio 2021.
  36. ^ Sessione di qualifica
  37. ^ a b Nikita Mazepin è un pilota russo, ma è costretto a correre da atleta neutrale usando la designazione RAF (Russian Automobile Federation) per rispettare le restrizioni imposte dal TAS di Losanna dopo la sentenza sul doping di Stato che ha coinvolto l'agenzia antidoping russa, cfr. Simone Peluso, Doping di Stato Russia: Mazepin correrà come atleta indipendente, su formulapassion.it, 6 febbraio 2021. URL consultato il 6 febbraio 2021.
  38. ^ Nikita Mazepin penalizzato di tre posizioni sulla griglia di partenza e di un punto sulla superlicenza per aver ostacolato Lando Norris in Q1. La penalizzazione non ha effetto pratico visto che il russo parte in ultima posizione, cfr. Matteo Senatore, Ufficiale, Mazepin penalizzato di tre posizioni, su formulapassion.it, 8 maggio 2021. URL consultato l'8 maggio 2021.
  39. ^ Montmelò - La cronaca-Vittoria di strategia per Hamilton, su italiaracing.net, 9 maggio 2021. URL consultato il 9 maggio 2021.
  40. ^ (EN) Race deleted lap times turn 2 (PDF), su fia.com, 9 maggio 2021. URL consultato il 9 maggio 2021.
  41. ^ Risultati del Gran Premio
  42. ^ (EN) Summons - Car 14 - Turn 2 incident with car 18 (PDF), su fia.com, 9 maggio 2021. URL consultato il 9 maggio 2021.
  43. ^ (EN) Summons - Car 18 - Turn 2 incident with car 14 (PDF), su fia.com, 9 maggio 2021. URL consultato il 9 maggio 2021.
  44. ^ (EN) Decision - Car 14 - Turn 2 Incident with car 18 (PDF), su fia.com, 9 maggio 2021. URL consultato il 9 maggio 2021.
  45. ^ (EN) Decision - Car 18 - Turn 2 incident with car 14 (PDF), su fia.com, 9 maggio 2021. URL consultato il 9 maggio 2021.
Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 2021
                                           
   

Edizione precedente:
2020
Gran Premio di Spagna Edizione successiva:
2022
  Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1