My Beautiful Dark Twisted Fantasy

album di Kanye West del 2010
My Beautiful Dark Twisted Fantasy
ArtistaKanye West
Tipo albumStudio
Pubblicazione22 novembre 2010
Durata68:36
Dischi1
Tracce13
GenereHip hop[1][2][3]
Pop[4]
Art pop[5]
EtichettaRoc-A-Fella, Def Jam
ProduttoreKanye West (anche esec.), Jeff Bhasker, Bink, DJ Frank E, Emile, Jay-Z (esec.), Kyambo Joshua (esec.), L.A. Reid (esec.), Lex Luger, Mike Caren, Mike Dean, No I.D., Gee Roberson (esec.), RZA, S1
Registrazione2009-2010
Avex Recording Studio
(Honolulu, Hawaii)
Glenwood Place Studios
(Burbank, California)
Electric Lady Studios, Platinum Sound Recording
(New York City, New York)
Certificazioni
Dischi d'oroDanimarca Danimarca[6]
(vendite: 15 000+)
Regno Unito Regno Unito[7]
(vendite: 100 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia[8]
(vendite: 70 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[9]
(vendite: 1 400 000+)
Kanye West - cronologia
Album precedente
(2008)
Album successivo
(2011)
Singoli
  1. POWER
    Pubblicato: 1º luglio 2010
  2. Runaway
    Pubblicato: 4 ottobre 2010
  3. Monster
    Pubblicato: 23 ottobre 2010
  4. All of the Lights
    Pubblicato: 18 gennaio 2011

My Beautiful Dark Twisted Fantasy è il quinto album del rapper statunitense Kanye West, che è stato pubblicato il 22 novembre 2010 dall'etichetta Roc-A-Fella. Le sessioni di registrazione per l'album si sono svolte prevalentemente presso l'Avex Recording Studio a Honolulu, nelle Hawaii durante il 2009 e 2010. La produzione è stata gestita da Kanye con Jeff Bhasker, RZA, No ID, Mike Dean ed altri.

A seguito di una pausa dalla sua carriera musicale, West ha lavorato all'album insieme ad un folto numero di musicisti e produttori che contribuiscono collettivamente alla sua musica. Notato dagli autori di musica per i suoi vari elementi, My Beautiful Dark Twisted Fantasy incorpora componenti musicali delle opere precedenti di Kanye, incluso il soul, l'electro, e le sinfonie, e presenta temi riguardanti l'eccesso e le celebrità.

L'album ha debuttato al numero uno della Billboard 200, vendendo 496.000 copie nella prima settimana. Ha raggiunto, inoltre, la Top10 in diversi paesi. Sono stati pubblicati quattro singoli: Power, Monster, Runaway e All of the Lights. L'ultimo singolo è quello col maggior successo internazionale.

Dalla sua uscita, My Beautiful Dark Twisted Fantasy ha ricevuto il plauso generale della critica musicale, grazie al suo stile musicale variegato, alla qualità della produzione massimalista, ed ai temi affrontati da Kanye. È stato anche nominato il miglior album del 2010 da numerosi critici e nelle liste di fine anno delle riviste del settore.

Nel 2012 il disco è stato incluso nella Lista dei 500 migliori album secondo Rolling Stone al 353º posto.

AntefattoModifica

L'album è stato concepito durante l'esilio autoimposto da Kanye in Oahu, in Hawaii, dopo un periodo di controversie sull'immagine legale e pubblica dell'artista insieme ad uno stato di sovraccarico mentale in quel momento.[10] Kanye in seguito disse che lo stress da superlavoro lo portò allo sfogo controverso agli MTV Video Music Awards 2009 contro Taylor Swift.[10] A causa della reazione negativa per l'incidente,[11] il suo tour programmato con l'artista Lady Gaga per promuovere il suo album precedente, 808s & Heartbreak, fu annullato il 1º ottobre 2009, senza motivo.[12]

L'album era precedentemente noto come Good Ass Job e provvisoriamente Dark Twisted Fantasy.[13][14][15] Il rapper Big Sean della GOOD Music (etichetta di Kanye) è stato il secondo ad annunciare come titolo dell'album Good Ass Job.[16] Il 24 luglio 2010, sul blog di Kanye West, è apparso un banner con su scritto "My Dark Twisted Fantasy Trailer". Il 28 luglio 2010, Kanye ha annunciato tramite twitter che l'album non si chiamava più 'Good Ass Job' e che stava cercando un altro titolo.[17] Il titolo ufficiale, My Beautiful Dark Twisted Fantasy, è stato annunciato il 5 ottobre 2010.[18]

RegistrazioneModifica

Sessioni di registrazioneModifica

Le sessioni di registrazione si sono tenute principalmente all'Avex Recording Studio in Honolulu, nelle Hawaii con registrazione aggiuntive al Glenwood Place Studios a Burbank, in California, all'Electric Lady Studios e al Platinum Sound Recording a New York.[19] È stato riferito che Kanye ha speso più di 3 milioni di dollari della casa discografica Def Jam per registrare l'album.[20] Ha poi spiegato il processo iniziale di registrazione a Noah Callahan-Bever, caporedattore di Complex ed un confidente di Kanye, all'epoca, disse che "si era rintanato in Hawaii e stava importando i suoi produttori e artisti preferiti a lavorare ed a ispirare la sua registrazione. Campo Rap!".[10]

Gli artisti che hanno partecipato ad una o a più sessioni di registrazione sono: Raekwon, RZA, Pusha T, Rick Ross, Charlie Wilson, Big Sean, Prynce Cy Hi, Swizz Beatz,[21] Dwele, Nicki Minaj,[22] T.I.,[23][24] Drake, Common, Jay-Z,[25] Eminem, Lil Wayne,[26] John Legend, Fergie, Rihanna, The-Dream, Ryan Leslie, Elton John,[27] M.I.A.,[28] Justin Vernon, Seal, Beyoncé Knowles,[29] Kid Cudi, Mos Def, Santigold, Alicia Keys, Elly Jackson,[30] e Tony Williams.[31] Nei produttori discografici che hanno partecipato alle sessioni di registrazione dell'album con Kanye West ci sono anche, Q-Tip, RZA, DJ Premier,[32] Madlib,[33] e Pete Rock.[34][35] Madlib ha dichiarato che ha prodotto cinque beat per l'album.[33] DJ Premier ha poi rivelato che i suoi beat prodotti alla fine sono stati scartati.[35]

Processo di registrazioneModifica

 
Kid Cudi ha contribuito con la sua voce a diverse tracce dell'album.[19]

Kanye, che aveva già registrato ad Avex 808s & Heartbreak, ha prenotato in blocco tre camere dello studio di sessione a tempo indeterminato per lavorare su My Beautiful Dark Twisted Fantasy.[10] Secondo Noah Callahan-Bever, che ha visitato West durante le sessioni di registrazione, "quando colpisce una parete creativa ... si dirige verso un'altra sala dello studio per fare progressi su un'altra canzone".[10] Ha spesso lavorato tutta la notte in studio, e gli ingegneri di registrazione erano presenti dietro al console di mixaggio 24 ore al giorno.[10] Prima di registrare nel pomeriggio, Kanye e la maggior parte della sua squadra di 21 (variante del basket) hanno giocato contro gente del luogo presso il YMCA a Honolulu per svagarsi.[10] Kid Cudi fumava marijuana in fase di preparazione e si allenava sul tapis roulant, mentre RZA si allenava in palestra.[10][36] Kanye faceva colazione ogni giorno nella sua residenza a Diamond Head con il suo team.[10]

Durante lo sviluppo dell'album, West ha preso altri produttori e musicisti che contribuiscono alla musica con conversazioni e contributi presso lo studio.[10] Nell'osservare discussioni tra di loro durante la sua visita, Callahan-Bever ha osservato che "Nonostante i pesi massimi riuniti, gli ego di rado si scontrano; i discorsi sono caotici, illuminanti e produttivi [...] noi siamo qui per contribuire, sfidare, e ispirare".[10] In un'intervista con Callahan-Bever, Q-Tip ha descritto il processo di registrazione come "musica del gruppo" e sul suo significato per le sessioni ed etica del lavoro di Kanye, afferma:

«Lui va, 'Guarda qui, dimmi cosa ne pensi.' Il che la dice lunga su chi è e come lui vede e considera le persone. Ogni persona ha una voce o un'idea, così lui sta sinceramente cercando di sentire cosa si ha da dire - che sia buono, cattivo, o altro. [...] quando ha i suoi beat o le sue rime, li fa visionare a tutto il team e siamo tutti invitati a sezionare, spogliare, o aggiungere qualcosa al suo lavoro già iniziato. Alla fine delle sessioni, si vede come integra e trasforma i contributi di tutti, in modo che il tutto sia maggiore della somma delle sue parti. È un vero mago in questo. Quello che fa è alchimia.[10]»

(Q-Tip)

Pete Rock ha detto della sua esperienza in studio con Kanye, "È assolutamente hip-hop, le sue radici, lo stavo testando sulle collaborazioni... Lo prende su un altro livello come fosse droga. Aveva questi musicisti e questa canzone, loro hanno lavorato sul mio beat reggae e l'hanno reso reale. Adoro come lavora — va in una stanza, scrive le rime e crea il sound e poi va in un'altra stanza a fare qualcos'altro.— Mi piace ciò che ha fatto".[34] Il rapper Pusha T disse che l'album è come "un collage di suoni" e ha trovato in Kanye metodi poco ortodossi durante la registrazione per l'album, rivelando che "Si potrebbe facilmente essere al lavoro su una canzone, pensando che siamo in una modalità, e lui sente un suono da qualcuno come Jeff Bhasker (produttore) e concentra subito tutta la sua attenzione a quel suono e a farlo passare attraverso il suo schedario mentale, al punto tale che quel suono apparterrà al suo album".[10] DJ Premier disse sulla produzione paragonandola a quelle precedenti di Kanye, "Beh, prima di tutto, se si guarda all'intera produzione di Kanye West, in realtà ha fatto un sacco con il campionamento, anche se è un'artista mainstream ... ma il suo nuovo album è pieno di beat duri e stretti e con rime. L'ha fatto totalmente con l'electro. Sarai sorpreso di ciò che ascolterai".[37]

ComposizioneModifica

Musica e stileModifica

La musica dell'album, notata dagli esperti, incorpora elementi dei suoi quattro lavori precedenti.[38][39][40] Simon Vozick-Levinson dell'Entertainment Weekly percepisce che tali elementi "tutti ricorrenti in vari punti", ovvero "il soul sontuoso de The College Dropout del 2004, la pompa sinfonica di Late Registration, la brillantezza di Graduation del 2007, e l'electro emotivamente esausta di 808s & Heartbreak del 2008".[39] Sean Fennessey de The Village Voice scrisse che West "assorbe i doni dei suoi collaboratori scelti con cura, e occasionalmente li eleva" dai suoi precedenti lavori discografici, notando collaboratori ed elementi come Jon Brion per Late Registration ("arrangiamento orchestrale magistrale"), DJ Toomp per Graduation ("adatto a DJ Toomp che trasuda minacce") e Kid Cudi per 808s & Heartbreak ("le melodie di lamenti di Cudi diventano essenziali").[41] Ryan Dombal di Pitchfork lo definì un "culmine" dei suoi lavori passati, scrivendo che "musicalmente, [l'album] continua in grande parte dove Graduation del 2007 aveva lasciato al proprio massimalismo hip-hop, con flashback al campionamento di The College Dropout e alla strumentazione di barocca di Late Registration tessuta perfettamente".[40] Andy Kellman di AllMusic vide anche lui un "culmine" dei suoi album, pur osservando che "non si limita a richiamare le caratteristiche di ciascuno di essi. I 13 brani [...] a volte si fondono insieme simultaneamente. Di conseguenza, gli strati sonori ed emotivi sono spesso difficili da indagare separatamente ed a numerarli".[38] Kellman definisce All of the Lights, il pezzo più rappresentativo dell'album.[38]

TemiModifica

My Beautiful Dark Twisted Fanstasy offre temi riguardo all'eccesso e alla celebrità,[40][42][43][44] con argomenti come la decadenza, la grandiosità, l'evasione, il sesso, la ricchezza, l'amore, l'auto-esaltazione, e l'insicurezza.[40][45][46][2][1][47] Andrew Martin del Prefix Magazine nota come l'etica dell'album fosse "il di più è meglio" e lo descrive come "una meditazione sulla fama", in cui West denigra il peso che essa comporta.[43] My Beautiful Dark Twisted Fantasy offre anche riferimenti più espliciti verso l'uso degli alcolici e della droga rispetto ad album precedenti di Kanye.[41] Nathan Rabin del The A.V. Club descrive l'album come "oscuramente divertente, con audacia introspettiva e tipicamente ossessionato dalla notorietà", rilevando "alti e bassi maniaci depressivi emozionanti" nei testi di West.[48] La giornalista musicale Sean Fennessey ha comparato la struttura tematica a quella di una tragedia greca, aggiungendo che "le cose si infrangono, e [...] è causato da una donna".[41]

Alex Denney di NME sottolinea come West "di volta in volta sia disgustosamente egocentrico, pentito, saggio, stupido e autoironico", "la pop star per i nostri tempi moralmente coinvolti; un consumatore istintivo con la bocca piena di diamanti e coscienza sporca, un performer che vive il sogno americano al suo massimo con un senso strisciante di vuoto spirituale nel suo cuore. My Beautiful Dark Twisted Fantasy cattura questa essenza in pieno".[49] La scrittrice musicale Ann Powers crede che il tema predominante dell'album sia "la crisi da jet-leg cosmopolita [...] l'urlo esausto di uno che è sempre nuovo in città, a caccia di qualunque obiettivo o ragazza che si trova in una stanza, alimentato dal brusio dell'instancabile consumismo, ma sentendosi infine insoddisfatto".[41] Powers vede nelle canzoni dell'album "porno, storie di disastri romantici, notti oscure infestate dal demonio dell'anima" e percepisce "l'incertezza di West sul proprio posto nel mondo" per collegarsi al tema della razza, dichiarando che "La mancanza di radici di West si celebra e si dispera su 'Fantasy' appartenente a qualcuno che si sente indesiderato ovunque. Questo non è solo un problema personale. È la maledizione di ciò che il teorizzò Michael Eric Dyson sull'uomo nero superiore, abbracciato per il proprio talento, ma individuato per il colore della sua pelle".[41] Il giornalista di musica Robert Christgau ritiene che i temi di insicurezza e di incertezza nell'album siano nel "cuore [di West], il suo messaggio, la ragione per cui è così importante", sottolineato dalle tracce "Hell of a Life" e Runaway.[45]

Struttura musicaleModifica

Il brano di apertura dell'album, Dark Fantasy, inizia con la narrazione di Nicki Minaj, la quale parla con un accento inglese, che funge come rivisitazione della rielaborazione poetica di Roald Dahl di Cinderella.[46] Che introduce ai temi dell'album sulla decadenza e sull'edonismo,[50] con West che riflette come "il progetto di bere finché il dolore non fosse finito / Ma cos'è peggio, il dolore o la sbornia?".[49] Il testo della canzone contiene diversi riferimenti alla cultura musicale e popolare, compresi quelli alla canzone Mercy Mercy Me (The Ecology) di Marvin Gaye, all'auto sportiva italiana Lamborghini Murciélago, al rapper Nas, alla stilista Phoebe Philo, al racconto La leggenda della valle addormentata, al singolo Sex on Fire, alla cantante inglese Leona Lewis ed al personaggio della serie tv "Otto sotto un tetto" Steve Urkel.[51] "All of the Lights" incorpora break drum and bass con squilli di ottoni.[49][52] Il testo della canzone contiene un riferimento alla morte di Michael Jackson nei versi apertura e presenta un racconto di un personaggio che abusa della sua amante, fa il carcere, si scontra con il nuovo fidanzato dell'amante, e successivamente si lamenta della sua assenza dalla vita del proprio figlio.[52] Per la canzone, Kanye scelse 11 cantanti ospiti, tra cui Alicia Keys, John Legend, Elton John, Tony Williams, Elly Jackson e Rihanna, che cantano nel ritornello della canzone.[53] In un'intervista per MTV, Jackson disse sulla sovrapposizione vocale della canzone, "Lui mi fece uno strato su tutte queste voci degli altri, voleva semplicemente usare i suoi cantanti preferiti di tutto il mondo per creare questa struttura vocale davvero unica sul suo disco, ma non è il genere di cose dove si può scegliere".[54]

Devil in a New Dress si basa su un campionamento di Will You Love Me Tomorrow di Smokey Robinson.[1] Il testo parla della lussuria e dell'angoscia,[1] con immagini sessuali e religiose descritte da un critico come "una parte seducente, l'altra angelica".[55] Questa è l'unica traccia non prodotta da Kanye,[19] ma presenta il suo caratteristico stile di manipolazione del tono e del tempo dei campionamenti del soul classico.[1][56] Runaway è dotato di un motivo basato su un pianoforte comprendente una serie di note prolungate minime e semibrevi,[57] con una coda che incorpora archi leggeri e autotune per il canto di West.[1] L'autocritica del narratore nella canzone riflette sulla sua personalità e su i suoi difetti caratteriali.[58] Sean Fennessey cita la canzone come il punto dell'album in cui "l'auto-lacerazione sorpassi il chest-beating", fu colpito, inoltre, dalla frase "io sono così portato a trovare ciò che non mi piace più".[41] Ispirata dalla sua relazione durata due anni con la modella Amber Rose, Hell of a Life contiene un campionamento di rock psichedelico e racconta un matrimonio con una pornostar.[40][41] Secondo il critico Ryan Dombal, la canzone "tenta di piegare il suo principale motto - niente più droga per me, figa e la religione è tutto ciò di cui ho bisogno - in un nobile scopo. [...] La canzone offusca il confine tra fantasia e realtà, tra sesso e romanticismo, tra amore e religione, finché le linee non esistono più. Si tratta di un nirvana drogato con i demoni sottostanti, una condizione fragile che non può fare a meno di suddividersi in un brano successivo".[40] Blame Game è una traccia in tono minore su una dolorosa lite domestica.[59] Include il piano suonato dal produttore Mike Dean e la voce aggiuntiva di John Legend,[19] più uno sketch profano del comico Chris Rock.[60]

"Lost in the World" è dotato di tamburi tribali ed il campionamento di Woods di Bon Iver,[61] una canzone originariamente scritta sull'alienazione, applicata da West "come il fulcro di un accattivante, sogno a occhi aperti comune" nell'album.[1]

Uscita e promozioneModifica

Il 4 ottobre 2010 è stata annunciata la data di pubblicazione dell'album, il 22 novembre 2010.[18][62] Prima della sua uscita, West ha fatto partire il programma gratuito di musica G.O.O.D. Fridays, attraverso il suo sito web il 20 agosto 2010, il quale offre il download gratuito di brani inediti ogni venerdì, una parte dei quali sono stati inclusi nell'album.[63][64] Fu intitolato come la sua etichetta discografica (G.O.O.D. Music), il programma ha generato una notevole pubblicità nei mesi precedenti l'uscita dell'album.[63] Il coordinatore di marketing online Karen Civil disse del programma a posteriori, "È un'idea geniale. Ha fatto qualcosa che nessuno aveva mai fatto prima, e in un momento in cui lui è stato la persona più odiata nella musica, ha riportato entusiasmo con le sue uscite di venerdì".[63] G.O.O.D. Fridays era originariamente destinato a continuare fino a dicembre, ma è stato prorogato da West fino al gennaio 2011.[65] L'album è stato pubblicato come download digitale su Amazon.com ad un prezzo di listino di 3,99 dollari,[66] che coincide con l'offerta di 3 dollari, fatta dal sito per gli acquisti di MP3 resa valida tutta la settimana della pubblicazione dell'album.[67][68]

West aveva rivelato che sarebbe andato in tour per promuovere l'album, con possibili ospiti Nicki Minaj, Rick Ross, Kid Cudi, Jay-Z, Lil Wayne e Drake.[69]

SingoliModifica

 
Kanye al SWU Music & Arts Festival in Brasile nel 2011

Il 28 maggio 2010 una versione incompiuta del primo singolo titolato Power è trapelata su Internet. Dispone di parti vocali aggiuntive di Dwele ed è stato co-prodotto da Kanye West e S1.[19] Il remix ufficiale, con Jay-Z e Swizz Beatz, è stato presentato il 20 agosto 2010 sulla radio Hot 97 da DJ Kayslay.[70] Il singolo ha raggiunto la posizione numero 22 della Billboard Hot 100 e ci ha trascorso otto settimane.[71] La canzone è stata nominata come miglior interpretazione rap solista ai 53º Grammy Awards del 2011.[72]

Il 12 settembre 2010, Kanye ha presentato il secondo singolo Runaway agli MTV Video Music Awards 2010.[73] Tre settimane dopo, il 2 ottobre, Kanye ha eseguito la canzone al Saturday Night Live, insieme al primo singolo Power. Runaway è stato ufficialmente pubblicato su iTunes il 4 ottobre 2010.[18][74] Ha trascorso 12 settimane nella Billboard Hot 100 raggiungendo la dodicesima posizione.[71] Rolling Stone l'ha definito il miglior singolo del 2010 nella sua lista di fine anno.[75] Un cortometraggio omonimo di 35 minuti, diretto dallo stesso West e contenente il video ufficiale del singolo, è stato distribuito il 23 ottobre 2010.[76] Girato a Praga nel corso di quattro giorni durante l'estate 2010,[77] il film è interpretato da West e dalla modella Selita Ebanks con lo script scritto da Hype Williams e con la storia scritta da Kanye.[78] West ha descritto il video come una "rappresentazione globale di ciò che [sogna]" ed un parallelismo alla sua carriera musicale.[77][79]

Il terzo singolo Monster è stato inviato alle radio il 21 settembre,[80] ed è stato pubblicato su iTunes il 23 ottobre 2010. La canzone era stata originariamente distribuita il 27 agosto 2010 come parte dell'iniziativa G.O.O.D. Friday.[81] Ha trascorso 5 settimane nell Billboard Hot 100 raggiungendo la posizione numero 18.[71] Rolling Stone l'ha inserito al decimo posto dei migliori singoli del 2010 nella sua classifica di fine anno.[75] La canzone è stata eseguita al concerto di Jay-Z e Eminem Home and Home il 14 settembre 2010, insieme a Nicki Minaj.[82]

In ottobre Kanye annuncia All of the Lights come quarto singolo ufficiale.[83] Prima della sua uscita come singolo, aveva debuttato al numero 92 della Billboard Hot 100 al momento della pubblicazione dell'album,[84] e la traccia dell'album Dark Fantasy è entrata in classifica al numero 60 nella stessa settimana.[85] Il singolo è stato pubblicato il 18 gennaio 2011 negli Stati Uniti e nel Regno Unito il 21 febbraio 2011.[86][87] Ha raggiunto la posizione numero 18 della Billboard Hot 100 rimanendoci 8 settimane.[88] Nel dicembre 2011, aveva venduto oltre 1.561.000 copie digitali negli Stati Uniti.[89] Il singolo si è classificato bene mondialmente,[90] compreso la posizione 8 in Brasile,[91] la 15 in Regno Unito,[92] la 13 in Irlanda,[93] la 14 in Scozia[94] e la 22 in Sud Corea.[95] L'Australian Recording Industry Association (ARIA) l'ha certificato disco di platino per aver venduto più di 70.000 copie in Australia,[96] la Recording Industry Association of New Zealand (RIANZ) lo certificò disco d'oro per le 7.500 copie distribuite in Nuova Zelanda e la Recording Industry Association of America (RIAA) lo certificò disco di platino per aver venduto più di un milione di copie negli Stati Uniti.[9]

CopertinaModifica

Il 17 ottobre 2010, Kanye West ha rivelato attraverso Twitter che My Beautiful Dark Twisted Fantasy era stato respinto da alcuni negozi a causa della sua copertina.[97][98] L'opera (un ritratto di George Condo) mostra West attraversato da una femmina alata senza braccia (una fenice).[99] Entrambi i personaggi sono raffigurati nudi, e una parte del seno e delle natiche della fenice sono visibili. L'artista successivamente disse che Kanye voleva una copertina che sarebbe stata bandita.[100] Il dipinto è centrato con un sottile bordo giallo su uno sfondo rosso. L'opera segue il tema apparente del disco, così come il cortometraggio Runaway.[101] Questa è una delle cinque copertine dell'album, tutte e cinque sono state incluse con l'acquisto.[99] Una seconda copertina, con un dipinto di una ballerina sempre di Condo, è stata pubblicata nella pagina del pre-ordine dell'album su Amazon.com. Era in origine la copertina del singolo Runaway, ma in seguito Kanye decise di usare una foto di una ballerina del videoclip.[102]

George Condo e Kanye West si sono incontrati per diverse ore ascoltando i nastri della sua musica, e nel corso di pochi giorni Condo fece otto o nove dipinti per l'album. Due di questi erano ritratti di West, uno era un primo piano estremo con occhi non corrispondenti e quattro denti. Un altro mostra la sua testa coronata e decapitata, posta lateralmente su una lastra bianca, trafitta da una spada. C'era anche un dipinto di una ballerina dispotica in un tutu nero, un dipinto di una corona e di una spada da soli in un paesaggio erboso, e una scena lurida di un uomo nero nudo su un letto, attraversato da una creatura femminile nuda con caratteristiche terribili: ali, senza braccia, e una lunga coda maculata. L'ultimo è la copertina originale dell'album.[100] Secondo il New York, un nuovo dipinto per l'album, intitolato The Priest, è stato completato da Condo, che lo descrisse come un tentativo di portare le rappresentazioni di figure religiose nel mondo moderno.[103]

AccoglienzaModifica

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic      [38]
Robert Christgau A[45]
Entertainment Weekly A[39]
The Guardian      [104]
The New York Times favorevole[105]
Pitchfork (10.0/10)[40]
Rolling Stone      [106]
Slant Magazine      [1]
Spin (9/10)[47]
The Village Voice favorevole[41]
Metacritic (94/100)[107]

My Beautiful Dark Twisted Fantasy ha ricevuto il plauso generale della critica musicale.[107] Per il sito di recensioni Metacritic, My Beautiful Dark Twisted Fantasy ha raggiunto un punteggio di 94 su 100, basato su 43 recensioni, che segnala "acclamazione universale"[107] Andy Gill de The Independent diede all'album cinque stelle su cinque e lo definì "uno degli album pop più vistosi, il più grande sforzo degli ultimi anni, senza esclusioni di colpi per stravaganza musicale in cui viene abbandonata ogni idea di buon gusto".[4] Simon Vozick-Levinson dell'Entertainment Weekly ha elogiato Kanye, "testi scandalosamente edonistici" e commenta: "West ha ingannato in queste tracce con versi nitidi e maestosi intermezzi strumentali, poi allineati in una sequenza che chiede di essere ascoltata dall'inizio alla fine [...] i componenti essenziali di una struttura costruita solidamente — con facilità il suo album più coerentemente interessante da Late Registration del 2005".[39] La scrittrice Ann Powers del Los Angeles Times chiamò la musica "come Picasso, adempiendo al mandato cubista di riorganizzare la forma, la consistenza, il colore e lo spazio per proporre nuovi modi di vedere le cose"[46] Steve Jones dell'USA Today diede all'album quattro stelle su quattro, definendolo "un epico, avventuroso miscuglio sonoro che supera facilmente qualsiasi cosa abbia fatto lui".[108] David Browne del TIME soprannomino l'album di Kanye "più stravagante [...] congestionato, costantemente movimentato", scrivendo che "ribadisce il fatto che pochi combinano elementi disparati così bene come Kanye".[109] Chris Richard del The Washington Post lo chiamò il suo "capolavoro [...] pura bravura pop, con il più grande ego hip-hop chiave dell'ossessione personale in forme nuove senza alcuna scusa".[110] Dan Vidal dell'URB (rivista musicale statunitense) ha dichiarato che "Kanye (così come Miles Davis) ha la capacità di far emergere i punti di forza dei suoi collaboratori — spremendo l'essenza della loro personalità artistica come parte migliore per la musica che crea".[111]

Kitty Empire del The Guardian ha criticato i suoi testi per quanto riguarda "la figura delle donne come spietate assatanate di soldi" ma definì l'album "titanico [...] un imperfetto quasi capolavoro".[104] Nonostante si noti un'incoerenza nel rap di Kanye, il redattore Andy Kellman di AllMusic ha descritto l'album come "un risultato profondamente affascinante" nella discografia di West, affermando che "come è faticoso è tonificante, come è di sangue freddo è struggente, quanto è meticolosamente scolpito, My Beautiful Dark Twisted Fantasy è di una straordinaria complessità con 70 minuti di canzoni [...] Come si gonfia l'ego e l'ambizione, così fa l'impugnazione, la ripugnanza, e - soprattutto - l'ingegno ".[38] Rob Sheffield di Rolling Stone ha dato all'album cinque stelle su cinque, definendolo come miglior album di West e "la sua musica più maniacale ispira ancora, costeggiando sui livelli eroici di demenza, sfruttamento della prostituzione sulla cima del Monte Olimpo [...] Nessun altro sta facendo questa musica, audace e strana".[106] Channing Freeman di Sputnikmusic dando quattro stelle e mezze su cinque, ha notato "un gusto per la vita in queste canzoni che è davvero molto bello" ed l'ha considerato come "il primo album in cui ha realmente vissuto a pieno il suo potenziale in ogni modo - come rapper, come paroliere e come un compositore".[112] Jon Caramanica del The New York Times lo ha descritto come "un sorprendente lavoro massimalista con il tradizionale rap dell'Est Coast" e definì West "un rapper migliore di quanto non sia mai stato".[105] Sean Fennessey de The Village Voice ha commentato che "Kanye sa rappare e cantare meglio e con più tenacia di quanto ne abbia avuta su Fantasy", mentre descrive l'album come "un incredibile, spettacolare lavoro [...] magistralmente progettato e sequenziato, ogni canzone è come un sanguinamento nella lunga notte fuori nella foschia del mattino dopo ".[41]

Anslem Samuel di XXL ha dato all'album il punteggio massimo di "XXL" e ha elogiato la "sonica e i testi [...] brani realizzati che incorniciano i suoi sfoghi sinceri e le sue riflessioni interiori oneste".[113] Alex Denney di NME l'ha definito "un ritratto assolutamente smagliante di un uomo schizoide del XXI secolo".[49] Chris Martins di Spin notò come la produzione fosse "forte e orgogliosa, ma anche struggente e avvincente" e ha definito l'album "un sinistro, orchestrale, affare estremamente grandioso che deve tanto all'ego dell'artista autoarrichitosi per quanto riguarda l'identità vorace che vorrebe distruggerlo pubblicamente".[47] Lo scrittore Thomas Conner del Chicago Sun-Times diede quattro stelle su quattro e commentò che la "difficoltà nella comunicazione" di Kanye è "piuttosto interessante nel disco".[55] Lo scrittore Greg Kot del Chicago Tribune ebbe la sensazione che l'album fosse "una collisione di opulenza e di vuoto" e fece i complimenti alla trasparenza di West, "la sua fedeltà quasi patologica ad esprimere le sue emozioni, senza filtri [...] un curioso mix di spavalderia e di vulnerabilità".[50] Nitsuh Abebe del New York definì l'album "avventuroso, feroce e pieno di vitalità", scrivendo che "Il suo filo conduttore sembra essere quello di darsi da fare su tutti i fronti: essere più opulento e artistico, essere più vizioso e offeso, essere più 'complicato' e auto-lacerato".[114] Matthew Cole del Slant Magazine ha considerato l'album una pietra miliare della musica hip-hop ed ha lodato i temi sull'"auto-esaltazione e sull'auto-cancellazione", scrivendo che "consente a Kanye una gamma di temi sufficientemente ampia per affrontare il suo orgoglio e la sua angoscia".[1] Ryan Dombal di Pitchfork l'ha definito "un'esplorazione edonistica della personalità di un americano ricco e famoso".[40] David Amidon di PopMatters dando un punteggio di 10 su 10, si complimentò per i temi dicotomici di Kanye e disse che "ci sono pochi album più umani nell'hip-hop".[2]

RiconoscimentiModifica

 
Metacritic, il sito aggregatore di recensioni, ha soprannominato l'album "il migliore del 2010".[115]

L'album è apparso in numerose liste di fine anno dei migliori album dai critici musicali a dalle riviste.[116] Lo scrittore del Chicago Tribune Greg Kot l'ha inserito al numero 7 dei suoi migliori album dell'anno, scrivendo che "trasforma le contraddizioni in punti di forza, un mix di opulenza classica, ritmi sporchi, audacia e vulnerabilità".[117] PopMatters l'ha definito quarto miglior album dell'anno nella sua lista di fine anno, definendolo "l'autoritratto di Kanye West, nel Cubismo: complesso, petulante, un po' paranoico, ma pieno di idee e mai noioso".[118] Chris Yuscavage di Vibe l'ha classificato al primo posto sulla sua lista dei 10 migliori album del 2010.[119] Paste l'ha nominato il miglior album del 2010, e il giornalista del mensile M.T. Richards l'ho definì "uno sfumato, disco intimamente personale, dove anche ostentatamente le tracce sono piene di vanterie ed aggrovigliate con le insicurezze personali e professionali [...] forse il ritratto definitivo di questo secolo di tormento, vanità, illusione, e pathos".[120] Il The Guardian l'ha incluso al numero due nella lista dei 40 migliori album del 2010 commentando che West "rimane, sui dischi, uno degli artisti più interessanti del nostro tempo".[121] Il 'NME' l'ha classificato al trentaquattresimo posto nella lista dei 75 miglior album del 2010[122]

Molti critici e riviste l'hanno eletto miglior album dell'anno.[116] Spin ha collocato l'album al numero uno della sua lista dei 40 migliori album del 2010.[123] Nominandolo album migliore dell'anno, lo scrittore della rivista Charles Aaron scrisse "è l'album del 2010, perché Kanye mette in scena ... con un'avversione verso l'immaginario musicale che è inquietante, sinfonico, depresso, devastato dai riff, e mosso dal rap più tecnico che avesse mai fatto".[123] Billboard, il Time, Slant Magazine, Pitchfork Media e Rolling Stone hanno nominato l'album il migliore del 2010 nelle loro liste di fine anno.[124][125][126][127][128] Sia Chris Richards che Allison Stewart del The Washington Post hanno nominato l'album il migliore del 2010.[129][130] Jon Caramanica, Nate Chinen e Jon Pareles del The New York Times hanno tutti e tre inserito l'album all'interno delle loro liste dei migliori 10 album dell'anno.[131][132][133] Metacritic, che raccoglie recensioni di album musicali, nominò l'album il miglior recensito dalla critica del 2010.[115]

GrammyModifica

My Beautiful Dark Twisted Fantasy ha vinto un Grammy per il miglior album rap alla 54ª edizione dei Grammy nel 2012.[134] La canzone "All of the Lights" è stata nominata, sempre per i Grammy, come miglior canzone dell'anno, miglior canzone rap e miglior collaborazione rap, vincendo nelle ultime due categorie.[134] Tuttavia, l'album non è stato nominato come album dell'anno, ciò è stato visto come un "affronto" da parecchie parti, insieme al rifiuto di inserire Watch the Throne, l'album in collaborazione con Jay-Z nella stessa categoria.[135][136][137][138] In un artico del TIME, il giornalista di musica Touré elaborando sul successo dell'album, candidato in categorie minori "premi stupidi", ha dichiarato: "MBDTF è di gran lunga il miglior album recensito da molti anni:. i critici sono impazziti per esso come se niente fosse successo dal culmine dei Radiohead ed ha venduto bene, oltre 1,2 milioni finora. Allora cosa è successo? Come mai è stata trascurata dai Grammy l'opera massima di Kanye e si è data la nomination al gadget sonoro di 21 di Adele?"[139] Ha esplorato possibili ragioni per cui la Recording Academy l'ha snobbato, tra cui i voti separati per My Beautiful Dark Twisted Fantasy e Watch the Throne, le preoccupazioni per le controversie del passato di West, e per candidati più commercialmente attraenti, ma alla fine ha dichiarato:

«Quello che penso possa essere successo sia una mancanza di rispetto per l'hip hop e la sua complessità da parte di persone che si occupano di musica, ma non sappiamo molto sull'hip hop. [...] Com'era prevedibile, i Grammy tendono verso il l'hip-hop più pop che è facilmente comprensibile da chi non capisce hip hop. Pop a questo proposito non è da intendersi come un insulto, è solo la musica appetibile ai non appassionati del genere. [...] Ma adesso che ha pubblicato la sua opera più matura, [West] è stato ignorato.[139]»

(Touré)

Sul Los Angeles Times, il giornalista musicale Randall Roberts criticò le nomination per i 54esimi Grammy Awards, in particolare per la categoria Album of the Year, notando l'esclusione di My Beautiful Dark Twisted Fantasy, "l'album più acclamato dell'anno, un disco che definisce una carriera", è un affronto a favore della nomina di album meno sostanziali.[140] West, espresse il proprio disappunto per l'affronto sui premi passati,[137] sul palco durante un concerto del Watch the Throne Tour, dicendo: "Questa è stata colpa mia per aver fatto uscire Watch the Throne e Dark Fantasy nello stesso anno. Avrei dovuto semplicemente distanziarli, solo un po' di più".[138]

TracceModifica

  1. Dark Fantasy – 4:40 (Kanye West, Robert Diggs, Ernest Wilson, Jeff Bhasker, Mike Dean, Malik Jones, Jon Anderson, Mike Oldfield)
  2. Gorgeous (feat. Kid Cudi & Raekwon) – 5:57 (Kanye West, Ernest Wilson, Mike Dean, Malik Jones, Che Smith, Corey Woods, Scott Mescudi, Gene Clark, Roger McGuinn)
  3. POWER – 4:52 (Kayne West, Larry Griffin Jr., Mike Dean, Jeff Bhasker, Andwele Gardner, Ken Lewis, Francois Bernheim, Jean-Pierre Lang, Boris Bergman, Robert Fripp, Michael Giles, Greg Lake, Ian McDonald, Peter Sinfield)
  4. All of the Lights (Interlude) – 1:02
  5. All of the Lights – 4:59 (Kanye West, Jeff Bhasker, Jones, Warren Trotter)
  6. Monster (feat. Jay-Z, Rick Ross, Nicki Minaj & Bon Iver) – 6:18 (Kanye West, Shawn Carter, Patrick Reynolds, Mike Dean, William Roberts II, Onika Maraj, Justin Vernon, Jeff Bhasker)
  7. So Appalled (feat. Jay-Z, Pusha T, Prince Ci Hy, Swizz Beatz & The RZA) – 6:38 (Kanye West, Ernest Wilson, Mike Dean, Shawn Carter, Terrence Thornton, Cydel Young, Kaseem Dean, Robert Diggs, Manfred Mann)
  8. Devil in a New Dress (feat. Rick Ross) – 5:52 (Kanye West, Roosevelt Harrell, Mike Dean, William Roberts II, Malik Jones, Carole King, Gerry Goffin)
  9. Runaway (feat. Pusha T) – 9:08 (Kanye West, Emile Haynie, Terrance Thornton, Jeff Bhasker, Mike Dean, Malik Jones, John Branch)
  10. Hell of a Life – 5:27 (Kanye West, Mike Caren, Ernest Wilson, Mike Dean, Sylvester Stewart, Tony Joe White, Terence Butler, Anthony Iommi, John Osbourne, William Ward)
  11. Blame Game (feat. John Legend) – 7:49 (Kanye West, Justin Franks, Khloe Mitchell, Mike Dean, John Stephens, Richard James)
  12. Lost in the World (feat. Bon Iver) – 4:16 (Kanye West, Jeff Bhasker, Manu Dibango, Justin Vernon, Gil Scott-Heron)
  13. Who Will Survive in America – 1:38 (Kanye West, Jeff Bhasker, Gil Scott-Heron)

Durata totale: 68:36

Traccia Bonus iTunes
  1. See Me Now (feat. Big Sean, Beyoncé & Charlie Wilson) – 6:03 (Kanye West, Sean Anderson, Beyoncé Knowles, Charles Wilson)

CampionamentiModifica

  • Dark Fantasy contiene campionature di In High Places di Mike Oldfield.
  • Gorgeous contiene porzioni ed elementi della composizione You Showed Me, scritta da Gene Clark e Roger McGuinn.
  • Power contiene elementi di It's Your Thing di Cold Grits, contiene elementi di Afroamerica scritta dai Continent Number 6, e contiene materiale campionato prelevato da 21st Century Schizoid Man, scritta dai King Crimson.
  • So Appalled contiene campionature di You Are – I Am dei Manfred Mann's Earth Band.
  • Devil in a New Dress contiene campionature di Will You Still Love Me Tomorrow cantata da Smokey Robinson.
  • Runaway contiene sample di Expo 83 cantata da Backyard Heavies, e contiene estratti da Rick James ‘Live at Long Beach, CA' 1981.
  • Hell of a Life contiene campionature di She's My Baby scritta da Mojo Men, contiene campionature di Stud-Spider scritta da Tony Joe White, e contiene porzioni di Iron Man dei Black Sabbath.
  • Blame Game contiene elementi di avril 14th scritta da Aphex Twin.
  • Lost in the World contiene porzioni di Soul Makossa, scritta da Manu Dibango, contiene una campionatura di Think (About It) cantata da Lyn Collins, contiene campionature di The Woods cantata da Bon Iver, e contiene campionature di Comment No. 1 cantata da Gil Scott-Heron.
  • Who Will Survive In America contiene campionature di Comment No. 1 cantata da Gil Scott-Heron.

FormazioneModifica

Crediti per My Beautiful Dark Twisted Fantasy tratti da Allmusic.[141]

MusicistiModifica

  • Ian Allen – battimani
  • Tim Anderson – corno francese
  • Richard Ashton – corno francese
  • Chris "Hitchcock" Chorney – violoncello, arrangiamento violoncello
  • Wilson Christopher – battimani
  • Rosie Danvers – violoncello, direttore d'orchestra, orchestrazione
  • Uri Djemal – battimani
  • Drake – voce
  • The-Dream – voce
  • Dwele – voce
  • Fergie – voce
  • Alvin Fields – canto, voce
  • Simon Finch – tromba
  • Danny Flam – ottoni, legni
  • Kay Fox – voce
  • Mark Frost – trombone
  • Andrew Gathercole – tromba
  • Tony Gorruso – ottoni, legni
  • Elly Jackson – voce
  • Elton John – piano, voce
  • Philip Judge – trombone
  • Salma Kenas – voce
  • Alicia Keys – voce
  • Kid Cudi – voce
  • Ken Lewis – basso, ottoni, canto, programmazione batteria, ingegnere, chitarra, arrangiamenti corni, organo, voce, legni
  • John Legend – voce
  • Ryan Leslie – voce
  • Mike Lovatt – tromba
  • Nicki Minaj – voce
  • Khloe Mitchell – poetry
  • Rihanna – voce
  • Rachel Robson – viola
  • Chris Rock – voce
  • Amber Rose – voce
  • Tom Rumsby – corno francese
  • Jenny Sacha – violino
  • Kotono Sato – violino
  • Gil Scott-Heron – voce
  • Chris Soper – battimani
  • Teyana Taylor – voce
  • Justin Vernon – voce, cori
  • Chloe Vincent – flauto
  • Tony Williams – voce, cori
  • Charlie Wilson – voce

ProduzioneModifica

  • Virgil Abloh – direttore artistico
  • Chris Atlas – marketing
  • Jeff Bhasker – produzione aggiuntiva, arrangiamento violoncello, tastiere, pianoforte, produttore
  • Peter Bischoff – assistente, assistente ingegnere, ingegnere
  • Al Branch – marketing
  • Leesa D. Brunson – A&R
  • Don C. – A&R
  • Mike Caren – produttore
  • Shawn Carter – produttore esecutivo
  • Cary Clark – assistente missaggio
  • George Condo – artwork, pitture
  • Andrew Dawson – produzione aggiuntiva, ingegnere, missaggio
  • Mike Dean – produzione aggiuntiva, basso, arrangiamento violoncello, ingegnere, chitarra, tastiere, missaggio, pianoforte, produttore, solista
  • DJ Frank E – produttore
  • Emile – produttore
  • Ryan Gilligan – ingegnere
  • Noah Goldstein – ingegnere
  • Alex Graupera – assistente
  • Gaylord Holomalia – assistente
  • Phil Joly – assistant, assistente ingegnere, ingegnere
  • Terese Joseph – A&R
  • Kyambo "Hip Hop" Joshua – produttore esecutivo
  • Doug Joswick – produzione confezione
  • JP Robinson – coordinatore artistico
  • Anthony Kilhoffer – programmazione batteria, ingegnere, missaggio
  • Brent Kolatalo – programmazione batteria, ingegnere, tastiere
  • Erik Madrid – assistente missaggio
  • Manny Marroquin – missaggio
  • Vlado Meller – mastering
  • Christian Mochizuki – assistente, assistente ingegnere, ingegnere
  • Fabien Montique – fotografia
  • No I.D. – produttore
  • Plain Pat – produzione aggiuntiva
  • Christian Plata – assistente missaggio
  • Antonio "L.A." Reid – produttore esecutivo
  • Patrick "Plain Pat" Reynolds – A&R
  • Gee Roberson – produttore esecutivo
  • Todd Russell – coordinatore artistico
  • RZA – produttore
  • S1 – produttore
  • Tommy D. – produttore
  • Marcos Tovar – ingegnere vode
  • Tracey Waples – marketing
  • Eric Weissman – sample clearance
  • Kanye West – direzione artistica, produzione esecutiva, produzione
  • Kristen Yiengst – coordinamento artistico

Successo commercialeModifica

L'album ha debuttato al numero uno della Billboard 200, vendendo 496.000 copie nella sua prima settimana.[142] È il suo quarto album al numero uno consecutivo negli Stati Uniti, e la sua settimana di debutto è la quarta miglior settimana di vendita nel 2010,[142] mentre le 224.000 copie digitali vendute nella prima settimana rendono la settimana di debutto la quarta migliore in relazione alle copie digitali nel 2010.[143] L'album, inoltre, ha raggiunto la prima posizione anche in altre classifiche Billboard: Top R&B/Hip-Hop Albums,[144] Rap Albums[145] e Digital Albums.[146] L'11 gennaio 2011 My Beautiful Dark Twisted Fantasy è stato certificato disco di platino dalla Recording Industry Association of America (RIAA) per aver distribuito più di un milione di copie negli Stati Uniti.[9] Ha trascorso 34 settimane nella Billboard 200,[147] e nel febbraio 2012 secondo la Nielsen SoundScan ha venduto 1.254.000 di copie negli Stati Uniti.[148]

In Canada, ha debuttato in prima posizione con 29.000 copie vendute nella prima settimana.[149] Nel Regno Unito ha debuttato alla posizione numero 16 nella Official Albums Chart,[150] ed ha trascorso sei settimane.[151] Il 10 dicembre 2010 è stato certificato disco d'argento dalla British Phonographic Industry (BPI) per aver distribuito più di 60.000 copie nel Regno Unito.[7] In Australia ha raggiunto la sesta posizione nell'ARIA Top 50 Albums e la seconda posizione nella classifica urban.[8][152] Il 21 marzo 2011 l'album è stato certificato disco di platino dalla Australian Recording Industry Association (ARIA) per aver distribuito più di 70.000 copie in Australia.[8]

ClassificheModifica

Successione in classificaModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i (EN) Matthew Cole, Kanye West - My Beautiful Dark Twisted Fantasy - Recensione, Slant Magazine.com, 22 novembre 2010. URL consultato il 7 aprile 2012.
  2. ^ a b c (EN) David Amidon, Kanye West: My Beautiful Dark Twisted Fantasy, PopMatters.com, 22 novembre 2010. URL consultato il 10 aprile 2012.
  3. ^ Fabio Gallato, Kanye West – My Beautiful Dark Twisted Fantasy, ImpattoSonoro, 22 dicembre 2010. URL consultato il 2 giugno 2018.
  4. ^ a b (EN) Andy Gill, Album: Kanye West, My Beautiful Dark Twisted Fantasy (Def Jam), the Independent.com, 19 novembre 2010. URL consultato l'8 aprile 2012.
  5. ^ (EN) Marc Hogan, Exit Music: How Radiohead's OK Computer Destroyed the Art-Pop Album in Order to Save It, Pitchfork. URL consultato il 9 maggio 2020.
    «There were still great art-pop albums, but, increasingly, they weren’t necessarily rock albums. Across the last 20 years, monumental rap, R&B, and pop records like D’Angelo’s Voodoo, Kanye West’s My Beautiful Dark Twisted Fantasy, and Beyoncé’s Lemonade have filled the void of full-length statements with both artistic seriousness and mass appeal that was formerly largely occupied by guitar bands».
  6. ^ (DA) CERTIFICERINGER 2011, IFPI. URL consultato il 6 aprile 2012.
  7. ^ a b (EN) Certificazioni Kanye West in Regno Unito, BPI. URL consultato il 27 luglio 2017.
  8. ^ a b c d (EN) ARIA TOP 50 Albums Chart - 21/03/2011, ARIA. URL consultato il 6 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2011).
  9. ^ a b c (EN) Certificazioni Kanye West negli Stati Uniti, RIAA. URL consultato il 6 aprile 2012.
  10. ^ a b c d e f g h i j k l m (EN) Noah Callahan-Bever, Kanye West: Project Runaway (Cover Story), Complex.com, 22 novembre 2010. URL consultato il 6 aprile 2012.
  11. ^ (EN) Kanye West Hiding Out in Milan!, Posh24.com, 3 ottobre 2009. URL consultato il 6 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2012).
  12. ^ (EN) Daniel Kreps, Kanye West and Lady Gaga "Fame Kills" Tour Canceled, RollingStone, 1º ottobre 2009. URL consultato il 6 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 28 giugno 2011).
  13. ^ (EN) Rashad Phillips, Kanye West Set To Release New Album On Monday, November 22, HipHopDX.com, 4 ottobre 2010. URL consultato il 6 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º ottobre 2012).
  14. ^ (EN) Kanye adds M.I.A. to the mix on latest album, the Independent.uk, 23 settembre 2010. URL consultato il 6 aprile 2012.
  15. ^ (EN) Mariel Concepcion, M.I.A. To Collaborate With Kanye?, Billboard.com, 21 settembre 2010. URL consultato il 6 aprile 2012.
  16. ^ (EN) Big Sean Workin' On Kanye's “Good Ass Job”, RapRadar.com, 14 febbraio 2010. URL consultato il 6 aprile 2012.
  17. ^ (EN) tweet di Kanye sul titolo cambiato, twitter.com, 28 luglio 2010. URL consultato il 6 aprile 2012.
  18. ^ a b c (EN) Jason Lipshutz, Kanye West Announces 'Dark Twisted Fantasy' Title and Details, Billboard.com, 5 ottobre 2010. URL consultato il 6 aprile 2012.
  19. ^ a b c d e Note di copertina di My Beautiful Dark Twisted Fantasy, Kanye West [note di produzione], Roc-A-Fella, 2010.
  20. ^ (EN) Allen Jacobs, Def Jam Records Has Reportedly Spent $3 Million On Kanye West's New Album, HipHopDX.com, 17 settembre 2010. URL consultato il 6 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 19 settembre 2010).
  21. ^ (EN) Jake Paine, Kanye West Calls Off This Week's G.O.O.D Friday, HipHopDX.com, 30 settembre 2010. URL consultato il 6 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 3 ottobre 2010).
  22. ^ (EN) EXCLUSIVE: KANYE WEST ENLISTS NICKI MINAJ FOR NEW ALBUM, Rap-Up.com. URL consultato il 6 aprile 2012.
  23. ^ (EN) DJ Toomp Praises Kanye's New Album x T.I. Confirmed As Guest, DDotomen.com, 27 luglio 2012. URL consultato il 6 aprile 2012.
  24. ^ (EN) Big Homie, T.I. Recorded Six Tracks With Kanye, su rapradar.com, 5 agosto 2010. URL consultato il 6 aprile 2012.
  25. ^ (EN) Denise Shipp, Kanye West My Beautiful Dark Twisted Fantasy Album Download, Hip Hop Collabs, HipHopRX, 11 ottobre 2010. URL consultato il 6 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 4 novembre 2010).
  26. ^ (EN) We Don't Believe You: Kanye West – Good Ass Job (Tracklist), DDotomen.com, 8 luglio 2010. URL consultato il 6 aprile 2012.
  27. ^ (EN) KANYE WEST'S BIGGEST COLLABORATION YET, Rap-Up.com. URL consultato il 6 aprile 2012.
  28. ^ (EN) Allen Jacobs, M.I.A. The Latest Artist To Go Into The Studio With Kanye West, HipHopDX.com, 21 settembre 2010. URL consultato il 6 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 22 settembre 2010).
  29. ^ (EN) MIA announces collaboration for Kanye West album 'Dark Twisted Fantasy', NME, 21 settembre 2010. URL consultato il 6 aprile 2012.
  30. ^ (EN) Gil Kaufman, Kanye West Adds M.I.A., La Roux And Alicia Keys To Album, MTV.com, 7 ottobre 2010. URL consultato il 6 aprile 2012.
  31. ^ (EN) Salima Koroma, G.O.O.D. Music's Tony Williams Talks Studio Sessions With Kanye, HipHopDX, 8 aprile 2010. URL consultato il 6 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2012).
  32. ^ (EN) Skava Kuperstein, Kanye West's Next Album To Drop In June, HipHopDX.com, 8 aprile 2010. URL consultato il 6 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 2 ottobre 2012).
  33. ^ a b (EN) Danielle Harling, Madlib Says Kanye West Requested Beats For "Good Ass Job", HipHopDX.com, 25 giugno 2010. URL consultato il 6 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 26 gennaio 2012).
  34. ^ a b (EN) Cyrus Langhorne, PETE ROCK CALLS KANYE WEST "HIP-HOP", CONFIRMS WORKING W/ HIM IN HAWAII, Sohh.com, 8 aprile 2010. URL consultato il 7 aprile 2012.
  35. ^ a b KNOBBZXL, Kanye West – Take One for the Team (ft. Pusha T, Cyhi Da Prince, Keri Hilson), Metal Lungies.com, 17 ottobre 2010. URL consultato il 6 aprile 2012.
  36. ^ (EN) Jake Paine, Kanye West's Studio Arrangement Analyzed In Complex Cover Story, HipHopDX.com, 22 novembre 2010. URL consultato il 7 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 2 ottobre 2012).
  37. ^ (EN) Cyrus Langhorne, DJ PREMIER CALLS KANYE WEST'S NEW ALBUM "HARD BEATS & RHYME", Sohh.com, 10 aprile 2010. URL consultato l'8 aprile 2012.
  38. ^ a b c d e (EN) Andy Kellman, My Beautiful Dark Twisted Fantasy - Recensione, Allmusic.com. URL consultato il 6 aprile 2012.
  39. ^ a b c d (EN) Simon Vozick-Levinson, My Beautiful Dark Twisted Fantasy - Recensione, Entertainment Weekly.com, 17 novembre 2010. URL consultato il 6 aprile 2012.
  40. ^ a b c d e f g h (EN) Ryan Dombal, My Beautiful Dark Twisted Fantasy - Recensione, Pitchfork.com, 22 novembre 2010. URL consultato il 6 aprile 2012.
  41. ^ a b c d e f g h i (EN) Sean Fennessey, Kanye West, Finally Unraveled, the Village Voice.com, 17 novembre 2010. URL consultato il 7 aprile 2012.
  42. ^ (EN) Embling, Kanye West - My Beautiful Dark Twisted Fantasy, tinymixtapes.com. URL consultato l'11 aprile 2012.
  43. ^ a b (EN) Craig Jenkins, Album review - Kanye West - My Beautiful Dark Twisted Fantasy, Prefix.com, 24 novembre 2010. URL consultato l'11 aprile 2012.
  44. ^ (EN) Chad Grischow, Kanye West: My Beautiful Dark Twisted Fantasy Review, IGN, 24 novembre 2010. URL consultato l'11 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2010).
  45. ^ a b c (EN) Consumer Guide: My Beautiful Dark Twisted Fantasy, MSN, 30 novembre 2010. URL consultato il 7 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º dicembre 2010).
  46. ^ a b c (EN) Ann Powers, Critic's Notebook: Kanye West's growing pains, Los Angeles Times, 23 novembre 2010. URL consultato l'8 aprile 2012.
  47. ^ a b c (EN) Chris Martins, Kanye West, ‘My Beautiful Dark Twisted Fantasy', Spin.com, 22 novembre 2010. URL consultato il 7 aprile 2012.
  48. ^ (EN) Nathan Rabin, Kanye West: My Beautiful Dark Twisted Fantasy - Review, A.V.Club.com, 23 novembre 2010. URL consultato l'11 aprile 2012.
  49. ^ a b c d (EN) Alex Denney, Album Review: Kanye West - My Beautiful Dark Twisted Fantasy (Def Jam/Roc-A-Fella), NME.com, 19 novembre 2010. URL consultato il 9 aprile 2012.
  50. ^ a b (EN) Greg Kot, Album review: Kanye West, 'My Beautiful Dark Twisted Fantasy', Chicago Tribune.com, 17 novembre 2010. URL consultato il 9 aprile 2012.
  51. ^ (EN) Kyle Anderson, Inside Kanye West's My Beautiful Dark Twisted Fantasy: 'Dark Fantasy', MTV.com, 15 novembre 2010. URL consultato il 9 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2012).
  52. ^ a b (EN) Jonah Weiner, He's a Monster, Slate.com, 22 novembre 2010. URL consultato il 9 aprile 2012.
  53. ^ Kyle Anderson, Kanye West's Massive Posse Track 'All Of The Lights' Leaks, MTV.com, 4 novembre 2010. URL consultato il 9 aprile 2012.
  54. ^ (EN) Steven Roberts, Kanye's 'All Of The Lights': A Vocal Breakdown, MTV.com, 22 novembre 2010. URL consultato il 9 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 9 febbraio 2012).
  55. ^ a b (EN) Thomas Conner, CD review: Kanye West, 'My Beautiful Dark Twisted Fantasy', Chicago Sun-Times.com, 21 novembre 2010 (archiviato dall'url originale il 19 ottobre 2012).
  56. ^ (EN) Ian Burrell, Kanye West: King of rap, The Independent.uk, 22 settembre 2007. URL consultato il 16 aprile 2012.
  57. ^ (EN) Sasha Frere-Jones, ANYTIME, ANYWHERE, The New Yorker.com, 6 dicembre 2010. URL consultato il 16 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2012).
  58. ^ (EN) Brad Wete, Kanye West admits he's a douchebag, debuts 'Runaway' to close VMAs: Watch here, Entertainment.com, 12 settembre 2010. URL consultato il 16 aprile 2012.
  59. ^ (EN) Becky Bain, Kanye West Gets Caught In The “Blame Game” With John Legend And Chris Rock, IDOLATOR.com, 9 novembre 2010. URL consultato il 12 maggio 2012.
  60. ^ (EN) Jon Caramanica, Comedian, Rebranded, The New York Times.com, 3 marzo 2011. URL consultato il 12 maggio 2012.
  61. ^ (EN) JNJ, New Music: Kanye West Samples Bon Iver, Gil Scott-Heron On “Lost In The World”, Neon Limelight, 29 settembre 2010.
  62. ^ (EN) Jayson Rodriguez, Kanye West's Album To Be My Beautiful Dark Twisted Fantasy, MTV.com, 5 ottobre 2010. URL consultato il 7 aprile 2012.
  63. ^ a b c (EN) Mariel Concepcion, Kanye West's 'G.O.O.D. Music Fridays' Inspires Other Artists, Billboard.com, 30 novembre 2010. URL consultato il 7 aprile 2012.
  64. ^ (EN) Gil Kaufman, Kanye West Promises New Song Every Week Through Christmas, MTV.com, 23 agosto 2010. URL consultato il 7 aprile 2012.
  65. ^ (EN) Alex Young, Kanye extends G.O.O.D. Friday until end of January, Consequence of Sound.net, 5 novembre 2010. URL consultato il 10 aprile 2012.
  66. ^ (EN) Zach Baron, The Reason Why Kanye West's My Beautiful Dark Twisted Fantasy Is $3.99 on Amazon Right Now, the Village Voice.com, 22 novembre 2010. URL consultato il 10 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 25 novembre 2010).
  67. ^ (EN) Use Code GET3MP3S and Get $3 in MP3 Downloads, Amazon.com. URL consultato il 10 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 24 novembre 2010).
  68. ^ (EN) Mike Burr, Amazon Black Friday Deal Prices New Kanye Under A Dollar, Prefix Mag, 23 novembre 2010. URL consultato il 10 aprile 2012.
  69. ^ (EN) KANYE WEST TO TAKE FANS TO ‘CHURCH' OF HIP-HOP ON NEXT TOUR, Rap-Up.com. URL consultato il 10 aprile 2012.
  70. ^ (EN) Sean Ryon, Kanye West To Release "Power (Remix)" With Jay-Z Tomorrow, HipHopDX.com, 12 agosto 2010. URL consultato l'11 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º marzo 2011).
  71. ^ a b c (EN) Kanye West Album & Song Chart History – Hot 100, Billboard.com. URL consultato l'11 aprile 2012.
  72. ^ (EN) Nominees: 2010 - 53rd Annual GRAMMY Awards, Grammy.com. URL consultato l'11 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2010).
  73. ^ (EN) Kyle Anderson, Is Kanye West's 'Runaway' His Best Single Ever?, MTV.com, 16 settembre 2010. URL consultato il 14 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2012).
  74. ^ (EN) SINGLE COVER: KANYE WEST – ‘RUNAWAY', Rap-Up.com. URL consultato il 14 aprile 2012.
  75. ^ a b (EN) Staff, 50 Best Songs of 2010, RollingStone.com. URL consultato il 14 aprile 2012.
  76. ^ (EN) Tom DiChiara, Kanye West's Movie 'Runaway' To Debut On MTV, MTV 2 And MTV.com Saturday Night, MTV.com, 23 ottobre 2010. URL consultato il 14 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2010).
  77. ^ a b (EN) Mariel Concepcion, Kanye West Premieres 35-Minute-Long 'Runaway' Video In London, Billboard.com, 7 ottobre 2010. URL consultato il 14 aprile 2012.
  78. ^ (EN) Gil Kaufman, Kanye West Screens 'Runaway' In London, MTV.com, 7 ottobre 2010. URL consultato il 14 aprile 2012.
  79. ^ (EN) Mawuse Ziegbe e Sway Calloway, Kanye West Calls 'Runaway' A Reflection Of His Entire Life, MTV.com, 23 ottobre 2010. URL consultato il 14 aprile 2012.
  80. ^ (EN) Navjosh, Kanye West Releasing ‘Monster' As Single, HipHop-n-more.com, 21 settembre 2010. URL consultato il 14 aprile 2012.
  81. ^ (EN) Mawuse Ziegbe, Kanye West Drops 'Monster' Single With Jay-Z, Nicki Minaj, MTV.com, 27 agosto 2010. URL consultato il 14 aprile 2012.
  82. ^ (EN) Shaheem Reid, Jay-Z, Eminem Joined By Kanye West, Beyonce, Others At Yankee Stadium, MTV.com, 14 settembre 2010. URL consultato il 14 aprile 2012.
  83. ^ (EN) Jayson Rodriguez, Kanye West's Album To Be My Beautiful Dark Twisted Fantasy, MTV.com, 5 ottobre 2010. URL consultato il 14 aprile 2012.
  84. ^ (EN) Kyle Anderson, Pink Scores Her Second Billboard Hot 100 Chart-Topper, MTV.com. URL consultato il 14 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 14 giugno 2012).
  85. ^ (EN) Robert Copsey, Pink scores third US chart topper, digital spy.com, 2 dicembre 2010. URL consultato il 14 aprile 2012.
  86. ^ (EN) Top 40/M Future Releases, All Access.com. URL consultato il 14 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2011).
  87. ^ (EN) Radio1: U.K. - Forthcoming Singles, radio1.gr. URL consultato il 14 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 28 dicembre 2010).
  88. ^ (EN) All of the Lights - Kanye West, Billboard.com. URL consultato il 14 aprile 2012.
  89. ^ (EN) Paul Grein, Week Ending Dec. 4, 2011. Songs: Katy Goes On Sale, Yahoo! Music.com, 7 dicembre 2011. URL consultato il 14 aprile 2012.
  90. ^ (EN) KANYE WEST FEAT. VARIOUS ARTISTS - ALL OF THE LIGHTS (SONG), australiancharts.com. URL consultato il 14 aprile 2012.
  91. ^ "Brasil Hot 100 Airplay". Billboard Brasil (Brasil: bpp) (2): 96. June, 2011. ISSN 2176-0543 (WC · ACNP)
  92. ^ (EN) 2011 Top 40 Official UK Singles Archive - 16th April 2011, the Official Charts.com. URL consultato il 14 aprile 2012.
  93. ^ (EN) TOP 50 SINGLES, WEEK ENDING 7 April 2011, Chart.track.uk. URL consultato il 14 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2017).
  94. ^ (EN) 2011 Top 40 Scottish Albums Archive - 9th April 2011, the Official Charts.com.
  95. ^ (KO) 가온차트와 함께하세요, gaonchart.kr. URL consultato il 14 aprile 2012.
  96. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2011 Singles, ARIA. URL consultato il 14 aprile 2012.
  97. ^ (EN) Kanye West, Yoooo they banned my album cover, Twitter.com, 17 ottobre 2010. URL consultato il 15 aprile 2012.
  98. ^ (EN) Kanye West, Banned in the USA!, Twitter.com, 18 ottobre 2010. URL consultato il 15 aprile 2012.
  99. ^ a b (EN) James Montgomery e Kara Warner, Kanye West Says Twisted Fantasy Will Have Five Different Covers, MTV.com, 19 ottobre 2010. URL consultato il 15 aprile 2012.
  100. ^ a b (EN) Kevin S. Gary, Kanye Wanted His Cover Art to Be Banned, HipHopDX.com, 11 gennaio 2011. URL consultato il 15 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2011).
  101. ^ (EN) The Fug Girls, Fug Girls: Kanye West Puts His Ego in Check at Rodarte, NY Mag.com, 14 settembre 2010. URL consultato il 15 aprile 2012.
  102. ^ (EN) Daniel Kreps, Kanye West's Latest 'Dark Twisted Fantasy' Cover Revealed, RollingStone.com, 22 ottobre 2010. URL consultato il 15 aprile 2012.
  103. ^ (EN) Lane Brown, See New Artwork for Kanye's My Beautiful Dark Twisted Fantasy, Vulture.com, 19 novembre 2010. URL consultato il 15 aprile 2012.
  104. ^ a b (EN) Kitty Empire, Kanye West: My Beautiful Dark Twisted Fantasy (Roc-A-Fella/Def Jam) – review, the Guardian.uk, 19 novembre 2010. URL consultato il 7 aprile 2012.
  105. ^ a b (EN) Jon Caramanica, Kanye West, Still Unfiltered, on Eve of Fifth Album, the New York Times, 17 novembre 2010. URL consultato il 7 aprile 2012.
  106. ^ a b (EN) Rob Sheffield, Kanye West - My Beautiful Dark Twisted Fantasy - Recensionedata=22 novembre 2010, RollingStone.com. URL consultato il 7 aprile 2012.
  107. ^ a b c (EN) My Beautiful Dark Twisted Fantasy su Metacritic, metacritic.com. URL consultato l'8 aprile 2012.
  108. ^ (EN) Steve Jones, Kanye West's 'Twisted Fantasy' contains a beautiful reality, USA Today, 23 novembre 2010. URL consultato l'8 aprile 2012.
  109. ^ (EN) David Browne, Kanye West's Triumphant, Confounding New Album, Time.com, 17 novembre 2010. URL consultato l'8 aprile 2012.
  110. ^ (EN) Chris Richards, Kanye West's 'My Beautiful Dark Twisted Fantasy': A masterpiece, The Washington Post.com, 20 novembre 2010. URL consultato l'8 aprile 2012.
  111. ^ (EN) Dan Vidal, Kanye West – My Beautiful Dark Twisted Fantasy (Review), URB.com, 23 novembre 2010. URL consultato l'8 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2012).
  112. ^ (EN) Channing Freeman, Kanye West My Beautiful Dark Twisted Fantasy, Sputnikmusic.com, 11 novembre 2010. URL consultato il 9 aprile 2012.
  113. ^ (EN) Anslem Samuel, Kanye West My Beautiful Dark Twisted Fantasy Gets XXL Rating In XXL Magazine!, XXl.com, 15 dicembre 2010. URL consultato il 10 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 23 dicembre 2010).
  114. ^ (EN) Nitsuh Abebe, Filthy, Rich: Kanye West's Royal Fantasy, Vulture.com, 12 novembre 2010. URL consultato il 10 aprile 2012.
  115. ^ a b (EN) Jason Dietz, Kanye West has the best-reviewed album of 2010, Metacritic.com, 11 gennaio 2011. URL consultato l'11 aprile 2012.
  116. ^ a b (EN) Jason Dietz, 2010 Music Critic Top Ten Lists [Updated Jan. 7], Metacriti.com, 6 dicembre 2010. URL consultato l'11 aprile 2012.
  117. ^ (EN) Greg Kot, Top albums of 2010, Chicago Tribune.com, 3 dicembre 2010. URL consultato l'11 aprile 2012.
  118. ^ (EN) PopMatters Staff, The 70 Best Albums of 2010, PopMatters.com, 24 dicembre 2010. URL consultato l'11 aprile 2012.
  119. ^ (EN) Chris Yuscavage, Year In Review: The 10 Best Albums Of 2010, Vibe.com, 1º dicembre 2010. URL consultato l'11 aprile 2012.
  120. ^ (EN) Josh Jackson, The 50 Best Albums of 2010, Paste.com, 1º dicembre 2010. URL consultato l'11 aprile 2012.
  121. ^ (EN) Rosie Swash, Albums of 2010, No 2: Kanye West – My Beautiful Dark Twisted Fantasy, The Guardian.uk, 16 dicembre 2010. URL consultato l'11 aprile 2012.
  122. ^ (EN) Staff, 75 best albums of 2010, NME, 22 novembre 2010. URL consultato l'11 aprile 2012.
  123. ^ a b (EN) SPIN Staff, The 40 Best Albums of 2010, Spin.com, 6 dicembre 2010. URL consultato il 12 aprile 2012.
  124. ^ (EN) Billboard Staff, Critics' Picks: Billboard's Top 10 Albums of 2010, Billboard.com, 14 dicembre 2010. URL consultato il 12 aprile 2012.
  125. ^ (EN) Claire Suddath, The Top 10 Everything of 2010 - Top 10 Albums, TIME.com, 9 dicembre 2010. URL consultato il 12 aprile 2012.
  126. ^ (EN) Slant Staff, Best of 2010: Albums, Slant Magazine.com, 14 dicembre 2010. URL consultato il 12 aprile 2012.
  127. ^ (EN) Pitchfork Staff, The Top 50 Albums of 2010, Pitchfork.com, 16 dicembre 2010. URL consultato il 12 aprile 2012.
  128. ^ (EN) Jon Dolan, David Fricke, Will Hermes, Melissa Maerz, Jody Rosen, Rob Sheffield e Jonah Weiner, 30 Best Albums 2010, RollingStone.com, 7 dicembre 2010. URL consultato il 12 aprile 2012.
  129. ^ (EN) Chris Richards, Lists: Chris Richards picks his top 10 albums of 2010, The Washington Post.com, 17 dicembre 2010. URL consultato il 13 aprile 2012.
  130. ^ (EN) Allison Stewart, Lists: Allison Stewart picks her top ten albums of 2010, The Washington Post.com, 20 dicembre 2010. URL consultato il 13 aprile 2012 (archiviato dall'url originale l'11 ottobre 2011).
  131. ^ (EN) Jon Caramanica, The Purpler the Bruise, the Sweeter the Song, The New York Times.com, 16 dicembre 2010. URL consultato il 13 aprile 2012.
  132. ^ (EN) Nate Chinen, Renewal, the Sensual and Fraught Candor, The New York Times.com, 16 dicembre 2010. URL consultato il 13 aprile 2012.
  133. ^ (EN) Jon Pareles, 2010 Anthems: From a Kiss-Off to Jolts of Hope, The New York Times.com, 16 dicembre 2010. URL consultato il 13 aprile 2012.
  134. ^ a b (EN) "Nominees and Winners" nel 2012, Grammy.com. URL consultato il 9 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 13 febbraio 2012).
  135. ^ (EN) Nitsuh Abebe, Explaining the Kanye Snub, and Other Thoughts on the Grammy Nominations, Vulture.com, 1º dicembre 2011. URL consultato il 10 aprile 2012.
  136. ^ (EN) Steven Hyden, Grammy nominations: Kanye West honored and snubbed; Bon Iver primed to become Arcade Fire 2.0, A.V.Club.com, 30 novembre 2011. URL consultato il 10 aprile 2012.
  137. ^ a b (EN) Christopher Morris, Rappers, rockers drive Grammy nominations, Variety.com, 30 novembre 2011. URL consultato il 10 aprile 2012.
  138. ^ a b (EN) Rob Markman, Kanye West Blames Himself For Album Of The Year Snub, MTV.com, 2 dicembre 2011. URL consultato il 10 aprile 2012.
  139. ^ a b (EN) Touré, Grammys Fallout: The Subtle Snubbing of Kanye, TIME.com, 2 dicembre 2011. URL consultato il 10 aprile 2012.
  140. ^ (EN) Randall Roberts, Critic's Notebook: Grammy Awards? Your granny's awards, Los Angeles Times.com, 30 novembre 2011. URL consultato il 10 aprile 2012.
  141. ^ (EN) Crediti:My Beautiful Dark Twisted Fantasy, Allmusic.com. URL consultato il 6 aprile 2012.
  142. ^ a b c d (EN) Keith Caulfield, Kanye West, Nicki Minaj Score Big Debuts on Billboard 200, Billboard.com, 1º dicembre 2010. URL consultato il 7 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2010).
  143. ^ (EN) Paul Grein, Week Ending Nov. 28, 2010: The King And Queen Of Hip-Hop, yahoo.com, 1º dicembre 2010. URL consultato il 7 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2013).
  144. ^ a b (EN) Kanye West Album & Song Chart History – R&B/Hip-Hop Albums, Billboard.com. URL consultato il 7 aprile 2012.
  145. ^ a b (EN) Kanye West Album & Song Chart History – Rap Albums, Billboard.com. URL consultato il 7 aprile 2012.
  146. ^ (EN) Kanye West Album & Song Chart History – Digital Albums, Billboard.com. URL consultato il 7 aprile 2012.
  147. ^ (EN) My Beautiful Dark Twisted Fantasy - Kanye West, Bilboard.com. URL consultato il 7 aprile 2012.
  148. ^ (EN) Allen Jacobs, Hip Hop Album Sales: The Week Ending 2/19/2011, HipHopDX.com. URL consultato il 7 aprile 2012.
  149. ^ a b c (EN) John Williams, Kanye has beautiful chart debut, jam!. URL consultato il 6 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2010).
  150. ^ a b (EN) 2010 Top 40 Official UK Albums Archive - 4th December 2010, officialcharts.com. URL consultato il 7 aprile 2012.
  151. ^ (EN) Kanye West in UK, Official Charts.com. URL consultato il 7 aprile 2012.
  152. ^ (EN) ARIA Top 40 Urban Albums Charts - 29/11/2010, ARIA. URL consultato il 7 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 28 novembre 2010).
  153. ^ (EN) My Beautiful Dark Twisted Fantasy in Australia Urban, ARIA. URL consultato il 6 aprile 2012 (archiviato dall'url originale l'8 maggio 2011).
  154. ^ a b (DE) My Beautiful Dark Twisted Fantasy in Vallonia, ultratop.be. URL consultato il 6 aprile 2012.
  155. ^ (KO) Kanye West nelle classifiche sud coreane[collegamento interrotto], gaonchart.kr. URL consultato il 7 aprile 2012.
  156. ^ (EN) My Beautiful Dark Twisted Fantasy in Danimarca (Uge 47 - 2010), hitlisten.nu. URL consultato il 6 aprile 2012.
  157. ^ (EN) European Albums – Week of December 11, 2010, Billboard.com. URL consultato il 6 aprile 2012.
  158. ^ (EN) Andamento di My Beautiful Dark Twisted Fantasy in Finlandia, finnishcharts.com. URL consultato il 6 aprile 2012.
  159. ^ (FR) My Beautiful Dark Twisted Fantasy in Francia, Charts In France. URL consultato il 6 aprile 2012.
  160. ^ (DE) Reunion erfolgreich: Take That auf Platz eins der Charts, media-control.de. URL consultato il 6 aprile 2012.
  161. ^ (EN) Andamento di My Beautiful Dark Twisted Fantasy in Grecia, greekcharts.com. URL consultato il 6 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2012).
  162. ^ (EN) Top 100 Individual Artist Albums – Week ending 25th November 2010, IRMA. URL consultato il 6 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 28 novembre 2010).
  163. ^ (EN) Andamento di My Beautiful Dark Twisted Fantasy in Messico, mexicancharts.com. URL consultato il 7 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 4 aprile 2012).
  164. ^ (NO) VG-lista - Top 40 ALbums uke 1,2011, VG-lista.no. URL consultato il 7 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 5 agosto 2011).
  165. ^ (EN) The New Zealand Charts 29 November 2011 (PDF)[collegamento interrotto], RIANZ. URL consultato il 7 aprile 2012.
  166. ^ (EN) GfK Dutch Charts: Album Top 100 – 4/12/2010, dutchcharts.nl. URL consultato il 6 aprile 2012.
  167. ^ (CS) Andamento di My Beautiful Dark Twisted Fantasy in Repubblica ceca, IFPI. URL consultato il 6 aprile 2012.
  168. ^ (EN) 2010 Top 40 Scottish Albums Archive - 4th December 2010, officialcharts.com. URL consultato il 7 aprile 2012.
  169. ^ (EN) Andamento di My Beautiful Dark Twisted Fantasy in Spagna, spanishcharts.com. URL consultato il 7 aprile 2012.
  170. ^ (EN) Sverigetopplistan – Albums Top 60 2010-12-03, swedishcharts.com. URL consultato il 7 aprile 2012.
  171. ^ (DE) Schweizer Hitparade - Alben Top 100 05.12.2010, hitparade.ch (archiviato dall'url originale il 1º dicembre 2010).
  172. ^ (EN) Adele's “21” crowned ARIA's highest selling album of 2011 - LMFAO takes single honours with “Party Rock Anthem” (PDF), ARIA, 1º gennaio 2012. URL consultato il 7 aprile 2012.
  173. ^ (EN) John Williams, Boyle battles Peas on charts, Jam!, 8 dicembre 2010. URL consultato il 7 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2012).
  174. ^ (EN) Keith Caulfield, Boyle Back to No. 1 on Billboard 200, Peas Begin At No. 6, Billboard.com, 8 dicembre 2010. URL consultato il 7 aprile 2012.

Collegamenti esterniModifica