Apri il menu principale
Volta Ciclista a Catalunya
SportCycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
TipoGara individuale
CategoriaUomini Elite, UCI World Tour
FederazioneUnione Ciclistica Internazionale
PaeseSpagna Spagna
LuogoCatalogna Catalogna
OrganizzatoreVolta Ciclista a Catalunya Asociación Deportiva
CadenzaAnnuale
Aperturamarzo
PartecipantiVariabile
FormulaCorsa a tappe
Storia
Fondazione1911
Numero edizioni99 (al 2019)
DetentoreColombia Miguel Ángel López
Record vittorieSpagna Mariano Cañardo (7)
Ultima edizioneVolta Ciclista a Catalunya 2019
Prossima edizioneVolta Ciclista a Catalunya 2020

La Volta Ciclista a Catalunya (it. Giro di Catalogna) è una corsa a tappe maschile di ciclismo su strada che si disputa annualmente in Catalogna, Spagna.

Organizzata per la prima volta nel 1911, è la quarta più antica gara a tappe per professionisti dopo il Tour de France, svoltosi per la prima volta nel 1903, il Giro del Belgio (1908) e il Giro d'Italia (1909). Nel 2005 è entrata a far parte del circuito dell'UCI ProTour e nel 2009 è stata inserita nel calendario mondiale UCI/World Tour. Si disputa in marzo, alcune settimane prima delle grandi classiche.

StoriaModifica

La gara nacque nel 1911 su idea di Miquel Artemán, giudice di gara e giornalista di ciclismo per l'allora settimanale Mundo Deportivo; con il sostegno di Narciso Masferrer, presidente dell'Unión Velocipédica Española (antesignana della RFEC, l'odierna Federazione ciclistica spagnola), e di Jaume Grau, fondatore dello stesso Mundo Deportivo, Artemán riuscì, insieme al Club Deportivo Barcelona, ad organizzare una gara in tre tappe[1][2]. La prima edizione si svolse così in tre giorni, dal 6 all'8 gennaio 1911. Furono 43 i ciclisti iscritti[1]; in 34 presero il via da Plaça de Sarrià, a Barcellona, e in ventidue conclusero la gara due giorni dopo al velodromo di Sants, ancora a Barcellona, al termine di un percorso di 363 chilometri che li aveva portati a toccare anche Tarragona e Lleida. Vincitore, ad una media di 23 km/h, fu Sebastià Masdeu, abile ad aggiudicarsi anche la prima e la terza frazione[1].

Su impulso di Miquel Artemán, il Club Deportivo Barcelona si fece carico dell'organizzazione della corsa anche negli anni 1912 e 1913 – vinsero rispettivamente José Magdalena, secondo nel 1911, e Joan Martí; poi, dopo il trasferimento di Artemán a Siviglia, il Club Deportivo venne sciolto e lo svolgimento della gara interrotto. La competizione ritornò a esistere sette anni dopo, nel 1920, sotto la gestione dell'Unión Velocipédica Española (vinse il francese Joseph Pelletier), salvo però essere nuovamente sospesa già l'anno dopo[2].

La storia della Volta a Catalunya ricominciò nel 1923: a occuparsi dell'organizzazione fu questa volta l'Unión Deportiva de Sants, società nata a Barcellona nell'aprile del 1922 in seguito alla fusione di altri quattro club sportivi, due di calcio e due di ciclismo[1][3]. Si trattò di una ripresa definitiva, in pochi anni la gara, assumendo l'ormai classica durata settimanale, divenne un evento prestigioso, capace di richiamare anche una numerosa rappresentanza internazionale[2]. Fu in questo periodo, tra gli anni 1920 e 1930, che si impose la figura sportiva di Mariano Cañardo, ciclista navarro, ma cresciuto ciclisticamente nel distretto barcellonese di Sant Andreu, capace di aggiudicarsi sette edizioni della gara tra il 1928 e il 1939. Si tratta di un record di successi ancora imbattuto, che rende Cañardo un simbolo dello sport catalano di quegli anni[1][2].

Un'ulteriore interruzione di due anni sullo svolgimento della corsa arrivò a causa dello scoppio della guerra civile spagnola, nel 1936. A partire dal 1939, con la conclusione del conflitto, la gara si è comunque sempre svolta regolarmente con cadenza annuale, sempre sotto il patrocinio dell'Unión Deportiva de Sants (la società organizzatrice nel 2007 è divenuta ufficialmente la Volta Ciclista a Catalunya Asociación Deportiva)[3]. Negli anni numerosi sono stati i grandi campioni capaci di imporsi: Miguel Poblet vinse nel 1952 e nel 1960, Jacques Anquetil nel 1967, Eddy Merckx nel 1968, Luis Ocaña nel 1971, Felice Gimondi nel 1972, Francesco Moser nel 1978, Sean Kelly nel 1984 e nel 1986, Miguel Indurain per tre volte, nel 1988, nel 1991 e nel 1992. La vittoria dell'edizione 2011 della Volta a Catalunya, originariamente appannaggio di Alberto Contador, è stata riassegnata a Michele Scarponi in seguito alla squalifica per doping inflitta allo stesso Contador[4][5].

La Volta a Catalunya si svolge generalmente nell'arco di sette giorni; nel 1945, per celebrare la venticinquesima edizione, durò però ben due settimane[2]. La competizione si teneva storicamente nella prima metà di settembre, benché alcune edizioni si siano svolte in aprile, maggio, giugno o anche agosto[6]. Con lo spostamento a settembre della Vuelta a España, nel 1995, la gara catalana è stata conseguentemente spostata in calendario prima al mese di giugno e poi, dal 2005, in maggio, in contemporanea con il Giro d'Italia. Dal 2010 si corre a fine marzo, una settimana dopo la Tirreno-Adriatico[6]. Nel 2005 la corsa è entrata a far parte del calendario dell'UCI ProTour, e nel 2009 è stata inserita nel calendario mondiale UCI (dal 2011 noto come UCI World Tour).

Albo d'oroModifica

Aggiornato all'edizione 2019.[6]

Anno Vincitore Secondo Terzo
1911   Sebastiàn Masdéu   Josep Magdalena   Vicente Blanco
1912   Josep Magdalena   Joan Martí   Antonio Crespo
1913   Joan Martí   Antonio Crespo   Guillermo Antón
1914-19 non disputata
1920   Joseph Pelletier   José Nat   Jaime Janer
1921-22 non disputata
1923   Maurice Ville   Joseph Pelletier   José Nat
1924   Miquel Mucio   Teodoro Monteys   Victorino Otero
1925   Miquel Mucio   Jaime Janer   Teodoro Monteys
1926   Victor Fontan   Miquel Mucio   Mariano Cañardo
1927   Victor Fontan   Mariano Cañardo   Georges Cuvelier
1928   Mariano Cañardo   Miquel Mucio   Julio Borras
1929   Mariano Cañardo   Jean Aerts   Arturo Bresciani
1930   Mariano Cañardo   Marcel Maurel   Ricardo Montero
1931   Salvador Cardona   Mariano Cañardo   Aleardo Simoni
1932   Mariano Cañardo   Domenico Piemontesi   Isidro Figueras
1933   Alfredo Bovet   Ambrogio Morelli   Antoine Dignef
1934   Bernardo Rogora   Alfons Deloor   Nino Sella
1935   Mariano Cañardo   Federico Ezquerra   Joseph Huts
1936   Mariano Cañardo   Frans Bonduel   Juan Gimeno
1937-38 non disputata
1939   Mariano Cañardo   Diego Chafer   Fermín Trueba
1940   Christophe Didier   Mathias Clemens   Mariano Cañardo
1941   Antonio Andrés Sancho   Andres Canals   José Campama
1942   Federico Ezquerra   Julián Berrendero   Diego Chafer
1943   Julián Berrendero   Vicente Miro   Antonio Destrieux
1944   Miguel Casas   Dalmacio Langarica   Vicente Miro
1945   Bernardo Ruiz   Juan Gimeno   Robert Zimmermann
1946   Julián Berrendero   Gottfried Weilenmann   Bernardo Capó
1947   Emilio Rodríguez   Miguel Gual   Georges Aeschlimann
1948   Emilio Rodríguez   Giuliano Bresci   Ezio Cecchi
1949   Emile Rol   Miguel Poblet   Robert Desbats
1950   Antoni Gelabert   José Serra   Francisco Masip
1951   Primo Volpi   Francisco Masip   Manolo Rodriguez
1952   Miguel Poblet   Salvador Botella   José Serra
1953   Salvador Botella   Francisco Masip   José Serra
1954   Walter Serena   Alberto Sant   Miguel Poblet
1955   José Gómez del Moral   Gabriel Company   Emilio Rodríguez
1956   Aniceto Utset   Vicente Iturat   Francisco Masip
1957   Jesús Loroño   Salvador Botella   René Margil
1958   Richard Van Genechten   Gabriel Mas   Aniceto Utset
1959   Salvador Botella   Fernando Manzaneque   José Herrero Berrendero
1960   Miguel Poblet   José Pérez Francés   Emilio Cruz
1961   Henri Duez   Jorge Nicolau   Juan Manuel Menéndez
1962   Antonio Karmany   Manuel Martín Pinera   Ginés García
1963   Joseph Novales   Angelino Soler   Antonio Suárez
1964   Joseph Carrara   Pasquale Fabbri   José María Errandonea
1965   Antonio Gómez del Moral   Carlos Echeverría   Roberto Poggiali
1966   Arie den Hartog   Jacques Anquetil   Paul Gutty
1967   Jacques Anquetil   Antonio Gómez del Moral   Robert Hagmann
1968   Eddy Merckx   Felice Gimondi   Giancarlo Ferretti
1969   Mariano Díaz   Franco Bitossi   Jesús Manzaneque
1970   Franco Bitossi   Francisco Galdós   Bernard Labourdette
1971   Luis Ocaña   Bernard Labourdette   Domingo Perurena
1972   Felice Gimondi   José Antonio González   Antonio Martos
1973   Domingo Perurena   Jesús Manzaneque   Antonio Martos
1974   Bernard Thévenet   Andrés Oliva   Domingo Perurena
1975   Fausto Bertoglio   Michel Laurent   José Martins
1976   Enrique Martínez Heredia   Ronald De Witte   Agustín Tamames
1977   Freddy Maertens   Johan De Muynck   Joop Zoetemelk
1978   Francesco Moser   Francisco Galdós   Pedro Torres
1979   Vicente Belda   Pedro Vilardebó   Christian Jourdan
1980   Marino Lejarreta   Johan van der Velde   Vicente Belda
1981   Faustino Rupérez   Serge Demierre   Marino Lejarreta
1982   Alberto Fernández   Pedro Muñoz   Julián Gorospe
1983   José Recio   Faustino Rupérez   Julius Thalmann
1984   Sean Kelly   Pedro Muñoz   Ángel Arroyo
1985   Robert Millar   Sean Kelly   Julián Gorospe
1986   Sean Kelly   Álvaro Pino   Charly Mottet
1987   Álvaro Pino   Ángel Arroyo   Iñaki Gastón
1988   Miguel Indurain   Laudelino Cubino   Marino Lejarreta
1989   Marino Lejarreta   Pedro Delgado   Álvaro Pino
1990   Laudelino Cubino   Marino Lejarreta   Pedro Delgado
1991   Miguel Indurain   Pedro Delgado   Alex Zülle
1992   Miguel Indurain   Tony Rominger   Antonio Martín Velasco
1993   Álvaro Mejía   Maurizio Fondriest   Antonio Martín Velasco
1994   Claudio Chiappucci   Fernando Escartín   Pedro Delgado
1995   Laurent Jalabert   Melchor Mauri   Jesús Montoya
1996   Alex Zülle   Patrick Jonker   Marco Fincato
1997   Fernando Escartín   Ángel Casero   Mikel Zarrabeitia
1998   Hernán Buenahora   Georg Totschnig   Fernando Escartín
1999   Manuel Beltrán   Roberto Heras   José María Jiménez
2000   José María Jiménez   Óscar Sevilla   Leonardo Piepoli
2001   Joseba Beloki   Igor González de Galdeano   Fernando Escartín
2002   Roberto Heras   Aitor Garmendia   Luis Pérez Rodríguez
2003   José Antonio Pecharromán   Roberto Heras   Koldo Gil
2004   Miguel Á. Martín Perdiguero   Vladimir Karpec   Roberto Laiseka
2005   Jaroslav Popovyč   Leonardo Piepoli   David Moncoutié
2006   David Cañada   Santiago Botero   Christophe Moreau
2007   Vladimir Karpec   Michael Rogers   Denis Men'šov
2008   Gustavo César Veloso   Rigoberto Urán   Rémi Pauriol
2009   Alejandro Valverde   Daniel Martin   Haimar Zubeldia
2010   Joaquim Rodríguez   Xavier Tondó   Rein Taaramäe
2011   Alberto Contador[4]
  Michele Scarponi[5]
  Daniel Martin   Chris Horner
2012   Michael Albasini   Samuel Sánchez   Jurgen Van Den Broeck
2013   Daniel Martin   Joaquim Rodríguez   Michele Scarponi
2014   Joaquim Rodríguez   Alberto Contador   Tejay Van Garderen
2015   Richie Porte   Alejandro Valverde   Domenico Pozzovivo
2016   Nairo Quintana   Alberto Contador   Daniel Martin
2017   Alejandro Valverde   Alberto Contador   Marc Soler
2018   Alejandro Valverde   Nairo Quintana   Pierre Latour
2019   Miguel Ángel López   Adam Yates   Egan Bernal

StatisticheModifica

Vittorie per nazioneModifica

Aggiornato al 2019

Pos. Paese Vittorie
1   Spagna 60
2   Francia 11
3   Italia 10
4   Colombia 4
5   Belgio 3
  Irlanda 3
7   Svizzera 2
8   Australia 1
  Lussemburgo 1
  Paesi Bassi 1
  Regno Unito 1
  Russia 1
  Ucraina 1

NoteModifica

  1. ^ a b c d e (ES) «Sortiu, que passa la 'Volta'» (El Mundo Deportivo), 7 settembre 1986, p. 63. URL consultato il 28 giugno 2013.
  2. ^ a b c d e (ES) 100 Años de Historia, www.voltacatalunya.cat. URL consultato il 28 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 21 maggio 2013).
  3. ^ a b (ES) Organización, www.voltacatalunya.cat. URL consultato il 28 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 14 aprile 2014).
  4. ^ a b In seguito alla squalifica di Contador per doping, in base alla sentenza del Tribunale Arbitrale dello Sport, allo spagnolo sono stati annullati i risultati ottenuti dal 25 gennaio 2011. Si veda (EN) Press release: CAS decision in Contador case (www.uci.ch), 6 febbraio 2012. URL consultato l'11 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2012)., (EN) Alberto Contador case: the consequences of the CAS ruling (www.uci.ch), 6 febbraio 2012. URL consultato l'11 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2012).
  5. ^ a b La vittoria della Volta Ciclista a Catalunya 2011 fu assegnata a Michele Scarponi, secondo nella classifica generale. Si veda al riguardo (EN) Results Volta Ciclista a Catalunya (ESP/UWT) - 2011, in www.uci.ch. URL consultato il 20 marzo 2012 (archiviato dall'url originale l'11 novembre 2012).
  6. ^ a b c (FR) Volta a Catalunya (Esp) - Cat. WT, www.memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato il 28 giugno 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica