Apri il menu principale
Antonio Rozzi
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Qormi
Carriera
Giovanili
1998-1999non conosciuta Casal Monastero
1999Lodigiani
1999-2013Lazio
Squadre di club1
2011-2013Lazio3 (0)
2013-2014Real M. Castilla10 (0)
2014-2015Bari9 (0)
2015Virtus Entella5 (0)[1]
2015-2016Virtus Lanciano1 (0)
2016Siena11 (0)
2016-2017Lupa Roma10 (0)
2017-2018Lazio0 (0)
2018-Qormi11 (4)
Nazionale
2009-2010Italia Italia U-162 (0)
2010-2011Italia Italia U-172 (1)
2011-2012Italia Italia U-189 (1)
2012-2013Italia Italia U-197 (3)
2014-2015Italia Italia U-204 (1)
2013Italia Italia U-213 (1)
2015Italia B Italia1 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 luglio 2019

Antonio Rozzi (Roma, 28 maggio 1994) è un calciatore italiano, attaccante del Qormi.

Indice

Caratteristiche tecnicheModifica

Mancino naturale dotato dalla gran precisione nel tiro e dal fisico da classica prima punta, agli inizi degli anni 2010 fu considerato come uno dei migliori giovani attaccanti del panorama italiano.

CarrieraModifica

ClubModifica

Lazio e i vari prestitiModifica

Nato a Roma, Rozzi inizia la sua carriera nella squadra locale Casal Monastero, per poi trasferirsi alla Lodigiani. Proprio ai tempi della militanza in maglia biancorossa, fu visionato e prelevato dalla Lazio, dove fa tutta la trafila dalle giovanili con la quale segna 35 reti in 40 presenze fino a debuttare da calciatore professionista.

L'attaccante romano esordisce, con la maglia della prima squadra della Lazio, il 1º febbraio 2012 nella partita casalinga di campionato contro il Milan, quando nei minuti finali, non ancora diciottenne, subentra a Tommaso Rocchi; la partita viene vinta dai biancocelesti.[2] Il 23 febbraio dello stesso anno arriva anche l'esordio in campo internazionale, nella partita di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League contro l'Atlético Madrid: la Lazio perde la partita 1-0 venendo eliminata dalla competizione.[3] Conclude la sua prima stagione con la maglia della Lazio con 4 partite disputate e nessuna rete segnata .

La seconda stagione nella Lazio si apre con i preliminari di Europa League, scendendo in campo nella partita di ritorno contro il Mura 05; la partita viene vinta 3-1 e la Lazio si qualifica alla fase a gironi. Torna in campo, con la maglia della prima squadra, nell'ultima partita della fase a gironi di Europa League contro il Maribor, dove la Lazio vince 4-1 e si qualifica per i sedicesimi di finale.[4] Il 2 maggio 2013 firma il rinnovo con il club biancoceleste fino al 2018. Chiude anche la seconda stagione con 4 presenze, e nessuna rete segnata, di cui alcuni minuti nei sedicesimi Coppa Italia, Coppa che verrà poi vinta dalla Lazio in finale contro la Roma per 1-0. Con la maglia della Primavera, di cui è capitano, vince, pur non giocando semifinali e finale il campionato.[5]

Dopo aver perso la Supercoppa italiana 2013 contro la Juventus per 4-0, dove non ha giocato, viene ceduto in prestito, al Real Madrid Castilla.[6][7] L'8 settembre esordisce, da titolare, con la maglia della squadra spagnola in occasione della sconfitta casalinga di campionato per 1-0 contro il Mirandés.[8] Nel girone di andata, complice il momento difficile della squadra, registra solo dieci presenze per un totale di 322 minuti giocati e nessuna rete segnata. Nel girone di ritorno l'allenatore del Real Madrid Castilla, che poi finirà per retrocedere, non lo convocherà più in nessuna partita.[9]

Il 31 luglio 2014 viene ceduto, nuovamente in prestito, al Bari, militante in Serie B.[10] Esordisce il 7 settembre 2014 in occasione della sconfitta casalinga per 2-0 contro il Perugia. Gioca nove partite, non realizzando nessuna rete.[11]

Il 22 gennaio 2015 conclude il contratto con il Bari e viene ceduto, sempre in prestito all'Entella.[12] Fa il suo esordio il 31 gennaio successivo nella sconfitta esterna, per 3-0, contro il Brescia. l'andamento dell'Entella, che poi finirà per retrocedere, lo mette ai margini facendogli raggiungere solo 6 presenze, compresa quella nei play-out persi contro il Modena, e nessuna rete segnata.

Il 3 agosto 2015 passa, sempre in prestito, alla Virtus Lanciano.[13] L'esordio arriva il 6 settembre successivo in occasione della trasferta persa, per 2-1, contro il Pro Vercelli. Quella sarà l'unica presenza con la maglia dei Frentani poiché a gennaio, per il poco utilizzo, viene ceduto in prestito alla Robur Siena militante in Lega Pro.[14] L'esorio in maglia bianconera arriva il 24 gennaio 2016 in occasione del pareggio interno, per 1-1, contro la Pistoiese. L'11 febbraio successivo, dopo 37 presenze vestendo varie maglie, arriva l'unica marcatura da professionista seppur non in campionato, in occasione della vittoria casalinga, per 1-0, contro il Teramo nei quarti di finale di Coppa Italia Lega Pro.

Il 31 agosto 2016, dopo aver rifiutato la rescissione contrattuale con il club biancoceleste, viene ceduto, a titolo temporaneo alla Lupa Roma. L'esordio arriva il 4 settembre successivo nella trasferta persa, per 3-2, contro il Piacenza. Al termine della stagione, culminata con la retrocessione in Serie D, dopo 10 presenze, senza segnare anche questa volta, ritorna alla Lazio.

Nel luglio 2017 vola in Ungheria per svolgere un periodo di prova con l'Haladás, club militante in NBI, la massima serie del calcio magiaro, convincendo gli addetti ai lavori i quali avviano i contatti con il club biancoceleste per avere l'attaccante italiano ma alla fine la trattativa salta.[15] Ad agosto va invece in prova alla Pistoiese in Serie C facendo però ritorno nella capitale dopo pochi giorni venendo messo fuori rosa dalla Lazio e impiegato, fuori quota, solo nella formazione primavera che finirà per retrocedere, dove segna una rete in 5 presenze, a fine stagione alla naturale scadenza del contratto resta svincolato.

QormiModifica

Dopo essersi allenato con un preparatore atletico privato per mantenere la forma, il 15 dicembre 2018 firma un contratto annuale con i maltesi del Qormi ultimi in classifica e militanti nella massima serie, che finiranno però col retrocedere al termine della stagione. Fa il suo esordio il giorno stesso nella partita interna persa 2-0 contro il Mosta.

NazionaleModifica

Il 19 maggio 2013 viene inserito dal CT Alberigo Evani nella lista dei 18 azzurrini Under-19 che disputa il Turno Elite del Campionato europeo di calcio Under-19.[16] Gioca tutte e tre le partite del girone segnando due goal, uno contro l'Ucraina, partendo da titolare e segnando il goal partita[17] e due giorni dopo contro la Turchia siglando il momentaneo 1-1, partita che viene vinta dai turchi 5-1.[18] Nonostante ciò, l'Italia non supera il turno.

Il 3 ottobre 2013 ottiene la prima convocazione in Under-21 da parte del CT Luigi Di Biagio per la partita di qualificazione agli Europei 2015 del 14 ottobre contro il Belgio.[19] Il 14 novembre mette a segno il suo primo gol con la maglia dell'Under-21; Rozzi va a segno nel 3-0 contro l'Irlanda del Nord, segnando appena un minuto dopo essere subentrato in partita in corso.

Il 15 aprile 2015 al debutto con la selezione B Italia segna un gol nell'1-1 contro la Croazia Under-21.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 17 luglio 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012   Lazio A 3 0 CI 0 0 UEL 1 0 - - - 4 0
2012-2013 A 0 0 CI 1 0 UEL 3 0 - - - 4 0
2013-2014   Real M. Castilla SD 10 0 - - - - - - - - - 10 0
2014-gen. 2015   Bari B 9 0 CI 0 0 - - - - - - 9 0
gen.-giu. 2015   Virtus Entella B 5+1[20] 0 CI - - - - - - - - 6 0
2015-gen. 2016   Virtus Lanciano B 1 0 CI 0 0 - - - - - - 1 0
gen.-giu. 2016   Siena LP 11 0 CI-LP 1 1 - - - - - - 12 1
2016-2017   Lupa Roma LP 10 0 CI-LP 0 0 - - - - - - 10 0
2017-2018   Lazio A 0 0 CI - - UEL[21] - - SI - - 0 0
Totale Lazio 3 0 1 0 4 0 - - 8 0
dic. 2018-2019   Qormi PL 11 4 CM - - - - - - - - 11 4
Totale carriera 62 4 2 1 4 0 - - 67 5

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
14-10-2013 Genk Belgio Under-21   0 – 1   Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 -   53’
14-11-2013 Sassuolo Italia Under-21   3 – 0   Irlanda del Nord Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 1   86’
19-11-2013 Gornji Milanovac Serbia Under-21   1 – 0   Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 -   56’
Totale Presenze 3 Reti 1

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni giovaniliModifica

Lazio: 2012-2013

Competizioni nazionaliModifica

Lazio: 2012-2013

NoteModifica

  1. ^ 6 (0) se si comprendono anche i play-out.
  2. ^ Alessandro De Dilectis, L'esordio dei due nuovi volti della Lazio: fischi per Candreva e applausi per Rozzi, in Lalaziosiamonoi.it, 2 febbraio 2012. URL consultato il 24 maggio 2013.
  3. ^ Atletico Madrid 1 - Lazio 0
  4. ^ Maribor 1 - Lazio 4 transfermarkt.it
  5. ^ Campionato Primavera - Lazio campione d'Italia: decide Cataldi, in yahoo.com, 9 giugno 2013. URL consultato il 10 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2013).
  6. ^ Juventus 4 - 0 Lazio soccerway.com
  7. ^ Comunicato Sslazio.it
  8. ^ Real Madrid II 0 - 1 Mirandes soccerway.com
  9. ^ GLI "ALTRI" LAZIALI - Festeggia De Francesco, stop per Ceccarelli. Disastro a Salerno... lalaziosiamonoi.it
  10. ^ Comunicato sslazio.it
  11. ^ GLI "ALTRI" LAZIALI - Prime reti per Mendicino ed Elez. Esordio per Rozzi... lalaziosiamonoi.it
  12. ^ SCAMBIO DI PRESTITI CON IL BARI: ROZZI E LIGI IN BIANCOCELESTE, RINAUDO IN PUGLIA Archiviato il 23 gennaio 2015 in Internet Archive. entella.it
  13. ^ Calciomercato: arrivano Crecco e Rozzi: I calciatori arrivano in prestito dalla Lazio virtuslanciano.it
  14. ^ Antonio Rozzi robursiena.it
  15. ^ ESCLUSIVA - Rozzi, tra Lazio e Haladás salta tutto: l'attaccante romano non andrà in Ungheria, su lalaziosiamonoi.it.
  16. ^ Davide Capogrossi, Rozzi inserito nella lista definitiva per l'Europeo Under 19, in lalaziosiamonoi.it, 19 maggio 2013. URL consultato il 19 maggio 2013.
  17. ^ Ucraina 0 - Italia 1 uefa.com
  18. ^ Turchia 5 - Italia 1 uefa.com
  19. ^ Sei volti nuovi tra i convocti di Di Biagio per il match con il Belgio Archiviato il 5 ottobre 2013 in Internet Archive. Figc.it
  20. ^ Nei play-out.
  21. ^ Non inserito nella lista UEFA.

Collegamenti esterniModifica