Apri il menu principale
A.C. Isola Liri
Calcio Football pictogram.svg
Biancorossi
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bisection vertical White HEX-FF0000.svg Bianco, rosso
Dati societari
Città Isola del Liri (FR)
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Fondazione 1925
Stadio Nazareth
(3.008 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Calcio Isola Liri è stata la società calcistica del comune di Isola del Liri, in provincia di Frosinone.

StoriaModifica

Albori (1920-1935)Modifica

Il calcio ad Isola del Liri nacque ufficialmente il 21 giugno del 1925, ma già dall'aprile del 1920, quando Pasquale Truglia tornò da Taranto con la sfera di cuoio, e dichiarando amore nei confronti della città accese alla popolazione isolana l'interesse per il calcio.

La prima denominazione assunta dalla società era U.S.I.L., acronimo di Unione Sportiva Isola Liri che adottò inizialmente come colore sociale l'amaranto ed era composta da sette membri che erano: il comitato, i soci onorari e i soci ordinari che versavano una quota mensile e settimanale, ove tutti erano giocatori della squadra.

Il primo terreno di gioco che ospitò le gare degli isolani era il campo boario, al Capocroce, dove oggi sorge la Scuola Garibaldi. Sempre al Capocroce, nel vicolo Puccini, era ubicata la prima sede.

All'iniziale sigla U.S.I.L. venne aggiunta una “F”, durante il governo di Benito Mussolini perché all'epoca tutto doveva essere Fascista.

Per rappresentare la squadra, poi, dalla stagione di Prima Divisione 1945-1946 vennero scelti come colori sociali: il bianco ed il rosso prendendo spunto dal gonfalone della città, biancorosso con una torre, due gamberi e la scritta “Insula Filiorum Petri”.

Per dieci anni i giovanotti dell'Isola organizzarono tornei ed amichevoli al Capocroce con la seguente formazione base formata da: Silla, Notarantonio, Osvaldo, Merenghino, Truglia I., Cordante, Davide Gabriele detto Daviduccio, Di Ciocco, Bonini, Urbini e Costantini. Dopo, l'esperienza del Capocroce al club mancava un vero e proprio campo sportivo e il terreno per la costruzione del nuovo stadio lo donò senza esitazione il conte Arduino Mangoni di S. Stefano, vero sportivo che sposò la causa del “pallone”.

Il nuovo campo di gioco venne costruito in zona Nazareth, in seguito ribattezzato a nome del conte, anche se ancora oggi viene chiamato abitudinalmente Nazareth.

1935-1939Modifica

Nella stagione 1934-1335 l'Isola Liri, guidata dal presidente Osvaldo Emery, prese parte al primo campionato agonistico organizzato dalla F.I.G.C., nella Prima Divisione Laziale ove la prima annata fu catastofica, conclusasi con un'unica vittoria a tavolino arrivata per la mancata presentazione in campo degli avversari romani della Italcavi.

Al secondo anno i biancorossi conclusero al primo posto stravincendo il proprio girone, ma agli spareggi retrocessione, contro la Roma III, un arbitraggio scandaloso spense i sogni di gloria e al Nazareth, la giacchetta nera dovette fuggire dall'ira degli isolani scalando la collina e raggiungendo la strada ferrata che sovrasta il campo sportivo.

Nella stagione 1937-1938 l'Isola Liri partecipò al campionato di Seconda Divisione Laziale e contemporaneamente a quello dell'XI Zona ove solo per poco non conquistò la vittoria finale.

1939-2008Modifica

La Grande Guerra fermò per qualche anno l'attività calcistica, alla ripresa dell'attività, nel 1946, la società prese il nome di A.S.A.C.I. abbandondo la sigla U.S.F.I.L. e la formazione era composta da tutti isolani.

Negli anni cinquanta l'Isola Liri salì in Promozione in due occasioni: una prima volta nel 1952-1953, ma venne retrocessa per illecito; l'altra nel 1954-1955 che segnò un lungo periodo nella categoria, fino al 1965. Di questi anni restarono le indimenticabili sfide contro il Sora.

La vittoria della Prima Categoria, avvenne nella stagione 1977-1978 segnando un anno di record. La formazione biancorossa, allenata da Del Sette, vinse 23 partite su 30, ne pareggiò 7; segnò 59 reti, subendone solo 8 ove il portiere Claudio Romano stabilì il primato d'imbattibilità nazionale, consistente in 1250 minuti.

In totale, i biancorossi firmarono anche il miglior punteggio in un campionato a 16 squadre con 53 punti.

Nella stagione 1983-1984 arrivò il ritorno in Promozione con Fabio Salvatici in panchina, dopo un interminabile testa a testa con la Policassino, terminato all'ultima giornata nella trasferta di Itri, dove erano presenti circa 1000 sostenitori isolani.

Nella stagione 1986-1987 con Claudio Di Pucchio in panchina i ragazzi isolani conquistarono per la prima volta il Campionato Interregionale, categoria che li ha visti protagonisti fino alla stagione 1998-1999, con la mesta discesa in Eccellenza.

In questi tredici anni il sogno è sempre stato la Serie C2.

Il salto tra i professionisti è sfuggito più volte al “Presidentissimo” Edoardo Elia, a Vittorio Brandolini, primo dirigente isolano per quattro stagioni, a Domenico Fiore e a Stefano Trotta ove in tutti questi anni l'Isola collezionò sempre buoni piazzamenti, mai riuscendo a giungere prima.

Di queste stagioni si ricordano il Nazareth sempre pieno anche delle sfide che rimarranno a lungo nella memoria dei tifosi isolani come la partita che vide l'Isola Liri vincere per quattro reti a zero contro il Sora nel 1990 e calcando il manto dello stadio con veri e propri talenti come Giobbe, Delle Donne, Piochi, Capasso, Buccilli, Spataro, Cinelli, Parisi, i fratelli Ambrosi e tanti altri ancora.

Il sogno della Serie C2 rimase sempre vivo, perché al quarto anno nell'Eccellenza Laziale la società composta prevalentemente da isolani e capeggiati dal presidente Ennio Quadrini, chiamò Alessandro "Sandro" Grossi a guidare una banda di giovani che riuscirono a riportare in Serie D l'Isola Liri, dopo lo spareggio di Fagagna, contro il Pozzuolo del Friuli (gol storico di Domenico Pace).

La storia recente del calcio isolano, è scritta da tre campionati disputati dal 2003 al 2006 prima con Grossi e poi con Fabrizio Perrotti nella Serie D terminati nei play-off, galoppando verso la Coppa Italia Serie D con Fabrizio Perrotti ma col trofeo sfuggito solo in finale.

Per quanto riguarda la stagione di Serie D 2006-2007, la società si rivolse al passato, con il ritorno del tecnico Mario Buccilli, già presente nel 1992-1993 ed ex calciatore biancorosso, portando la società a raggiungere i play-off e totalizzando ben 64 punti.

La stagione più importante e gloriosa per l'Isola Liri che le ha spalancato dopo tanti tentativi le porte del professionismo è partita nell'estate del 2007 con Marcello Costantini presidente, e la promessa di acquisti degni di categoria superiore da affiancare ai confermati affidandosi ad un nuovo tecnico emergente quale Pino Ferazzoli, fratello di Fabrizio che nei primi anni '90 aveva indossato la maglia biancorossa.

 
Associazione Calcio Isola Liri, formazione 2008-2009.

Tra mille speranze e tanta voglia di vincere, i fatti daranno ragione ai biancorossi rivelando una corazzata che occupò la prima posizione in classifica dalla prima giornata, disturbata solo dalla squadra sarda del Castelsardo. L'appuntamento con la storia arrivò la domenica del 30 marzo 2008, quando ad Ostia gli uomini di Ferazzoli vinsero grazie a Giacalone che firmò il 2-1 su calcio di punizione regalando la vittoria matematica alla squadra e a tutti i tifosi giunti per l'occasione; da qui per l'Isola Liri dopo 83 anni si avverò il sogno della Serie C2, ridenominata Lega Pro Seconda Divisione.

Gli anni della Lega ProModifica

Il quadriennio dell'Isola Liri in Lega Pro Seconda Divisione non inizia nel migliore dei modi, complice il fatto di una prima stagione 2008-2009 disputata tra i professionisti con una retrocessione ai play-out contro il Manfredonia. La squadra verrà comunque ripescata.

Nella stagione stagione 2009-2010 i biancorossi si salvano dalla retrocessione in Serie D dopo aver vinto i play-out contro il Vico Equense.

La stagione 2010-2011 per gli isolani ha decretato il miglior piazzamento nella categoria arrivando al 9º posto del girone C.

La stagione 2011-2012 per l'Isola Liri è stata funesta prima con l'esonero di Sandro Grossi, poi, con le dimissioni di Arcangelo Sciannimanico subentratogli e il ritorno sulla panchina del primo, a corto di risultati arrivando terzultimi finiscono in Serie D con due giornate d'anticipo.

Dalla serie D all'attività giovanileModifica

Le stagioni del ritorno in Serie D vedono i biancorossi attestarsi nelle parti medio-basse della classifica del proprio girone.

La stagione 2012-2013 è segnata dalle difficoltà societarie, sanate sono a seguito dell'intervento di una cordata di soggetti isolani; la panchina viene inizialmente affidata a Renato Cioffi, il quale viene poi esonerato e sostituito da Sandro Grossi che raggiunge la salvezza all'ultima partita, in casa del Budoni.

L'anno dopo Grossi, confermato alla guida tecnica, guida l'Isola Liri a un campionato relativamente tranquillo, stabilizzando la squadra a metà classifica. A fine stagione il tecnico si dimette.

L'annata 2014-2015 vede i biancorossi conquistare la salvezza ai play-out contro il Palestrina. Nel corso del campionato sono 3 gli allenatori che si alternano alla guida della rosa: in avvio di campionato vi è Alessio Ciardi, poi sostituito da Sergio La Cava, a sua volta dimissionato in favore di Carmelino Gioffrè, che traghetta l'Isola Liri fino a fine stagione.

Nella stagione 2015-2016 la squadra, nuovamente affidata a Sandro Grossi, ottiene la salvezza diretta all'ultima giornata di regular season. Conclusa la stagione, l'Isola Liri non si re-iscrive al campionato di competenza, entrando in stato di quiescenza dopo 91 anni di attività ininterrotta.

Le attività riprendono nella stagione 2017-2018 per il solo ambito giovanile, previa iscrizione dei biancorossi al Campionato Pulcini.

CronistoriaModifica

Cronistoria dell'Associazione Calcio Isola Liri
  • 1925 - Fondazione dell'Unione Sportiva Isola Liri.
  • 1925-1934 - Attività sportiva a carattere locale.
  • 1934-35 - 7° nel girone B della Terza Divisione Lazio.
  • 1935-36 - 2° nel girone A della Seconda Divisione XI Zona (Lazio). Ammesso alle finali.
  • 1936-37 - Disputa il Campionato Basso Lazio (Sezione Propaganda FIGC).
  • 1937-38 - 1° nel girone B della Seconda Divisione XI Zona. Rinuncia alle finali e si scioglie.
  • 1938-39 - Inattiva.
  • 1939-40 - 8° nel girone unico della Prima Divisione XI Zona.

  • 1940-41 - 7° nel girone B della Prima Divisione XI Zona.
  • 1941-1945 - Attività sospesa per cause belliche.
  • 1945-46 - 8° nel girone C della Prima Divisione Lazio.
  • 1946-47 - Chiede e ottiene l'anno sabbatico previsto dai regolamenti dell'epoca.
  • 1947-48 - 12° nel girone D della Prima Divisione Lazio.
  • 1948-49 - 7° nel girone C della Prima Divisione Lazio.
  • 1949-50 - 4° nel girone C della Prima Divisione Lazio.

  • 1950-51 - 8° nel girone C della Prima Divisione Lazio.
  • 1951-52 - 13° nel girone D della Prima Divisione Lazio che viene declassata a fine stagione.
  • 1952-1954 - Partecipa al campionato di Prima Divisione Lazio.
  • 1954-55 - 1° nella Prima Divisione Lazio.   Promosso in Promozione Regionale.
  • 1955-56 - 4° nel girone B della Promozione Lazio.
  • 1956-57 - 13° nel girone B della Promozione Lazio divenuta Campionato Dilettanti.
  • 1957-58 - 7° nel girone B Lazio del Campionato Dilettanti.
  • 1958-59 - 17° nel girone B Lazio del Campionato Dilettanti. Retrocesso e successivamente ripescato.
  • 1959-60 - 5° nel girone D della Prima Categoria Lazio.

  • 1960-61 - 4° nel girone D della Prima Categoria Lazio.
  • 1961-62 - 1° nel girone C della Prima Categoria Lazio. Perde gli spareggi promozione contro INA-Casa Roma e Romulea.
  • 1962-63 - 6° nel girone B del campionato di Prima Categoria Lazio.
  • 1963 - Cambia denominazione in Associazione Sportiva Isola Liri Calcio.
  • 1963-64 - 6° nel girone B del campionato di Prima Categoria Lazio.
  • 1964-65 - 12° nel girone B del campionato di Prima Categoria Lazio.
  • 1965-66 - 8° nel girone B del campionato di Prima Categoria Lazio.
  • 1966-67 - 6° nel girone B del campionato di Prima Categoria Lazio.
  • 1967-68 - 5° nel girone B del campionato di Prima Categoria Lazio. Ammesso alla nuova Promozione Regionale.
  • 1968-69 - 13° nel girone B della Promozione Lazio.
  • 1969-70 - 16° nel girone B della Promozione Lazio.   Retrocesso nel campionato di Prima Categoria.

  • 1970-71 - Partecipa al campionato di Prima Categoria Lazio.
  • 1971-72 - 1° nel campionato di Prima Categoria Lazio.   Promosso nel campionato di Promozione.
  • 1972-73 - 8° nel girone B in Promozione Lazio.
  • 1973-74 - 10° nel girone B in Promozione Lazio.
  • 1974-75 - 16° nel girone B in Promozione Lazio.   Retrocesso nel campionato di Prima Categoria.
  • 1975-1977 - Partecipa al campionato di Prima Categoria Lazio.
  • 1977-78 - 1° nel campionato di Prima Categoria Lazio.   Promosso nel campionato di Promozione.
  • 1978-79 - Partecipa al girone B in Promozione Lazio.
  • 1979-80 - 16° nel girone B in Promozione Lazio.   Retrocesso nel campionato di Prima Categoria.

  • 1980-81 - Partecipa al campionato di Prima Categoria Lazio.
  • 1981-82 - Partecipa al campionato di Prima Categoria Lazio.
  • 1982-83 - Partecipa al campionato di Prima Categoria Lazio.
  • 1983-84 - 1° nel campionato di Prima Categoria Lazio.   Promosso nel campionato di Promozione.
  • 1984-85 - 3° nel girone B in Promozione Lazio.
  • 1985-86 - 3° nel girone B in Promozione Lazio.
  • 1986-87 - 1° nel girone B in Promozione Lazio.   Promosso nel Campionato Interregionale.
  • 1987-88 - 11° nel girone G del Campionato Interregionale.
  • 1988-89 - 3° nel girone I del Campionato Interregionale.
  • 1989-90 - 8° nel girone I del Campionato Interregionale.

  • 1990-91 - 4° nel girone I del Campionato Interregionale.
  • 1991-92 - 8° nel girone H del Campionato Interregionale. Ammesso al nuovo Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1992-93 - 3° nel girone H del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1993-94 - 7° nel girone G del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1994-95 - 13° nel girone G del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1995-96 - 3° nel girone G del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1996-97 - 6° nel girone G del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1997-98 - 5° nel girone G del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1998-99 - 15° nel girone G del Campionato Nazionale Dilettanti.   Retrocesso nel campionato di Eccellenza.
  • 1999-00 - 5° nel girone B in Eccellenza Lazio.

  • 2000-01 - 14° nel girone B in Eccellenza Lazio.
  • 2001-02 - 8° nel girone B in Eccellenza Lazio.
  • 2002 - Cambia denominazione in Associazione Calcio Isola Liri.[1]
  • 2002-03 - 2° nel girone B in Eccellenza Lazio.   Promosso in Serie D dopo aver vinto i play-off nazionali.
  • 2003-04 - 5° nel girone H di Serie D. Eliminato dalla Pro Vasto ai play-off.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Serie D.
Finale di Coppa Italia Serie D.
Secondo turno di Coppa Italia Serie D.
Secondo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2007-08 - 1° nel girone G di Serie D.   Promosso in Lega Pro Seconda Divisione.
Ottavi di finale di Coppa Italia Serie D.
  • 2008-09 - 17° nel girone C di Lega Pro Seconda Divisione. Retrocesso dopo play-out persi contro il Manfredonia e successivamente ripescato.
Secondo turno di Coppa Italia Lega Pro.
  • 2009-10 - 14° nel girone C di Lega Pro Seconda Divisione. Salvo dopo play-out vinti contro il Vico Equense.

  • 2010-11 - 9° nel girone C di Lega Pro Seconda Divisione.
  • 2011-12 - 19° nel girone B di Lega Pro Seconda Divisione.   Retrocesso in Serie D.
  • 2012-13: 11° nel girone G di Serie D.
  • 2013-14: 12° nel girone G di Serie D.
  • 2014-15 - 15° nel girone G di Serie D. Salvo dopo play-out vinti contro il Palestrina.
Secondo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2015-16 - 11° nel girone H di Serie D.
  • 2016-17 - Non si iscrive al campionato di Serie D.
  • 2017-18 - Svolge attività di settore giovanile.

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

2007-2008 (girone G)

Competizioni regionaliModifica

1986-1987 (girone B)
1983-1984

Altri piazzamentiModifica

Secondo posto: 2005-2006 (girone G)
Terzo posto: 2006-2007 (girone G)
Terzo posto: 1988-1989 (girone I)
Terzo posto: 1992-1993 (girone H), 1995-1996 (girone G)
Secondo posto: 2002-2003 (girone B)
Terzo posto: 1984-1985 (girone B), 1985-1986 (girone B)
Finalista: 2004-2005

StruttureModifica

StadioModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Stadio Nazareth.

Allenatori e presidentiModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori dell'A.C. Isola Liri
Allenatori
Presidenti
  • 1925-1929 ...
  • 1929-1932   Enrico Paesano
  • 1932-1934   Antonio Cerasoli
  • 1934-1938   Osvaldo Emery
  • 1938-1939   Umberto Di Folco (reduce OMS)
  • 1939-1952   Arduino Mangoni
  • 1952-1953   Marco Antonio Mancini (commissario)
  • 1953-1954 Non disputato
  • 1954-1955   Beniamino Viscogliosi
  • 1955-1958   Fernando Mancini
  • 1958-1959   Fuoco,   Verdone,   Catallo,   Carbone
  • 1959-1960   Vincenzo D'Orazio
  • 1960-1963   Carlo Viscogliosi
  • 1963-1964   Elpidio D'Orazio,   Dante Di Scanno
  • 1964-1965   Michele Olini
  • 1965-1967   Francesco Di Piro
  • 1967-1969   Vittorio Lecce
      Giuseppe Di Vito (commissario)
  • 1969-1970   Egidio Cellupica (commissario)
  • 1970-1973   Antonio Costantini
  • 1973-1974   Vinicio D'Orazio
  • 1974-1975   Antonio Mariniello
  • 1975-1977   Claudio Di Palma,   Alfonso Corona
  • 1977-1980   Marcello Zaccardelli
  • 1980-1981   Raffaele Palmigiani
  • 1981-1983   Wanni Miacci
  • 1983-1984   Pasquale D'Angelo
  • 1984-1987   Giuseppe Martellacci
  • 1987-1989   Edoardo Elia
  • 1989-1993   Vittorio Brandolini
  • 1993-1995   Vittorio Massaroni
  • 1995-1997   Domenico Fiore
  • 1997-1998   Stefano Trotta
  • 1998-1999   Domenico Ferrazzoli
  • 2000-2002   F.lli Porcarelli
  • 2002-2007   Ennio Quadrini
  • 2007-2008   Marcello Costantini
  • 2008-oggi   Augusto Pomi,   Pier Ruffino Pierro

GiocatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori dell'A.C. Isola Liri

Statistiche e recordModifica

Partecipazione ai campionatiModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Lega Pro Seconda Divisione 4 2008-2009 2011-2012 6
Serie D 2 2014-2015 2015-2016
Campionato Interregionale 5 1987-1988 1991-1992 19
Campionato Nazionale Dilettanti 7 1992-1993 1998-1999
Serie D 7 2003-2004 2013-2014

TifoseriaModifica

Gemellaggi e rivalitàModifica

Amicizie
Rivalità

NoteModifica

  1. ^ COMUNICATO UFFICIALE N. 100/A (PDF), http://www.figc.it/, 3 dicembre 2002. URL consultato il 10 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 12 marzo 2016).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica