Emílson Cribari

ex calciatore brasiliano
(Reindirizzamento da Emílson Sánchez Cribari)
Emílson Cribari
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 187 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Termine carriera 2014
Carriera
Giovanili
1996-1998Londrina
1998-1999Empoli
Squadre di club1
1999-2004Empoli103 (3)
2004-2005Udinese8 (0)
2005-2010Lazio109 (1)
2010Siena18 (0)
2010-2011Napoli9 (0)
2011-2012Cruzeiro5 (0)
2012-2014Rangers33 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Emílson Sánchez Cribari (Cambará, 6 marzo 1980) è un ex calciatore brasiliano, di ruolo difensore, gran parte della cui carriera professionistica si svolse in Italia tra Empoli, Udinese, Lazio e Napoli, per complessive 12 stagioni.

BiografiaModifica

È sposato con Thalita Camolesi e ha due sorelle[1] e un fratello, Fabio Eduardo, ex calciatore.

Caratteristiche tecnicheModifica

Difensore, predilige il ruolo di centrale in una difesa a tre, sebbene possa giocare anche a destra e sinistra.[2] Bravo nei colpi di testa e nella marcatura.[3]

CarrieraModifica

ClubModifica

Gli esordi ad Empoli e poi l'UdineseModifica

È cresciuto nelle giovanili della squadra della sua città natale, il Londrina (Stato di Paraná). In seguito, nel 1998 all'età di 18 anni venne acquistato in Italia dall'Empoli, squadra in cui già giocava il fratello maggiore Binho. Per sei stagioni vestì la maglia della squadra toscana, esordendo in Serie A il 14 settembre 2002 allo stadio Sinigaglia nella partita Como-Empoli 0-2. Nell'estate 2004 fu ceduto all'Udinese, tuttavia un grave infortunio al ginocchio gli permise di scendere in campo solo 8 volte in tutta la stagione.

Gli anni alla LazioModifica

L'anno successivo, nel 2005, viene girato in prestito alla Lazio. La squadra capitolina, viste le sue positive prestazioni, decide di riscattarlo e lo acquista a titolo definito. Realizza la sua prima rete in biancoceleste nella stagione 2006-2007 nella gara esterna vinta 0-2 contro il Cagliari. I capitolini termineranno il campionato al terzo posto, qualificandosi in Champions League. Dopo aver subito una frattura nasale nell'incontro di andata dei preliminari di Champions League contro la Dinamo Bucarest, è costretto a portare una maschera protettiva; da notare il fatto che, per essere nella decisiva partita di ritorno, vinta 1-3, non rispetta il parere medico. Nella stagione 2008-2009 vince la Coppa Italia. Nell'Agosto dello stesso anno vince la Supercoppa italiana.

In prestito a SienaModifica

Il 4 gennaio 2010 passa in prestito con diritto di opzione al Siena.[4][5][6] Esordisce nella partita interna persa 1-5 con la Fiorentina[7]. Il Siena si piazzerà al diciannovesimo posto, retrocedendo in Serie B. Il 30 giugno 2010 fa ritorno alla Lazio.

La parentesi al NapoliModifica

Il 31 agosto 2010, nell'ultima giornata di calciomercato, si trasferisce a titolo definitivo al Napoli,[8] con cui firma un contratto di un anno con opzione sul secondo.[9] Alla Lazio vanno 500.000 euro.[10] Debutta in maglia azzurra il 26 settembre 2010 in Cesena-Napoli (1-4).[11] Colleziona 9 presenze in campionato e 14 complessive in stagione.

Non disputerà una buona stagione nel Napoli, facendo numerosi ed evidenti errori ( si ricorda in particolare la clamorosa svista nella partita contro l'Utrecht).

Il 30 giugno 2011 scade il suo contratto con il Napoli ed il giocatore si ritrova svincolato.[12][13]

Il passaggio al CruzeiroModifica

Dopo aver trascorso l'intera carriera professionistica in Italia, l'8 luglio 2011 approda ai connazionali del Cruzeiro, firmando un contratto di un anno con opzione per il secondo.[14]

In Scozia al RangersModifica

Nell'agosto del 2012, dopo aver trascorso alcuni mesi come calciatore svincolato, viene tesserato dal club scozzese del Rangers, retrocesso in quarta divisione nazionale dopo il fallimento deciso dal tribunale civile di Glasgow. Cribari ha aiutato i Rangers a vincere il campionato di Terza Divisione il 30 marzo 2013. Le sue apparizioni la stagione successiva furono limitate e Cribari lasciò il club alla scadenza del suo contratto.[15]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1999-2000   Empoli B 2 0 CI 3 0 - - - - - - 5 0
2000-2001 B 8 1 CI - - - - - - - - 8 1
2001-2002 B 32 1 CI 3 0 - - - - - - 35 1
2002-2003 A 30 0 CI 6 0 - - - - - - 36 0
2003-2004 A 31 1 CI - - - - - - - - 31 1
Totale Empoli 103 3 12 0 - - - - 115 3
2004-2005   Udinese A 8 0 CI 2 0 CU 2 0 - - - 12 0
2005-2006   Lazio A 28 0 CI 4 0 Int 3 0 - - - 35 0
2006-2007 A 23 1 CI 2 0 - - - - - - 25 1
2007-2008 A 31 0 CI 5 0 CL 6[16] 0 - - - 42 0
2008-2009 A 17 0 CI 4 0 - - - - - - 21 0
2009-gen. 2010 A 10 0 CI 0 0 UEL 7[16] 0 - - - 17 0
Totale Lazio 109 1 15 0 16 0 140 1
gen.-giu. 2010   Siena A 18 0 CI 0 0 - - - - - - 18 0
2010-2011   Napoli A 9 0 CI 1 0 UEL 4 0 - - - 14 0
lug.-dic. 2011   Cruzeiro A 5 0 - - - - - - - - - 5 0
2012-2013   Rangers 3D 26 0 SC+LC+CC 3+3+2 0 - - - - - - 34 0
2013-2014 2D 7 0 CC 1 0 - - - - - - 8 0
Totale Rangers 33 0 9 0 42 0
Totale carriera 302 7 39 0 22 0 - - 363 7

PalmarèsModifica

Competizioni giovaniliModifica

Empoli: 1998-1999

Competizioni nazionaliModifica

Lazio: 2008-2009
Lazio: 2009
Rangers: 2012-2013
Rangers: 2013-2014

NoteModifica

  1. ^ L'altra metà di Emilson Cribari tuttomercatoweb.com
  2. ^ Napoli, le dichiarazioni dei nuovi arrivati Archiviato il 14 aprile 2011 in Internet Archive. calciomercato.it
  3. ^ Emilson Sanchez Cribari areanapoli.it
  4. ^ Cribari in prestito con diritto di opzione acsiena.it
  5. ^ UFFICIALE: Cribari al Siena in prestito, su sienafree.it. URL consultato il 4 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2011).
  6. ^ UFFICIALE: Cribari va al Siena
  7. ^ Viola da Champions: cinquina nel derby
  8. ^ Cribari al Napoli Archiviato il 24 marzo 2012 in Internet Archive., sscnapoli.it
  9. ^ Cribari, l'agente: "La trattativa è stata lunga. Dumitru? Può diventare un giocatore importante", tuttonapoli.net
  10. ^ Napoli, preso Cribari dalla Lazio Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive.
  11. ^ Cesena-Napoli 1-4, sscnapoli.it
  12. ^ UFFICIALE: Iezzo, Gianello e Cribari lasciano il Napoli, tuttonapoli.net
  13. ^ Cribari saluta: "Grazie Napoli, ti porterò sempre nel cuore" , tuttonapoli.net
  14. ^ Ufficiale: Cribari al Cruzeiro, su tuttonapoli.net, 8 luglio 2011. URL consultato il 4 giugno 2014.
  15. ^ (EN) NEIL SMITH, Darren Has Always Impressed Me, su rangers.co.uk, 11 giugno 2014. URL consultato il 5 marzo 2021 (archiviato dall'url originale il 16 giugno 2014).
  16. ^ a b 2 presenze nel turno preliminare

Collegamenti esterniModifica