Apri il menu principale

Ferrovia Domodossola-Milano

linea ferroviaria italiana
(Reindirizzamento da Ferrovia Milano-Domodossola)
Domodossola-Milano
InizioDomodossola
FineMilano
Stati attraversatiItalia Italia
Lunghezza153 km
Apertura1860-68 (Arona-Milano)
1905 (Domodossola-Arona)
GestoreRFI
Precedenti gestoriLVCI? (1860-1862)
SbIt? (1862-1865)
SFAI (1865-1885)
RM (1885-1905)
FS (1905-2001)
Scartamento1435 mm
Elettrificazione3 kV CC
Ferrovie

La ferrovia Domodossola-Milano è una delle principali linee ferroviarie italiane e internazionali nonché una delle più trafficate sia dal punto di vista passeggeri sia nel trasporto di merci. La ferrovia fa parte del complesso delle linee del Sempione collegando la città di Milano con Domodossola e quindi la linea transfrontaliera Briga-Domodossola. Da lì è possibile avere collegamenti diretti con Parigi (via Losanna), Ginevra e Bruxelles (via Basilea e Lussemburgo).

Attraversa l'altomilanese, il basso varesotto, la Val d'Ossola e costeggia il lago Maggiore passando per le province di Milano, Varese, Novara, Verbano-Cusio-Ossola.

Indice

StoriaModifica

Tratta Inaugurazione[1]
Milano-Rho 18 ottobre 1858[2]
Rho-Gallarate 20 dicembre 1860
Gallarate-Sesto Calende 24 luglio 1865
Sesto Calende-Arona 8 settembre 1868
Arona-Domodossola 16 gennaio 1905

L'elettrificazione a 3 kV cc fu attivata il 4 maggio 1947[3].

Tratta Attivazione del raddoppio Note
Domodossola-Cuzzago 27 ottobre 1940[4]
Cuzzago-Baveno ?
Baveno-Arona 27 ottobre 1940[4]
Arona-Sesto Calende 21 maggio 1960[5][6] Lavori iniziati alla fine del 1957[6]
Sesto Calende-Somma Lombardo 29 ottobre 1960[5]
o 15 novembre 1960?[7]
Lavori iniziati alla fine del 1957[6]
Somma Lombardo-Gallarate 30 aprile 1960[5][6] Lavori iniziati alla fine del 1957[6]

CaratteristicheModifica

È completamente elettrificata a 3000 Volt CC ed è a doppio binario. Da Cuzzago a Domodossola la linea corre a fianco della linea a binario unico Domodossola-Novara: le stazioni di Cuzzago e Vogogna Ossola, attualmente semplici fermate senza deviatoi, sono sempre stati impianti indipendenti ma molto vicini (le due stazioni di Vogogna sono speculari ed i due ingressi distano appena pochi metri, uno di fronte all'altro) per quanto riguarda le giurisdizioni ed entrambe sotto il compartimento di Milano per quanto riguarda gli impianti, mentre le stazioni di Premosello-Chiovenda e Domodossola sono uniche; qui infatti le due linee si incontrano in un unico impianto. Tra la fine degli anni '90 ed i primi anni del 2000 il tratto ferroviario tra Premosello-Chiovenda e Domodossola è stato interessato da lavori di adeguamento a sagoma limite superiore delle galleria del percorso, risalenti all'apertura della linea: in quell'occasione il traffico merci e passeggeri era deviato sulla linea per Novara fino alla stazione di Premosello, da dove riprendeva il suo normale percorso.

Il servizio ferroviario passeggeri regionale è gestito da Trenord e Trenitalia. Il tratto Gallarate-Milano è servito, inoltre, dalla linea Suburbana S5 e da altre linee regionali provenienti da Luino e Varese. La ferrovia è percorsa anche da treni a lunga percorrenza Eurocity ed Euronight che collegano Milano alle città svizzere di Losanna, Ginevra, Berna e Basilea. Da notare la particolarità del servizio viaggiatori svolto tra Domodossola e Briga (CH), prima stazione dopo il traforo. Fino a tre anni fa[non chiaro] venivano svolti treni locali Domodossola-Briga con locomotori e carrozze FFS e personale FFS a bordo, lungo tutta la giornata, ora ridotti a poche coppie al giorno, e i restanti sostituiti da pullman tra Domo e Iselle (ultima stazione italiana), mentre da Iselle a Briga continua il servizio ferroviario. La particolarità sta negli impianti di terra, i segnali ferroviari per la circolazione sono di tipo svizzero, come pure la corrente di alimentazione dei locomotori, mentre il personale di terra che opera nelle stazioni intermedie (Preglia, Varzo, Iselle) è alle dipendenze di FS, come pure le insegne di stazione sono di tipo italiano.

La Domodossola-Milano è anche utilizzata da treni merci di Trenitalia Cargo, FFS Cargo Italia e di altre società private, i quali al Bivio Valle, tra Premosello e Beura, deviano su un'altra linea di collegamento allo scalo e dogana merci di Domo II. Essa è contrassegnata II per distinguerla dal primo scalo merci di Domodossola, situato all'altezza della stazione viaggiatori, ora in disuso. Dallo scalo di Domo II parte un binario elettrificato alla corrente in uso presso le FFS, che sottopassa la linea principale Milano-Domodossola, costeggia la stazione viaggiatori e si unisce alla linea in uscita da Domodossola verso il traforo del Sempione. A Iselle esiste un servizio di trasporto auto su treno, con cadenza periodica nella giornata, che serve le relazioni Iselle-Briga (Sempione) e Iselle-Kaendersteg (CH) sul percorso Sempione + Lötschberg per chi è diretto in auto a Berna e Basilea.

PercorsoModifica

Stazioni e fermate
   
0+000 Milano Centrale
   
0+000 Milano Porta Garibaldi * 1963 (sup.) / * 1997 (sott.)
   
(0+000) Milano Bovisa FS † 1997
   
3+488 Milano Villapizzone * 2002
   
8+526/4+766 Milano Certosa
   
Autostrada A4 - Strada Europea E64
   
Autostrada A52
   
12+618/8+856 Rho Fiera * 2008
     
     
       
 
 
 
 
 
linea per Torino (alta velocità)
       
Tangenziale Ovest di Milano - Strade Europee E35-E62
   
16+348/12+628
0+000
Rho
       
fiume Olona
       
linea per Torino
 
2+935 Vanzago-Pogliano
 
canale Villoresi
 
7+826 Parabiago
 
10+259 Canegrate
 
13+253 Legnano
     
variante * 1924
 
 
 
 
 
     
linea FN per Seregno
 
 
 
 
 
 
linea FN per Novara
     
"raccordi X e Z" FN-RFI
     
17+821 Busto Arsizio * 1924, (vecchia: *1860 † 1924)
     
     
     
Gallarate Parco
     
 
24+922 Gallarate
         
linee per Laveno e per Varese
 
29+676 Casorate Sempione
 
32+410 Somma Lombardo
 
torrente Strona
 
36+333 Vergiate
 
Autostrada A8/A26 - Strada europea E62
 
 
 
   
linea per Pino
   
41+917 Sesto Calende
     
 
fiume Ticino (confine Lombardia-Piemonte)
     
linea per Novara
 
46+400 Dormelletto
 
torrente Vevera
         
linee per Novara e per Santhià
 
50+428
0+000
Arona
 
2+816 gall. Faraggiana (1.183 m)
 
3+999
 
4+854 Meina
 
torrente Tiasca
 
8+921 Lesa
 
11+160 Belgirate
 
15+515 gall. Stresa (1.072 m)
         
16+587 linea per Mottarone † 1963
         
linea per Stresa Lago † 1963
     
17+339 Stresa FSM / Stresa
 
21+144 Baveno
 
fiume Toce
     
tranvia Intra-Omegna † 1946
 
26+074 Verbania-Pallanza
 
29+291 Mergozzo
 
31+766 Candoglia-Ornavasso
       
linea per Novara
     
36+329 Cuzzago
   
40+016 Premosello-Chiovenda
     
42+612 Vogogna Ossola
         
         
47+672
(0+147)
Bivio/P.C. Valle
         
(2+994) Domo II
         
50+246 Beura-Cardezza † 2014
         
52+421 Bivio/P.C. Toce
         
fiume Toce
         
         
           
55+547 Domodossola SSIF / Domodossola Linea SSIF per Locarno (cambio tensione)
         
linea per Briga

NoteModifica

  1. ^ Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926
  2. ^ Parte della linea Torino-Milano.
  3. ^ Giovanni Cornolò, Automotrici elettriche dalle origini al 1983, Duegi Editrice, 2011, p. 145. ISBN 978-88-95096-05-6
  4. ^ a b Ferrovie dello Stato, Ordine di Servizio n. 147, 1940
  5. ^ a b c Ferrovie dello Stato, Ordine di Servizio n. 10, 1961
  6. ^ a b c d e Michele Dard, Potenziate le linee al confine elvetico, in Voci della Rotaia, anno III, 7-8, luglio-agosto 1960, p. 4.
  7. ^ Michele Dard, 1960 F.S., in Voci della Rotaia, anno III, nº 12, dicembre 1960, p. 5.

BibliografiaModifica

  • Rete Ferroviaria Italiana. Fascicolo linea 23

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica