Apri il menu principale

Gran Premio di superbike di Portimão 2009

Portogallo Gran Premio di Portimão 2009
Gara del Mondiale Superbike
Gara 14 su 14 del 2009
Autódromo de Algarve.svg
Data 25 ottobre 2009
Luogo Autódromo Internacional do Algarve
Percorso 4,592 km
Risultati
Superbike gara 1
Distanza 22 giri, totale 101,024 km
Pole position Giro più veloce
Stati Uniti Ben Spies Italia Michel Fabrizio
Yamaha in 1:42.412 Ducati in 1:43.529
(nel giro 4 di 22)
Podio
1. Stati Uniti Ben Spies
Yamaha
2. Regno Unito Jonathan Rea
Honda
3. Italia Max Biaggi
Aprilia
Superbike gara 2
Distanza 22 giri, totale 101,024 km
Pole position Giro più veloce
Stati Uniti Ben Spies Italia Michel Fabrizio
Yamaha in 1:42.412 Ducati in 1:43.720
(nel giro 8 di 22)
Podio
1. Italia Michel Fabrizio
Ducati
2. Giappone Noriyuki Haga
Ducati
3. Regno Unito Jonathan Rea
Honda
Supersport
Distanza 20 giri, totale 91,84 km
Pole position Giro più veloce
Irlanda Eugene Laverty Spagna Joan Lascorz
Honda in 1'44.836 Kawasaki in 1'45.186
(nel giro 3 di 20)
Podio
1. Irlanda Eugene Laverty
Honda
2. Turchia Kenan Sofuoğlu
Honda
3. Australia Garry McCoy
Triumph

Il Gran Premio di Superbike di Portimão 2009 è stata la quattordicesima e ultima prova del Campionato mondiale Superbike 2009, è stato disputato il 25 ottobre sull'Autódromo Internacional do Algarve e in gara 1 ha visto la vittoria di Ben Spies davanti a Jonathan Rea e Max Biaggi[1], la gara 2 è stata vinta da Michel Fabrizio che ha preceduto Noriyuki Haga e Jonathan Rea[2].

Con i risultati ottenuti, il pilota statunitense Ben Spies riesce a superare in classifica il giapponese Noriyuki Haga e ottenere il titolo iridato piloti.

La vittoria nella gara valevole per il campionato mondiale Supersport 2009 è stata ottenuta da Eugene Laverty[3]. Il titolo iridato piloti della categoria è stato invece appannaggio del britannico Cal Crutchlow che ha preceduto proprio Laverty.

RisultatiModifica

Gara 1Modifica

Arrivati al traguardo[4]Modifica

Pos. Pilota Motocicletta Tempo Griglia Punti
19   Ben Spies Yamaha 38:15.390 25
65   Jonathan Rea Honda +0:01.697 20
3   Max Biaggi Aprilia +0:02.113 16
67   Shane Byrne Ducati +0:02.757 13
84   Michel Fabrizio Ducati +0:14.753 11
22   Leon Camier Aprilia +0:20.044 13º 10
7   Carlos Checa Honda +0:25.634 12º 9
111   Rubén Xaus BMW +0:31.104 19º 8
14   Matthieu Lagrive Honda +0:36.689 17º 7
10º 15   Matteo Baiocco Ducati +0:39.331 16º 6
11º 23   Broc Parkes Kawasaki +0:41.827 18º 5
12º 100   Makoto Tamada Kawasaki +0:41.882 15º 4
13º 25   David Salom Kawasaki +0:54.967 22º 3
14º 94   David Checa Yamaha +1:38.533 25º 2
15º 99   Luca Scassa Kawasaki +4 giri 20º 1

RitiratiModifica

Pilota Motocicletta Giri Griglia
88   Roland Resch Suzuki +3 giri 26º
11   Troy Corser BMW +6 giri
91   Leon Haslam Honda +12 giri
96   Jakub Smrž Ducati +14 giri
50   Sylvain Guintoli Suzuki +14 giri 11º
77   Vittorio Iannuzzo Honda +15 giri 23º
41   Noriyuki Haga Ducati +16 giri 10º
10   Fonsi Nieto Ducati +19 giri
71   Yukio Kagayama Suzuki +22 giri 14º

Gara 2Modifica

Arrivati al traguardo[5]Modifica

Pos. Pilota Motocicletta Tempo Griglia Punti
84   Michel Fabrizio Ducati 38:19.654 25
41   Noriyuki Haga Ducati +0:01.195 10º 20
65   Jonathan Rea Honda +0:01.494 16
67   Shane Byrne Ducati +0:05.553 13
19   Ben Spies Yamaha +0:05.842 11
3   Max Biaggi Aprilia +0:07.374 10
22   Leon Camier Aprilia +0:09.658 13º 9
96   Jakub Smrž Ducati +0:10.434 8
11   Troy Corser BMW +0:17.010 7
10º 50   Sylvain Guintoli Suzuki +0:24.509 11º 6
11º 71   Yukio Kagayama Suzuki +0:27.195 14º 5
12º 23   Broc Parkes Kawasaki +0:34.825 18º 4
13º 14   Matthieu Lagrive Honda +0:35.135 17º 3
14º 99   Luca Scassa Kawasaki +1:01.842 20º 2
15º 94   David Checa Yamaha +1:09.782 25º 1
16º 100   Makoto Tamada Kawasaki +1:30.818 15º
17º 25   David Salom Kawasaki +4 giri 22º

RitiratiModifica

Pilota Motocicletta Giri Griglia
15   Matteo Baiocco Ducati +7 giri 16º
91   Leon Haslam Honda +14 giri
7   Carlos Checa Honda +15 giri 12º
111   Rubén Xaus BMW +15 giri 19º
10   Fonsi Nieto Ducati +15 giri
77   Vittorio Iannuzzo Honda +19 giri 23º

SupersportModifica

Arrivati al traguardo[3]Modifica

Pos. Pilota Motocicletta Tempo Griglia Punti
50   Eugene Laverty Honda 35:17.044 25
54   Kenan Sofuoğlu Honda + 3.443 20
24   Garry McCoy Triumph + 13.874 16
35   Cal Crutchlow Yamaha + 15.144 13
8   Mark Aitchison Honda + 16.608 11
51   Michele Pirro Yamaha + 20.008 10
23   Chaz Davies Triumph + 22.007 14º 9
99   Fabien Foret Yamaha + 22.034 8
77   Barry Veneman Honda + 23.031 10º 7
10º 117   Miguel Praia Honda + 24.002 6
11º 1   Andrew Pitt Honda + 31.794 11º 5
12º 36   Martín Cárdenas Honda + 31.811 15º 4
13º 21   Katsuaki Fujiwara Kawasaki + 32.218 12º 3
14º 25   Michael Laverty Honda + 33.196 16º 2
15º 101   Kevin Coghlan Yamaha +1:02.386 18º 1
16º 5   Doni Tata Pradita Yamaha +1:06.401 20º
17º 9   Danilo Dell'Omo Honda +1:08.010 21º
18º 88   Yannick Guerra Yamaha +1:18.977 23º
19º 40   Flavio Gentile Honda +1:19.080 24º
20º 199   Olivier Four Honda +1:22.144 19º
21º 22   Robert Mureșan Triumph +2:06.258 26º
22º 122   Marcin Walkowiak Yamaha +1 giro 25º

RitiratiModifica

Pilota Motocicletta Giri Griglia
55   Massimo Roccoli Honda + 4 giri 13º
28   Arie Vos Honda + 5 giri 22º
16   Sam Lowes Honda + 13 giri 17º
26   Joan Lascorz Kawasaki + 17 giri

NoteModifica

  1. ^ Risultati prima manche sul sito ufficiale del mondiale Superbike (PDF), su resources.worldsbk.com.
  2. ^ Risultati seconda manche sul sito ufficiale del mondiale Superbike (PDF), su resources.worldsbk.com.
  3. ^ a b Risultati supersport sul sito ufficiale (PDF), su resources.worldsbk.com.
  4. ^ Risultati completi di Gara 1, su wsb-archives.co.uk. URL consultato il 16 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 17 febbraio 2019).
  5. ^ Risultati completi di Gara 2, su wsb-archives.co.uk. URL consultato il 16 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 17 febbraio 2019).

Collegamenti esterniModifica

Campionato mondiale Superbike - Stagione 2009
                           
   

Edizione precedente:
2008
Gran Premio di superbike di Portimão
Altre edizioni
Edizione successiva:
2010
  Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moto