Apri il menu principale

Guillermo Rodríguez (calciatore)

calciatore uruguaiano
Guillermo Rodríguez
Guillermo Daniel Rodríguez.jpg
Nazionalità Uruguay Uruguay
Altezza 185 cm
Peso 85 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Universitario
Carriera
Giovanili
2000-2002 Danubio
Squadre di club1
2002-2004 Danubio 40 (2)
2004-2005 Atlas 29 (4)
2006 Lens 2 (0)
2006-2009 Independiente 91 (3)
2009-2011 Peñarol 46 (2)
2011-2012 Cesena 28 (0,-1)[1]
2012-2014 Torino 28 (0)
2014-2015 Verona 13 (0)
2015-2016 Peñarol 18 (1)
2017Chiapas ? (?)
2018-2019Cerro7 (0)
2019-Universitario0 (0)
Nazionale
2003 Uruguay Uruguay U-20 2 (2)
2004-2005 Uruguay Uruguay 12 (0)
Palmarès
Coppa America calcio.svg Copa América
Bronzo Perù 2004
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 gennaio 2019

Guillermo Daniel Rodríguez Pérez (Montevideo, 21 marzo 1984) è un calciatore uruguaiano, difensore dell'Universitario.

È soprannominato El Pelado (in lingua italiana Il Pelato).[2]

Indice

Caratteristiche tecnicheModifica

Possente difensore centrale, è dotato di grande fisicità ed è abile nei colpi di testa. Raramente è stato impiegato anche nel ruolo di terzino sinistro[3].

CarrieraModifica

ClubModifica

IniziModifica

Inizia la sua carriera nelle giovanili del Danubio e nel 2002 è promosso in prima squadra. Rimane in Uruguay fino al 2004, collezionando in due stagioni 40 presenze e due reti.

Prestiti ad Atlas e LensModifica

Nel 2004 viene ceduto in prestito al club messicano dell'Atlas, con cui disputa una notevole stagione, conclusa con 29 partite e 4 gol. L'Atlas fa esplicita richiesta per riavere il giocatore anche per l'anno seguente, ma le difficili condizioni economiche del club ne determinano il ritorno al Danubio[4]

La stagione successiva accetta il trasferimento, sempre a titolo temporaneo, al Lens. Debutta in Ligue 1 il 18 febbraio 2006 nella sconfitta esterna per 4-1 contro il Rennes[5] e scende ancora in campo il 18 marzo contro il Tolosa[6], ma il giocatore viene presto relegato ai margini della squadra, non trovando più spazio. La breve esperienza in Francia si conclude con soli due match disputati.

IndependienteModifica

Nel luglio 2006 passa in prestito all'Independiente, nella Primera División argentina. Debutta con Los Diablos Rojos il 6 agosto 2006 nella vittoria esterna per 4-1 contro il Colón (SF)[7] e realizza la sua prima rete con la maglia roja il 20 maggio seguente nel derby contro il Racing Club[8]. Colleziona in tutto 30 presenze e una rete.

Il club di Avellaneda ne riscatta l'intero cartellino e lo conferma titolare della squadra. Gioca tutte e 36 le partite del Campionato Apertura e Clausura, segnando anche due reti contro Newell's Old Boys e San Lorenzo.

Il 14 settembre 2008 si è reso protagonista di un episodio di violenza in occasione del match contro il Boca Juniors: in seguito ad una veemente protesta, ha afferrato per il collo il guardialinee Diego Romero, ed è stato immediatamente espulso[9]. Rodriguez, in seguito, si è scusato per il suo comportamento, affermando di essersi innervosito dopo l'espulsione del capitano Daniel Montenegro, ed è stato squalificato per 5 giornate[10].

PeñarolModifica

 
Guillermo Rodríguez con la maglia del Peñarol (2010)

Dopo essere stato insistentemente cercato da una squadra turca[11], nell'agosto 2009 torna in Uruguay, ingaggiato dal Peñarol. Esordisce con la maglia Aurinegros il 30 agosto 2009 nel pareggio per 1-1 contro il Cerro[12], e totalizza a fine anno 26 presenze, tra Apertura e Clausura. Confermato anche per la Stagione seguente, segna la sua prima rete in maglia giallonera il 29 agosto 2010 contro il Santiago Wanderers[13] e si ripete il 5 marzo 2011 segnando il gol decisivo contro il Bella Vista[14]. Disputa in tutto 20 partite di campionato, più quattro di Copa Sudamericana, nella quale il club viene sconfitto agli ottavi dal Goiás.

CesenaModifica

Il 10 agosto 2011 viene ufficialmente ingaggiato dal Cesena[15], con un contratto fino al 2014. Il 24 settembre 2011 esordisce in maglia bianconera nella partita contro il Milan, persa per 1-0[16]. Il 4 dicembre 2011, in Juventus-Cesena (2-0) valida per la quattordicesima giornata del campionato, prende il posto da portiere di Francesco Antonioli, che era stato espulso (e i tre cambi erano già stati utilizzati). Subisce così il 2-0 finale, segnato dal dischetto da Arturo Vidal. Termina la sua prima stagione in Serie A con 28 presenze, ma non può impedire al retrocessione del club, che ritorna in Serie B dopo due anni.

TorinoModifica

Il 4 agosto 2012 viene acquistato a titolo temporaneo dal Torino, con cui sottoscrive un contratto di un anno con opzione per altri due[17][18]. Esordisce in maglia granata il 21 ottobre 2012 a Palermo disputando un'ottima partita; la gara termina 0-0. Il 26 giugno 2013 viene ufficializzato il suo riscatto a titolo definitivo dal Peñarol, con un contratto biennale[19].

Hellas VeronaModifica

Il 29 luglio 2014 passa a titolo definitivo al Verona[20][21]. Al termine della stagione la squadra scaligera non esercita l'opzione per il rinnovo del contratto[22].

Ritorno al PeñarolModifica

Il 24 settembre 2015 viene ufficializzato il suo ritorno al Peñarol[23]. Nel 2016 rimane svincolato.

Chiapas, Cerro e UniversitarioModifica

Il 4 gennaio 2017 il Chiapas, squadra messicana, ha ufficializzato il suo ingaggio a parametro zero. Dopo sei mesi rimane svincolato.

Nel 2018 viene ingaggiato dal Cerro, squadra argentina. Il 9 gennaio 2019 viene ufficializzato il suo trasferimento in Perù, all'Universitario[24].

NazionaleModifica

Nel 2003 viene convocato dal commissario tecnico Jorge da Silva nella Selezione uruguagia Under-20 per il Campionato sudamericano Under-20, svoltosi proprio in Uruguay. Esordisce nella competizione il 5 gennaio 2003 contro i pari età ecuadoriani, e realizza il gol del decisivo 2-1 all'88esimo minuto. Il 7 gennaio è ancora titolare al centro della difesa contro il Perù e segna il primo gol dell'incontro, finito vittoriosamente per 4-1. Prima della partita contro il Brasile, tuttavia, riporta un grave infortunio, che lo costringe a terminare anzitempo il torneo[25].

Ad appena vent'anni compiuti l'allenatore Jorge Fossati lo convoca ufficialmente nella Nazionale maggiore per la Copa América 2004 in Perù. Debutta così con la Celeste il 13 luglio 2004, nella sconfitta per 4-2 contro l'Argentina, subentrando a Fabián Estoyanoff[26]. Scende in campo anche nei quarti di finale, contro il Paraguay[27] e nella finale per il terzo posto contro la Colombia[28], vinta dall'Uruguay per 2-1.

Dopo aver disputato numerose partite di Qualificazione al mondiale 2006, gioca anche le due partite di spareggio playoff contro la Nazionale Australiana[29][30], che determineranno l'esclusione della formazione uruguaiana dal torneo. Ad oggi, sono in tutto 12 le presenze in nazionale maggiore.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 10 maggio 2015.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2002   Danubio PD 5 0 - - - CL 0 0 - - - 5 0
2003 PD 18 1 - - - CL 0 0 - - - 18 1
2004 PD 17 1 - - - CL 0 0 - - - 17 1
Totale Danubio 40 2 0 0 40 2
2004-2005   Atlas PD 15 2 - - - CL 0 0 - - - 15 2
2005-2006 PD 14 2 - - - CL 0 0 - - - 14 2
Totale Atlas 29 4 0 0 29 4
2005-2006   Lens L1 2 0 CF 0 0 - - - - - - 2 0
2006-2007   Independiente PD 30 1 - - - CL 0 0 - - - 30 1
2007-2008 PD 36 2 - - - CL 0 0 - - - 36 2
2008-2009 PD 25 0 CS 2 0 CL 0 0 - - - 27 0
Totale Independiente 91 3 2 0 0 0 93 3
2009-2010   Peñarol PD 26 0 - - - CL 0 0 - - - 26 0
2010-2011 PD 20 2 CS 4 0 CL 10 0 - - - 34 2
Totale Peñarol 46 2 4 0 10 0 60 2
2011-2012   Cesena A 28 0 CI 1 0 - - - - - - 29 0
2012-2013   Torino A 22 0 CI 1 0 - - - - - - 23 0
2013-2014 A 6 0 CI 1 0 - - - - - - 7 0
Totale Torino 28 0 2 0 30 0
2014-2015   Verona A 13 0 CI 2 0 - - - - - - 15 0
Totale carriera 277 11 11 0 10 0 298 11

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Uruguay
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
13-7-2004 Piura Argentina   4 – 2   Uruguay Coppa America 2004 - 1º turno -   43’
18-7-2004 Tacna Paraguay   1 – 3   Uruguay Coppa America 2004 - Quarti di finale -   75’
24-7-2004 Cuzco Colombia   1 – 2   Uruguay Coppa America 2004 - Finale 3º posto -
12-10-2004 La Paz Bolivia   0 – 0   Uruguay Qual. Mondiali 2006 -
17-11-2004 Montevideo Uruguay   1 – 0   Paraguay Qual. Mondiali 2006 -
7-6-2005 Lima Perù   0 – 0   Uruguay Qual. Mondiali 2006 -
17-8-2005 Gijón Spagna   2 – 0   Uruguay Amichevole -   78’
4-9-2005 Montevideo Uruguay   3 – 2   Colombia Qual. Mondiali 2006 -
8-10-2005 Quito Ecuador   0 – 0   Uruguay Qual. Mondiali 2006 -
26-10-2005 Guadalajara Messico   3 – 1   Uruguay Amichevole -
12-11-2005 Montevideo Uruguay   1 – 0   Australia Qual. Mondiali 2006 -   64’
16-11-2005 Sydney Australia   1 – 0 dts
(4 – 2 dcr)
  Uruguay Qual. Mondiali 2006 -
Totale Presenze 12 Reti 0

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Danubio: 2004
Peñarol: 2009-2010

NoteModifica

  1. ^ Gol subito in Juventus-Cesena (2-0) del 4 dicembre 2011, quando Rodriguez prende il posto di Francesco Antonioli tra i pali, in seguito all'espulsione del portiere.
  2. ^ (ES) Pelado el fondo, Futbol.com.uy, 11 marzo 2011. URL consultato il 6 agosto 2012.
  3. ^ Guillermo Rodriguez, Transfermarkt.it, 27 settembre 2011. URL consultato il 6 agosto 2012.
  4. ^ (ES) Pretende Atlas comprar a Guillermo Rodríguez, Esmas.com, 22 novembre 2005. URL consultato il 6 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2009).
  5. ^ Rennes-Lens 4-1, Transfermarkt.it, 18 febbraio 2006. URL consultato il 6 agosto 2012.
  6. ^ Toulouse-Lens 1-1, Transfermarkt.it, 18 marzo 2006. URL consultato il 6 agosto 2012.
  7. ^ CA Colón-Independiente 1-4, Transfermarkt.it, 6 agosto 2006. URL consultato il 6 agosto 2012.
  8. ^ Racing Club-Independiente 1-1, Transfermarkt.it, 20 maggio 2007. URL consultato il 6 agosto 2012.
  9. ^ Independiente, Rodriguez prende per il collo un assistente, Tuttomercatoweb.com, 15 settembre 2008. URL consultato il 6 agosto 2012.
  10. ^ Argentina: Rodriguez furioso, mani al collo del guardalinee, Sport.sky.it, 15 settembre 2008. URL consultato il 6 agosto 2012.
  11. ^ Independiente, Rodriguez richiesto in Turchia, Tuttomercatoweb.com, 24 maggio 2009. URL consultato il 6 agosto 2012.
  12. ^ Penarol-Cerro 1-1, Transfermarkt.it, 30 agosto 2009. URL consultato il 6 agosto 2012.
  13. ^ Penarol-Wanderers 2-1, Transfermarkt.it, 29 agosto 2010. URL consultato il 6 agosto 2012.
  14. ^ Penarol-Bella Vista 2-1, Transfermarkt.it, 5 marzo 2011. URL consultato il 6 agosto 2012.
  15. ^ Colpo del Cesena, preso Guillermo Rodriguez "Giaccherini alla Juve? Sono solo storie", Ilrestodelcarlino.it, 10 agosto 2011. URL consultato il 6 agosto 2012.
  16. ^ Milan-Cesena 1-0, Transfermarkt.it, 24 settembre 2011. URL consultato il 6 agosto 2012.
  17. ^ Rodriguez al Toro, Torinofc.it, 4 agosto 2012. URL consultato il 6 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2012).
  18. ^ Ufficiale:Torino, preso Guillermo Rodriguez[collegamento interrotto], Tuttomercatoweb.com, 4 agosto 2012. URL consultato il 6 agosto 2012.
  19. ^ Rodriguez al Toro, Torinofc.it, 26 giugno 2013. URL consultato il 30 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2013).
  20. ^ Rodriguez al Verona, in torinofc.it, 28 luglio 2014. URL consultato il 29 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2014).
  21. ^ Ufficiale: Guillermo Rodriguez in gialloblù
  22. ^ Rodriguez non è più un giocatore del Verona, in hellaslive.it, 15 luglio 2015. URL consultato il 20 luglio 2015.
  23. ^ UFFICIALE: Guillermo Rodriguez torna al Penarol - TUTTOmercatoWEB.com, su www.tuttomercatoweb.com. URL consultato il 6 febbraio 2019.
  24. ^ (ES) Universitario presentó al uruguayo Guillermo Rodríguez, su AS Perú, 9 gennaio 2019. URL consultato il 6 febbraio 2019.
  25. ^ (ES) XXI Sudamericano Juvenil 2003 (Uruguay) - Details, Rsssf.com, 28 gennaio 2003. URL consultato il 6 agosto 2012.
  26. ^ Argentina-Uruguay 4-2, Transfermarkt.it, 13 luglio 2004. URL consultato il 6 agosto 2012.
  27. ^ Paraguay-Uruguay 1-3, Transfermarkt.it, 18 luglio 2004. URL consultato il 6 agosto 2012.
  28. ^ Colombia-Uruguay 1-2, Transfermarkt.it, 24 luglio 2004. URL consultato il 6 agosto 2012.
  29. ^ Uruguay-Australia 1-0, Transfermarkt.it, 12 novembre 2005. URL consultato il 6 agosto 2012.
  30. ^ Australia-Uruguay 4-2, Transfermarkt.it, 16 novembre 2005. URL consultato il 6 agosto 2012.

Collegamenti esterniModifica