Luigi Morciano

pilota motociclistico italiano
Luigi Morciano
Luigi Morciano 2011 Estoril.jpg
Morciano nel 2011 al GP del Portogallo
Nazionalità Italia Italia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 2009
Miglior risultato finale 20º
Gare disputate 35
Punti ottenuti 25
Carriera in Supersport
Esordio 2015
Miglior risultato finale 33º
Gare disputate 4
Punti ottenuti 5
 

Luigi Morciano (Anzio, 25 febbraio 1994) è un pilota motociclistico italiano.

CarrieraModifica

Corre nella classe 125 del campionato Italiano Velocità dal 2008 al 2010, giungendo 7º nel 2008, 3º nel 2009 e 12º nel 2010. Nel frattempo esordisce nel motomondiale nel 2009, correndo nella classe 125 i Gran Premi d'Italia, Repubblica Ceca e San Marino in qualità di wild card a bordo di una Aprilia RS 125 R, senza ottenere punti. Nel 2010 corre i Gran Premi d'Italia, Repubblica Ceca e Portogallo, ancora come "wild card" e sempre a bordo di un'Aprilia, ottenendo due punti.

Nel 2011 diventa pilota titolare in 125 nel team Italia FMI, con compagno di squadra Alessandro Tonucci. Ottiene come miglior risultato un nono posto in Comunità Valenciana e termina la stagione al 20º posto con 23 punti.[1] In questa stagione è costretto a saltare il Gran Premio di Gran Bretagna per infortunio.

Nel 2012 passa al team Ioda Italia, correndo nella nuova classe Moto3 alla guida di una Ioda. Non ottiene punti. In questa stagione è costretto a saltare i Gran Premi d'Aragona, Giappone, Malesia e Australia a causa della frattura del radio sinistro rimediata nelle prove libere del GP d'Aragona. Torna a disputare un campionato mondiale nel 2015, quando partecipa a due gare del mondiale Supersport in sella ad una Honda CBR600RR del Team Lorini. Chiude entrambe le gare al quindicesimo posto ottenendo due punti che gli valgono il trentatreesimo posto in classifica mondiale.

Nel mondiale Supersport del 2016 prende parte al Gran Premio d'Italia sul circuito di Misano Adriatico con una Kawasaki ZX-6R del team Go Eleven in sostituzione di Ondřej Ježek. Chiude la gara al tredicesimo posto che, a fine stagione, gli vale il trentacinquesimo posto in classifica mondiale. Nel 2018 inizia la stagione come pilota titolare nel Campionato Italiano Velocità, classe Supersport, in sella ad una Kawasaki gestita dal team Tecnobike Squadra Corse.[2] Nel Gran Premio della Repubblica Ceca è chiamato a sostituire il connazionale Michael Canducci in sella ad una Kawasaki ZX-6R del team GoEleven Kawasaki nel campionato mondiale Supersport.[3]

Risultati in garaModifica

MotomondialeModifica

2009 Classe Moto                                   Punti Pos.
125 Aprilia 17 NE 22 19 0
2010 Classe Moto                                     Punti Pos.
125 Aprilia Rit NE Rit 14 2 27º
2011 Classe Moto                                     Punti Pos.
125 Aprilia 20 20 21 20 18 NP 17 Rit 19 NE 11 15 14 12 Rit 12 Rit 9 23 20º
2012 Classe Moto                                     Punti Pos.
Moto3 Ioda Rit Rit 24 Rit 26 25 28 22 27 NE Rit 27 21 NP Rit 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Campionato mondiale SupersportModifica

2015 Moto                         Punti Pos.
Honda 15 15 2 33º
2016 Moto                         Punti Pos.
Kawasaki 13 3 35º
2018 Moto                         Punti Pos.
Kawasaki 22 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Redazione Motogp, 125 2011 Valencia - Results Race (PDF), motogp.com, 6 novembre 2011.
  2. ^ Alessandro Palma, CIV Supersport: Luigi Morciano con Tecnobike Squadra Corse, corsedimoto.com, 6 febbraio 2018.
  3. ^ Alessandro Palma, Supersport Brno: Luigi Morciano col team Go Eleven, corsedimoto.com, 7 giugno 2018.

Collegamenti esterniModifica