Mike Maignan

calciatore francese

Mike Peterson Maignan (Caienna, 3 luglio 1995) è un calciatore francese, portiere del Milan e della nazionale francese, con cui ha vinto la UEFA Nations League 2020-2021.

Mike Maignan
Maignan con il Milan nel 2022
Nazionalità Bandiera della Francia Francia
Altezza 191 cm
Peso 89 kg
Calcio
Ruolo Portiere
Squadra Milan
Carriera
Giovanili
2003-2009Bandiera non conosciuta Villiers le Bel JS
2009-2015Paris Saint-Germain
Squadre di club1
2015-2021Lilla149 (-146)
2021-Milan77 (-72)
Nazionale
2010-2011Bandiera della Francia Francia U-1610 (-7)
2011-2012Bandiera della Francia Francia U-1712 (-4)
2012-2013Bandiera della Francia Francia U-185 (-3)
2013Bandiera della Francia Francia U-192 (-2)
2014Bandiera della Francia Francia U-201 (0)
2015-2016Bandiera della Francia Francia U-216 (-4)
2020-Bandiera della Francia Francia13 (-7)
Palmarès
 UEFA Nations League
Oro Italia 2021
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 febbraio 2024

È cresciuto nelle giovanili del Paris Saint-Germain. Nel 2015 ha esordito tra i professionisti con il Lilla, con cui ha vinto un campionato francese nel 2020-2021. Passato al Milan nel 2021, ha vinto un campionato italiano nel 2021-2022.[1] Dal 2020 è nel giro della nazionale francese, con cui ha vinto una UEFA Nations League nel 2020-21.

A livello individuale è stato votato miglior portiere della Ligue 1 nel 2018-2019 e della Serie A nel 2021-2022.

Biografia modifica

Nato in Guyana francese da padre francese di origini guineane e madre haitiana, è cresciuto a Parigi in un quartiere povero.[2][3] Non ha mai conosciuto il padre.[4]

Caratteristiche tecniche modifica

Considerato uno dei migliori portieri della propria generazione. Inizialmente centrocampista, è stato poi trasformato in portiere da Ramon Damiano, che è stato uno dei suoi primi allenatori.[4] Dotato di personalità, atletismo e riflessi, è molto abile in uscita[4][5][6][7] e dotato anche di una buona capacità nel parare i rigori.[5][7][8][9] Si distingue anche per la sua attitudine nel giocare come difensore aggiunto data la sua capacità con i piedi.[6][7]

Carriera modifica

Club modifica

Esordi e Lilla modifica

Cresciuto nelle giovanili del Paris Saint-Germain[10], nel luglio 2013 firma il suo primo contratto da professionista,[5] valido fino al 2016. Durante tutto il suo periodo al PSG non esordisce mai in prima squadra.[11]

Il 18 agosto 2015 viene acquistato dal Lilla, firmando un contratto quinquennale.[12] L'esordio in Ligue 1 con i mastini avviene il 18 settembre dello stesso anno contro il Rennes, sostituendo tra i pali il primo portiere Vincent Enyeama, appena espulso, parando poi un rigore a Paul-Georges Ntep.[13][14] Anche nella successiva partita contro lo Stade Reims è protagonista di un rigore parato (a David N'Gog),[15] non evitando però la sconfitta per 1-0 della sua squadra.[16][17] Termina anzitempo la sua prima stagione in biancorosso a causa di un infortunio alla spalla,[18] scendendo in campo solo quattro volte. Dopo due anni da riserva di Enyeama, a partire dalla stagione 2017-2018 diventa il portiere titolare del Lilla.[4] Protagonista di un'ottima stagione 2020-2021 con la sua squadra, il 23 maggio 2021 vince la Ligue 1, quarto trionfo nella storia del club e primo personale, oltre che primo trofeo in carriera per Maignan.[19]

Milan modifica

 
Maignan al Milan in una partita con la Sampdoria nel 2022.

Il 27 maggio 2021 viene ufficializzato il suo ingaggio da parte del Milan a partire dal 1º luglio, con un contratto quinquennale fino al 2026.[20][21][22] Esordisce in Serie A con i rossoneri il 23 agosto seguente, mantenendo la porta inviolata in occasione della vittoria al Ferraris per 1-0 contro la Sampdoria.[7] Il 13 ottobre dello stesso anno, viene operato in artroscopia al polso sinistro a causa di uno scontro di gioco risalente al 15 settembre precedente; l'infortunio lo costringe a rimanere lontano dai campi di gioco per due mesi e mezzo.[23] Il 28 novembre, tuttavia, riprende il posto da titolare con un mese di anticipo, in occasione della partita casalinga contro il Sassuolo, poi terminata 3-1 a favore degli avversari.[24] Inoltre nella gara casalinga del 13 febbraio contro la Sampdoria, il portiere rossonero fornisce un assist per il compagno di squadra Rafael Leão, effettuando un lancio lungo che porta quest'ultimo al gol.[25][26] Il 22 maggio 2022, dopo la vittoria per 3-0 sul campo del Sassuolo, festeggia la vittoria del campionato italiano.[27] Grazie alle ottime prestazioni tra i pali dei rossoneri, si aggiudica il premio di miglior portiere della Serie A per la stagione 2021-2022.[28]

Nel corso dell'annata successiva, il suo minutaggio si riduce a causa di ricorrenti problemi fisici, dovuti ai postumi di una lesione del muscolo gemello mediale della gamba sinistra.[29][30]

Il 2 dicembre 2023, serve un assist a Christian Pulisic nella vittoria per 3-1 in campionato sul Frosinone.[26] Il 20 gennaio 2024, durante il match di campionato contro l'Udinese, rimane vittima di insulti razzisti da parte di alcuni tifosi della squadra di casa, decidendo quindi di abbandonare il campo per alcuni minuti, e venendo seguito dal resto della sua squadra; in seguito a una breve sospensione, ordinata dall'arbitro Fabio Maresca, il Milan ha vinto l'incontro per 3-2.[31][32][33]

Nazionale modifica

Dopo avere giocato in tutte le selezioni giovanili francesi dall'Under-16 all'Under-21, il 21 maggio 2019 ha ricevuto la sua prima convocazione in nazionale maggiore.[34][35] Debutta con i Bleus il 7 ottobre 2020, a 25 anni, rimpiazzando Steve Mandanda all'inizio del secondo tempo dell'amichevole contro l'Ucraina.[36]

Il 18 maggio 2021 viene inserito nella lista dei convocati per il Campionato europeo,[37] come terzo portiere dietro il capitano Hugo Lloris e Mandanda. Nel successivo mese di ottobre è inserito come secondo portiere nella lista dei 23 convocati che ottengono la vittoria della UEFA Nations League 2020-2021 nella fase finale disputata in Italia.[38]

L'anno seguente salta il campionato mondiale del 2022 in Qatar a causa di un infortunio.[39] Al termine della rassegna, Lloris lascia la nazionale e contestualmente Maignan ne diventa il portiere titolare.[40][41]

Statistiche modifica

Presenze e reti nei club modifica

Statistiche aggiornate al 26 febbraio 2024.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2014-2015   Paris Saint-Germain L1 0 0 CF+CdL 0 0 UCL 0 0 - - - 0 0
2015-2016   Lilla L1 4 -3 CF+CdL 0+1 -1 - - - - - - 5 -4
2016-2017 L1 7 -7 CF+CdL 4+1 -4 + -3 UEL 0 0 - - - 12 -14
2017-2018 L1 34 -53 CF+CdL 1+1 -2 + -2 - - - - - - 36 -57
2018-2019 L1 38 -33 CF+CdL 3+1 -2 + -2 - - - - - - 42 -37
2019-2020 L1 28 -27 CF+CdL 3+0 -4 UCL 6 -14 - - - 37 -45
2020-2021 L1 38 -23 CF 2 -3 UEL 8 -12 - - - 48 -38
Totale Lilla 149 -146 17 -23 14 -26 - - 180 -195
2021-2022   Milan A 32 -21 CI 4 -4 UCL 3 -7 - - - 39 -32
2022-2023 A 22 -21 CI 0 0 UCL 7 -6 SI 0 0 29 -27
2023-2024 A 23 -30 CI 1 -2 UCL+UEL 6+2 -8+-3 - - - 32 -43
Totale Milan 77 -72 5 -6 18 -24 0 0 100 -102
Totale carriera 226 -218 22 -29 32 -50 0 0 280 -297

Cronologia presenze e reti in nazionale modifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Francia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
7-10-2020 Saint-Denis Francia   7 – 1   Ucraina Amichevole -1   46’
29-3-2022 Villeneuve-d'Ascq Francia   5 – 0   Sudafrica Amichevole -
6-6-2022 Spalato Croazia   1 – 1   Francia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno -1
13-6-2022 Saint-Denis Francia   0 – 1   Croazia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno -1
22-9-2022 Saint-Denis Francia   2 – 0   Austria UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno -   46’
24-3-2023 Saint-Denis Francia   4 – 0   Paesi Bassi Qual. Euro 2024 -
27-3-2023 Dublino Irlanda   0 – 1   Francia Qual. Euro 2024 -
19-6-2023 Saint-Denis Francia   1 – 0   Grecia Qual. Euro 2024 -
7-9-2023 Parigi Francia   2 – 0   Irlanda Qual. Euro 2024 -
12-9-2023 Dortmund Germania   2 – 1   Francia Amichevole -2
13-10-2023 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 2   Francia Qual. Euro 2024 -1
17-10-2023 Villeneuve d'Ascq Francia   4 – 1   Scozia Amichevole -1
18-11-2023 Nizza Francia   14 – 0   Gibilterra Qual. Euro 2024 -
Totale Presenze 13 Reti -7

Palmarès modifica

Club modifica

Lilla: 2020-2021
Milan: 2021-2022

Nazionale modifica

2020-2021

Individuale modifica

Miglior portiere della Ligue 1: 2018-2019
Miglior portiere: 2021-2022
Squadra dell'anno: 2022, 2023[42]

Note modifica

  1. ^ (EN) Mark Doyle, How AC Milan's 'Magic' Mike Maignan became the world's best goalkeeper, su goal.com, 18 aprile 2023.
  2. ^ (FR) Rencontre avec le portier de l’équipe de France, su lepopulaire.fr, 3 novembre 2012. URL consultato il 27 aprile 2021.
  3. ^ Gli insulti con Ibra, le botte con Rabiot: Maignan qualche “amico” in Italia ce l’ha, su gazzetta.it. URL consultato il 27 aprile 2021.
  4. ^ a b c d Milan, ecco come "Magic Mike" Maignan impressionò Ibra. E se Gigio partisse..., su gazzetta.it. URL consultato il 27 aprile 2021.
  5. ^ a b c Chi è Mike Maignan, il portiere bloccato dal Milan, su sport.sky.it. URL consultato il 28 aprile 2021.
  6. ^ a b CALCIOMERCATO MILAN: ECCO MIKE MAIGNAN, L'EREDE DI GIGIO DONNARUMMA: PIEDI BUONI E N° 1 NEI CLEAN SHEET, su eurosport.it, 27 maggio 2021. URL consultato il 13 settembre 2021.
  7. ^ a b c d Alessandro De Felice, Maignan e quell'eredità che non pesa: parate e piedi fatati, il Milan scopre il suo portiere, su goal.com, 23 agosto 2021. URL consultato il 23 agosto 2021.
  8. ^ L’eroe para-rigori Mike Maignan, uno che è andato via dal PSG, su goal.com. URL consultato il 27 aprile 2021.
  9. ^ (EN) Five things on 'Magic Eagle' Mike Maignan, su ligue1.com. URL consultato il 27 aprile 2021.
  10. ^ Maignan: "Io cresciuto con la cura Ibra. E quando gli dissi attaccante di m...", su gazzetta.it. URL consultato il 10 dicembre 2019.
  11. ^ Maignan, la carta del Milan se Donnarumma non rinnova, su corrieredellosport.it. URL consultato il 27 aprile 2021.
  12. ^ (FR) Mike Maignan nouveau Dogue, su losc.fr, 18 agosto 2015. URL consultato il 23 gennaio 2024 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2020).
  13. ^ (FR) #SRFCLOSC (1-1) : Un bon point de Bretagne !, su losc.fr, 18 settembre 2015. URL consultato il 28 aprile 2021.
  14. ^ (EN) Stade Rennes vs. Lille - Football Match Report - September 18, 2015, su espn.com.au. URL consultato il 27 aprile 2021.
  15. ^ (EN) Mark Bollons, Lille Goalkeeper Mike Maignan Saves Two Penalties in First Two Ligue 1 Matches, su Bleacher Report. URL consultato il 27 aprile 2021.
  16. ^ (FR) #SDRLOSC (1-0) : Ça ne veut vraiment pas sourire, su losc.fr, 25 settembre 2015. URL consultato il 28 aprile 2021.
  17. ^ N'Gog piega il Lille. Il Reims vince 1-0, su tuttosport.com. URL consultato il 27 aprile 2021.
  18. ^ Lille, stagione finita per Maignan - TUTTOmercatoWEB.com, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 25 maggio 2021.
  19. ^ Trionfo del Lilla: vince ad Angers ed è campione di Francia, su gazzetta.it. URL consultato il 25 maggio 2021.
  20. ^ (FR) Accord LOSC - AC Milan pour le transfert de Mike Maignan, su losc.fr, 27 maggio 2021. URL consultato il 27 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2021).
  21. ^ Comunicato ufficiale: Mike Maignan, su acmilan.com. URL consultato il 27 maggio 2021.
  22. ^ Milan, Maignan è ufficiale: contratto fino al 2026, avrà la maglia numero 16, su gazzetta.it. URL consultato il 27 maggio 2021.
  23. ^ Maignan operato, arrivederci al 2022. E sui social: "Il ritorno in aria sarà spaventoso", La Gazzetta dello Sport, 13 ottobre 2021.
  24. ^ Milan-Sassuolo 1-3, Scamacca e Berardi rovinano il rientro di Maignan, su corrieredellosport.it. URL consultato il 28 marzo 2023.
  25. ^ Maignan, l'assist in Milan-Samp vale la Squadra della Settimana di FIFA, su esports.gazzetta.it, 17 febbraio 2022. URL consultato il 6 marzo 2022.
  26. ^ a b Francesco Pietrella, Milan, tre gol per scacciare la crisi: si sblocca Jovic, Frosinone piegato, su gazzetta.it, 2 dicembre 2023. URL consultato il 21 gennaio 2024.
  27. ^ Sassuolo-Milan, 0-3: gol di Giroud e Kessie, Diavolo campione d'Italia, su corriere.it, 22 maggio 2022.
  28. ^ MVP Serie A TIM 2021/2022 - Maignan premiato come miglior portiere, su legaseriea.it, 22 maggio 2022.
  29. ^ Monica Colombo, Maignan non guarisce, slitta il rientro. Il Milan corre ai ripari e pensa a Vicario, su corriere.it, 23 dicembre 2022. URL consultato il 21 gennaio 2024.
  30. ^ Le ultime notizie sull'infortunio di Maignan, su sport.sky.it, 23 dicembre 2022. URL consultato il 21 gennaio 2024.
  31. ^ (EN) Omar Garrick, Maignan leads Milan off pitch after alleged racist chanting, su theathletic.com, 20 gennaio 2024. URL consultato il 21 gennaio 2024.
  32. ^ (EN) Nicky Bandini, Maignan and Milan show statements and protocols will not end racism, in The Guardian, 22 gennaio 2024. URL consultato il 22 gennaio 2024.
  33. ^ Cori razzisti contro Maignan a Udine, il portiere lascia il campo. Partita sospesa per 5', su gazzetta.it, 21 gennaio 2024. URL consultato il 21 gennaio 2024.
  34. ^ (FR) Mike Maignan appelé chez les Bleus !, su losc.fr. URL consultato l'11 giugno 2021.
  35. ^ (FR) Mike Maignan, gardien du Losc et des Bleus : « J'attendais cette convocation depuis longtemps », su lequipe.fr. URL consultato il 27 aprile 2021.
  36. ^ (FR) GRANDE PREMIÈRE POUR MAIGNAN ET BRADARIC, su losc.fr, 8 ottobre 2020. URL consultato il 27 aprile 2021.
  37. ^ (FR) EURO 2020 – LA LISTE DES 26 (PDF), su media.fff.fr, 18 maggio 2021. URL consultato il 19 maggio 2021.
  38. ^ Nations League: Spagna-Francia 1-2, il trofeo va ai transalpini, su ansa.it, 8 ottobre 2021. URL consultato l'11 gennaio 2022.
  39. ^ Qatar 2022, Maignan salta Mondiali: convocati Francia, su adnkronos.com, 9 novembre 2022. URL consultato il 28 marzo 2023.
  40. ^ FRANCIA, HUGO LLORIS LASCIA LA PORTA DELLA NAZIONALE A MIKE MAIGNAN: È DESTINATO A SUBENTRARE", su eurosport.it, 10 gennaio 2023. URL consultato il 28 marzo 2023.
  41. ^ Maignan, leader ovunque: si prende anche la Francia. Ed è grazie al Milan, su gazzetta.it. URL consultato il 28 marzo 2023.
  42. ^ Stefano Silvestri, Gran Galà del Calcio 2023: Osimhen MVP, Spalletti miglior allenatore, Napoli miglior club, su goal.com, 4 dicembre 2023. URL consultato il 5 dicembre 2023.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica