Apri il menu principale

Mr. Smith va a Washington

film del 1939 diretto da Frank Capra
(Reindirizzamento da Mr Smith va a Washington)
Mr. Smith va a Washington
Mr. Smith va a Washington.jpg
Jefferson Smith (James Stewart) spossato dopo oltre ventitré ore di discorso al Senato
Titolo originaleMr. Smith Goes to Washington
Paese di produzioneStati Uniti
Anno1939
Durata129 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico, commedia
RegiaFrank Capra
SoggettoLewis R. Foster
SceneggiaturaSidney Buchman
FotografiaJoseph Walker
MontaggioAl Clark, Gene Havlick
MusicheDimitri Tiomkin
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Mr. Smith va a Washington (Mr. Smith Goes to Washington) è un film del 1939 diretto da Frank Capra.

Indice

TramaModifica

Per opera di un gruppo di finanzieri e politicanti è stato presentato al Senato di Washington il progetto di una diga la cui costruzione consentirebbe dei lauti guadagni agli interessati. Accade che uno dei senatori che rappresentano lo Stato in cui dovrebbe costruirsi la diga muoia. A sostituirlo viene scelto dai maneggioni Jefferson Smith, giovane onesto, ingenuo, lontano dalla politica, che i politicanti confidano di poter muovere a loro agio. Sennonché a Smith, che ignora l'intrigo, viene in mente di presentare un disegno di legge per la costruzione di un campo nazionale di boy-scouts proprio sulle rive del fiume sul quale dovrebbe sorgere la diga. Gli affaristi ricorrono a tutti i mezzi per neutralizzare l'opposizione di Smith e, infine, per liberarsi di lui, l'accusano di disonestà e propongono la sua espulsione dal Senato.

Smith prende la parola per difendersi e smascherare gli avversari e continua a parlare per 23 ore di seguito, finché esausto, vinto dalla fatica e dal disgusto, cade svenuto. Ma la battaglia è vinta; il senatore Paine, suo più fiero accusatore, oppresso dal rimorso smentisce se stesso e proclama la propria indegnità.

RiconoscimentiModifica

PromozioneModifica

La realizzazione dei manifesti del film, per l'Italia, fu affidata al pittore cartellonista Anselmo Ballester.

Altri mediaModifica

Il film generò una serie televisiva, Mr. Smith Goes to Washington, trasmessa sulla ABC dal 1962 al 1963.

CuriositàModifica

  • Anche nella vita reale James Stewart era un boy scout.
  • Il film ha un inserto di animazione durante una scena di scazzottata, ma il montaggio veloce fa sì che non si noti nemmeno.
  • In una puntata de I Simpson Mel Gibson è protagonista di un remake del film, prima apprezzato, ma poi fortemente criticato dopo le modifiche effettuate da Homer (in cui Gibson massacra i senatori ed il presidente, in quanto, a detta di Homer Simpson, "senza una carneficina un film di Mel è pizzoso")

NoteModifica

  1. ^ (EN) National Film Registry, National Film Preservation Board. URL consultato il 3 gennaio 2012.
  2. ^ (EN) AFI's 100 Years... 100 Movies, American Film Institute. URL consultato il 12 ottobre 2014.
  3. ^ (EN) AFI's 100 Years... 100 Movies - 10th Anniversary Edition, American Film Institute. URL consultato il 12 ottobre 2014.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema