Nikos Anastopoulos

allenatore di calcio ed ex calciatore greco
Nikos Anastopoulos
Nikos Anastopoulos (1987).jpg
Anastopoulos nel 1987
Nazionalità Grecia Grecia
Altezza 176[1] cm
Peso 69[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1994 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1977-1980Paniōnios85 (14)
1980-1987Olympiakos198 (115)
1987-1988Avellino16 (0)
1988-1989Paniōnios11 (5)
1989-1992Olympiakos72 (30)
1992-1993Iōnikos19 (7)
1993-1994Olympiakos3 (0)
Nazionale
1977-1988Grecia Grecia74 (29)
Carriera da allenatore
1995-1996Panelefsiniakos
1997-1998Panserraïkos
2000-2001Panaitōlikos
2001-2002PAS Giannina
2002Panachaïkī
2003Kallithea
2003-2005Kerkyra
2005-2006Arīs Salonicco
2006PAS Giannina
2008Iōnikos
2008-2009Kavala
2010-2012OFI Creta
2012-2013Atromītos
2013-2014Platanias
2014Paniōnios
2015OFI Creta
2015-2017Arīs Salonicco
2019-Kerkyra
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Nikolaos Anastopoulos (in greco: Νικόλαος "Νίκος" Αναστόπουλος; Atene, 22 gennaio 1958) è un allenatore di calcio ed ex calciatore greco, di ruolo attaccante.

Primatista di gol con la nazionale greca, legò il suo nome all'Olympiakos, con cui segnò 159 gol in 291 partite ufficiali, piazzandosi anche terzo nella graduatoria della Scarpa d'oro 1983.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

 
Anastopoulos all'Avellino nella stagione 1987-1988

ClubModifica

Esordisce nella massima divisione greca nella stagione 1976-1977 indossando la maglia del Paniōnios; con questa vince la Coppa greca nel 1979. Passa subito dopo all'Olympiakos, e qui i successi aumentano: un'altra Coppa nel 1981 e quattro titoli greci; a livello personale si laurea per quattro volte capocannoniere del campionato, l'ultima delle quali nel 1987.

Con queste credenziali sbarca in Italia nell'estate dello stesso anno per giocare nell'Avellino. Viene tuttavia bocciato dalla critica[2]: in Irpinia trova inizialmente Luis Vinicio in panchina, che viene presto sostituito da Eugenio Bersellini, mentre in avanti dovrebbe far coppia con Walter Schachner. Viene mandato in campo però solo 19 volte e non riesce mai a segnare, mentre la squadra retrocede in B dopo 10 anni. Il greco finisce la stagione con un'espulsione rimediata nella gara contro l'Inter a Milano, nell'ultima giornata di campionato[3].

Anastopoulos torna quindi in Grecia nel 1988, prima nel Panionios, poi nell'Olympiacos, con cui conclude la carriera nel 1994 dopo aver militato brevemente nello Iōnikos.

NazionaleModifica

Debutta con la maglia della Grecia il 21 settembre 1977 in un'amichevole contro la Romania, persa 6-1. Viene poi convocato per il campionato d'Europa 1980 che si svolge in Italia, nel quale conta 2 presenze nelle due sconfitte contro la Cecoslovacchia (3-1 a Roma, ed è l'autore dell'unico gol) e contro i Paesi Bassi (1-0 a Napoli). Disputa infine l'ultima gara il 2 novembre 1988 sempre contro la Romania (altra sconfitta, per 3-0) in una gara valida come qualificazione al campionato del mondo 1990. È il primatista di gol segnati, con 29 reti in 74 presenze, per la nazionale ellenica.

AllenatoreModifica

Nell'estate 2005 viene ingaggiato ad allenare l'Aris Salonicco che riporta nella Superliga greca. In quella stagione la squadra ha preso parte alla Coppa UEFA in virtù della conquista della finale della Coppa di Grecia 2004-2005, poi persa.

Nell'estate 2006 passa per la seconda volta come allenatore del PAS Giannina dove riesce a portare la squadra a sfiorare la qualificazione alla massima divisione greca. Nella stessa stagione riesce a portare il PAS Giannina alla semifinale della Coppa di Grecia eliminando l'Olympiakos Pireo sua ex squadra da giocatore.

Nell'estate 2008 viene ingaggiato dal Kavala in seconda categoria greca; fa ingaggiare alla squadra il portiere Fanīs Katergiannakīs, allora in forza all'Iraklis Salonicco, con cui riesce a portare il Kavala nella serie A greca dopo dieci anni di assenza.

Nel gennaio 2010 diventa l'allenatore del PAS Giannina, che riesce a riportare agli ottavi di finale della Coppa di Grecia, il 20 gennaio 2010, ai danni dell'Atromitos, squadra allenata da Giōrgos Dōnīs.
Nikos Anastopoulos non si ferma qua e il 2 febbraio 2010 il PAS Giannina allo stadio Zossimades infligge un 4-0 al PAOK FC degli italiani Bruno Cirillo e Mirko Savini e dell'ex conoscenza italiana Zizis Vryzas e Theodōros Zagorakīs. Portando il PAS Giannina alla semifinale di Coppa di Grecia contro il Panathīnaïkos dell'ex interista Giōrgos Karagkounīs, per la seconda volta nella storia del club principale della città di Giannina.

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Grecia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
21-9-1977 Bucarest Romania   6 – 1   Grecia Amichevole -
14-2-1979 Ramat Gan Israele   4 – 1   Grecia Amichevole -   53’
21-3-1979 Bucarest Romania   3 – 0   Grecia Amichevole -   71’
16-1-1980 Nicosia Cipro   1 – 1   Grecia Amichevole 1
27-2-1980 Parigi Francia   5 – 1   Grecia Amichevole -   46’
14-5-1980 Atene Grecia   0 – 0   Bulgaria Amichevole -   60’
11-6-1980 Napoli Paesi Bassi   1 – 0   Grecia Euro 1980 - 1º turno -   68’
11-6-1980 Roma Grecia   1 – 3   Cecoslovacchia Euro 1980 - 1º turno 1
28-1-1981 Amarousio Grecia   2 – 0   Lussemburgo Qual. Mondiali 1982 -   71’
11-3-1981 Lussemburgo Lussemburgo   0 – 2   Grecia Qual. Mondiali 1982 -   68’
23-9-1981 Salonicco Grecia   2 – 1   Svezia Amichevole 1   73’
14-10-1981 Salonicco Grecia   2 – 3   Danimarca Qual. Mondiali 1982 1
14-11-1981 Torino Italia   1 – 1   Grecia Qual. Mondiali 1982 -
29-10-1981 Il Pireo Grecia   1 – 2   Jugoslavia Qual. Mondiali 1982 -
20-1-1982 Nea Filadelfeia Grecia   1 – 2   Portogallo Amichevole 1
10-2-1982 Atene Grecia   1 – 2   Germania Est Amichevole -
10-3-1982 Nea Filadelfeia Grecia   0 – 2   Unione Sovietica Amichevole -
24-3-1982 Nicosia Cecoslovacchia   2 – 1   Grecia Amichevole -
14-4-1982 Eindhoven Paesi Bassi   1 – 0   Grecia Amichevole -
9-10-1982 Lussemburgo Lussemburgo   0 – 2   Grecia Qual. Euro 1984 2
27-10-1982 Nicosia Cipro   1 – 1   Grecia Amichevole -   73’
17-11-1982 Salonicco Grecia   0 – 3   Inghilterra Qual. Euro 1984 -
1-12-1982 Amarousio Grecia   1 – 3   Svizzera Amichevole 1
2-2-1983 Larissa Grecia   1 – 3   Romania Amichevole -
23-2-1983 Dresda Germania Est   2 – 1   Grecia Amichevole -
30-3-1983 Londra Inghilterra   0 – 0   Grecia Qual. Euro 1984 -   85’
27-4-1983 Copenaghen Danimarca   1 – 0   Grecia Qual. Euro 1984 - cap.
15-5-1983 Budapest Ungheria   2 – 3   Grecia Qual. Euro 1984 1 cap.
5-10-1983 Bari Italia   3 – 0   Grecia Amichevole -
16-11-1983 Atene Grecia   0 – 2   Danimarca Qual. Euro 1984 - cap.
3-12-1983 Salonicco Grecia   2 – 2   Ungheria Qual. Euro 1984 2 cap.
14-12-1983 Il Pireo Grecia   1 – 0   Lussemburgo Qual. Euro 1984 - cap.
18-1-1984 Il Pireo Grecia   1 – 0   Polonia Amichevole -   41’
15-2-1984 Amarousio Grecia   1 – 3   Germania Est Amichevole 1 cap.
7-3-1984 Craiova Romania   2 – 0   Grecia Amichevole - cap.
11-4-1984 Atene Grecia   1 – 1   Cipro Amichevole 1 cap.   46’
18-4-1984 Vienna Austria   0 – 0   Grecia Amichevole - cap.
1-9-1984 Limassol Cipro   0 – 2   Grecia Amichevole 1 cap.
5-9-1984 Amarousio Grecia   0 – 1   Cecoslovacchia Amichevole - cap.
9-10-1984 Amarousio Grecia   2 – 2   Israele Amichevole - cap.
17-10-1984 Zabrze Polonia   3 – 1   Grecia Qual. Mondiali 1986 - Cap.
5-12-1984 Amarousio Grecia   2 – 1   Romania Amichevole 2 cap.
19-12-1984 Atene Grecia   0 – 0   Belgio Qual. Mondiali 1986 - cap.
9-1-1985 Tel Aviv Israele   0 – 2   Grecia Amichevole 1 cap.   67’
27-2-1985 Amarousio Grecia   2 – 0   Albania Qual. Mondiali 1986 - cap.
13-3-1985 Atene Grecia   0 – 0   Italia Amichevole - Cap.   81’
27-3-1985 Bruxelles Belgio   2 – 0   Grecia Qual. Mondiali 1986 - cap.
19-5-1985 Atene Grecia   1 – 4   Polonia Qual. Mondiali 1986 1 cap.
30-10-1985 Tirana Albania   1 – 1   Grecia Qual. Mondiali 1986 - cap.
17-1-1986 Doha Qatar   0 – 1   Grecia Amichevole - cap.
26-3-1986 Amarousio Grecia   2 – 0   Germania Est Amichevole 1 cap.
1-5-1986 Malmö Svezia   0 – 0   Grecia Amichevole - cap.   83’
24-9-1986 Gijón Spagna   3 – 1   Grecia Amichevole - cap.
8-10-1986 Bologna Italia   2 – 0   Grecia Amichevole - Cap.   62’
15-10-1986 Poznań Polonia   2 – 1   Grecia Qual. Euro 1988 1 Cap.
12-11-1986 Atene Grecia   2 – 1   Ungheria Qual. Euro 1988 1 cap.
3-12-1986 Nicosia Cipro   2 – 4   Grecia Qual. Euro 1988 1 Cap.
7-1-1987 Portalegre Portogallo   1 – 1   Grecia Amichevole - cap.   79’
14-1-1987 Amarousio Grecia   3 – 1   Cipro Qual. Euro 1988 2 cap.
11-3-1987 Il Pireo Grecia   1 – 1   Romania Amichevole - cap.
25-3-1987 Rotterdam Paesi Bassi   1 – 1   Grecia Qual. Euro 1988 - Cap.
29-4-1987 Atene Grecia   1 – 0   Polonia Qual. Euro 1988 - cap.
23-9-1987 Mosca Unione Sovietica   3 – 0   Grecia Amichevole - cap.
7-10-1987 Bucarest Romania   2 – 2   Grecia Amichevole 1 cap.
14-10-1987 Budapest Ungheria   3 – 0   Grecia Qual. Euro 1988 - Cap.
6-4-1988 Il Pireo Grecia   2 – 2   Austria Amichevole - cap.
19-5-1988 Montréal Canada   0 – 1   Grecia Amichevole - cap.
19-5-1988 Toronto Canada   0 – 3   Grecia Amichevole 2 cap.   77’
23-5-1988 Toronto Cile   0 – 1   Grecia Amichevole 1 cap.
28-5-1988 Toronto Canada   0 – 0 dts
(4-2 dcr)
  Grecia Amichevole - cap.
23-2-1983 Berlino Est Germania Est   1 – 0   Grecia Amichevole - cap.   83’
21-9-1988 Istanbul Turchia   3 – 1   Grecia Amichevole 1 cap.
19-10-1988 Amarousio Grecia   1 – 1   Danimarca Qual. Mondiali 1990 - cap.
2-11-1988 Bucarest Romania   3 – 0   Grecia Qual. Mondiali 1990 - cap.   83’
Totale Presenze 74 Reti (1º posto) 29

PalmarèsModifica

ClubModifica

Olympiakos: 1980-1981, 1981-1982, 1982-1983, 1986-1987
Panionios: 1978-1979
Olympiakos: 1980-1981
Olympiakos: 1992

IndividualeModifica

1982-1983 (29 gol) 1983-1984 (18 gol), 1985-1986 (19 gol), 1986-1987 (16 gol)

NoteModifica

  1. ^ a b Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 4 (1987-1988), Panini, 28 maggio 2012, p. 27.
  2. ^ Cristian Vitali, Calciobidoni - Non comprate quello straniero, Piano B Edizioni, Giugno 2010.
  3. ^ (EN) SERIE A TIM, in legaseriea.it. URL consultato il 21 marzo 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica