Nazionale di calcio della Repubblica Democratica Tedesca

Germania Est Germania Est
DFV.png
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione Deutscher Fußball-Verband
Codice FIFA DDR
Record presenze Joachim Streich (97)
Capocannoniere Joachim Streich (53)
Esordio internazionale
Migliore vittoria
Peggiore sconfitta
Campionato del mondo
Partecipazioni 1 (esordio: 1974)
Miglior risultato Secondo turno nel 1974
Campionato europeo
Partecipazioni 0

La nazionale di calcio della Repubblica Democratica Tedesca (in tedesco Fußballnationalmannschaft der DDR) fu la rappresentativa calcistica maschile della Germania Est in ambito internazionale. Attiva dal 1952 al 1990, seguì le vicende del suo Paese, che nel 1990 fu riannesso all'ex Germania Ovest per formare la Germania riunificata.

Mai qualificatasi per il campionato europeo, vanta una sola partecipazione al campionato mondiale, nel 1974 nella confinante Germania Ovest, squadra cui il sorteggio la oppose nella fase a gironi: nell'unico incontro tra le due Germanie, fu quella dell'Est a prevalere per 1-0 con un goal di Jürgen Sparwasser che immediatamente entrò nella cultura di massa di entrambi i Paesi e, più in generale, nel dibattito politico e sociologico di chi prese spunto da tale vittoria per proporre paragoni tra i sistemi politici opposti delle due Germanie.

StoriaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Incontri ufficiali della nazionale di calcio della Repubblica Democratica Tedesca.

Formata nel 1952, la nazionale della DDR disputò la sua prima partita il 21 settembre dello stesso anno contro la Polonia che vinse 3-0.

Dal 1958 al 1990 i tedeschi orientali hanno partecipato alle qualificazioni alle rassegne internazionali, quali Mondiali ed Europei.

 
Germania Est - Germania Ovest 1974: l'orientale Martin Hoffmann contende palla all'avversario occidentale Berti Vogts; sulla sinistra Franz Beckenbauer giunge in soccorso

Nel corso della sua storia tuttavia la nazionale della Germania Est ha raccolto ben poco rispetto ai titolati cugini dell'Ovest, fallendo sempre la qualificazione agli Europei e riuscendo ad accedere alla fase finale dell'unico mondiale nell'edizione del 1974, disputata proprio in Germania Ovest e conclusa alla seconda fase a gironi. Con la nazionale olimpica vinse l'oro nel 1976, l'argento nel 1980 e il bronzo nel 1964 e nel 1972.

L'ironia della sorte volle che in occasione del mondiale del 1974 al primo turno venissero accoppiate nello stesso girone le nazionali tedesche dell'Ovest e dell'Est; a completare il gruppo 1 Cile e Australia. Battuti i "canguri" 2-0 all'esordio e pareggiato 1-1 con i sudamericani, i tedeschi orientali affrontarono nella terza partita la Germania Ovest in uno storico derby. Nonostante la superiorità degli occidentali (che di lì a poco avrebbero vinto il titolo mondiale) fu la Germania Est ad avere la meglio, grazie al goal di Jürgen Sparwasser al 76'. La soddisfazione fu a dir poco enorme, e poco importò se al secondo turno la nazionale tedesca orientale guidata dal ct Georg Buschner (che sarebbe rimasto in panchina fino al 1981) fu eliminata. Da lì in poi però la DDR non avrebbe più visto la propria nazionale calcare la scena iridata. Questo è stato l'unico confronto ufficiale tra le due nazionali tedesche nel periodo che va dalla conclusione della seconda guerra mondiale al 1990, quando c'è stata la riunificazione tedesca.

 
L'ultima partita della DDR, in campo con la seconda maglia bianca, il 12 settembre 1990.

La Germania Est disputò la sua 293ª e ultima partita[1] il 12 settembre 1990 a Bruxelles contro il Belgio: originariamente avrebbe dovuto essere un incontro ufficiale di qualificazione all'europeo 1992, ma gli accordi di riunificazione della Germania, siglati proprio in quei giorni e resi effettivi il 3 ottobre successivo, trasformarono quell'incontro in un'amichevole passerella d'addio, anche alla luce dell'annullamento della partita contro la Germania Ovest che avrebbe dovuto incontrare i neoconnazionali nello stesso girone. Agli ordini del C.T. Eduard Geyer[1] la DDR vinse 2-0 con due goal di Matthias Sammer[2], ultimo capitano della nazionale e tra i pochissimi, insieme a, tra gli altri, Ulf Kirsten, Andreas Thom e Thomas Doll, a continuare a giocare a livello internazionale per la Germania riunificata. Il 20 novembre successivo giunse anche lo scioglimento ufficiale della Deutscher Fußball-Verband.

Partecipazioni ai tornei internazionaliModifica

Campionato del mondo
Edizione Risultato
1954 Non partecipante
1958 Non qualificata
1962 Non qualificata
1966 Non qualificata
1970 Non qualificata
1974 Secondo turno
1978 Non qualificata
1982 Non qualificata
1986 Non qualificata
1990 Non qualificata
Campionato europeo
Edizione Risultato
1960 Non qualificata
1964 Non qualificata
1968 Non qualificata
1972 Non qualificata
1976 Non qualificata
1980 Non qualificata
1984 Non qualificata
1988 Non qualificata
Giochi olimpici[3]
Edizione Risultato
Confederations Cup
Edizione Risultato


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni


Statistiche dettagliate sui tornei internazionaliModifica

MondialiModifica

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1954   Svizzera Non partecipante - - - -
1958   Svezia Non qualificata - - - -
1962   Cile Non qualificata - - - -
1966   Inghilterra Non qualificata - - - -
1970   Messico Non qualificata - - - -
1974   Germania Ovest Secondo turno 2 2 2 5:5
1978   Argentina Non qualificata - - - -
1982   Spagna Non qualificata - - - -
1986   Messico Non qualificata - - - -
1990   Italia Non qualificata - - - -

Tutte le roseModifica

MondialiModifica

Coppa del Mondo FIFA 1974
Croy, 2 Kurbjuweit, 3 Bransch, 4 Weise, 5 Fritsche, 6 Schnuphase, 7 Pommerenke, 8 Löwe, 9 Ducke, 10 Kreische, 11 Streich, 12 Wätzlich, 13 Lauck, 14 Sparwasser, 15 Vogel, 16 Irmscher, 17 Hamann, 18 Kische, 19 Seguin, 20 Hoffmann, 21 Blochwitz, 22 Friese, CT: Buschner

Giochi olimpiciModifica

  • Nota bene: per le informazioni sulle rose successive al 1948, visionare la pagina della Nazionale olimpica.

Commissari tecniciModifica

Record individualiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Calciatori della Nazionale tedesca orientale.

Queste sono le classifiche relative alle maggiori presenze e reti nella Germania Est:

Record presenze
# Giocatore Periodo Pres. Reti
1 Joachim Streich 1969-1984 97 53
2 Hans-Jürgen Dörner 1969-1985 96 8
3 Jürgen Croy 1967-1981 86 0
4 Konrad Weise 1970-1981 78 1
5 Eberhard Vogel 1962-1976 69 24
6 Ronald Kreer 1982-1989 65 2
7 Bernd Bransch 1967-1976 64 3
8 Peter Ducke 1960-1975 63 15
9 Martin Hoffmann 1973-1981 62 15
10 Gerd Kische[4] 1971-1980 59 0
Record reti
# Giocatore Periodo Reti Pres. Reti/pr.
1 Joachim Streich 1969-1984 53 97 0,55
2 Eberhard Vogel 1962-1976 24 69 0,35
3 Hans-Jürgen Kreische 1968-1975 22 46 0,48
4 Rainer Ernst 1981-1990 20 56 0,36
5 Henning Frenzel 1961-1974 19 54 0,35
6 Jürgen Nöldner 1960-1969 16 29 0,55
6 Andreas Thom 1984-1990 16 51 0,31
8 Martin Hoffmann 1973-1981 15 62 0,24
8 Peter Ducke 1960-1975 15 63 0,24
10 Ulf Kirsten[5] 1985-1990 14 49 0,29

Statistiche incontri internazionaliModifica

Qui sotto sono riportati i dati statistici contro le squadre nazionali affrontate almeno 5 volte tra il 1952 e il 1990, comprensivi delle partite disputate nei tornei olimpici.

Saldo positivoModifica

Nazionale Giocate Vinte Pareggiate Perse Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
  Romania 18 10 3 5 29 agosto 1984 30 marzo 1988 24 agosto 1983
  Cecoslovacchia 13 6 2 5 13 maggio 1987 25 settembre 1971 23 aprile 1986
  Islanda 11 9 1 1 6 giugno 1989 12 ottobre 1974 5 giugno 1975
  Grecia 8 6 0 2 12 settembre 1984 - 8 marzo 1989
  Finlandia 7 4 1 2 22 marzo 1989 8 marzo 1989 20 agosto 1986
  Francia 7 3 2 2 18 novembre 1987 19 novembre 1986 24 gennaio 1990
  Norvegia 7 5 1 1 28 ottobre 1987 24 settembre 1986 13 agosto 1958
  Scozia 7 3 1 2 25 aprile 1990 16 ottobre 1985 13 ottobre 1982
  Uruguay 6 3 2 1 27 maggio 1972 31 maggio 1972 29 gennaio 1985
  Egitto 5 5 0 0 13 febbraio 1989 - -
  Svizzera 5 4 1 0 11 aprile 1990 14 maggio 1983 -
  Lussemburgo 5 5 0 0 18 maggio 1985 - -
  Malta 5 5 0 0 25 ottobre 1989 - -
  Svezia 5 3 1 1 17 agosto 1977 19 maggio 1982 4 aprile 1978

Saldo neutroModifica

Nazionale Giocate Vinte Pareggiate Perse Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
  Belgio 8 3 2 3 12 settembre 1990 7 dicembre 1974 27 aprile 1983
  Danimarca 6 2 2 2 11 ottobre 1967 4 ottobre 1967 10 settembre 1986
  Austria 6 1 4 1 31 ottobre 1965 20 maggio 1989 25 ottobre 1989
  Iraq 6 1 4 1 26 luglio 1970 2 marzo 1982 11 febbraio 1979
  Italia 4 1 2 1 14 aprile 1982 19 aprile 1981 22 novembre 1969

Saldo negativoModifica

Nazionale Giocate Vinte Pareggiate Perse Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
  Bulgaria 19 5 8 6 9 febbraio 1986 23 agosto 1989 6 aprile 1985
  Polonia 19 6 4 9 18 aprile 1979 26 settembre 1979 21 settembre 1988
  Ungheria 16 4 4 8 19 novembre 1980 28 luglio 1987 28 marzo 1979
  Unione Sovietica 12 3 3 6 28 luglio 1977 26 aprile 1989 10 ottobre 1987
  Paesi Bassi 9 2 1 6 11 novembre 1970 14 maggio 1961 12 marzo 1986
  Jugoslavia 6 1 2 3 28 settembre 1985 16 ottobre 1971 20 ottobre 1984
  Turchia 5 1 1 3 16 novembre 1977 17 novembre 1976 12 aprile 1989

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Jens Mende e Manuel Schwarz, Sammer, Ballack and Kroos can't stop East German football fading, in DPA International, Amburgo, Deutsche Presse-Agentur GmbH, 7 novembre 2019. URL consultato il 1º dicembre 2021 (archiviato dall'url originale il 1º dicembre 2021).
  2. ^ RDT, calcio addio (PDF), in l'Unità, 13 settembre 1990, p. 28. URL consultato il 1º dicembre 2021.
    «Ultima uscita della Germania Est e vittoria col Belgio 2-0. Di Sammer i due gol».
  3. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle Nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.
  4. ^ A pari merito, con 59 presenze, con: Lothar Kurbjuweit (59 presenze, 3 reti tra il 1970 e il 1981) e Matthias Liebers (59 presenze, 3 reti tra il 1980 e il 1988)
  5. ^ A pari merito, con 14 reti, con: Jürgen Sparwasser (48 presenze tra il 1969 e il 1977)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica


  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio