Apri il menu principale

Jesús Puras

pilota di rally spagnolo
Jesús Puras
Jesús Puras Renault.PNG
Nazionalità Spagna Spagna
Rally Pixel fill.png
Ruolo pilota
Ritirato 2002
Carriera
Carriera nel mondiale Rally
Esordio 1991
Stagioni 1991-2002
Scuderie Mazda, Lancia, Ford, Seat, Toyota, Subaru, Mitsubishi, Citroën
Miglior risultato finale 11º posto 1999, 2001
Rally disputati 37
Rally vinti 1
Podi 2
Punti ottenuti 32
 

Jesús Puras, noto anche come Chus Puras (Santander, 16 marzo 1963), è un ex pilota di rally spagnolo.

I primi anni nel mondialeModifica

Nel 1991 debutta con il team giapponese Mazda al rally di Monte Carlo arrivando settimo in Portogallo finché poi passa alla Lancia.

Il passaggio in LanciaModifica

Nel 1992 viene ingaggiato dal team italiano i suoi compagni di squadra erano Didier Auriol, Juha Kankkunen e Philippe Bugalski a bordo della Delta. Miglior risultato 6º posto in Spagna.

Il titolo del gruppo N con la Ford e il passaggio in SeatModifica

Il 1994 conquista il titolo di campione di gruppo N con la vettura Escort nelle gare del campionato, ottavo in Portogallo. Tra il 1995 e il 1996, 1997 partecipa alla squadra Citroën e Seat nella classe prima nel gruppo N poi nelle Formula 2.

Le ultime stagioniModifica

Il 1998 giuda la Citroën Xsara Kit Car e il 1999 arriva seocndo in Corsica dove partecipa nella stessa stagione sia in Subaru che in Toyota. Mentre il 2000 guida il team Ralliart al fianco di Tommi Mäkinen e Freddy Loix però non porta risultati eccezionali. La stagione 2001 a bordo della Citroën Xsara WRC vince il rally di Francia i suoi compagni di squadra in quella stagione erano il ritrovato Philippe Bugalski, Thomas Rådström e il futuro campione di rally Sébastien Loeb. Il 2002 annuncia il ritiro dalle corse visto che la casa francese aveva già annunciato gli ingaggi di Colin McRae e Carlos Sainz per il 2003.

Il dopo ritiroModifica

Aveva comunque dei buoni rapporti con altri piloti come Walter Röhrl, Ari Vatanen e Miki Biasion inoltre ha avuto una grande passione della Formula 1 guidò infatti la Ferrari F2004 di Michael Schumacher e Rubens Barrichello.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo