Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima doppiatrice, vedi Lorella De Luca (doppiatrice).
Lorella De Luca

Lorella De Luca, nota anche con lo pseudonimo di Hally Hammond (Firenze, 17 settembre 1940Civitavecchia, 9 gennaio 2014[1]), è stata un'attrice italiana.

Indice

BiografiaModifica

Debuttò nel 1955 diretta da Federico Fellini, ne Il bidone. Frequentò poi il Centro sperimentale di cinematografia; nel 1956 Dino Risi la lanciò con Poveri ma belli. Il successo del film la fece diventare una beniamina del pubblico, così come i film successivi della serie, Belle ma povere e Poveri milionari.

Si specializzò nel personaggio della giovane ragazza ingenua, una specie di Sandra Dee italiana, riproposta in una serie di commedie di successo: Il medico e lo stregone (1957) di Mario Monicelli con Vittorio De Sica e Marcello Mastroianni, Domenica è sempre domenica (1958) di Camillo Mastrocinque, Primo amore (1959) di Mario Camerini e molti altri.

Nel 1958 affiancò, con Alessandra Panaro, Mario Riva nel popolarissimo quiz televisivo Il Musichiere nel ruolo della "cognatina" e valletta dello spettacolo. Nel 1965 con lo pseudonimo di Hally Hammond recitò in Una pistola per Ringo, diretta da colui che nel 1971 diverrà suo marito, Duccio Tessari, e col quale avrà due figlie. Successivamente apparve in altri nove film diretti dal marito e di alcuni curò anche la regia della seconda unità.

Morì a Civitavecchia[2] a 73 anni per un tumore cerebrale che l'aveva resa cieca.[3]

FilmografiaModifica

 
Lorella De Luca e Jacques Sernas nel film Nel segno di Roma (1959) di Guido Brignone

Doppiatrici italianeModifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Lorella De Luca è stata doppiata da:

NoteModifica

  1. ^ Andrea Laffranchi, Addio a Lorella De Luca Recitò in “Poveri ma belli”, Corriere della sera, 10 gennaio 2014
  2. ^ Gi. Ba., È morta l'attrice Lorella De Luca in civonline.it
  3. ^ È morta Lorella De Luca in La Repubblica del 10 gennaio 2014

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN268275393 · ISNI (EN0000 0000 0107 6518 · SBN IT\ICCU\RAVV\383749 · LCCN (ENno2009156682 · GND (DE1061337340 · BNF (FRcb14169849v (data)