Munir El Haddadi

calciatore spagnolo
Munir
Barça - Napoli - 20140806 - 27 - Munir el Haddadi cropped 1.jpg
Munir con la maglia del Barcellona nel 2014
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 173 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Siviglia
Carriera
Giovanili
2007-2009Giallo e Nero.svg Galapagar
2010-2011Atlético Madrid
2010-2011Rayo Majadahonda
2011-2014Barcellona
Squadre di club1
2014-2015Barcellona B28 (8)
2014-2016Barcellona26 (4)
2016-2017Valencia33 (6)
2017-2018Alavés33 (10)
2018-2019Barcellona7 (1)
2019-Siviglia37 (10)
Nazionale
2014Spagna Spagna U-194 (6)
2014-2016Spagna Spagna U-2116 (10)
2014Spagna Spagna1 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 agosto 2020

Munir El Haddadi Mohamed, noto semplicemente come Munir (in arabo منير الحدادي; El Escorial, 1º settembre 1995), è un calciatore spagnolo di origini marocchine, attaccante del Siviglia.

Caratteristiche tecnicheModifica

Mancino puro, è forte di testa ed è in possesso di un ottimo tiro. Bravo nello smarcarsi dall'avversario e nell'uno contro uno.[1][2]

CarrieraModifica

ClubModifica

Inizi e BarcellonaModifica

Nato in Spagna, è di origine marocchina.[3] Vedendolo giocare in un parco vicino a casa, il padre decide di portarlo al CD Galapagar, una squadra locale. Successivamente sostiene un provino con l'Atlético Madrid e in seguito passa al Rayo Majadahonda, società nella quale mette a segno 32 marcature in 29 incontri nel campionato regionale, durante la stagione 2010-2011.

Notato dagli osservatori del Barcellona, arriva alla Masia nel luglio del 2011.[1][4] Durante la sua prima annata, sigla 22 gol, che consentono alla Juvenil B di conquistare il campionato. Si ripete anche nella seconda stagione, permettendo alla Juvenil B di bissare il successo dell'anno precedente. L'allenatore Jordi Vinyals lo promuove nella Juvenil A, consentendogli di giocare la UEFA Youth League, vinta proprio dal Barça, dove vince il titolo di capocannoniere della competizione con 11 reti[1][5] e risulta grande protagonista del torneo.[1] Durante la finale della competizione contro il Benfica (3-0), si fa notare segnando con un pallonetto da centrocampo, firmando così la sua doppietta.[6]

Nel marzo 2014 ha siglato il suo primo contratto col Barcellona, firmando fino al 2017 con una clausola rescissoria di 35 milioni di euro, attiva solo qualora il giocatore fosse entrato a far parte della prima squadra.[7] Il nuovo tecnico blaugrana, Luis Enrique, decide di aggregarlo in prima squadra dopo aver visto le sue prestazioni nelle sfide precampionato.[2] In prima squadra ha debuttato il 24 agosto 2014, nella prima giornata della Liga, durante la vittoria per 3-0 contro l'Elche al Camp Nou, mettendo a segno anche il secondo dei tre gol del Barcellona.[3] In Coppa del Re mette a segno due doppiette contro Villanovense (6-1) e nel Derbi Barceloní contro l'Espanyol vinto per 0-2.

Prestiti a Valencia e AlavesModifica

Il 30 agosto 2016 il Valencia ufficializza il suo trasferimento in prestito secco dal Barcellona.[8] Il giovane attaccante arriva a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2017 e il Valencia avrà un'opzione d'acquisto da 12 milioni di euro, esercitabile entro la fine della stagione.[9] Nell'accordo, la cui trattativa si è sviluppata in parallelo col passaggio di Alcácer ai blaugrana, è previsto che al Barcellona andrà una percentuale di una possibile cessione futura del giocatore dal Valencia ad altre squadre. A fine stagione il Valencia non esercita il riscatto e fa ritorno al Barcellona.

Il 1º settembre 2017 passa in prestito al Deportivo Alavés,[10] squadra in cui mette a segno 13 reti in 31 presenze complessive.

Ritorno al Barcellona e trasferimento al SivigliaModifica

Nell'estate 2018 fa ritorno al club catalano, tornando al gol il 29 settembre, alla settima giornata nel pareggio per 1-1 contro l'Atletico Bilbao.[11]

L’11 gennaio 2019 passa a titolo definitivo al Siviglia,[12] firmando con la società andalusa, un contratto fino al giugno 2023.[13] Il 7 marzo successivo segna la sua prima rete in maglia andalusa, nella partita di andata valida per gli ottavi di finale di Europa League pareggiata 2-2 in casa contro lo Slavia Praga.[14][15] Il 7 aprile successivo sigla la sua prima rete in campionato, con gli andalusi nella vittoria in trasferta per 2-0 contro la Real Valladolid.[16]

Il 7 novembre dello stesso anno, segna la sua prima tripletta in carriera, nella partita di Europa League vinta per 5-2 in trasferta contro i lussemburghesi del F91 Dudelange.[17]

NazionaleModifica

Nel settembre 2014 il giocatore del Barcellona è stato convocato da Vicente del Bosque al posto dell'infortunato Diego Costa per delle gare delle qualificazioni al campionato europeo di calcio 2016. Esordisce in nazionale, l'8 settembre 2014 contro la Macedonia, entrando nella ripresa al posto di Koke, nella sfida vinta in casa dagli iberici per 5-1.[18]

Nel 2018 ha tentato di cambiare nazionale cercando di rappresentare ai Mondiali il Marocco facendo ricorso al TAS;[19] il 14 maggio il suo ricorso viene respinto.[20][21]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 7 agosto 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2013-2014   Barcellona B SD 11 4 - - - - - - - - - 11 4
2014-2015 SD 17 4 - - - - - - - - - 17 4
Totale Barcellona B 28 8 - - - - - - 28 8
2014-2015   Barcellona PD 10 1 CR 3 0 UCL 3 0 - - - 16 1
2015-2016 PD 15 3 CR 5 5 UCL 4 0 SU+SS+Cmc 0+1+1 0 26 8
ago. 2016 PD 1 0 CR 0 0 UCL 0 0 SS 2 1 3 1
set. 2016-2017   Valencia PD 33 6 CR 3 1 - - - - - - 36 7
2017-2018   Alavés PD 33 10 CR 4 4 - - - - - - 37 14
2018-gen. 2019   Barcellona PD 7 1 CR 2 1 UCL 2 0 - - - 11 2
Totale Barcellona 33 5 10 6 9 0 4 1 56 12
gen.-giu. 2019   Siviglia PD 16 5 CR 1 0 UEL 3 2 SS 0 0 20 7
2019-2020 PD 21 5 CR 2 0 UEL 6 5 - - - 28 10
Totale Siviglia 37 10 3 0 9 7 - - 49 17
Totale carriera 164 39 20 11 18 7 4 1 206 58

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Spagna
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
8-9-2014 Valencia Spagna   5 – 1   Macedonia Qual. Euro 2016 -   77’
Totale Presenze 1 Reti 0

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni giovaniliModifica

Barcellona: 2013-2014

Competizioni nazionaliModifica

Barcellona: 2014-2015, 2015-2016
Barcellona: 2014-2015, 2015-2016
Barcellona: 2016, 2018

Competizioni internazionaliModifica

Barcellona: 2014-2015
Barcellona: 2015
Barcellona: 2015

IndividualeModifica

2015-2016 (5 gol, a pari merito con John Guidetti, Lionel Messi, Luis Suárez e Álvaro Negredo)

Competizioni giovaniliModifica

2013-2014 (11 gol)

NoteModifica

  1. ^ a b c d Paul Bryan, Il Barça si gode i progressi di El Haddadi, in UEFA.com, 17 aprile 2014. URL consultato il 26 agosto 2014.
  2. ^ a b Emiliano Pozzoni, Munir El Haddadi, il nuovo talento del Barcellona, in La Gazzetta dello Sport, 25 agosto 2014. URL consultato il 28 agosto 2014.
  3. ^ a b Liga, Barcellona-Elche 3-0: doppietta di Messi e gol del baby-fenomeno Munir, gazzetta.it, 24 agosto 2014. URL consultato il 10 maggio 2015.
  4. ^ Entrevista exclusiva con el nuevo jugador del Barça Munir El Haddadi, futbolmarroqui.blogspot.co.uk, 26 luglio 2011. URL consultato il 7 giugno 2015.
  5. ^ Statistiche UEFA.com
  6. ^ Vota per la perla di El Haddadi, in UEFA.com, 19 luglio 2014. URL consultato il 26 agosto 2014.
  7. ^ starafrica
  8. ^ (EN) VCF Official Statement | Munir, su en.valenciacf.com. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  9. ^ (EN) Agreement with Valencia for Munir loan, su fcbarcelona.com. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  10. ^ (ES) Munir, calidad y goles para el ataque alavesista, su deportivoalaves.com. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  11. ^ (ES) Barcelona rescató un empate en casa ante Athletic Bilbao en la Liga de España, in RPP. URL consultato il 1º ottobre 2018.
  12. ^ (ES) ACUERDO PARA LA LLEGADA DE MUNIR EL HADDADI, su sevillafc.es. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  13. ^ (ES) MUNIR EL HADDADI FIRMA POR ÉSTA Y CUATRO TEMPORADAS MÁS CON EL SEVILLA FC, su sevillafc.es. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  14. ^ (ES) 2-2: LA FATALIDAD Y LA FALTA DE ACIERTO OBLIGAN A IR A GANAR A PRAGA, su sevillafc.es. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  15. ^ (ES) Munir, entre el gol y las ocasiones falladas, in eldesmarque.com, 7 marzo 2019. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  16. ^ (ES) El regalo de Bryan a Munir para congelar aún más el José Zorrilla, su eldesmarque.com. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  17. ^ Siviglia e Celtic hanno già il biglietto per i 1/16, in RSI Radiotelevisione svizzera, 7 novembre 2019.
  18. ^ Munir El Haddadi debuta con la selección española, su Mundo Deportivo, 8 settembre 2014. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  19. ^ Russia 2018, Munir si appella al Tas per giocare i Mondiali con il Marocco, su corriere.it, 4 ottobre 2018. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  20. ^ CALCIO, MONDIALI: TAS RESPINGE RICORSO, PER MUNIR NIENTE MAROCCO, su sport.repubblica.it. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  21. ^ (EN) Munir: CAS rejects attempt to play for Morocco at World Cup, su en.as.com, 14 maggio 2018. URL consultato il 20 febbraio 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica