Ferrovia Transiberiana

linea ferroviaria che collega Mosca con Vladivostok
(Reindirizzamento da Transiberiana)
Disambiguazione – "Transiberiana" rimanda qui. Se stai cercando l'album del Banco del Mutuo Soccorso, vedi Transiberiana (album).

La ferrovia Transiberiana (in russo Транссибирская железнодорожная магистраль?, Transsibirskaja železnodorožnaja magistral’; Транссиб, Transsib; il suo nome storico è Великий Сибирский Путь, Velikij Sibirskij Put’, ossia "Gran Via Siberiana") è la ferrovia che attraversa l'Europa orientale e l'Asia settentrionale in territorio russo, collegando le regioni industriali e la capitale russa Mosca con le regioni centrali della Siberia e quelle dell'estremo oriente russo.

Transiberiana
Nome originaleТранссибирская железнодорожная магистраль
Stati attraversatiBandiera della Russia Russia
InizioMosca
FineVladivostok
Attivazione1903
GestoreRZD
Precedenti gestoriMaxus
Lunghezza9288 km
Scartamento1520 mm
Elettrificazione25 kV ~ 50 Hz
DiramazioniLinea per Amur
Ferrovie

Presentata per la prima volta con grande sfarzo all'Esposizione universale di Parigi del 1900, con il nome di Train Transibérien[1], la sua lunghezza di 9288 km ne fa la ferrovia più lunga nel mondo, divisa in un 19,1% europeo e un 80,9% asiatico (tuttavia a rigore si può chiamare tale solo la parte centro-orientale della ferrovia, da Čeljabinsk (al sud degli Urali) a Vladivostok, costruita tra il 1891 e il 1916. Le è stato dedicato un uovo Fabergé, l'uovo della Transiberiana.

Progettazione

modifica
 
Foto storica dell'obelisco che segnala il confine Europa-Asia lungo la Ferrovia Transiberiana (1918)
 
Foto storica dell'obelisco che segnala il confine Europa-Asia mentre passa un treno (1918)

Prima della costruzione della linea ferroviaria, il problema principale dei trasporti in Siberia era l'attraversamento dei fiumi che, scorrendo da sud a nord, impedivano un percorso agevole nella direzione da ovest a est. I trasporti a trazione animale erano molto lenti, e i viaggi da Mosca a Vladivostok duravano fino a tre o quattro mesi. Il problema fu preso seriamente in considerazione nel XIX secolo ed esaminato per molti anni, finché non si giunse negli anni 1880 alle prime proposte concrete di costruire una linea ferroviaria in Siberia.

Il progetto incontrò inizialmente molte opinioni avverse sulla base delle considerazioni che la messa in opera sarebbe stata troppo costosa, che la ferrovia non era effettivamente necessaria in Siberia e che per molti anni avrebbe comunque funzionato in grande perdita. Nonostante ciò, negozianti, industriali e militari delle province orientali appoggiarono il progetto, ognuno chiedendo di farla passare attraverso la propria città, che fu infine approvato.

Costruzione

modifica
 
Immagine di una stazione della Transiberiana del 1910. È una delle prime foto a colori, scattata da Sergej Michajlovič Prokudin-Gorskij.
 
Passaggio del treno a Irkutsk (circa 1916).

L'inaugurazione ufficiale dei lavori avvenne il 31 maggio 1891: la cerimonia si tenne vicino a Vladivostok, alla presenza dello zarevic Nicola, il futuro imperatore Nicola II, che simbolicamente trasportò la prima carriola di terra. I lavori, tuttavia, erano già stati avviati nei primi giorni di marzo 1891, quando era iniziata la costruzione del tratto Miass - Čeljabinsk. La posa delle rotaie di tutta la Gran Via Siberiana terminò dieci anni dopo, il 3 novembre 1901, quando i costruttori della Ferrovia Orientale Cinese incontrarono quelli della Transiberiana.

La velocità dei lavori aveva tenuto l'impressionante media di 740 km all'anno[1]. La forza lavoro impiegata all'apice della costruzione arrivò a contare circa novantamila uomini, molti dei quali erano dei prigionieri condannati ai lavori forzati, e in migliaia morirono per le terribili condizioni di lavoro[1]. Il regolare collegamento del traffico ferroviario tra l'allora capitale dell'impero San Pietroburgo e porti del Pacifico come Vladivostok e Dal'nij fu garantito il 14 luglio 1903, quando la Gran Via Siberiana fu messa in funzione su tutta la sua estensione. L'unica interruzione del percorso avveniva sul lago Bajkal, che i treni attraversavano su uno speciale traghetto oppure deviando il percorso.

La fine della costruzione della tratta tra San Pietroburgo e Vladivostok avvenne dopo l'inizio del traffico sulla Ferrovia Circolare a sud del lago Bajkal il 29 ottobre 1905. Il completamento della linea su tutto il territorio dell'impero russo avvenne il 18 ottobre 1916 quando fu messo in funzione il ponte sull'Amur vicino a Chabarovsk. Considerando le varie migliorie e strutture aggiunte successivamente, la costruzione dell'imponente opera venne effettivamente completata il 5 ottobre 1916, a 25 anni dall'inizio dei lavori e a 13 dalla prima apertura della tratta.

Effetti

modifica

C'erano pronostici opposti sul destino della ferrovia: i più pessimisti prevedevano grandi perdite dovute ai costi di esercizio, altri più ottimisti predicevano un grande successo e la possibilità di trasportare carichi fra l'Europa e il Giappone più velocemente e più economicamente che sul mare.

Di fatto le spese per la costruzione della Transiberiana rientrarono completamente in pochi anni, ma la linea non poté competere sul mercato dei trasporti per le merci in transito. La ferrovia era a binario singolo e inaspettatamente anche molto utilizzata da treni merci locali, cosa che riduceva la velocità media a 15 km/h.

Non di meno, la linea dette una grande spinta propulsiva allo sviluppo delle regioni siberiane. I ponti sui fiumi Ob' e Tomjo furono costruiti lontano da Tomsk, in quegli anni la più grande città siberiana. Tomsk fu sorpassata da Novosibirsk, che si sviluppò appunto lungo la ferrovia presso il ponte sull'Ob' e diventò la terza città più grande della Russia. Tjumen', attraverso cui la linea transita, crebbe più velocemente di Tobol'sk, che era allora il centro della regione, ma non aveva una connessione ferroviaria: per queste variazioni urbanistiche causate dalla ferrovia, nel 1934 il centro della regione Ob'-Irtyš fu spostato da Tobol'sk a Tjumen'.

Il servizio di treni di lusso con carrozze letto fu organizzato dall'imprenditore belga Georges Nagelmackers.

Con la ferrovia il Primo ministro Stolypin condusse un programma di emigrazione della popolazione rurale dalla parte europea, sovrappopolata, verso la Siberia in cambio di grandi appezzamenti di terreno gratuiti: l'iniziativa ebbe successo e fra il 1906 e il 1916 circa tre milioni di contadini si trasferirono in Siberia in treno. I nuovi contadini siberiani cominciarono a produrre ed esportare nella parte europea molto frumento a prezzi molto bassi: per salvare i contadini della parte europea dall'impoverimento che avrebbe provocato gravi disordini sociali, il governo applicò allora un dazio speciale. Come conseguenza l'economia siberiana riconvertí la produzione di frumento verso quella del burro.

Durante la seconda guerra mondiale la linea permise all'Armata Rossa di trasportare rapidamente grandi forze dall'Estremo Oriente al fronte occidentale nel 1941. Molte fabbriche furono evacuate dalla parte europea verso la Siberia e furono installate accanto alle stazioni in varie città. La maggior parte di queste fabbriche sono rimaste poi definitivamente in Siberia, contribuendo allo sviluppo delle regioni.

 
Le più grandi città in Siberia si trovano accanto alla Transiberiana o alle altre ferrovie

Percorsi

modifica
 
0 Mosca Jaroslavskij
     
cintura ferroviaria di Mosca
     
Tracciato meridionale
     
Tracciato storico
   
inizio variante
   
59 Chot'kovo
   
73 Sergiev Posad
   
112 Aleksandrov
   
Balakirevo
   
145 Berendeevo
   
Rjazancevo
   
Sil'nicy
   
200 Petrovskoe
   
224 Rostov Jaroslavskij
   
Semibratovo
   
Koz'modem'jansk
   
284 Jaroslavl'
   
fiume Volga
   
356 Danilov
       
Linea per Vologda
   
Nižnij Novgorod
   
394 Ljubim
   
Sekša
   
Brodni
   
Korega
   
450 Buj
   
Rossolovo
   
Chramki
   
501 Galič
   
Krasil'nikovo
   
Loparëvo
   
Monakovo
   
Antropovo
   
Nikolo-Ugol
   
Nikolo-Poloma
   
Nomža
   
Elenskij
   
Neja
   
Nel'ša
   
Brantovka
   
Petrušino
   
Kostricha
   
651 Manturovo
   
Vočerovo
   
Šekšema
   
Varakinskij
   
fiume Vetluga
   
698 Šar'ja
   
Zebljaki
   
Jakšanga
   
Burundučicha
   
Suprotivnyi
   
Metil
   
Gostovskaja
   
Šabalino
   
818 Sveča
   
Juma
   
Kapidanci
   
Acvež
   
Darovica
   
fine variante
 
870 Kotel'nič
 
fiume Vjatka
 
Bystrjagi
 
Oriči
 
Striži
 
Ljangasovo
 
Čuchlominskij
 
957 Kirov
 
975 Pozdino
 
995 Bumkombinat
 
Prosnica
 
Ardaši
 
Rechino
 
1052 Zuevka
 
Kosa
 
Falënki
 
1127 Jar
 
Kožil'
 
1165 Glazov
 
1194 Balezino
 
Pibašur
 
fiume Čepca
 
1223 Čepca
 
Kez
 
Kabalud
 
Kuz'ma
 
Borodulino
 
Subbotniki
 
1310 Vereščagino
 
Zjukaj
 
1340 Mendeleevo
 
Grigor'evskaja
 
1387 Čaikovskaja
 
Šabuniči
 
1410 Overjata
 
Kur'ja
 
fiume Kama
 
1432 Perm'
 
1452 Ferma
 
Muljanka
 
Jug
 
Ergač
 
1534 Kungur
 
Kišert
 
Šumkovo
 
Tulumbasy
 
Kordon
 
Šamary
 
1672 Šalja
 
Sarga
 
Sabik
 
1729 Kuzino
 
1748 Krylasovo
 
1770 Pervoural'sk
 
confine Europa-Asia
 
fiume Iset
 
1816 Ekaterinburg
 
Šartaš
 
Putëvka
 
Kosulino
 
Gagarskij
 
Baženovo
 
Grjaznovskaja
 
1912 Bogdanovič
 
Pyšminskaja
 
Elanskij
 
1955 Kamyšlov
 
Aksaricha
 
Oščenkovo
 
Proselok
 
2033 Talica
 
2064 Jušala
 
Bachmeckoe
 
Tugul'ym
 
Karmak
 
2144 Tjumen
 
Vojnovka
 
Ozero Andreevskoja
 
Vinzili
 
Bogandinskaja
 
2222 Jalutorovsk
 
fiume Tobol
 
Zavodoukovsk
 
Novaja Zaimka
 
Vagaj
 
Omutinskaja
 
Lamenskaja
 
Golyšmanovo
 
Karasul'skaja
 
2431 Išim
 
fiume Išim
 
Masljanskaja
 
Novoandreevskiyj
 
Mangut
 
2565 Nazyvaevsk
 
Dragunskaja
 
Ljubinskaja
 
fiume Irtyš
 
2712 Omsk
 
Kormilovka
 
2760 Kalačinskaja
 
Ivanovka
 
Karatkansk
 
2885 Tatarsk
 
Kabakly
 
Čany
 
Ozero Karačinskoe
 
Koshkul
 
Tebisskaja
 
3040 Barabinsk
 
Kožurla
 
Ubinskaja
 
Kargat
 
Kokošino
 
3212 Čulym
 
Duplenskaja
 
Lesnaja Poljana
 
Čik
 
3322 Ob
 
fiume Ob'
 
3335 Novosibirsk
 
Močiše
 
Ojaš
 
Čebula
 
3463 Bolotnaja
 
3491 Jurga
 
fiume Tom'
 
Tal'menka
 
Jaškino
 
Cholkino
     
Linea per Tomsk
 
3570 Tajga
 
Pichtač
 
3602 Anžero-Sudžensk
 
Jaja
 
Ižmorskaja
 
Berikul'skaja
 
Antibesskij
 
3715 Mariinsk
 
Suslovo
 
Tjažin
 
Itat
 
3849 Bogotol
 
Kritovo
 
fiume Čulym
 
3917 Ačinsk
 
3960 Černorečesk
 
Kozul'ka
 
Zeledeevo
 
Kača
 
Minino
 
fiume Enisej
 
4098 Krasnojarsk
 
Zolobino
 
Zykovo
 
Sorokino
 
Kamarčaga
 
Balaj
 
4227 Ujar
 
4262 Zaozërnaja
 
Kamala
 
Soljanka
 
Bošnjakovo
 
4343 Kansk-Enisejskij
 
4375 Ilanskaja
 
Ingašskaja
 
Tinskaja
 
Rešot
 
Ključi
 
Jurty
 
Birjusinsk
 
4516 Tajšet
     
Linea per Komsomol'sk-na-Amure
 
4555 Razgon
 
Alzamaj
 
4631 Kamyšet
 
Uk
 
4680 Nižneudinsk
 
Chinguj
 
Chudoelanskaja
 
Šeberta
 
Utaj
 
4794 Tulun
 
Šuba
 
Tuljuška
 
4875 Kujtun
 
Charik
 
Kimil'tej
 
4940 Zima
 
fiume Oka
 
Tyret'
 
Zalari
 
Olovinskaja
 
5027 Kutulik
 
Zabituj
 
5061 Čeremchovo
 
5087 Polovina
 
fiume Belaja
 
5124 Usol'e-Sibirskoe
 
5133 Tel'ma
 
fiume Kitoj
 
5160 Angarsk
 
5170 Meget
 
5178 Irkutsk-Sort
 
5185 Irkutsk
 
Kaja
 
Gončarovo
 
Bol'šoj Lug
 
Podkamennaja
 
Kultuk
 
5312 Sljudjanka
 
Utulik
 
5358 Bajkal'sk
 
Murino
 
5390 Vydrino
 
5426 Tanchoj
 
Peree'naja
 
5477 Mysovsk
 
5530 Posol'skaja
 
Timljuj
 
5562 Selenginsk
 
Talovka
 
Tataurovo
 
fiume Selenga
 
5642 Stazione di Ulan-Udė
 
Stazione di Zaudinskij
     
Ferrovia Transmongolica
 
Tal'cy
 
5675 Onochoj
 
Zaigraevo
 
Čelutaj
 
Il'ka
 
5734 Novoil'inskij
 
Kiža
 
5784 Petrovsk-Zabajkal'skij
 
Baljaga
 
Tarbagataj
 
Novopavlovka
 
Tolbaga
 
Chochotuj
 
5884 Bada
 
Žipchegen
 
5932 Chilok
 
Chušenga
 
Charagun
 
6053 Mogzon
 
fiume Chilok
 
6093 Sochondo
 
6125 Jablonovaja
 
Lesnaja
 
Ingoda
 
Černovskaja
 
Kadala
 
6199 Čita
 
Pesčanka
 
Atamanovka
 
Novaja
 
Makkaveevo
 
6265 Darasun
 
6293 Karymskaja
     
Ferrovia Orientale Cinese
 
Urul'ga
 
Zubarevo
 
Razmachnino
 
6417 Onon
 
6446 Šilka
 
Cholbon
 
6496 Priiskovaja
     
     
Nerčinsk
 
6532 Kuenga
     
Linea per Sretensk
 
6593 Černyševsk-Zabajkal'skij
 
6629 Bušulej
 
Žireken
 
6670 Zilovo
 
Uljakan
 
Urjum
 
Sbega
 
6789 Ksen'evskaja
 
Kislyj Ključ
 
Arteuška
 
Razdol'noe
 
6906 Mogoča
 
Taptugary
 
Semiozërnyj
 
7010 Amazar
 
Žanna
 
7119 Erofej Pavlovič
 
7211 Uruša
 
7266 Tachtamygda
     
Linea per Jakutsk (Tynda-Nižnij Bestjach)
 
7306 Skovorodino
 
7323 Bol'šoj Never
 
Taldan
 
Gonža
 
7501 Magdagači
 
Sulus
 
Tygda
 
7602 Ušumun
 
Sivaki
 
Muchinskaja
 
Bereja
 
7723 Šimanovskaja
 
7772 Ledjanaja
 
Buzuli
 
7815 Svobodnyj
 
fiume Zeja
 
M. Česnokovskaja
 
Seryševo
 
7873 Belogorsk
     
Linea per Blagoveščensk
 
Vozšaevka
 
Pozdeevka
 
Ekaterinoslavka
 
7992 Zavitaja
 
8037 Bureja
 
Domikan
 
8088 Archara
 
Rachi
 
Kundur-Chabarovskij
 
8198 Obluč'e
 
Kimkan
 
8234 Izvestkovaja
 
Birakan
 
Tëploe Ozero
 
Londoko
 
8306 Bira
 
8351 Birobidžan
 
In
 
8480 Voločaevka
 
Dežnevka
 
Nikolaevka
 
8512 Priamurskaja
 
fiume Amur
 
8523 Chabarovsk
 
Korfovskaja
 
8598 Verino
 
8621 Chor
 
Dormidontovka
 
8642 Vjazemskaja
 
Rozengartovka
 
8756 Bikin
 
Zven'evoj
 
Burlit-Voločaevskij
 
Lučegorsk
 
Guberovo
 
8890 Dal'nerečensk
 
8900 Lazo
 
Ružino
 
Lesozavodsk
 
Šmakovka
 
Svijagino
 
9050 Spassk-Dal'nij
 
Mučnaja
 
9109 Sibircevo
 
Illonitovka
 
Ozërnaja Pad'
 
Dubininskij
 
9177 Ussurijsk
 
Varanovskij
     
Linea per Chasan e Radžin
 
Nadeždinskaja
     
Linea per Nachodka
 
9255 Ugol'naja
 
9289 Vladivostok
 

A Ulan-Udė si diparte verso sud la Ferrovia Transmongolica, a binario unico e non elettrificata, che attraversa la Mongolia e si connette alla rete cinese, permettendo la prosecuzione per Jiling e Pechino.

I servizi

modifica

Il tempo medio di viaggio da capolinea a capolinea è di una settimana. Il treno che percorre la ferrovia da capolinea a capolinea ha una cadenza giornaliera ed effettua 157 fermate, attraversando sette fusi orari.

Il trasporto merci

modifica

Attualmente attraverso la strada ferrata Transiberiana giungono in Europa circa 20 000 container all'anno, di cui circa 8 300 provenienti dal Giappone. Sono ancora una minima parte del trasporto di merci dall'arcipelago asiatico, che arriva a circa 360 000 container annui, ma il governo russo si sta adoperando per cercare di aumentare il numero di contenitori instradati via ferrovia a circa 100 000 l'anno, mettendo in servizio anche 120 treni merci al giorno. L'ostacolo più grosso al progetto attualmente è la presenza di alcune parti della linea a singolo binario che formano il cosiddetto collo di bottiglia. Dopo la completa elettrificazione della linea, ottenuta nel 2002 (con il risultato di riuscire anche a raddoppiare il peso dei treni transitanti, arrivati a 6 000 tonnellate) ora si sta lavorando appunto sul raddoppio completo della linea.

Generalmente circa il 30% delle esportazioni russe transita per questa linea facendone uno dei punti cruciali nella sua rete di infrastrutture dei trasporti.

Citazioni

modifica

Il gruppo di rock progressivo italiano Banco del Mutuo Soccorso nel 2019 ha pubblicato il concept album autobiografico Transiberiana dedicato alla linea ferroviaria.

Galleria d'immagini

modifica
  1. ^ a b c Danilo Elia, La bizzarra impresa, CDA&Vivalda Editori, 2006

Bibliografia

modifica

Voci correlate

modifica

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN121997148 · ISNI (EN0000 0000 8338 3844 · LCCN (ENn80004164 · GND (DE4060702-1 · BNF (FRcb16698270j (data) · J9U (ENHE987007298472605171 · NDL (ENJA00954477 · WorldCat Identities (ENlccn-n80004164