Apri il menu principale

Atletica leggera ai Giochi della XVII Olimpiade - Maratona

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
Maratona
Roma 1960
Arrivo Maratona Roma 1960.jpg
Il suggestivo scenario dell'arrivo della gara: l'Arco di Costantino
Informazioni generali
Luogo Città di Roma
Periodo 10 settembre 1960
Partecipanti 69 da 35 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Bikila Abebe Etiopia Etiopia
Medaglia d'argento Rhadi Abdesselam Marocco Marocco
Medaglia di bronzo Arthur Magee Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Edizione precedente e successiva
Melbourne 1956 Tokyo 1964
Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Roma 1960
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini   donne
200 m piani uomini donne
400 m piani uomini
800 m piani uomini donne
1500 m piani uomini
5000 m piani uomini
10000 m piani uomini
Corse ad ostacoli
110 / 80 m hs uomini donne
400 m hs uomini
3000 m siepi uomini
Prove su strada
Maratona uomini
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Salti
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Lanci
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini

La competizione della maratona di atletica leggera ai Giochi della XVII Olimpiade si è disputata il giorno 10 settembre 1960 a Roma.

Gli organizzatori fissano l'arrivo lungo la Via Appia, nei pressi dell'Arco di Costantino. È la prima volta dal 1896 che la maratona olimpica maschile non termina nello stadio olimpico.

FinaleModifica

Il favorito è il sovietico Popov. Rimangono tutti nel gruppo fino al 15º chilometro. Poi l'etiope Abebe e il marocchino Abdesselem accelerano e si staccano. Neanche Popov riesce a reggere il loro ritmo. Corrono affiancati per altri 25 km. Quando mancano due chilometri all'arrivo Abebe, accorgendosi che il passo del rivale si fa pesante, scatta di nuovo e prende il largo. Vince con il nuovo record olimpico. Il campione uscente Mimoun giunge 34º.

Abebe (questo è il suo cognome, mentre Bikila è il nome) è solo alla sua terza maratona. Fa sensazione il suo arrivo scalzo al traguardo. L'etiopie aveva comprato un paio di scarpe nuove poco prima dei Giochi che usò per la prima volta nella competizione olimpica. Durante la gara gli avevano procurato delle vesciche, per cui aveva deciso di togliersele e di continuare senza calzature: su questo episodio però si creò la leggenda romantica di "corridore scalzo".

Pos. Atleta Età Nazione Tempo
  Bikila Abebe 28   Etiopia 2h15'16"2
  Rhadi Ben Abdesselam 31   Marocco 2h15'41"6
  Arthur Barrington Magee 26   Nuova Zelanda 2h17'18"2
4 Konstantin Vorobjov 29   Unione Sovietica 2h19'09"6
5 Sergey Popov 29   Unione Sovietica 2h19'18"8
6 Thyge Thøgersen 33   Danimarca 2h21'03"4
7 Abebe Wakgira 38   Etiopia 2h21'09"4
8 Bakir Ben Aissa 29   Marocco 2h21'21"4
9 Osvaldo Suárez 26   Argentina 2h21'26"6
10 Franjo Škrinjar 40   Jugoslavia 2h21'40"2
11 Nikolaj Rumjantsev 30   Unione Sovietica 2h21'49"4
12 Franjo Mihalić 40   Jugoslavia 2h21'52"6
13 Keith James 25   Sudafrica 2h22'58"6
14 Pavel Kantorek 30   Cecoslovacchia 2h22'59"8
15 Gumersindo Gómez 31   Argentina 2h23'00"0
16 Denis O'Gorman 32   Gran Bretagna 2h24'16"2
17 Miguel Navarro Palos 30   Spagna 2h24'17"4
18 Jeffrey Lynn Julian 24   Nuova Zelanda 2h24'50"6
19 Johnny Kelley 29   Stati Uniti d'America 2h24'58"0
20 Lee Chang-Hun 25   Corea del Sud 2h25'02"2
21 Arnold Vaide 34   Svezia 2h25'40"2
22 Gerald McIntyre 31   Irlanda 2h26'03"0
23 Olavi Manninen 32   Finlandia 2h26'33"0
24 Eino Oksanen 29   Finlandia 2h26'38"0
25 Arthur Keily 39   Gran Bretagna 2h27'00"0
26 Tor Torgersen 32   Norvegia 2h27'30"0
27 Myitung Naw 26   Birmania 2h28'17"0
28 Bruno Bartholome 33   Germania 2h28'39"0
29 Brian Kilby 22   Gran Bretagna 2h28'55"0
30 Alexander Breckenridge 28   Stati Uniti d'America 2h29'38"0
31 Kurao Hiroshima 31   Giappone 2h29'40"0
32 Kazumi Watanabe 24   Giappone 2h29'45"0
33 Juan Silva 30   Cile 2h31'18"0
34 Alain Mimoun 39   Francia 2h31'20"0
35 Paul Genève 35   Francia 2h31'20"0
36 Franciscus Künen 30   Paesi Bassi 2h31'25"0
37 Francesco Perrone 29   Italia 2h31'32"0
38 Silvio De Florentis 25   Italia 2h31'54"0
39 Linus Diaz 26   Ceylon 2h32'12"0
40 Lal Chand 32   India 2h32'13"0
41 Johannes Lauridsen 29   Danimarca 2h32'32"0
42 William Dunne 26   Irlanda 2h33'08"0
43 Ian Sinfield 25   Australia 2h34'16"0
44 Arthur Wittwer 32   Svizzera 2h34'42"2
45 Jagmal Singh 37   India 2h35'01"0
46 Nobuyoshi Sadanaga 31   Giappone 2h35'11"0
47 Lee Sang-Cheol 24   Corea del Sud 2h35'14"0
48 Gordon McKenzie 33   Stati Uniti d'America 2h35'16"0
49 Ahmed Labidi 38   Tunisia 2h35'43"0
50 Walter Lemos 30   Argentina 2h36'55"0
51 Raymond Puckett 24   Nuova Zelanda 2h37'36"0
52 Adolf Gruber 40   Austria 2h37'40"0
53 Antti Viskari 32   Finlandia 2h38'06"0
54 Allan Lawrence 30   Australia 2h38'46"0
55 Gord Dickson 28   Canada 2h38'46"0
56 Lothar Beckert 29   Germania 2h40'10"0
57 Günter Havenstein 31   Germania 2h41'14"0
58 Evert Nyberg 35   Svezia 2h42'59"0
59 Kanuti Sum   Kenya 2h46'55"2
60 Ranjit Bhatia 24   India 2h57'06"0
61 Allah Saoudi   Marocco 2h59'41"0
62 Alifu Massaquoi 23   Liberia 3:43'18"0
- Hédi Dhaoui 25   Tunisia Ritirato
- Vito Di Terlizzi 30   Italia Rit.
- Mouldi Essalhi 28   Tunisia Rit.
- Gerhart Hecker 26   Ungheria Rit.
- Kim Yeon-Beom 25   Corea del Sud Rit.
- Albert John Messitt 29   Irlanda Rit.
- Aurèle Vandendriessche 28   Belgio Rit.

BibliografiaModifica

  • (EN) the Organizing Committee, Athletics (PDF), in The games of XVII Olympiad - Rome 1960, Two part 1, Roma, 1960, pp. 59-213. URL consultato il 4 maggio 2016.

Collegamenti esterniModifica