Apri il menu principale

Cathay Pacific

compagnia aerea asiatica
Cathay Pacific Limited (CPA)
Logo
Cathay Pacific Boeing 777-200 B-HNL HKG.jpg
StatoCina Cina
Forma societariaPublic company
Borse valoriBorsa di Hong Kong: 0293
ISINHK0293001514
Fondazione24 settembre 1946 a Shanghai
Fondata da
  • Roy Farrell
  • Sydney de Kantzow
Sede principaleHong Kong
GruppoAir China (75%)
Filiali
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
FatturatoHK$ 111 060 miliardi (2018)
Utile nettoHK$ 2 345 miliardi (2018)
Dipendenti22 500 (2015)
Slogan«Move Beyond»
Sito web
Compagnia aerea di bandiera
Codice IATACX
Codice ICAOCPA
Indicativo di chiamataCATHAY
Primo volo1º luglio 1948
HubHong Kong
Frequent flyer
  • Asia Miles
  • The Marco Polo Club
  • Alleanzaoneworld
    Flotta155 (nel 2019)
    Destinazioni77 (nel 2019)
    Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia
    Il logo di Cathay Pacific usato dal 1994 al 2015
    Cathay City, la sede di Cathay Pacific

    Cathay Pacific Airways Limited (CPA) (in cinese tradizionale: 國泰航空公司, in cinese semplificato: 国泰航空公司, in pinyin: Guótài Háng kōng Gōng sī) (Borsa di Hong Kong: 0293) è la compagnia aerea di bandiera di Hong Kong con hub principale l'Aeroporto Internazionale di Hong Kong, parte di Air China, che detiene il 75% delle azioni.

    Considerata una delle migliori compagnie aeree del mondo, nel 2009 e nel 2014 è stata eletta compagnia aerea dell'anno[1] dalla società Skytrax, che le ha assegnato anche una valutazione di 5 stelle[2].
    Cathay Pacific è membro fondatore dell'alleanza aerea oneworld.

    StoriaModifica

    Cathay Pacific venne fondata a Shanghai il 24 settembre 1946 dallo statunitense Roy Farrell e dall'australiano Sydney de Kantzow, entrambi ex membri dell'aviazione militare. Secondo la leggenda, la compagnia fu concepita da Farrell e da altri corrispondenti esteri al bar del Manila Hotel: disponevano di un solo Douglas C-47. Inizialmente furono impostate rotte tra Hong Kong, Sydney, Manila, Singapore, Shanghai e Canton, mentre i voli di linea erano limitati a Manila, Singapore e Bangkok. Nel 1948 Butterfield e Swire acquistarono il 45% della compagnia, mentre l'Australian National Airways il 35% e Farrell e de Kantzow il 10% ciascuno. La nuova compagnia iniziò le operazioni il 1º luglio 1948 e fu registrata come Cathay Pacific (1948) Ltd il 18 ottobre 1948. Successivamente Swire acquistò il 52% della compagnia che fa ancora parte del Gruppo Swire attraverso la Swire Pacific.

    La compagnia si espanse negli anni sessanta comprando la rivale Hong Kong Airways nel 1959, facendo registrare una forte crescita fino al 1967, e acquistando il suo primo aereo con motori a getto (un Convair 880), iniziando così le rotte internazionali verso il Giappone. Nel 1966 la compagnia trasportò un milione di passeggeri. La crescita continuò per tutti gli anni settanta e specialmente negli anni ottanta, quando un boom economico incoraggiò l'apertura di nuove rotte verso molte destinazioni europee. La compagnia divenne pubblica nel 1986. Nel gennaio 1990, la Cathay e la sua società madre Swire Pacific acquistarono una significativa partecipazione azionaria di Dragonair e il 60% delle azioni della compagnia cargo Air Hong Kong. La Dragonair nel 2016 è stata ristrutturata e rinominata Cathay Dragon.

    Nel 1996 la cinese CITIC acquistò il 25% della azioni della Cathay Pacific; a seguito dell'acquisto di altre azioni da parte di altre due compagnie cinesi (la CNAC e la CTS), la partecipazione del Gruppo Swire si ridusse al 44%. Nel settembre del 1998 la Cathay divenne uno dei membri fondatori dell'alleanza Oneworld.

    La Cathay Pacific è stata recentemente (2009 e 2014) indicata come la migliore compagnia aerea da un'indagine condotta dalla Skytrax, una delle più rappresentative nel mondo del trasporto aereo.

    Nel 2004 la compagnia ha avuto un giro d'affari di 39,065 milioni di dollari di Hong Kong, con un profitto di 4,417 milioni. Ora è di proprietà del Gruppo Swire al 45,11% della Citic Pacific al 25,4% e impiega (al gennaio 2005) circa 15.040 persone.

    FlottaModifica

    La flotta di Cathay Pacific ad agosto 2019 è composta dai seguenti aeromobili:

    Flotta di Cathay Pacific[3]
    Aereo In Servizio Ordini Passeggeri Note
    F J W Y Totale
    Airbus A330-300 31 39 21 191 251
    39 223 262
    24 293 317
    Airbus A350-900 24 4 38 28 214 280
    Airbus A350-1000 12 8 46 32 256 334
    Boeing 777-300 16 1 42 356 398
    Boeing 777-300ER 51 6 53 34 182 275
    6 53 34 201 294
    40 32 268 340
    40 32 296 368
    Boeing 777-9X 21
    TBA
    Primo cliente asiatico del 777X. Consegne: 2021-2024[4]
    Totale 129 68
    Flotta cargo di Cathay Pacific[5]
    Aereo In Servizio Ordini
    Boeing 747-400BCF 1
    Boeing 747-400(F)ER 6
    Boeing 747-8F 14
    Totale 21

    Flotta storicaModifica

    Aerei ritirati[6]
    Aereo Anno di ritiro Note
    Airbus A340-200 1996 In leasing da Philippine Airlines prima della consegna degli A340-300
    Airbus A340-600 2013 In leasing da ILFC
    Avro Anson 1950 Due esemplari hanno operato per conto del governo birmano
    Boeing 707-320B 1983
    Boeing 747-200B 1997/2009 Alcuni furono convertiti in aerei cargo. Ritirati poi nel 2009
    Boeing 747-300 2002 Cinque furono affittati a Pakistan International Airlines da Luglio 2002
    Boeing 777-200 2019
    Bristol Britannia In leasing da BOAC per pochi mesi a causa del ritiro degli Electra dovuto a dei difetti
    Consolidated PBY Catalina 1948 Utilizzati per pochi mesi tramite una joint venuture con Macau Air Transport Company
    Convair 880 1975 Primo jet utilizzato dalla compagnia
    Douglas DC-3 1961
    Douglas DC-4 1963
    Douglas DC-6 1962
    Lockheed L-1011-100 TriStar 1997 Il più grande operatore di TriStar all'infuori degli Stati Uniti tra fine 1980 e inizio 1990
    Lockheed L-188 Electra 1967

    Destinazioni nel MondoModifica

    IncidentiModifica

    • 16 giugno 1948: un idrovolante Consolidated PBY Catalina, operato dalla società Macau Air Transport Company, controllata dalla Cathay Pacific, subì il primo dirottamento di sempre di un volo di linea: durante la tratta da Macao a Hong Kong, 4 uomini uccisero il comandante e dirottarono il velivolo, che però si schiantò nelle vicinanze della foce del Fiume delle Perle, in Cina. L'unico sopravvissuto tra le 26 persone a bordo fu uno dei dirottatori.[7]
    • 24 febbraio 1949: un Douglas DC-3 della Cathay Pacific, partito da Manila e diretto a Hong Kong, si schiantò in fase di atterraggio dopo un tentativo di riattaccata dovuto alle cattive condizioni meteo. Tutti i 23 occupanti persero la vita.[8]
    • 13 settembre 1949: un Douglas DC-3 della Cathay Pacific ebbe un incidente durante il decollo da Anisakan (Birmania), dovuto al collasso del carrello di destra. Nell'occasione non ci furono vittime.[9]
    • 23 luglio 1954: un Douglas DC-4 della Cathay Pacific, partito da Bangkok e diretto a Hong Kong, fu abbattuto nel Mar Cinese Meridionale da un velivolo della Forza Aerea Cinese, che l'aveva erroneamente scambiato per un aereo militare nazionalista. 10 persone delle 19 a bordo morirono.[10]
    • 5 novembre 1967: il volo Cathay Pacific 33, un Convair 880 che operava sulla tratta Hong Kong - Saigon, finì fuori pista durante il decollo dall'aeroporto di Kai Tak. Uno dei 127 occupanti perse la vita.[11]
    • 15 giugno 1972: il volo Cathay Pacific 700z, operato da un Convair 880 da Bangkok a Hong Kong, esplose in volo ad un'altitudine di 29 000 piedi (8 800 m) nei cieli del Vietnam, uccidendo tutti gli 81 occupanti del velivolo. La causa fu una bomba posta in una valigia in cabina.[12]
    • 31 luglio 2000: all'aeroporto internazionale di Hong Kong, un uomo armato di pistola prese in ostaggio una donna ed entrò in un Airbus della Cathay Pacific parcheggiato sul piazzale dell'aeorporto, pretendendo di venire portato con il velivolo in Birmania. Dopo circa 2 ore e mezza di negoziazioni con la polizia l'uomo si arrese e venne arrestato, lasciando illesa la donna.[13]
    • 13 aprile 2010: il volo Cathay Pacific 780, un Airbus A330-342 decollato da Surabaya (Indonesia) e diretto a Hong Kong riportò in fase di avvicinamento un'avaria a entrambi i motori, dovuta a del carburante contaminato che era stato imbarcato all'aeroporto di Surabaya. L'aereo si ritrovò con il motore 2 bloccato al minimo e il motore 1 bloccato a circa il 74% della spinta, costringendo l'equipaggio ad atterrare a velocità molto elevata. Nonostante ciò i piloti riuscirono a fermare il velivolo prima della fine della pista, traendo in salvo tutti gli occupanti. Tra le 322 persone a bordo ci furono 57 feriti.[14]
    • 15 agosto 2018: il volo Cathay Pacific 292, operato da un Boeing 777-300ER sulla tratta Roma - Hong Kong, subì un incidente prima del decollo dall'aeroporto di Roma Fiumicino. L'ala destra venne severamente danneggiata da un palo colpito durante la manovra di pushback. Non ci fu nessun ferito.[15]

    Frequent FlyerModifica

    I Frequent Flyer di Cathay Pacific sono due:

    • The Marco Polo Club
    • Asia Miles

    CuriositàModifica

    Nel 1998 il frontman degli Oasis Liam Gallagher, fu bandito a vita dalla compagnia aerea per aver molestato una donna su un aereo della compagnia nella tratta Hong Kong - Perth.[16]

    NoteModifica

    1. ^ Cathay Pacific Airways is named the World's Best Airline 2009 Archiviato il 9 giugno 2009 in Internet Archive..
    2. ^ The World's 5-Star Airlines: Official 5-Star Airlines from SKYTRAX.
    3. ^ Cathay Pacific Fleet | Airfleets aviation.
    4. ^ Cathay orders 21 777-9Xs, Flightglobal.com. URL consultato il 20 dicembre 2013.
    5. ^ Copia archiviata, su planespotters.net. URL consultato il 3 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 5 luglio 2014)..
    6. ^ Cathay Pacific fleet, su airfleets.net. URL consultato il 5 gennaio 2013.
    7. ^ Hijacking description – Cosnsolidated PBY-5A Catalina VR-HDT, Aviation Safety Network. URL consultato il 2 luglio 2009.
    8. ^ Accident description – Douglas C-47A-90-DL VR-HDG, Aviation Safety Network. URL consultato il 2 luglio 2009.
    9. ^ Accident description – Douglas C-47A-30-DK VR-HDW, Aviation Safety Network. URL consultato l'11 ottobre 2011.
    10. ^ Richard Kebabjian, Accident details – Douglas DC-4 VR-HEU, planecrashinfo.com. URL consultato il 2 luglio 2009.
    11. ^ ASN Aircraft accident Convair CV-880-22M-3 VR-HFX Hong Kong-Kai Tak International Airport (HKG), su Aviation Safety Network. URL consultato il 7 marzo 2015.
    12. ^ Criminal Occurrence description – Convair CV-880-22M-21 VR-HFZ, Aviation Safety Network. URL consultato il 2 luglio 2009.
    13. ^ Harro Ranter, ASN Aircraft accident Airbus registration unknown Hong Kong-Chek Lap Kok International Airport (HKG), su aviation-safety.net. URL consultato il 4 settembre 2019.
    14. ^ Pilots reveal death-defying ordeal as engines failed on approach to Chek Lap Kok, in South China Morning Post, 20 aprile 2014. URL consultato il 21 aprile 2014.
    15. ^ ASN Aircraft accident Boeing 777-367ER B-KPY Roma-Fiumicino Airport, in Aviation Safety Network, 15 agosto 2018. URL consultato il 24 agosto 2018.
    16. ^ BBC News | Asia-Pacific | Oasis singer banned by airline.

    Altri progettiModifica

    Collegamenti esterniModifica

    Controllo di autoritàVIAF (EN248732941 · GND (DE4644820-2 · WorldCat Identities (EN248732941