Apri il menu principale

Coppa Italia Dilettanti 2008-2009

Coppa Italia Dilettanti 2008-2009
Competizione Coppa Italia Dilettanti
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 43ª
Organizzatore LND
Date dall'11 marzo 2009
al 13 maggio 2009
Luogo Italia Italia
Partecipanti 19 (791 alle qualificazioni)
Formula Torneo misto
Risultati
Vincitore Virtus Casarano
(1º titolo)
Secondo Castel Rigone
Statistiche
Incontri disputati 32
Gol segnati 80 (2,5 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2007-2008 2009-2010 Right arrow.svg

La Coppa Italia Dilettanti 2008-09 di calcio si disputa tra marzo e maggio 2009, la vincitrice accede direttamente alla Serie D. Nel caso in cui sia già stata promossa in D per la posizione in classifica nel suo campionato, accede alla Serie D la finalista perdente. Se anch'essa è stata già promossa in D, sarà promossa la migliore delle semifinaliste, e se anche la migliore semifinalista è già promossa, ha diritto alla Serie D l'altra semifinalista, e così via.

Squadre partecipantiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia Dilettanti 2008-2009 (fase regionale).
Regione Squadra Città (provincia)
Abruzzo L'Aquila L'Aquila
Basilicata   Murese 2000 Aurora Muro Lucano (PZ)
Calabria   Omega Bagaladi San Lorenzo Bagaladi (RC)
Campania Forza e Coraggio Benevento
Emilia-Romagna   Cesenatico Chimicart Cesenatico (FC)
Friuli-Venezia Giulia Muggia Muggia (TS)
Lazio Pomezia Pomezia (RM)
Liguria   Loanesi San Francesco 1905 Loano (SV)
Lombardia Cantù San Paolo Cantù (CO)
Marche Jesina Jesi (AN)
Molise Termoli Termoli (CB)
Piemonte e Valle d'Aosta Acqui Acqui Terme (AL)
Puglia Virtus Casarano Casarano (LE)
Sardegna Porto Torres Porto Torres (SS)
Trentino-Alto Adige   Maia Alta/Obermais Merano (BZ)
Sicilia   Città di Bagheria Bagheria (PA)
Toscana Castelnuovese Castelnuovo dei Sabbioni (AR)
Umbria Castel Rigone Castel Rigone (PG)
Veneto   Liapiave San Polo di Piave (TV)

Le finali regionaliModifica

Regione Vincitrice Finalista Risultato Partecipanti
Piemonte e Valle d'Aosta Acqui Borgosesia 1 - 1 e 2 - 1 le 32 di Eccellenza
Liguria Loanesi Pontedecimo 0 - 0 dts (5-3 dcr) 48 (16 di Eccellenza e 32 di Promozione)
Lombardia Cantù San Paolo Palazzolo 2 - 1 le 54 di Eccellenza
Trentino-Alto Adige   Obermais Dro[1] 3 - 2 48 (16 di Eccellenza e 32 di Promozione)
Veneto   LiaPiave Legnago Salus 2 - 1 dts 96 (32 di Eccellenza e 64 di Promozione)
Friuli-Venezia Giulia Muggia Fontanafredda 3 - 1 48 (16 di Eccellenza e 32 di Promozione)
Emilia-Romagna Cesenatico Virtus Pavullese 4 - 1 le 36 di Eccellenza
Toscana Castelnuovese Pietrasanta Marina 0 - 0 e 0 - 0 dts (4-2 dcr) le 33 di Eccellenza
Umbria Castel Rigone   Semonte 2 - 1 le 18 di Eccellenza
Marche Jesina Piano S.Lazzaro 1 - 0 le 18 di Eccellenza
Lazio Pomezia Fidene 1 - 0 le 36 di Eccellenza
Abruzzo L'Aquila Miglianico 2 - 0 le 18 di Eccellenza
Molise Termoli   Frentana Larino 0 - 0 dts (4-2 dcr) 32 (16 di Eccellenza e 16 di Promozione)
Campania Forza e Coraggio Gladiator 2 - 1 96 (32 di Eccellenza e 64 di Promozione)
Puglia Virtus Casarano Liberty 2 - 0 dts 50 (18 di Eccellenza e 32 di Promozione)
Basilicata   Murese   Ruggiero di Lauria 1 - 0 32 (16 di Eccellenza e 16 di Promozione)
Calabria Omega Bagaladi Praia 0 - 0 dts (3-1 dcr) 48 (16 di Eccellenza e 32 di Promozione)
Sicilia Bagheria Milazzo 2 - 1 le 32 di Eccellenza
Sardegna Porto Torres Sanluri 2 - 2 dts (8-7 dcr) le 16 di Eccellenza
Totale 19 club ammessi - - 791 club partecipanti alle fasi regionali (471 di Eccellenza e 320 di Promozione)

Fase eliminatoria a gironiModifica

Le 19 squadre partecipanti al primo turno (11-25 marzo) sono state divise in 8 gironi:

  • I gironi A, B e G sono composti da 3 squadre;
  • I gironi C, D, E, F e H sono composti da 2 squadre.

I giorni sono stati sorteggiati come segue:

Girone A Girone B Girone C Girone D Girone E Girone F Girone G Girone H
Acqui   Liapiave Cesenatico Castelnuovese Pomezia L'Aquila Forza e Coraggio Bagheria
Cantù San Paolo   Maia Alta Obermais Jesina Castel Rigone Porto Torres Termoli   Murese Omega Bagaladi
Loanesi Muggia Virtus Casarano

Girone AModifica

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
1. Cantù 6 2 2 0 0 6 0 +6
2. Acqui 3 2 1 0 1 3 1 +2
3. Loanesi 0 2 0 0 2 0 8 -8
11 marzo 2009, ore 15:00Acqui3 – 0Loanesi

18 marzo 2009, ore 15:00Loanesi0 – 5Cantù

25 marzo 2009, ore 16:00Cantù1 – 0Acqui

Girone BModifica

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
1. Muggia 6 2 2 0 0 4 0 +4
2.   Liapiave 3 2 1 0 1 1 1 0
3.   Maia Alta 0 2 0 0 2 0 4 -4
11 marzo 2009, ore 15:00Maia Alta  0 – 3Muggia

18 marzo 2009, ore 15:00Liapiave  1 – 0  Maia Alta

25 marzo 2009, ore 15:00Muggia1 – 0

Girone CModifica

11 marzo 2009, ore 15:00Cesenatico0 – 0Jesina

18 marzo 2009, ore 15:00Jesina0 – 1Cesenatico

Qualificata/o: Cesenatico

Girone DModifica

11 marzo 2009, ore 15:00Castelnuovese1 – 1Castel Rigone

18 marzo 2009, ore 15:00Castel Rigone1 – 0Castelnuovese

Qualificata/o:   Castel Rigone

Girone EModifica

11 marzo 2009, ore 15:00Porto Torres0 – 0Pomezia

18 marzo 2009, ore 15:00Pomezia2 – 1Porto Torres

Qualificata/o: Pomezia

Girone FModifica

11 marzo 2009, ore 15:00Termoli1 – 1L'Aquila

18 marzo 2009, ore 15:00L'Aquila2 – 0Termoli

Qualificata/o: L'Aquila

Girone GModifica

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
1. Virtus Casarano 6 2 2 0 0 4 0 +4
2. Forza e Coraggio 1 2 0 1 1 1 3 -2
3.   Murese 1 2 0 1 1 1 3 -2
11 marzo 2009, ore 15:00Forza e Coraggio0 – 2Virtus Casarano

18 marzo 2009, ore 15:00Murese  1 – 1Forza e Coraggio

25 marzo 2009, ore 16:00Virtus Casarano2 – 0  Murese

Girone HModifica

11 marzo 2009, ore 15:00Bagheria2 – 2Omega Bagaladi

18 marzo 2009, ore 15:00Omega Bagaladi1 – 0Bagheria

Qualificata/o: Omega Bagaladi

Fase a eliminazione direttaModifica

Quarti di FinaleModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Cantù 5 - 3 Muggia 2 - 1 3 - 2
Castel Rigone 2 - 2 Cesenatico 2 - 0 0 - 2 (6-5 dcr)
Pomezia 6 - 0[2] L'Aquila 3 - 0 3 - 0
Omega Bagaladi 1 - 6 Virtus Casarano 0 - 1 1 - 5

SemifinaliModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Cantù 3 - 8 Castel Rigone 1 - 4 2 - 4
Virtus Casarano 3 - 1 Pomezia 2 - 0 1 - 1

FinaleModifica

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Virtus Casarano 4 - 0 Castel Rigone
Roma
13 maggio 2009, ore 15:00 CEST
Finale
Virtus Casarano4 – 0
referto
Castel RigoneStadio Flaminio (1.000 spett.)
Arbitro:  Juan Luca Sacchi (Macerata)

NoteModifica

  1. ^ milita in Promozione
  2. ^ Pomezia qualificata (3-0 a tavolino in entrambe le gare) in quanto L'Aquila è stata esclusa dalla Coppa Italia per i fatti tragici del terremoto.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio