Apri il menu principale

Gran Premio del Messico

Gran Premio di Formula 1
Gran Premio del Messico
Altri nomi(ES) Gran Premio de México
SportCasco Kubica BMW.svg Automobilismo
CategoriaFormula 1
FederazioneFIA
PaeseMessico Messico
LuogoAutodromo Hermanos Rodríguez
CadenzaAnnuale
FormulaGran Premio di Formula 1
Storia
Fondazione1962 (dal GP 1963 valido per il mondiale)
Numero edizioni20 (di cui 19 valevoli per il mondiale)
Ultima edizioneGP 2019

Il Gran Premio del Messico è una gara automobilistica di Formula 1 tenutasi in maniera discontinua tra il 1963 e il 1970, fra il 1986 e il 1992 e dal 2015. In tutte le edizioni la sede dell’evento è stata l'Autodromo Hermanos Rodríguez, nella periferia di Città del Messico, nonostante a partire dal 2007 fosse previsto il trasferimento sul Circuito di Mantarraya, la cui costruzione non è però mai arrivata a termine.

Nel gran premio si sono più volte verificati fatti passati alla storia della Formula 1: nel 1964 John Surtees vi conquistò il mondiale al volante di una Ferrari, così come Denny Hulme nel 1967 e Graham Hill nel 1968 con una Lotus. Qui Richie Ginther e la Honda nel 1965, e Gerhard Berger e la Benetton nel 1986, conquistarono le loro prime vittorie nel mondiale. Nel 1992 Michael Schumacher conquistò il primo podio della sua carriera; Lewis Hamilton vi si laureò campione sia nel 2017 che nel 2018, rispettivamente per la quarta e quinta volta.

A partire dalla stagione 2020 l'evento cambierà nome in "Gran Premio di Città del Messico".[1]

Albo d'oroModifica

Gare non valide per il mondialeModifica

Anno Circuito Pilota Vettura Resoconto
1962 Città del Messico   Jim Clark
  Trevor Taylor
  Lotus Resoconto

Gare Valide per il mondialeModifica

Stagione Circuito Pilota Vettura Resoconto
1963 Città del Messico   Jim Clark   Lotus Resoconto
1964 Città del Messico   Dan Gurney   Brabham Resoconto
1965 Città del Messico   Richie Ginther   Honda Resoconto
1966 Città del Messico   John Surtees   Cooper Resoconto
1967 Città del Messico   Jim Clark   Lotus Resoconto
1968 Città del Messico   Graham Hill   Lotus Resoconto
1969 Città del Messico   Denny Hulme   McLaren Resoconto
1970 Città del Messico   Jacky Ickx   Ferrari Resoconto
1971
-
1985
Non disputatosi
1986 Città del Messico   Gerhard Berger   Benetton Resoconto
1987 Città del Messico   Nigel Mansell   Williams Resoconto
1988 Città del Messico   Alain Prost   McLaren Resoconto
1989 Città del Messico   Ayrton Senna   McLaren Resoconto
1990 Città del Messico   Alain Prost   Ferrari Resoconto
1991 Città del Messico   Riccardo Patrese   Williams Resoconto
1992 Città del Messico   Nigel Mansell   Williams Resoconto
1993
-
2014
Non disputatosi
2015 Città del Messico   Nico Rosberg   Mercedes Resoconto
2016 Città del Messico   Lewis Hamilton   Mercedes Resoconto
2017 Città del Messico   Max Verstappen   Red Bull Resoconto
2018 Città del Messico   Max Verstappen   Red Bull Resoconto
2019 Città del Messico   Lewis Hamilton   Mercedes Resoconto

StatisticheModifica

Aggiornate al Gran Premio del Messico 2019.

Vittorie per costruttoreModifica

Pos. Costruttore Vittorie
1   Lotus 3
=   McLaren 3
=   Williams 3
=   Mercedes 3
5   Ferrari 2
=   Red Bull 2
7   Brabham 1
=   Honda 1
=   Cooper 1
=   Benetton 1

Vittorie per motoreModifica

Pos. Motore Vittorie
1   Honda 4
=   Renault 4
3   Ford-Cosworth 3
=   Mercedes 3
5   Climax 2
=   Ferrari 2
=   Tag Heuer 2
8   Maserati 1
=   BMW 1

Pole position per costruttoreModifica

Pos. Costruttore Pole
1   Lotus 6
2   Williams 3
=   McLaren 3
=   Ferrari 3
5   Mercedes 2
6   Cooper 1
=   Brabham 1
=   Red Bull 1

Pole position per motoreModifica

Pos. Motore Pole
1   Honda 4
2   Climax 3
=   Ford-Cosworth 3
=   Renault 3
=   Ferrari 3
6   Mercedes 2
7   Maserati 1
=   Tag Heuer 2

Giri veloci per costruttoreModifica

Pos. Costruttore GPV
1   Ferrari 5
2   Lotus 4
3   Williams 3
4   Brabham 2
=   McLaren 2
=   Mercedes 2
7   Honda 1
=   Red Bull 1

Giri veloci per motoreModifica

Pos. Motore GPV
1   Honda 5
=   Ferrari 5
3   Climax 3
=   Ford-Cosworth 3
=   Mercedes 2
6   Renault 1
=   Tag Heuer 1

Podi per costruttoreModifica

Pos. Costruttore Podi
1   Ferrari 11
2   Brabham 10
3   McLaren 9
4   Williams 8
5   Mercedes 7
6   Lotus 6
7   Red Bull 3
8   Benetton 2
9   BRM 1
=   Honda 1
=   Cooper 1
=   Tyrrell 1

Podi per motoreModifica

Pos. Motore Podi
1   Ferrari 11
2   Ford-Cosworth 10
3   Honda 8
=   Mercedes 8
5   Renault 6
6   Cimax 5
7   Repco 4
8   Tag Heuer 3
9   BMW 2
10   BRM 1
=   Maserati 1
=   TAG Porsche 1

Punti per costruttoreModifica

Pos.[3] Costruttore Punti
1   Mercedes 168
2   Ferrari 157
3   Red Bull 117
4   Williams 97
5   McLaren 67
6   Brabham 59
7   Lotus 48
8   Force India 33
9   Benetton 24
10   Honda 19

Punti per motoreModifica

Pos.[3] Motore Punti
1   Mercedes 239
2   Ferrari 169
3   Honda 98
4   Ford-Cosworth 86
=   Renault 86
6   Tag Heuer 77
6   Climax 44
7   Repco 20
9   BRM 18
10   BMW 13

NoteModifica

  1. ^ Roberto Chinchero, GP del Messico: è ufficiale il rinnovo della F1 fino al 2022, su it.motorsport.com, 8 agosto 2019. URL consultato il 27 settembre 2019.
  2. ^ Minimo 2 podi.
  3. ^ a b c Prime 10 posizioni.

Altri progettiModifica