Apri il menu principale
Mithlond
Il Signore degli Anelli 342.JPG
Altri nomiPorti Grigi, Rifugi Oscuri
TipoPorto
Creazione
IdeatoreJohn Ronald Reuel Tolkien
Appare inIl Silmarillion, Il Signore degli Anelli
Caratteristiche immaginarie
CapoCírdan
FondatoreCírdan
NascitaSeconda Era
FineQuarta Era
PianetaArda
ContinenteTerra di Mezzo
StatoLindon
Suddiviso inHarlond, Forlond
RazzeElfi

«[...] Essa fece vela da Mithlond sul finire dell'autunno[1], i mari del mondo Incurvato sparirono sotto di essa, i venti del cielo rotondo più non ne turbarono il corso e, portata sulle alte arie al di sopra delle nebbie terrene, essa penetrò nell'antico Ovest, e questa fu la fine degli Eldar, delle storie e dei canti.»

(J.R.R. Tolkien, Il Silmarillion)

Il porto elfico del Mithlond, o Porti Grigi o Rifugi Oscuri, è una località di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. È un porto sul golfo di Lhûn, nel nord-ovest della Terra di Mezzo.

Il porto è diviso fra Harlond ("Porto del Sud" in sindarin) e Forlond ("Porto del Nord") che occupano rispettivamente le rive meridionali e settentrionali dell'estuario del fiume Lhûn.

La sua fondazione risale all'inizio della Seconda Era, per mano di alcuni Elfi del Beleriand che decisero di rimanere nella Terra di Mezzo dopo la serie di guerre contro Morgoth, e fu successivamente utilizzato come base di partenza dagli Elfi che desideravano partire dalla Terra di Mezzo alla volta di Valinor. Mithlond faceva parte del regno di Lindon, direttamente governato da Gil-Galad, ultimo re dei Noldor della Terra di Mezzo. Il Mithlond è sempre stato di grande importanza culturale e spirituale per gli Elfi; per lungo tempo rimase l'insediamento elfico più importante ad occidente delle Montagne Nebbiose, prima della fondazione delle colonie nell'Eregion e di Imladris.

Fin dai tempi della sua fondazione, i Porti Grigi hanno avuto come governante Círdan il Carpentiere.

La fine della Terza EraModifica

Due anni e mezzo dopo la caduta di Sauron, Bilbo Baggins e suo nipote Frodo, quali portatori di quell'Unico Anello che ha segnato irrimediabilmente la loro vita[2], partono[3] dai Rifugi Oscuri per raggiungere il Reame Beato, i primi hobbit ammessi in Valinor. Assieme a loro lasciano la Terra di Mezzo, Gandalf, Galadriel e Elrond, portatori dei tre Anelli del Potere elfici.
La partenza avviene il 6 ottobre dell'anno 1421 secondo il calendario della Contea e segna una delle date di inizio della Quarta Era[4].
Nell'Appendice B de Il Signore degli Anelli si accenna alle tradizioni popolari hobbit per cui anche Sam sarebbe partito dai Rifugi il 22 settembre 1482 come ultimo portatore dell'anello.

NoteModifica

  1. ^ Così riporta Il Silmarillion; in realtà, secondo la cronologia dell'Appendice B de Il Signore degli Anelli, il 29 settembre 3021 (Terza Era), quindi all'inizio dell'autunno
  2. ^ E nel caso di Frodo si aggiungono anche le sofferenze ricorrenti per gli anniversari del ferimento a Colle Vento (6 ottobre) e per l'avvelenamento di Shelob (13 marzo).
  3. ^ Come narrato nell'ultimo capitolo del Signore degli Anelli e in forma più sintetica ne Il Silmarillion.
  4. ^ Vedi la voce Quarta Era per le date di inizio secondo i vari calendari.
  Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien