Alessandro Conticchio

allenatore di calcio ed ex calciatore italiano
Alessandro Conticchio
Nazionalità Italia Italia
Altezza 172 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 2009 - giocatore
Carriera
Giovanili
1993-1994 Inter
Squadre di club1
1994-1997 Gualdo 81 (6)
1997-2002 Lecce 149 (13)
2002-2005 Torino 95 (10)
2005-2007 Cagliari 30 (0)
2007-2008 Avellino 16 (0)
2008-2009 Civita Castellana 20 (1)
Carriera da allenatore
2011-2012Viterbese
2013-2014ViareggioVice
2014-2015PistoieseVice
2015-2016TuttocuoioColl. tecnico
2016-2017MessinaColl. tecnico
2017-2018CataniaColl. tecnico
2018LivornoColl. tecnico
2019-2020CataniaColl. tecnico
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'8 luglio 2018

Alessandro Conticchio (Celleno, 19 gennaio 1974) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Cresciuto nelle giovanili dell'Inter, la sua carriera è proseguita nel Gualdo dal 1994 al 1997 (81 presenze e 6 gol in Serie C1) prima di approdare al Lecce nella stagione 1997-1998. Con la maglia del Lecce ottiene le maggiori soddisfazioni (5 campionati di Serie A e uno di Serie B, 149 presenze e 13 gol) diventandone anche capitano. Segna un gol nel derby con il Bari, l'11 dicembre 1999, che gli vale il soprannome di "Sindaco" da parte dei tifosi del Lecce[1]. Dopo l'esperienza con il Lecce si è trasferito dapprima al Torino (26 partite e 3 gol in Serie A), e poi al Cagliari dove è rimasto per due stagioni nella massima serie. Nel 2007-2008 milita in serie B nell'Avellino.

AllenatoreModifica

Dalla stagione di Serie D 2011-2012, dopo aver lasciato il calcio giocato, è stato chiamato ad allenare la Viterbese al posto del dimissionario Raffaele Sergio.[2]

Il 26 marzo 2012 è stato esonerato come allenatore della Viterbese facendo posto ad Oberdan Biagioni. Nel novembre 2013, Cristiano Lucarelli, nuovo mister del Viareggio, lo chiama come allenatore in 2^.

Per la stagione 2015-2016 segue nuovamente Lucarelli sulla panchina del Tuttocuoio in qualità di collaboratore tecnico. Il 26 aprile 2016 viene esonerato insieme al suo staff, formato dall'allenatore Lucarelli, dal vice Vanigli e dal direttore sportivo Protti.[3] Segue l'ex attaccante livornese anche al Messina[4], al Catania[5], e al Livorno insieme all’allenatore in seconda Richiard Vanigli e al Match Analyst Ivan Francesco Alfonso.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica