Apri il menu principale

Alessandro De Marchi

ciclista su strada italiano
Alessandro De Marchi
Isbergues - Grand Prix d'Isbergues, 20 septembre 2015 (B168).JPG
De Marchi al Grand Prix d'Isbergues nel 2015
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 67 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada, pista
Squadra CCC Team
Carriera
Squadre di club
2005-2008 600px Yellow HEX-FED10A Green HEX-058B05.svg Bibanese
2009-2010 Bianco Con Striscia Nera.svg Friuli
2010 Androni stagista
2011-2012 Androni
2013-2014 Cannondale
2015-2018 BMC
2019- CCC Team
Statistiche aggiornate al gennaio 2019

Alessandro De Marchi (San Daniele del Friuli, 19 maggio 1986) è un ciclista su strada italiano che corre per il CCC Team. Professionista dal 2011, con caratteristiche di passista-scalatore, in carriera ha vinto tre tappe alla Vuelta a España. È soprannominato "Il Rosso di Buja".[1]

Indice

CarrieraModifica

Inizia a correre per il Team Bibanese e per il Cycling Team Friuli, per poi essere messo sotto contratto nel 2010 dalla Androni Giocattoli-Venezuela come stagista. Nel 2011 passa ufficialmente al team italiano, con cui vince la cronometro a squadre della Settimana Internazionale di Coppi e Bartali 2011, e i titoli nazionali di inseguimento a squadre 2010, 2011 e 2012 e il titolo di inseguimento individuale nel 2010.

Nel 2013 passa alla Cannondale. Nello stesso anno vince l'ultima tappa del Critérium du Dauphiné 2013, la Sisteron - Risoul dove riesce, dopo un'azione da lontano, a staccare tutti gli altri compagni di fuga, scattando nella salita finale e arrivando da solo al traguardo.[2][3]

Al Tour de France 2014, vince per due volte consecutive il numero rosso della combattività (nella 13ª e nella 14ª tappa), aggiudicandosi poi il Premio della Combattività, assegnato al più combattivo di tutto il Tour.[4] Un mese dopo, alla Vuelta a España 2014, vince la settima tappa, arrivando in solitaria al traguardo di Alcaudete, dopo aver staccato i suoi tre compagni di fuga.[5][6]

Nel 2015 è ancora protagonista alla Vuelta a España 2015 dove conquista la quattordicesima tappa precedendo sull'ultima ascesa i suoi compagni di fuga.

Torna al successo nel 2018 alla Vuelta a España imponendosi nell'undicesima tappa, arrivando in solitaria sul traguardo di Luintra dopo aver staccato tutti i compagni di fuga.[7] Si impone poi nella stessa stagione anche al Giro dell'Emilia grazie a un'altra azione in solitaria, festeggiando a braccia alzate sul traguardo in cima alla salita del San Luca.

PalmarèsModifica

StradaModifica

  • 2007 (Bibanese Permac Cardin)
Trofeo Marlene-Bracciale Cronoman
3ª tappa Giro Ciclistico Pesche Nettarine di Romagna (Cesena)
  • 2008 (Team Bibanese)
Gran Premio Folignano
Trofeo Città di Conegliano
  • 2009 (Cycling Team Friuli)
Gran Premio Città di Verona
Giro della Provincia di Biella
  • 2013 (Cannondale Pro Cycling, una vittoria)
8ª tappa Critérium du Dauphiné (Sisteron > Risoul)
  • 2014 (Cannondale Pro Cycling, una vittoria)
7ª tappa Vuelta a España (Alhendín > Alcaudete)
  • 2015 (BMC Racing Team, una vittoria)
14ª tappa Vuelta a España (Vitoria > Alto Campoo/Fuente del Chivo)
  • 2018 (BMC Racing Team, due vittorie)
11ª tappa Vuelta a España (Mombuey > Ribera Sacra/Luintra)
Giro dell'Emilia

Altri successiModifica

  • 2011 (Androni Giocattoli-C.I.P.I.)
1ª tappa, 2ª semitappa Settimana Internazionale di Coppi e Bartali (Riccione, cronosquadre)
  • 2014 (Cannondale Pro Cycling)
Classifica scalatori Critérium du Dauphiné
Premio della Combattività Tour de France
  • 2016 (BMC Racing Team)
1ª tappa Tirreno-Adriatico (Lido di Camaiore, cronosquadre)
  • 2017 (BMC Racing Team)
1ª tappa Volta a la Comunitat Valenciana (Orihuela, cronosquadre)
2ª tappa Volta Ciclista a Catalunya (Banyoles, cronosquadre)
1ª tappa Vuelta a España (Nîmes, cronosquadre)
  • 2018 (BMC Racing Team)
3ª tappa Volta a la Comunitat Valenciana (Poble Nou de Benitatxell > Calp, cronosquadre)
1ª tappa Tour de Suisse (Frauenfeld, cronosquadre)

PistaModifica

Campionati italiani, Inseguimento a squadre (con Claudio Cucinotta, Giairo Ermeti, Matteo Montaguti)
Atene Open Balkan Championship, Inseguimento a squadre (con Gianpaolo Biolo, Gianni Da Ros e Martino Marcotto)
Campionati italiani, Inseguimento individuale
Campionati italiani, Inseguimento a squadre (con Alex Buttazzoni, Angelo Ciccone e Marco Coledan)
Campionati italiani, Inseguimento a squadre (con Omar Bertazzo, Giairo Ermeti e Filippo Fortin)
Campionati italiani, Inseguimento a squadre (con Alex Buttazzoni, Angelo Ciccone ed Elia Viviani)

PiazzamentiModifica

Grandi GiriModifica

2011: 109º
2012: 98º
2016: 94º
2018: 65º
2013: 71º
2014: 52º
2017: 99º
2014: 67º
2015: 78º
2017: 70º
2018: 76º

Classiche monumentoModifica

2011: 129º
2013: 50º
2014: 62º
2015: 66º
2016: 61º
2019: 58º
2013: 25º
2014: 113º
2016: 126º
2017: 80º
2018: 39º
2019: 41º
2011: ritirato
2013: ritirato
2014: 15º
2015: 73º
2016: 9º
2017: 46º
2018: 33º

Competizioni mondialiModifica

NoteModifica

  1. ^ Il Rosso di Buja, su paneegazzetta.gazzetta.it. URL consultato il 29 maggio 2016.
  2. ^ Giro del Delfinato, impresa di De Marchi, successo finale di Froome, in gazzetta.it, 9 giugno 2013.
  3. ^ Delfinato a Froome. De Marchi fa l'impresa nell'ultima tappa, in repubblica.it, 9 giugno 2014.
  4. ^ È De Marchi il super combattivo del Tour, in gazzetta.it, 26 luglio 2014.
  5. ^ Vuelta, settima tappa a De Marchi, Valverde resta al comando, in gazzetta.it, 29 agosto 2014.
  6. ^ Vuelta a España 2014: tutto Alessandro De Marchi in una vittoria, in olimpiazzurra.com, 29 agosto 2014.
  7. ^ VUELTA. ALESSANDRO DE MARCHI CONQUISTA LA TAPPA PIU' LUNGA, in tuttobiciweb.it, 6 settembre 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica