Atletica leggera ai Giochi della XXI Olimpiade - 1500 metri piani femminili

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
1500 metri piani femminili
Montréal 1976
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Montréal
Periodo 28-30 luglio 1976
Partecipanti 37
Podio
Medaglia d'oro Tat'jana Kazankina Unione Sovietica Unione Sovietica
Medaglia d'argento Gunhild Hoffmeister Germania Est Germania Est
Medaglia di bronzo Ulrike Klapezynski Germania Est Germania Est
Edizione precedente e successiva
Monaco di Baviera 1972 Mosca 1980
Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Montréal 1976
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini   donne
200 m piani uomini donne
400 m piani uomini donne
800 m piani uomini donne
1500 m piani uomini donne
5000 m piani uomini
10000 m piani uomini
Corse ad ostacoli
110 / 100 m hs uomini donne
400 m hs uomini
3000 m siepi uomini
Prove su strada
Maratona uomini
Marcia 20 km uomini
Salti
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Lanci
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Pentathlon donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne

I 1500 metri piani hanno fatto parte del programma femminile di atletica leggera ai Giochi della XXI Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 28-30 luglio 1976 allo Stadio olimpico di Montréal.

L'eccellenza mondialeModifica

Camp.ssa olimpica 1972 4'01"38   Ljudmila Bragina Presente
Camp.ssa europea 1974 4'02"3   Gunhild Hoffmeister Presente
Primatista mondiale 3'56"0 1976   Tat'jana Kazankina Presente

La garaModifica

La specialità è in rapida evoluzione: Raisa Katjukova corre in semifinale in 4'03” 20, ma è esclusa dalla finale. A Monaco sarebbe arrivata quarta assoluta. La sua semifinale è vinta dalla tedesca est Ulrike Klapezynski (4'02” 13), che prevale di misura sulla bulgara Chtereva (4'02” 33). Nella seconda serie prevale la primatista mondiale, e fresca olimpionica degli 800, Tat'jana Kazankina in un più comodo 4'07” 37. Gabriella Dorio, diciannovenne promessa dell'atletica italiana, giunge quarta e si qualifica.

Tat'jana Kazankina è la più veloce in volata del lotto delle partenti. La sovietica, che ha già corso cinque turni tra 800 e 1500, affronta la finale in modo affatto diverso rispetto al doppio giro di pista: lascia che la gara la facciano le altre.
Si mette alla testa del gruppo la finlandese Holmen, che infila i primi due giri sotto i 70”; poi è la volta di Gabriella Dorio, che conduce la gara fino alla campanella dell'ultimo giro. Ai 400 metri scatta Ljudmila Bragina, la campionessa olimpica uscente. La sovietica viene ripresa ai 250 da Hoffmeister e Klapezynski. Solo a questo punto scatta la Kazankina, che era rimasta a guardare. Fa partire una rimonta irresistibile dalla sesta piazza, va a prendere le tre avversarie, le raggiunge ai 50 metri e vince. Giunge quinta la campionessa uscente Ljudmila Bragina.
Tatiana Kazankina ha percorso l'ultimo giro in un considerevole 56” 9.
Gabriella Dorio si classifica al sesto posto. Sarà protagonista a Los Angeles 1984.

RisultatiModifica

Turni eliminatoriModifica

4 Batterie 28 luglio 37 iscritte Si qualificano le prime 4
più i due migliori tempi.
2 Semifinali 29 luglio 9 + 9 Si qualificano le prime 4
+ il miglior tempo.
Finale 30 luglio 9 concorrenti

FinaleModifica

Stadio Olimpico, venerdì 30 luglio.

Pos Paese Atleta Tempo
    Unione Sovietica Tat'jana Kazankina 4'05” 48
    Germania Est Gunhild Hoffmeister 4'06” 02
    Germania Est Ulrike Klapezynski 4'06” 09