Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri usi del nome della competizione, vedi Bol d'Or (disambigua).
Bol d'Or
SportIlmorX3-003.png Motociclismo
Tipogara del mondiale Endurance
PaeseFrancia Francia
LuogoLe Castellet
Cadenzaannuale
Sito Internetboldor.com
Storia
Fondazione1922
Numero edizioni82 al 2018
DetentriceF.C.C. TSR Honda France

Il Bol d'Or è una competizione motociclistica di velocità e durata che si è svolta su vari circuiti francesi, a partire dal 1922. In epoca moderna, dal 1971 al 1977 sul Circuito Bugatti, dal 1978 al 1989 si è svolta sul circuito de Circuito Paul Ricard e dal 2000 fino al 2014 la gara viene effettuata sul Circuito di Magny Cours, per tornare a corrersi al Le Castellet dall'edizione del 2015.[1]

La gara fa parte del campionato mondiale Endurance, si svolge sull'arco delle 24 ore e ogni squadra schiera per ogni moto tre piloti che si alternano alla guida. Fino al 1981 erano due piloti con turni di 90 minuti.

È solitamente in calendario nella seconda settimana di settembre.

Indice

StoriaModifica

 
Alain Duchosal al Bol d'Or del 2000

La gara venne ideata da Eugène Mauve, imprenditore in campo aeronautico e grande appassionato di motociclismo. Per il Bol d'or, Mauve si ispirò all'omonima gara ciclistica che si svolgeva sul circuito di Le Mans.

La prima edizione del 1922 si tenne sul circuito di Vaujours, posto nella punta nord-est della Petit couronne parigina e sostanzialmente composto da alcune strade nei dintorni della cittadina francese. Il regolamento era molto semplice e prevedeva la partecipazione, oltre alle motociclette, anche di cyclecar e sidecar, assegnando la vittoria al pilota che avesse percorso il maggior numero di chilometri nell'arco di 24 ore dal via. La vittoria fu del lionese Tony Zind in sella alla Motosacoche 500, che riuscì a percorrere 1.254 chilometri, alla media di oltre 52 km/h.

La manifestazione registrò un enorme successo di pubblico e per la seconda edizione del 1923 si fecero le cose in grande, utilizzando il circuito "des Loges" nel bosco vicino a Saint-Germain-en-Laye, ed installando grandi tribune nel tratto del traguardo, illuminato durante le ore notturne dall'esercito francese. Molti gli spettatori parigini giunti grazie al collegamento con la stazione di Saint-Lazare e molte anche le polemiche che precedettero la gara, circa il divario tra le categorie ammesse. La vittoria fu nuovamente conquistata dal binomio Zind-Motosacoche.

Il Bol d'or si disputò su quel circuito fino al 1936, con la sola eccezione del 1927, anno in cui si corse a Fontainebleau in quanto il municipio di Saint-Germain si rifiutò di concedere i permessi, a causa dell'incidente occorso nella precedente edizione: un sidecar era uscito di pista, finendo tra la folla e provocando alcuni morti.

Gli italiani al Bol d'orModifica

Se si esclude l'italo-francese Jonghi, vittoriosa nel 1932, l'unica moto italiana a conquistare il Bol d'Or fu la Moto Guzzi 250 Albatros, condotta dal pilota francese Pierre Collignon, nell'edizione del 1952 sul circuito di Montlhéry. Va ricordata anche la vittoria della classe 250 ottenuta dalla Sertum nel 1948, con Guido Benzoni (quarto assoluto)[2].
Degne di nota sono anche le partecipazioni italiane nel 1986 della Ducati con la "748 IE" sperimentale dotata del primo 4 valvole desmo e condotta da Lucchinelli-Ferrari-Garriga[3][4] e la Bimota con la YB4 condotta da Tardozzi-Pirovano-Comitini[5], che servirono come banco di prova per l'introduzione di nuove tecnologie sulle loro moto successive.

Albo d'oroModifica

Anno Circuito Piloti Squadra Motocicletta
1922 Vaujours   Tony Zind - - Motosacoche
1923 Saint-Germain   Tony Zind - - Motosacoche
1924 Saint-Germain   René Francisquet - - Sunbeam
1925 Saint-Germain   René Francisquet - - Sunbeam
1926 Saint-Germain   Damitio - - Sunbeam
1927 Fontainebleau   Lempereur - - FN
1928 Saint-Germain   Victor Vroonen - - Gillet-Herstal
1929 Saint-Germain   Victor Vroonen - - Gillet-Herstal
1930 Saint-Germain   Paul Debaisieux - - Monet-Goyon
1931 Saint-Germain   Patural - - Velocette
1932 Saint-Germain   Louis Jeannin - - Jonghi
1933 Saint-Germain   René Boura - - Velocette
1934 Saint-Germain   Willing - - Velocette
1935 Saint-Germain   René Boura - - Norton
1936 Saint-Germain   Edgar Craët - - Gillet-Herstal
1937 Montlhéry   Tabart - - Norton
1938 Montlhéry   Robert Tinoco - - Harley-Davidson
1939 Montlhéry   Edouard Hordelalay - - Motobécane
1947 Saint-Germain   Gustave Lefèvre - - Norton
1948 Saint-Germain   Jacques Lenglet - - BMW
1949 Montlhéry   Gustave Lefèvre - - Norton
1950 Montlhéry   Gustave Lefèvre - - Norton
1951 Saint-Germain   Gustave Lefèvre - - Norton
1952 Montlhéry   Pierre Collignon - - Moto Guzzi
1953 Montlhéry   Gustave Lefèvre - - Norton
1954 Montlhéry   Johann Weingartmann   Helmut Volzwinkler - Puch
1955 Montlhéry   Oldřich Hameršmid   Saša Klint - Jawa
1956 Montlhéry   Gustave Lefèvre   Georges Briand - Norton
1957 Montlhéry   Gustave Lefèvre   Georges Briand - Norton
1958 Montlhéry   Inizan   Mutel - Triumph
1959 Montlhéry   Jean-Claude Bargetzi   Georges Briand - Norton
1960 Montlhéry   René Maucherat   René Vasseur - BMW
1969 Montlhéry   Michel Rougerie   Daniel Urdich - Honda
1970 Montlhéry   Tom Dickie   Paul Smart - Triumph
1971 Le Mans   Ray Pickrell   Percy Tait - Triumph
1972 Le Mans   Gérard Debrock   Roger Ruiz - Japauto-Honda
1973 Le Mans   Gérard Debrock   Thierry Tchernine - Japauto-Honda
1974 Le Mans   Georges Godier   Alain Genoud - Egli-Kawasaki
1975 Le Mans   Georges Godier   Alain Genoud - Kawasaki
1976 Le Mans   Jean-Claude Chemarin   Alex George - Honda
1977 Le Mans   Jean-Claude Chemarin   Christian Léon - Honda
1978 Le Castellet   Jean-Claude Chemarin   Christian Léon - Honda
1979 Le Castellet   Jean-Claude Chemarin   Christian Léon - Honda
1980 Le Castellet   Frank Gross   Pierre-Etienne Samin - Suzuki
1981 Le Castellet   Jean-Claude Jaubert   Dominique Sarron - Honda
1982 Le Castellet   Hervé Guilleux   Jean Lafond   Patrick Igoa Kawasaki
1983 Le Castellet   Guy Bertin   Raymond Roche   Dominique Sarron Honda
1984 Le Castellet   Patrick de Radiguès   Jean-Pierre Oudin - Suzuki
1985 Le Castellet   Alex Vieira   Gérard Coudray   Patrick Igoa Honda
1986 Le Castellet   Dominique Sarron   Pierre Bolle   Jean-Louis Battistini Honda
1987 Le Castellet   Dominique Sarron   Jean-Michel Mattioli   Jean-Louis Battistini Honda
1988 Le Castellet   Alex Vieira   Dominique Sarron   Christophe Bouheben Honda
1989 Le Castellet   Alex Vieira   Jean-Michel Mattioli   Roger Burnett Honda
1990 Le Castellet   Alex Vieira   Jean-Michel Mattioli   Stéphane Mertens Honda
1991 Le Castellet   Alex Vieira   Miguel Duhamel   Jean-Louis Battistini Kawasaki
1992 Le Castellet   Terry Rymer   Carl Fogarty   Steve Hislop Kawasaki
1993 Le Castellet   Dominique Sarron   Jean-Marc Delétang   Bruno Bonhuil Suzuki
1994 Le Castellet   Dominique Sarron   Christian Sarron   Yasutomo Nagai Yamaha
1995 Le Castellet   Terry Rymer   Jean-Louis Battistini   Jehan D'Orgeix Kawasaki
1996 Le Castellet   Alex Vieira   William Costes   Christian Lavieille Honda
1997 Le Castellet   Terry Rymer   Brian Morrisson   Jehan D'Orgeix Kawasaki
1998 Le Castellet   Terry Rymer   Brian Morrisson   Peter Goddard Suzuki
1999 Le Castellet   Terry Rymer   Jehan D'Orgeix   Christian Lavieille Suzuki
2000 Magny-Cours   Jean-Marc Delétang   Fabien Foret   Mark Willis Yamaha
2001 Magny-Cours   Brian Morrisson   Christian Lavieille   Laurent Brian Suzuki
2002 Magny-Cours   Jean-Michel Bayle   Sébastien Gimbert   Nicolas Dussauge Suzuki
2003 Magny-Cours   Jean-Michel Bayle   Sébastien Gimbert   Nicolas Dussauge Suzuki
2004 Magny-Cours   Vincent Philippe   Keiichi Kitagawa   Matthieu Lagrive Suzuki
2005 Magny-Cours   Vincent Philippe   Keiichi Kitagawa   Matthieu Lagrive Suzuki Castrol Suzuki
2006 Magny-Cours   Vincent Philippe   Keiichi Kitagawa   Matthieu Lagrive Suzuki Castrol Suzuki
2007 Magny-Cours   David Checa   Sébastien Gimbert   Olivier Four GMT Yamaha
2008 Magny-Cours   Vincent Philippe   Julien Da Costa   Matthieu Lagrive Suzuki Endurance Racing Suzuki
2009 Magny-Cours   Vincent Philippe   Freddy Foray   Olivier Four Suzuki Endurance Racing Suzuki
2010 Magny-Cours   Vincent Philippe   Freddy Foray   Guillaume Dietrich Suzuki Endurance Racing Suzuki GSX-R 1000
2011 Magny-Cours   Vincent Philippe   Freddy Foray   Anthony Delhalle Suzuki Endurance Racing Suzuki GSX-R 1000
2012 Magny-Cours   Julien Da Costa   Grégory Leblanc   Olivier Four Kawasaki SRC Kawasaki ZX-10R
2013 Magny-Cours   Grégory Leblanc   Jérémy Guarnoni   Loris Baz Kawasaki SRC Kawasaki ZX-10R
2014 Magny-Cours   Grégory Leblanc   Matthieu Lagrive   Nicolas Salchaud SRC Kawasaki Kawasaki ZX-10R
2015 Le Castellet   Grégory Leblanc   Matthieu Lagrive   Fabien Foret SRC Kawasaki Kawasaki ZX-10R
2016 Le Castellet   Anthony Delhalle   Etienne Masson   Vincent Philippe Suzuki Endurance Racing Suzuki GSX-R 1000
2017 Le Castellet   David Checa   Niccolò Canepa   Mike Di Meglio GMT94 Yamaha Yamaha YZF-R1
2018 Le Castellet   Josh Hook   Freddy Foray   Mike Di Meglio F.C.C. TSR Honda France Honda CBR1000RR

NoteModifica

  1. ^ Endurance: presentato il Bol d’Or 2015, si torna a Le Castellet, su corsedimoto.com, Editoriale L'Incontro, 28 ottobre 2014.
  2. ^ Classifica Bol d'Or 1948, racingmemo.free.fr.
  3. ^ Claudio Falanga, NEL NOME DEL QUATTRO VALVOLE, in Mondo Ducati, nr.5, gennaio 1998.
  4. ^ Valerio Boni, Ducati - Tutti i modelli dal 1946 a oggi, 1a ed., Milano, Mondadori, 2007, pp. 36-39, ISBN 978-88-370-5500-4.
  5. ^ Motociclismo novembre 1986

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica