FA Premier League 2004-2005

edizione del torneo calcistico
FA Premier League 2004-2005
Barclays Premier League 2004-2005
Competizione FA Premier League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 106ª (13ª di Premier League)
Organizzatore Federazione calcistica dell'Inghilterra
Date dal 14 agosto 2004
al 15 maggio 2005
Luogo Inghilterra Inghilterra
Partecipanti 20
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Chelsea
(2º titolo)
Retrocessioni Crystal Palace
Norwich City
Southampton
Statistiche
Miglior giocatore Inghilterra John Terry[1]
Miglior marcatore Francia Thierry Henry (25)
Miglior portiere Rep. Ceca Petr Čech[2]
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2003-04 2005-06 Right arrow.svg

La FA Premier League 2004-2005 è stata la 106ª edizione della massima serie del campionato inglese di calcio, disputato tra il 14 agosto 2004 e il 15 maggio 2005 e concluso con la vittoria del Chelsea, al suo secondo titolo.

Capocannoniere del torneo è stato Thierry Henry (Arsenal) con 25 reti[3].

StagioneModifica

NovitàModifica

Al posto delle retrocesse Leicester City, Leeds Utd e Wolverhampton sono saliti dalla First Division il Norwich City, il West Bromwich e, dopo i play-off, il Crystal Palace.

Il Fulham, dopo due anni di esilio al Loftus Road, tornò a giocare al Craven Cottage.

AvvenimentiModifica

Il campionato vide la vittoria finale del Chelsea, che tornò al successo nazionale dopo 50 anni. I Blues, che a inizio stagione avevano visto l'arrivo in panchina del portoghese José Mourinho al posto di Claudio Ranieri, ottennero il comando solitario della classifica il 6 novembre, sconfiggendo l'Everton per 1-0 a Stamford Bridge, e presero il largo nei mesi successivi. La squadra si laureò campione d'Inghilterra il 30 aprile 2005, grazie al successo per 2-0 sul campo del Bolton. Gli uomini di Mourinho stabilirono inoltre numerosi record per la Premier League, alcuni dei quali intatti ancora oggi, tra cui la miglior difesa (15 reti subìte) ed il maggior numero di punti totalizzati nell'arco di un singolo campionato (95)[4] (I record di gol e punti sono stati poi battuti dal Manchester City nel 2017-2018, che riuscì a totalizzare 100 punti e a realizzare 106 reti). L'Arsenal campione in carica chiuse invece il campionato al 2º posto; i Gunners videro inoltre interrompersi la loro striscia di imbattibilità, durata 49 partite, al termine di un match contestatissimo contro il Manchester Utd ad Old Trafford.

In zona europea, il Bolton mancò di soli tre punti l'aggancio al 4º posto, valevole per l'accesso ai preliminari della Champions League, occupato invece dal sorprendente Everton. A pari merito con i Trotters si piazzò il Liverpool, che però si qualificò alla massima competizione europea grazie alla vittoria del trofeo nella celebre finale di Istanbul contro il Milan. Il posto in Coppa UEFA andò invece al Middlesbrough, che pareggiò lo scontro diretto contro il Manchester City all'ultima giornata.

In chiave salvezza, i verdetti si decisero tutti all'ultima giornata: alla fine scesero in Championship il Norwich City, arresosi in seguito alla goleada subìta contro il Fulham (0-6), il Crystal Palace, che non riuscì ad andare oltre ad un pareggio contro il Charlton (2-2), ed il Southampton, sconfitto per 1-2 dal Manchester Utd. Si salvò clamorosamente il West Bromwich, che vincendo per 2-0 contro il Portsmouth scavalcò tutte le rivali e divenne il primo club ad ottenere la salvezza nonostante si trovasse all'ultimo posto in classifica a Natale.

Squadre partecipantiModifica

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Arsenal dettagli Londra Arsenal Stadium 1º posto in FA Premier League
Aston Villa dettagli Birmingham Villa Park 6º posto in FA Premier League
Birmingham City dettagli Birmingham St Andrew's 10º posto in FA Premier League
Blackburn dettagli Blackburn Ewood Park 15º posto in FA Premier League
Bolton dettagli Bolton Reebok Stadium 8º posto in FA Premier League
Charlton dettagli Charlton The Valley 7º posto in FA Premier League
Crystal Palace dettagli Londra Selhurst Park 6º posto in First Division, promosso dopo i play-off
Chelsea dettagli Londra Stamford Bridge 2º posto in FA Premier League
Everton dettagli Liverpool Goodison Park 17º posto in FA Premier League
Fulham dettagli Londra Craven Cottage 9º posto in FA Premier League
Liverpool dettagli Liverpool Anfield 4º posto in FA Premier League
Manchester City dettagli Manchester City of Manchester Stadium 16º posto in FA Premier League
Manchester Utd dettagli Manchester Old Trafford 3º posto in FA Premier League
Middlesbrough dettagli Middlesbrough Riverside Stadium 11º posto in FA Premier League
Newcastle Utd dettagli Newcastle upon Tyne St James' Park 5º posto in FA Premier League
Norwich City dettagli Norwich Carrow Road 1º posto in First Division, promosso
Portsmouth dettagli Portsmouth Fratton Park 13º posto in FA Premier League
Southampton dettagli Southampton St Mary's Stadium 12º posto in FA Premier League
Tottenham dettagli Londra White Hart Lane 14º posto in FA Premier League
West Bromwich dettagli West Bromwich The Hawthorns 2º posto in First Division, promosso

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Chelsea 95 38 29 8 1 72 15 +57
2. Arsenal 83 38 25 8 5 87 36 +51
3. Manchester Utd 77 38 22 11 5 57 26 +32
4. Everton 61 38 18 7 13 45 46 -1
[5] 5. Liverpool 58 38 17 7 14 52 41 +11
6. Bolton 58 38 16 10 12 49 44 +5
[6] 7. Middlesbrough 55 38 14 13 11 53 46 +7
8. Manchester City 52 38 13 13 12 47 39 +8
9. Tottenham 52 38 14 10 14 47 41 +6
10. Aston Villa 47 38 12 11 15 45 51 -7
11. Charlton 46 38 12 10 16 42 58 -16
12. Birmingham City 45 38 11 12 15 40 46 -6
13. Fulham 44 38 12 8 18 52 60 -8
14. Newcastle Utd 44 38 10 14 14 47 57 -10
15. Blackburn 42 38 9 15 14 32 43 -11
16. Portsmouth 39 38 10 9 19 43 59 -16
17. West Bromwich 34 38 6 16 16 36 61 -25
  18. Crystal Palace 33 38 7 12 19 41 62 -21
  19. Norwich City 33 38 7 12 19 42 77 -35
  20. Southampton 32 38 6 14 18 45 66 -21

Legenda:

      Campione d'Inghilterra e qualificata alla fase a gironi della UEFA Champions League 2005-2006.
      Qualificata alla fase a gironi della UEFA Champions League 2005-2006.
      Qualificate al terzo turno preliminare della UEFA Champions League 2005-2006.
      Qualificate al primo turno di Coppa UEFA 2005-2006.
      Qualificata al terzo trurno preliminare di Coppa Intertoto 2005.
      Retrocesse in Football League Championship 2005-2006.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre vengono classificate secondo la differenza reti.

Squadra campioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Chelsea Football Club 2004-2005.
Formazione tipo Giocatori (presenze)
  Petr Čech (35)
  Paulo Ferreira (29)
  John Terry (36)
  Ricardo Carvalho (25)
  William Gallas (28)
  Tiago (34)
  Claude Makélélé (36)
  Frank Lampard (38)
  Damien Duff (30)
  Eiður Guðjohnsen (38)
  Joe Cole (28)
Allenatore:   José Mourinho
Altri giocatori: Didier Drogba (26), Mateja Kežman (25), Arjen Robben (18), Glen Johnson (16), Aleksej Smertin (16), Wayne Bridge (15), Jiří Jarošík (14), Geremi (13), Robert Huth (10), Celestine Babayaro (5), Scott Parker (4), Carlo Cudicini (3), Adrian Mutu (2), Nuno Morais (2), Mikael Forssell (1), Anthony Grant (1), Filipe Oliveira (1), Lenny Pidgeley (1), Steven Watt (1).

StatisticheModifica

SquadreModifica

Primati stagionaliModifica

  • Maggior numero di vittorie: Chelsea (29)
  • Minor numero di sconfitte: Chelsea (1)
  • Miglior attacco: Arsenal (87 goal fatti)
  • Miglior difesa: Chelsea (15 reti subite)
  • Miglior differenza reti: Chelsea (+57)
  • Maggior numero di pareggi: West Bromwich (16)
  • Minor numero di pareggi: Everton, Liverpool (7)
  • Maggior numero di sconfitte: Portsmouth, Crystal Palace, Norwich City (19)
  • Minor numero di vittorie: West Bromwich, Southampton (6)
  • Peggior attacco: Blackburn (32 reti segnate)
  • Peggior difesa: Norwich City (77 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Norwich City (-35)

IndividualiModifica

Classifica marcatoriModifica

Fonte:[7]

Gol Rigori Giocatore Squadra
25   Thierry Henry Arsenal
21 11   Andy Johnson Crystal Palace
14 1   Robert Pirès Arsenal
13   Jermain Defoe Tottenham
13   Jimmy Floyd Hasselbaink Middlesbrough
13 3   Frank Lampard Chelsea
13 4   Yakubu Aiyegbeni Portsmouth
12   Peter Crouch Southampton
12 1   Andy Cole Fulham
12 1   Eiður Guðjohnsen Chelsea
11   Tim Cahill Everton
11 2   Robert Earnshaw West Bromwich
11 1   Robbie Keane Tottenham
11   Wayne Rooney Manchester Utd
10   Didier Drogba Chelsea

NoteModifica

  1. ^ (EN) England Player Honours - Professional Footballers' Association Players' Players of the Year, englandfootballonline.com. URL consultato l'11 settembre 2019.
  2. ^ Petr Cech Statistics
  3. ^ Premier League & Football League Championship Leading Goalscorers 2005-2018, su rsssf.com.
  4. ^ Riassunto degli avvenimenti della Premier League 2004-2005, dal sito ufficiale
  5. ^ Qualificato al terzo turno preliminare di UEFA Champions League 2005-2006 in quanto squadra detentrice del titolo.
  6. ^ Ammessa al primo turno di Coppa UEFA 2005-2006 in quanto entrambe le squadre finaliste della FA Cup 2004-2005 (Arsenal e Manchester Utd) erano già qualificate in europa tramite il campionato.
  7. ^ (EN) Premier League 2004/2005 .:. Top scorers, worldfootball.net. URL consultato il 26 marzo 2020.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio