FA Premier League 2005-2006

edizione del torneo calcistico
FA Premier League 2005-2006
Barclays Premier League 2005-2006
Competizione FA Premier League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 107ª (14ª di Premier League)
Organizzatore Federazione calcistica dell'Inghilterra
Date dal 13 agosto 2005
al 7 maggio 2006
Luogo Inghilterra Inghilterra
Partecipanti 20
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Chelsea
(3º titolo)
Retrocessioni Birmingham City
West Bromwich
Sunderland
Statistiche
Miglior giocatore Inghilterra Steven Gerrard[1]
Miglior marcatore Francia Thierry Henry (27)
Miglior portiere Spagna Pepe Reina[2]
Robbencech.jpg
Arjen Robben e Petr Čech mostrano il trofeo conquistato dal Chelsea.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2004-05 2006-07 Right arrow.svg

La FA Premier League 2005-2006 è stata la 107ª edizione della massima serie del campionato inglese di calcio, disputato tra il 13 agosto 2005 e il 7 maggio 2006 e concluso con la vittoria del Chelsea, al suo terzo titolo, il secondo consecutivo.

Capocannoniere del torneo è stato Thierry Henry (Arsenal) con 27 reti[3].

StagioneModifica

NovitàModifica

Al posto delle retrocesse Crystal Palace, Norwich City e Southampton sono saliti dalla Championship il Sunderland, il Wigan (al suo primo campionato di massima divisione) e, dopo i play-off, il West Ham Utd.

AvvenimentiModifica

L'avvio del torneo rivelò la sorpresa del Charlton, che nelle prime giornate guidò la classifica insieme al Chelsea[4]. I Blues, però, presero il largo con il passare dei mesi, trovandosi con tredici punti di vantaggio sulle inseguitrici già a novembre. La squadra di José Mourinho concluse la stagione con otto punti in più del Manchester Utd, secondo classificato, laureandosi così campione d'Inghilterra per la seconda volta consecutiva. In zona Europa, ad accompagnare il Liverpool nei preliminari di Champions League fu l'Arsenal, che agguantò il 4º posto all'ultima giornata, vincendo per 4-2 contro il Wigan e superando la concorrenza dei rivali cittadini del Tottenham, usciti sconfitti per 1-2 sul campo del West Ham Utd.[5] Gli Spurs, insieme al Blackburn, si qualificarono alla Coppa UEFA, mentre il Newcastle Utd andò in Coppa Intertoto.

In fondo alla classifica retrocessero il Sunderland, che chiuse il campionato all'ultimo posto con soli 15 punti (secondo peggior risultato di sempre nella storia della Premier League), il West Bromwich ed il Birmingham City.

Squadre partecipantiModifica

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Arsenal dettagli Londra Arsenal Stadium 2º posto in FA Premier League
Aston Villa dettagli Birmingham Villa Park 10º posto in FA Premier League
Birmingham City dettagli Birmingham St Andrew's 12º posto in FA Premier League
Blackburn dettagli Blackburn Ewood Park 15º posto in FA Premier League
Bolton dettagli Bolton Reebok Stadium 6º posto in FA Premier League
Charlton dettagli Charlton The Valley 11º posto in FA Premier League
Chelsea dettagli Londra Stamford Bridge 1º posto in FA Premier League
Everton dettagli Everton Goodison Park 4º posto in FA Premier League
Fulham dettagli Fulham Craven Cottage 13º posto in FA Premier League
Liverpool dettagli Liverpool Anfield 5º posto in FA Premier League
Manchester City dettagli Manchester City of Manchester Stadium 8º posto in FA Premier League
Manchester Utd dettagli Manchester Old Trafford 3º posto in FA Premier League
Middlesbrough dettagli Middlesbrough Riverside Stadium 7º posto in FA Premier League
Newcastle Utd dettagli Newcastle upon Tyne St James' Park 14º posto in FA Premier League
Portsmouth dettagli Portsmouth Fratton Park 16º posto in FA Premier League
Sunderland dettagli Sunderland Stadium of Light 1º posto in Football League Championship, promosso
Tottenham dettagli Londra White Hart Lane 9º posto in FA Premier League
West Bromwich dettagli West Bromwich The Hawthorns 17º posto in FA Premier League
West Ham Utd dettagli Londra Boleyn Ground 6º posto in Football League Championship, promosso dopo i play-off
Wigan dettagli Wigan JJB Stadium 2º posto in Football League Championship, promosso

AllenatoriModifica

Allenatori e primatistiModifica

Squadra Allenatore Calciatore più presente Capocannoniere[6]
Arsenal   Arsène Wenger   Jens Lehmann (38)   Thierry Henry (27)
Aston Villa   David O'Leary   Gareth Barry,
  Thomas Sørensen (36)
  Milan Baroš,
  Luke Moore (8)
Birmingham City   Steve Bruce   Jermaine Pennant (38)   Jiří Jarošík (5)
Blackburn   Mark Hughes   Brad Friedel (34)   Craig Bellamy (13)
Bolton   Sam Allardyce   Jussi Jääskeläinen (38)   Stelios Giannakopoulos,
  Kevin Nolan (9)
Charlton   Alan Curbishley   Radostin Kišišev (37)   Darren Bent (18)
Chelsea   José Mourinho   John Terry (36)   Frank Lampard (16)
Everton   David Moyes   Leon Osman (35)   James Beattie (10)
Fulham   Chris Coleman   Brian McBride (38)   Collins John (11)
Liverpool   Rafael Benítez   Jamie Carragher,
  Sami Hyypiä (36)
  Steven Gerrard (10)
Manchester City   Stuart Pearce   David James (38)   Andy Cole (9)
Manchester Utd   Alex Ferguson   Edwin van der Sar (38)   Ruud van Nistelrooy (21)
Middlesbrough   Steve McClaren   Yakubu Aiyegbeni (34)   Yakubu Aiyegbeni (13)
Newcastle Utd   Graeme Souness (1ª-24ª)
  Glenn Roeder (25ª-38ª)
  Shay Given (38)   Alan Shearer (10)
Portsmouth   Alain Perrin (1ª-13ª)
  Joe Jordan (14ª)
  Harry Redknapp (15ª-38ª)
  Gary O'Neil (36)   Lomana LuaLua (7)
Sunderland   Mick McCarthy (1ª-28ª)
  Kevin Ball (29ª-38ª)
  Dean Whitehead (37)   Anthony Le Tallec,
  Liam Lawrence,
  Tommy Miller,
  Dean Whitehead (3)
Tottenham   Martin Jol   Paul Robinson (38)   Robbie Keane (16)
West Bromwich   Bryan Robson   Jonathan Greening (38)   Nathan Ellington,
  Nwankwo Kanu (5)
West Ham Utd   Alan Pardew   Paul Konchesky (37)   Marlon Harewood (14)
Wigan   Paul Jewell   Leighton Baines,
  Pascal Chimbonda (37)
  Henri Camara (12)

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Chelsea 91 38 29 4 5 72 22 +50
2. Manchester Utd 83 38 25 8 5 72 34 +38
3. Liverpool 82 38 25 7 6 57 25 +32
4. Arsenal 67 38 20 7 11 68 31 +37
5. Tottenham 65 38 18 11 9 53 38 +15
[7] 6. Blackburn 63 38 19 6 13 51 42 +9
7. Newcastle Utd 58 38 17 7 14 47 42 +5
8. Bolton 56 38 15 11 12 49 41 +8
[8] 9. West Ham Utd 55 38 16 7 15 52 55 -3
10. Wigan 51 38 15 6 17 45 52 -7
11. Everton 50 38 14 8 16 34 49 -15
12. Fulham 48 38 14 6 18 48 58 -10
13. Charlton 47 38 13 8 17 41 55 -14
14. Middlesbrough 45 38 12 9 17 48 58 -10
15. Manchester City 43 38 13 4 21 43 48 -5
16. Aston Villa 42 38 10 12 16 42 55 -13
17. Portsmouth 38 38 10 8 20 37 62 -25
  18. Birmingham City 34 38 8 10 20 28 50 -22
  19. West Bromwich 30 38 7 9 22 31 58 -27
  20. Sunderland 15 38 3 6 29 26 69 -43

Legenda:

      Campione d'Inghilterra e qualificata alla fase a gironi della UEFA Champions League 2006-2007.
      Qualificata alla fase a gironi della UEFA Champions League 2006-2007.
      Qualificate al terzo turno preliminare della UEFA Champions League 2006-2007.
      Qualificate al primo turno di Coppa UEFA 2006-2007.
      Qualificata al terzo trurno preliminare di Coppa Intertoto 2006.
      Retrocesse in Football League Championship 2006-2007.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre vengono classificate secondo la differenza reti.

Squadra campioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Chelsea Football Club 2005-2006.
Formazione tipo Giocatori (presenze)
  Petr Čech (34)
  William Gallas (34)
  John Terry (36)
  Ricardo Carvalho (24)
  Asier del Horno (25)
  Michael Essien (31)
  Claude Makélélé (31)
  Frank Lampard (35)
  Arjen Robben (28)
  Hernán Crespo (30)
  Joe Cole (34)
Allenatore:   José Mourinho
Altri giocatori: Didier Drogba (29), Damien Duff (28), Shaun Wright-Phillips (27), Eiður Guðjohnsen (25), Paulo Ferreira (21), Geremi (15), Robert Huth (13), Carlton Cole (9), Maniche (8), Carlo Cudicini (4), Glen Johnson (4), Lassana Diarra (3), Lenny Pidgeley (1), Jimmy Smith (1).

StatisticheModifica

Fonte:[9]

SquadreModifica

  • Miglior attacco: Chelsea, Manchester United (72 reti segnate)
  • Miglior difesa: Chelsea (22 reti segnate)
  • Peggior attacco: Sunderland (26 reti segnate)
  • Peggior difesa: Sunderland (69 reti subite)
  • Miglior serie positiva: Liverpool (22 risultati utili)
  • Peggior serie negativa: Sunderland (4 sconfitte)

IndividualiModifica

Classifica marcatoriModifica

Fonte:[6]

Gol Rigori Giocatore Squadra
27 3   Thierry Henry Arsenal
21 2   Ruud van Nistelrooij Manchester Utd
18 3   Darren Bent Charlton
16   Wayne Rooney Manchester Utd
16 3   Robbie Keane Tottenham
16 4   Frank Lampard Chelsea
14 2   Marlon Harewood West Ham Utd
13 1   Craig Bellamy Blackburn
13 3   Yakubu Aiyegbeni Middlesbrough
12   Henri Camara Wigan
12   Didier Drogba Chelsea
11 1   Collins John Fulham
11 1   Mido Tottenham
10   Hernán Crespo Chelsea
10 1   Jimmy Floyd Hasselbaink Middlesbrough

NoteModifica

  1. ^ (EN) England Player Honours - Professional Footballers' Association Players' Players of the Year, englandfootballonline.com. URL consultato l'11 settembre 2019.
  2. ^ (EN) Pepe Reina Statistics, premierleague.com. URL consultato l'11 settembre 2019.
  3. ^ Premier League & Football League Championship Leading Goalscorers 2005-2018, su rsssf.com.
  4. ^ Riassunto Archiviato il 29 agosto 2011 in Internet Archive. degli avvenimenti della Premier League 2005-2006, dal sito ufficiale
  5. ^ https://www.telegraph.co.uk/sport/football/teams/tottenham-hotspur/10804881/2006-remembered-The-food-poisoning-bug-that-cost-Tottenham-Hotspur-their-Champions-League-dream.html
  6. ^ a b (EN) Premier League 2005/2006 .:. Top scorers, worldfootball.net. URL consultato il 26 marzo 2020.
  7. ^ Qualficato alla Coppa UEFA in quanto le due squadre finaliste della Football League Cup (Manchester Utd e Arsenal) erano già qualificate in europa tramite il campionato.
  8. ^ Qualificato alla Coppa UEFA in quanto finalista perdente della FA Cup. Il vincitore Liverpool già qualificato in europa tramite il campionato.
  9. ^ (EN) Statistiche Archiviato il 30 dicembre 2010 in Internet Archive. delle edizioni della Premier League, dal sito ufficiale

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio