FA Premier League 2003-2004

edizione del torneo calcistico
FA Premier League 2003-2004
Barclaycard Premiership 2003-2004
Competizione FA Premier League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 105ª (12ª di Premier League)
Organizzatore Federazione calcistica dell'Inghilterra
Date dal 16 agosto 2003
al 15 maggio 2004
Luogo Inghilterra Inghilterra
Partecipanti 20
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Arsenal
(13º titolo)
Retrocessioni Leicester City
Leeds Utd
Wolverhampton
Statistiche
Miglior giocatore Francia Thierry Henry (PFA)[1]
Francia Thierry Henry (PL)
Miglior marcatore Francia Thierry Henry (30)
Trophy presentation Highbury 2004.JPG
Il capitano dell'Arsenal, Patrick Vieira, solleva il trofeo conquistato dai Gunners.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2002-03 2004-05 Right arrow.svg

La FA Premier League 2003-2004 è stata la 105ª edizione della massima serie del campionato inglese di calcio, disputato tra il 16 agosto 2003 e il 15 maggio 2004 e concluso con la vittoria del Arsenal, al suo tredicesimo titolo.

Capocannoniere del torneo è stato Thierry Henry (Arsenal) con 30 reti[2].

StagioneModifica

NovitàModifica

Al posto delle retrocesse West Ham, West Bromwich e Sunderland sono saliti dalla First Division il Portsmouth, il Leicester City e, dopo i play-off, il Wolverhampton.

Il Manchester City abbandonò dopo più di 80 anni lo stoico Maine Road per trasferirsi nel moderno City of Manchester Stadium.

AvvenimentiModifica

Il campionato, partito con i favori del pronostico rivolti verso il Chelsea del nuovo proprietario russo Roman Abramovič, fu invece vinto dai concittadini dell'Arsenal, che conclusero il torneo da imbattuti, eguagliando così il record stabilito dal Preston N.E. nella stagione 1888-1889. Grazie a questo prestigioso traguardo, i giocatori dei Gunners vennero soprannominati The Invicibles (in italiano Gli Invincibili), nome con il quale sono ricordati ancora oggi.

L'Arsenal prese il comando della classifica durante il girone di ritorno, sorpassando il Manchester Utd e facendo il vuoto sulle sue inseguitrici, tanto da assicurarsi il titolo inglese con quattro giornate di anticipo, grazie al pareggio per 2-2 contro i rivali del Tottenham.[3] Il Chelsea chiuse invece al 2º posto con 79 punti, 11 in meno dei Gunners. Il Manchester United chiuse al 3º posto e si qualificò alla Champions League insieme al Liverpool. In fondo alla classifica, retrocessero in Championship il Leeds Utd, in evidente declino a causa di una profonda crisi finanziaria, il Leicester City ed il Wolverhampton.

Squadre partecipantiModifica

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Arsenal dettagli Londra Arsenal Stadium 2º posto in FA Premier League
Aston Villa dettagli Birmingham Villa Park 16º posto in FA Premier League
Birmingham City dettagli Birmingham St Andrew's 13º posto in FA Premier League
Blackburn dettagli Blackburn Ewood Park 6º posto in FA Premier League
Bolton dettagli Bolton Reebok Stadium 17º posto in FA Premier League
Charlton dettagli Charlton The Valley 12º posto in FA Premier League
Chelsea dettagli Londra Stamford Bridge 4º posto in FA Premier League
Everton dettagli Liverpool Goodison Park 7º posto in FA Premier League
Fulham dettagli Londra Loftus Road 14º posto in FA Premier League
Leeds Utd dettagli Leeds Elland Road 15º posto in FA Premier League
Leicester City dettagli Leicester Leicester City Stadium 2º posto in First Division, promosso
Liverpool dettagli Liverpool Anfield 5º posto in FA Premier League
Manchester City dettagli Manchester City of Manchester Stadium 9º posto in FA Premier League
Manchester Utd dettagli Manchester Old Trafford 1º posto in FA Premier League
Middlesbrough dettagli Middlesbrough Riverside Stadium 11º posto in FA Premier League
Newcastle Utd dettagli Newcastle upon Tyne St James' Park 3º posto in FA Premier League
Portsmouth dettagli Portsmouth Fratton Park 1º posto in First Division, promosso
Southampton dettagli Southampton St Mary's Stadium 8º posto in FA Premier League
Tottenham dettagli Londra White Hart Lane 10º posto in FA Premier League
Wolverhampton dettagli Wolverhampton Molineux Stadium 5º posto in First Division, promosso dopo i play-off

Allenatori e primatistiModifica

Club Allenatore Calciatore più presente Cannoniere[4]
Arsenal   Arsène Wenger   Jens Lehmann (38)   Thierry Henry (30)
Aston Villa   David O'Leary   Jlloyd Samuel,
  Thomas Sørensen (38)
  Juan Pablo Ángel (16)
Birmingham City   Steve Bruce   Kenny Cunningham (36)   Mikael Forssell (17)
Blackburn   Graeme Souness   Brett Emerton (37)   Andy Cole (11)
Bolton   Sam Allardyce   Iván Campo,
  Kevin Davies,
  Jussi Jääskeläinen (38)
  Kevin Davies,
  Youri Djorkaeff,
  Kevin Nolan (9)
Charlton   Alan Curbishley   Matt Holland (38)   Jason Euell (10)
Chelsea   Claudio Ranieri   Frank Lampard (38)   Jimmy Floyd Hasselbaink (13)
Everton   David Moyes   Nigel Martyn,
  Tomasz Radzinski,
  Wayne Rooney (34)
  Wayne Rooney (9)
Fulham   Chris Coleman   Steed Malbranque (38)   Louis Saha (13)
Leeds Utd   Peter Reid (1ª-12ª)
  Eddie Gray (13ª-38ª)
  Gary Kelly (37)   Mark Viduka (11)
Leicester City   Micky Adams   Ian Walker (37)   Les Ferdinand (12)
Liverpool   Gérard Houllier   Sami Hyypiä (38)   Michael Owen (16)
Manchester City   Kevin Keegan   Sylvain Distin (38)   Nicolas Anelka (17)
Manchester Utd   Alex Ferguson   Mikaël Silvestre (34)   Ruud van Nistelrooij (20)
Middlesbrough   Steve McClaren   Mark Schwarzer (36)   Szilárd Németh (9)
Newcastle Utd   Bobby Robson   Shay Given,
  Gary Speed (38)
  Alan Shearer (22)
Portsmouth   Harry Redknapp   Yakubu Aiyegbeni (37)   Yakubu Aiyegbeni (16)
Southampton   Gordon Strachan (1ª-25ª)
  Steve Wigley (26ª-27ª)
  Paul Sturrock (28ª-38ª)
  James Beattie,
  Paul Telfer (37)
  James Beattie (14)
Tottenham   Glenn Hoddle (1ª-6ª)
  David Pleat (7ª-38ª)
  Kasey Keller (38)   Robbie Keane (14)
Wolverhampton   Dave Jones   Lee Naylor (38)   Henri Camara (7)

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Arsenal 90 38 26 12 0 73 26 +47
2. Chelsea 79 38 24 7 7 67 30 +37
3. Manchester Utd 75 38 23 6 9 54 35 +29
4. Liverpool 60 38 16 12 10 55 37 +18
5. Newcastle Utd 56 38 13 17 8 52 40 +12
6. Aston Villa 56 38 15 11 12 48 44 +4
7. Charlton 53 38 14 11 13 51 51 0
8. Bolton 53 38 14 11 13 48 56 -8
9. Fulham 52 38 14 10 14 52 46 +6
10. Birmingham City 50 38 12 14 12 43 48 -5
[5] 11. Middlesbrough 48 38 13 9 16 44 52 -8
12. Southampton 47 38 12 11 15 44 45 -1
13. Portsmouth 45 38 12 9 17 47 54 -7
14. Tottenham 45 38 13 6 19 47 57 -10
15. Blackburn 44 38 12 8 18 51 59 -8
16. Manchester City 41 38 9 14 15 55 54 +1
17. Everton 39 38 9 12 17 45 57 -12
  18. Leicester City 33 38 6 15 17 48 65 -17
  19. Leeds Utd 33 38 8 9 21 40 79 -39
  20. Wolverhampton 33 38 7 12 19 38 77 -39

Legenda:

      Campione d'Inghilterra e qualificata alla fase a gironi della UEFA Champions League 2004-2005.
      Qualificata alla fase a gironi della UEFA Champions League 2004-2005.
      Qualificate al terzo turno preliminare della UEFA Champions League 2004-2005.
      Qualificate al primo turno di Coppa UEFA 2004-2005.
      Qualificata al trurno preliminare di Coppa UEFA 2004-2005.
      Retrocesse in Football League Championship 2004-2005.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre vengono classificate secondo la differenza reti.

Squadra campioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Arsenal Football Club 2003-2004.
Formazione tipo Giocatori (presenze)
  Jens Lehmann (38)
  Lauren (32)
  Kolo Touré (37)
  Sol Campbell (35)
  Ashley Cole (32)
  Fredrik Ljungberg (30)
  Patrick Vieira (29)
  Gilberto Silva (32)
  Robert Pirès (36)
  Dennis Bergkamp (28)
  Thierry Henry (37)
Allenatore:   Arsène Wenger
Altri giocatori: Edu (30), Ray Parlour (25), Pascal Cygan (18), José Antonio Reyes (13), Gaël Clichy (12), Sylvain Wiltord (12), Jérémie Aliadière (10), Nwankwo Kanu (10), Martin Keown (10), David Bentley (1), Justin Hoyte (1)

StatisticheModifica

SquadreModifica

Primati stagionaliModifica

  • Maggior numero di vittorie: Arsenal (26)
  • Minor numero di sconfitte: Arsenal (0)
  • Migliore attacco: Arsenal (73 goal fatti)
  • Miglior difesa: Arsenal (26 reti subite)
  • Miglior differenza reti: Arsenal (+47)
  • Maggior numero di pareggi: Newcastle (17)
  • Minor numero di pareggi: Manchester Utd, Tottenham (6)
  • Maggior numero di sconfitte: Leeds (21)
  • Minor numero di vittorie: Leicester City (6)
  • Peggior attacco: Wolverhampton (38 reti segnate)
  • Peggior difesa: Leeds (79 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Leeds, Wolverhampton (-39)

IndividualeModifica

Classifica marcatoriModifica

Fonte:[4]

Gol Rigori Giocatore Squadra
30 7   Thierry Henry Arsenal
22 7   Alan Shearer Newcastle Utd
20   Ruud van Nistelrooij Manchester Utd
20 2   Louis Saha Fulham (13), Manchester Utd (7)
17 1   Mikael Forssell Birmingham City
17 4   Nicolas Anelka Manchester City
16 2   Juan Pablo Ángel Aston Villa
16 2   Yakubu Aiyegbeni Portsmouth
16 4   Michael Owen Liverpool
14   Robert Pirés Arsenal
14 2   James Beattie Southampton
14 3   Robbie Keane Tottenham
13   Kevin Phillips Southampton
13 2   Jimmy Floyd Hasselbaink Chelsea
12   Les Ferdinand Leicester City

NoteModifica

  1. ^ (EN) England Player Honours - Professional Footballers' Association Players' Players of the Year, englandfootballonline.com. URL consultato l'11 settembre 2019.
  2. ^ Premier League & Football League Div 1 Leading Goalscorers 1993-2004, su rsssf.com.
  3. ^ Riassunto Archiviato il 30 agosto 2011 in Internet Archive. degli avvenimenti della Premier League 2003-2004, dal sito ufficiale
  4. ^ a b (EN) Premier League 2003/2004 .:. Top scorers, worldfootball.net. URL consultato il 26 marzo 2020.
  5. ^ Qualificate al primo turno di Coppa UEFA 2004-2005 in quanto squadra vincitrice della Football League Cup 2003-2004.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio