Apri il menu principale

Isabella di Castiglia (1283-1328)

sovrana spagnola
Costanza II di Sicilia
Elisabeth of Castile, queen of Aragon.jpg
Regina consorte di Sicilia
In carica 1291-1295
Predecessore Costanza di Hohenstaufen
Successore Bianca di Napoli
Regina consorte di Aragona
In carica 1291-1295
Predecessore Eleonora d'Inghilterra
Successore Bianca di Napoli
Altri titoli Regina consorte di Valencia, contessa consorte di Barcellona, signora di Guadalajara, Duchessa consorte di Bretagna, contessa consorte di Penthièvre e viscontessa di Limoges
Nascita Toro, 1283
Morte 24 luglio 1328
Sepoltura Abbazia di Notre-Dame de Prières a Billiers
Dinastia Anscarici
Padre Sancho IV di Castiglia
Madre Maria di Molina
Consorte Giacomo II di Aragona
Giovanni III di Bretagna

Isabella Sanchez di Castiglia, Isabel in aragonese, in spagnolo, in basco, in galiziano, in asturiano e in portoghese; in catalano Isabel o Elisabet; Elisabét in occitano, Isabelle in francese, Elizabeth in inglese, Elisabeth in tedesco e in fiammingo (Toro, 128324 luglio 1328), principessa di Castiglia, signora di Guadalajara, fu Regina consorte di Sicilia e Regina consorte di Aragona, dal 1291 al 1295, e, poi Duchessa consorte di Bretagna dal 1310 e viscontessa di Limoges dal 1312 alla sua morte.

OrigineModifica

Isabella, secondo il Chronicon Domini Joannis Emmanuelis, era la figlia primogenita del re di Castiglia e León, Sancho IV[1] e della moglie, come ci ricorda sempre il Chronicon Domini Joannis Emmanuelis, Maria di Molina[2], figlia di Alfonso di Molina (figlio del re del León, Alfonso IX e della regina di Castiglia, Berenguela) e della sua terza moglie, Mayor Téllez di Meneses.
Sancho IV di Castiglia era il figlio maschio secondogenito del re di Castiglia e León e anche Re dei Romani (imperatore, non ancora incoronato del Sacro Romano Impero Germanico), Alfonso X il Saggio e di Violante d'Aragona (1236-1301), figlia del re d'Aragona, Giacomo I e della principessa ungherese Violante, figlia del re di Ungheria, Andrea II e della principessa di Costantinopoli, Iolanda di Courtenay.

BiografiaModifica

Poco dopo la nascita, Isabella fu fidanzata al cugino, Alfonso de la Cerda[3], figlio primogenito di Ferdinando de la Cerda[4] e di Bianca di Francia (12531320).[5], che era pretendente al trono di Castiglia, forse nel tentativo di mettere fine alla lotta che divideva i due rami della famiglia; la cosa però non andò a buon fine, le due fazioni continuarono a combattersi e Alfonso, prima del 1290, sposò Matilde di Brienne (1272-ca. 1350)[6], oppure Mafalda, Signora di Lunel (?- dopo il 1348)[7].

Nel 1293, il 1º di dicembre, a Soria, Isabella (Infantissam Dnam Elisabeth, filiam Regis Dni Sancii, in Soria), all'età di circa 10 anni, secondo il Chronicon Domini Joannis Emmanuelis sposò il re di Aragona, Giacomo II (Regem Aragonum)[1], figlio secondogenito del re d'Aragona Pietro III il Grande e di Costanza di Sicilia, figlia del re di Sicilia Manfredi, quindi nipote dell'imperatore Federico II di Svevia. Altre fonti riportano una data di matrimonio anticipata di due anni (1291[8]).
Anche la Cronaca piniatense[9], riferisce del matrimonio del re di Aragona, Giacomo II e Isabella (el Rey de Castiella…su filla…Maria), che qui per errore è chiamata Maria, nonostante la consanguineità, col commento che il matrimonio non fu mai consumato e che poi fu annullato[10].

Il 25 aprile del 1295, il padre di Isabella, Sancho IV, morì e Isabella fu rinviata in Castiglia perché Giacomo preferì cambiare alleanza, riuscì ad ottenere l'annullamento, per consanguineità[11], del matrimonio e si risposò, in seconde nozze, con Bianca di Napoli, figlia di Carlo lo Zoppo e di Maria D'Ungheria.

Nel 1310, a Burgos, Isabella sposò, in seconde nozze, l'erede del ducato di Bretagna, Giovanni, che, secondo le Mémoires pour servir de preuves à l'Histoire ecclésiastique et civile de Bretagne, Tome I, era il figlio maschio primogenito del visconte di Limoges e Conte di Richmond, Arturo II[12], futuro duca di Bretagna, Pari di Francia e conte di Penthièvre e della sua prima moglie, Maria, viscontessa di Limoges, come conferma il Majus Chronicon Lemovicense[13], figlia del visconte di Limoges Guido VI e della moglie, Margherita di Borgogna, come ci viene confermato dal Anonymum S Martialis Chronicon[14]; per poter celebrare il matrimonio fu necessaria una dispensa papale, rilasciata il 21 giugno a Giovanni (Johanni primogenito diletti fili nobili viro, Arturi ducs Britanniæ vicecomitis Lemovicensis) e Isabella (Isabellæ natæ claræ memoriæ Sancii Castellæ regis), riportata nelle Mémoires pour servir de preuves à l'Histoire ecclésiastique et civile de Bretagne, Tome I[15].
Anche Giovanni era al secondo matrimonio, infatti aveva sposato in prime nozze, Isabella di Valois (1292-1309), figlia del conte di Valois, Conte di Angiò e del Maine e conte d'Alençon, Carlo di Valois e di Margherita d'Angiò (1273-1299); il contratto di matrimonio tra Giovanni (Jehan Duc de Bretaigne comte de Richemont) e Isabella (Isabeau nostre premiere et ainsnée fille), firmato dai suoi genitori (Charles filz de Roy de France comte de Valois, d´Alençon, de Chartres et d´Anjou et Marguerite sa femme comtesse) è riportato nelle Mémoires pour servir de preuves à l'Histoire ecclésiastique et civile de Bretagne, Tome I[16].

Per concessione del marito, Isabella di Castiglia divenne viscontessa di Limoges, nel 1312, come ci viene confermato dalle Mémoires pour servir de preuves à l'Histoire ecclésiastique et civile de Bretagne, Tome I[17].

Isabella morì, nel 1328 e fu inumata nell'abbazia di Notre-Dame de Prières a Billiers.

FigliModifica

Isabella non diede figli a Giacomo II (il matrimonio con Giacomo II non fu consumato[10])[18][19].

Isabella non diede figli neppure a Giovanni III[20][21].

NoteModifica

  1. ^ a b (LA) España sagrada, Tomo II, anno 1293, pagina 210
  2. ^ (LA) España sagrada, Tomo II, anno 1282, pagina 209
  3. ^ (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy: KINGS of CASTILE & LEÓN 1217-1369 - Infanta doña ISABEL de Castilla y León
  4. ^ Ferdinando de la Cerda era figlio del re di Castiglia e León, Alfonso X il Saggio e di Violante d'Aragona (1236-1301)
  5. ^ Bianca di Francia era figlia del re di Francia, Luigi IX il Santo e di Margherita di Provenza
  6. ^ (EN) Reali di Castiglia
  7. ^ (EN) Casa d'Ivrea- genealogy
  8. ^ Forse tale data si riferisce ad un impegno matrimoniale, che a quei tempi aveva validità di matrimonio.
  9. ^ La Cronaca piniatense è una cronaca storiografica, voluta dal re d'Aragona, Pietro IV, del regno di Aragona, dalle sue origini comitali sino alla Corona d'Aragona (1336, morte di Alfonso IV di Aragona).
  10. ^ a b (ES) Crónica de San Juan de la Peña, cap. 38, pagg. 120 e 121
  11. ^ (EN) Reali di Castiglia
  12. ^ (LA) Mémoires pour servir de preuves à l'Histoire ecclésiastique et civile de Bretagne, Tome I, anno MCCLXXXV, colonna 112
  13. ^ (LA) Rerum Gallicarum et Francicarum Scriptores, tomus XXI: Majus Chronicon Lemovicense, pag. 786
  14. ^ (LA) Chroniques de Saint-Martial de Limoges: Anonymum S Martialis Chronicon, anno MCCLXXQuinto pag. 172
  15. ^ (LA) Mémoires pour servir de preuves à l'Histoire ecclésiastique et civile de Bretagne, Tome I, dispense accordè pour le Pape, colonne 1230 e 1231
  16. ^ (FR) Mémoires pour servir de preuves à l'Histoire ecclésiastique et civile de Bretagne, Tome I, trateè de mariane entre Jehan de Bretaigne et Isabeau de Valois, colonne 1123 - 1126
  17. ^ (LA) Mémoires pour servir de preuves à l'Histoire ecclésiastique et civile de Bretagne, Tome I, don du visconte de Limoges, colonne 1143 e 1144
  18. ^ (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy: KINGS of ARAGON 1137-1410 - Infanta doña ISABEL de Castilla y León (Infante don JAIME de Aragón)
  19. ^ (EN) #ES Genealogy : Barcelona 2 - Isabella (JAIME II)
  20. ^ (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy: DUKES of BRITTANY 1213-1514 (DREUX-CAPET) - Infanta doña ISABEL de Castilla y León (JEAN de Bretagne)
  21. ^ (EN) #ES Genealogy : Capet 16 - Isabella (Jean III "le Bon")

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica