Apri il menu principale
Portogallo Rally Portogallo 2018
N. 6 su 13 del Campionato del mondo rally 2018
Il podio con i primi tre equipaggi classificati
Il podio con i primi tre equipaggi classificati
Data dal 17 al 20 maggio 2018
Nome ufficiale 52º Vodafone Rally de Portugal
Luogo Matosinhos
Percorso 358,19 km
Superficie Sterrato
Prove speciali 20
Equipaggi Partiti: 85
Arrivati: 45
Risultati
WRC
Podio
1. Belgio Thierry Neuville
Hyundai
2. Regno Unito Elfyn Evans
M-Sport
3. Finlandia Teemu Suninen
M-Sport

Il Rally del Portogallo 2018, ufficialmente denominato 52º Vodafone Rally de Portugal, è stata la sesta prova del campionato del mondo rally 2018 nonché la cinquantaduesima edizione del Rally del Portogallo e la trentottesima con valenza mondiale. La manifestazione si è svolta dal 17 al 20 maggio sugli sterrati che attraversano i territori della Região Norte, nella parte settentrionale del Portogallo.

L'evento è stato vinto dal belga Thierry Neuville, navigato dal connazionale Nicolas Gilsoul, al volante di una Hyundai i20 Coupe WRC della squadra Hyundai Shell Mobis WRT, davanti alla coppia britannica formata da Elfyn Evans e Daniel Barritt, su Ford Fiesta WRC della scuderia M-Sport Ford WRT e a quella finlandese composta da Teemu Suninen e Mikko Markkula, anch'essi su Ford Fiesta WRC.

ItinerarioModifica

La manifestazione si disputò interamente nella Região Norte, articolandosi in 20 prove speciali distribuite in quattro giorni per un totale di 358,19 km cronometrati. La sede del rally fu come di consueto la cittadina di Matosinhos, nel Distretto di Porto, dove venne allestito anche il parco assistenza per tutti i concorrenti e la cerimonia finale di premiazione. L'itinerario dell'edizione 2018 fu pressoché identico a quello utilizzato in quella del 2017.

Il rally ebbe inizio giovedì 17 maggio con la prova super speciale di Lousada, nel circuito di 3,36 km dove annualmente si disputa anche la gara internazionale di rallycross.

La seconda frazione, tenutasi venerdì 18 maggio, si articolava in due classiche sezioni di tre prove ciascuna, da corrersi prima al mattino e ripetersi poi al pomeriggio, lungo gli sterrati del distretto di Viana do Castelo, nell'estremo nord del paese vicino al confine con la Spagna. Come nell'edizione precedente si sono toccate le località di Viana do Castelo, Caminha e Ponte de Lima per poi terminare la giornata con le due inedite prove speciali su asfalto svoltesi nel centro della città di Porto.

Sabato 19 maggio si disputò la terza frazione, la più lunga del rally con 154,64 km cronometrati, esattamente identica a quella disputatasi nel 2017. Si gareggiò sia nel distretto di Braga che in quello di Porto con sei prove, tre corse al mattino e ripetute poi al pomeriggio, le quali toccarono i territori di Vieira do Minho, Cabeceiras de Basto e Amarante, quest'ultima sede dell'omonima prova speciale, anche quest'anno la più lunga del rally con i suoi 37,60 km.

Nella giornata finale di domenica 20 maggio si disputarono cinque prove lungo le strade attorno a Fafe, nel distretto di Braga, di cui due ripetute per due volte: Montim (a sud-est di Fafe) e l'iconica Fafe, sede del famoso salto situato nei pressi del traguardo, valida anche come power stage nel secondo passaggio. Tra le suddette speciali si disputò anche quella di Luílhas, a nord-est di Fafe[1][2].

ResocontoModifica

 
Thierry Neuville durante il salto di Fafe, nella seconda speciale della domenica

Thierry Neuville centrò la sua ottava vittoria in carriera, la seconda del 2018, balzando in testa al rally nel pomeriggio del venerdì per poi gestire la corsa amministrando le gomme durante la mattinata del sabato e attaccando nelle speciali più lunghe, strategia che gli permise di consolidare il vantaggio sino al termine sul gallese Elfyn Evans, giunto alle spalle del pilota belga con circa 40 secondi di ritardo e autore di una prova convincente rispetto alle deludenti prestazioni delle gare precedenti, conservando sin dal venerdì il secondo posto senza perdere ulteriore terreno dal vincitore. Al terzo posto si è piazzato il giovane finlandese Teemu Suninen, al suo primo podio in carriera, staccato di ulteriori sette secondi dal compagno di squadra della scuderia M-Sport Ford, e guadagnando la terza posizione nell'ultima giornata dopo una strenua lotta ingaggiata durante tutto il week-end con lo spagnolo della Hyundai Dani Sordo, che ha guidato la corsa durante la prima sezione del venerdì, e con il connazionale della Toyota Esapekka Lappi, giunti rispettivamente quarto e quinto con un distacco di 7 e 14 secondi dal podio.

Al sesto posto il norvegese Mads Østberg, alla sua prima gara su sterrato con la Citroën C3 WRC, il quale ha preceduto il compagno di squadra Craig Breen, settimo classificato e certamente non fortunato nell'ordine di partenza, avendo aperto la strada in tutte le speciali del sabato e della domenica. A chiudere la top ten tre equipaggi alla guida di vetture in lizza per il campionato WRC-2, con lo svedese Pontus Tidemand ottavo con la Škoda Fabia R5 della scuderia ufficiale Škoda Motorsport, davanti al polacco Łukasz Pieniążek, nono anch'egli su Škoda Fabia R5, e al francese Stéphane Lefebvre, decimo con la nuova Citroën C3 R5 del team ufficiale Citroën[3][4][5].

 
Elfyn Evans, secondo classificato, in azione durante la prova di Cabeceiras de Basto
 
Teemu Suninen, al primo podio in carriera, durante la speciale di Vieira do Minho

Il momento chiave del rally è stato il ritiro del leader della classifica iridata Sébastien Ogier, che ha dovuto abbandonare la competizione durante la quinta prova speciale, quella di Viana do Castelo, per via della rottura di un braccetto dello sterzo, causata dall'urto contro la radice di un albero a bordo strada[6]; ripartiti il giorno successivo con la regola del rally 2, i francesi hanno poi preferito ritirarsi al termine dell'ultima prova speciale, la power stage Fafe, non esendo riusciti a conquistare punti nella stessa. Da segnalare anche il ritiro del terzo in classifica generale, l'estone Ott Tänak, il quale ha danneggiato il sistema di raffreddamento della sua Toyota Yaris WRC urtando una roccia durante la prima speciale del venerdì[5]. Il neozelandese Hayden Paddon, al rientro dopo il rally di Svezia, è invece incorso in un incidente nella settima prova mentre era in testa alla gara, danneggiando irreparabilmente l'avantreno della sua Hyundai i20 Coupe WRC; il portacolori della Hyundai è stato inoltre condotto in ospedale per precauzione in quanto accusava dei dolori alla schiena ma fortunatamente non vi sono state conseguenze[5]. Ennesimo abbandono per Kris Meeke, prima guida Citroën, autore di un lungo in una curva durante la PS12 e finito tra gli alberi dopo alcuni cappottamenti[4]. Anche il week-end di Jari-Matti Latvala (Toyota) non è stato esente da problemi, l'esperto finlandese ha infatti urtato una roccia al venerdì, rompendo la sospensione anteriore sinistra e ritirandosi dalla giornata[5]; ripartito il giorno successivo con la regola del rally 2, ha poi concluso la gara al ventiquattresimo posto. Andreas Mikkelsen (Hyundai), è stato invece fermato al venerdì da noie meccaniche al motore e al servosterzo[5], non riuscendo ad andare oltre il sedicesimo posto finale.

A causa dell'abbandono di Ogier e Ingrassia, la coppia Neuville/Gilsoul si portò al comando delle classifiche piloti e copiloti con 119 punti, sopravanzando i campioni del mondo in carica per 19 lunghezze; Tänak e Järveoja, nonostante il ritiro, mantennero la terza posizione con 72 punti, davanti a Sordo/del Barrio e Lappi/Ferm, rispettivamente a quota 60 e 55 punti. Tra i costruttori la classifica rimase sostanzialmente invariata nei distacchi, con Hyundai prima a 175 punti e M-Sport Ford staccata di 13 lunghezze, dopo aver recuperato due punti per via del doppio podio conquistato; persero invece terreno la scuderia Toyota, a quota 140 punti e staccata ora di 22 dal secondo posto, e la squadra Citroën, a chiudere la graduatoria con 111 e a 29 lunghezze dal team giapponese[7].

RisultatiModifica

ClassificaModifica

Pos. Pilota Co-pilota Auto Squadra Classe Tempo Distacco Punti
Generale
1. 5   Thierry Neuville   Nicolas Gilsoul Hyundai i20 Coupe WRC Hyundai Shell Mobis WRT WRC 3h49'46"6 29
2. 2   Elfyn Evans   Daniel Barritt Ford Fiesta WRC M-Sport Ford WRT WRC 3h50'26"6 +40"0 19
3. 3   Teemu Suninen   Mikko Markkula Ford Fiesta WRC M-Sport Ford WRT WRC 3h50'33"9 +47"3 17
4. 16   Dani Sordo   Carlos del Barrio Hyundai i20 Coupe WRC Hyundai Shell Mobis WRT WRC 3h50'47"5 +1'00"9 15
5. 9   Esapekka Lappi   Janne Ferm Toyota Yaris WRC Toyota Gazoo Racing WRT WRC 3h50'51"3 +1'04"7 15
6. 12   Mads Østberg   Torstein Eriksen Citroën C3 WRC Citroën Total Abu Dhabi WRT WRC 3h53'20"1 +3'33"5 8
7. 11   Craig Breen   Scott Martin Citroën C3 WRC Citroën Total Abu Dhabi WRT WRC 3h55'09"6 +5'23"0 6
8. 31   Pontus Tidemand   Jonas Andersson Škoda Fabia R5 Škoda Motorsport RC2 / WRC-2 4h03'57"4 +14'10"8 4
9. 37   Łukasz Pieniążek   Przemysław Mazur Škoda Fabia R5 Printsport Oy RC2 / WRC-2 4h06'03"9 +16'17"3 2
10. 42   Stéphane Lefebvre   Gabin Moreau Citroën C3 R5 Citroën Total Rallye Team RC2 / WRC-2 4h06'20"9 +16'34"3 1
WRC-2
1. (8.) 31   Pontus Tidemand   Jonas Andersson Škoda Fabia R5 Škoda Motorsport RC2 / WRC-2 4h03'57"4 25
2. (9.) 37   Łukasz Pieniążek   Przemysław Mazur Škoda Fabia R5 Printsport Oy RC2 / WRC-2 4h06'03"9 +2'06"5 18
3. (10.) 42   Stéphane Lefebvre   Gabin Moreau Citroën C3 R5 Citroën Total Rallye Team RC2 / WRC-2 4h06'20"9 +2'23"5 15
4. (11.) 39   Pierre-Louis Loubet   Vincent Landais Hyundai i20 R5 BRC Racing Team RC2 / WRC-2 4h07'07"9 +3'10"5 12
5. (12.) 40   Hiroki Arai   Glenn Macneall Ford Fiesta R5 Tommi Mäkinen Racing RC2 / WRC-2 4h09'29"0 +5'31"6 10
6. (13.) 43   Juuso Nordgren   Tapio Suominen Škoda Fabia R5 Škoda Motorsport RC2 / WRC-2 4h09'38"5 +5'41"1 8
7. (15.) 47   Benito Guerra   Borja Rozada Škoda Fabia R5 Motorsport Italia RC2 / WRC-2 4h13'01"9 +9'04"5 6
8. (18.) 32   Gus Greensmith   Craig Parry Ford Fiesta R5 - RC2 / WRC-2 4h16'02"0 +12'04"6 4
9. (19.) 38   Nil Solans   Miquel Ibáñez Sotos Ford Fiesta R5 - RC2 / WRC-2 4h17'11"1 +13'13"7 2
10. (20.) 33   Pedro Heller   Pablo Olmos Ford Fiesta R5 - RC2 / WRC-2 4h18'43"0 +14'45"6 1
WRC-3
1. (21.) 61   Dennis Rådström   Johan Johansson Ford Fiesta R2T - RC4 / WRC-3 4h26'51"2 25
2. (27.) 73   Enrico Oldrati   Danilo Fappani Ford Fiesta R2T ACI Team Italia RC4 / WRC-3 4h41'49"0 +14'57"8 18
3. (28.) 71   David Holder   Jason Farmer Ford Fiesta R2T Holder Brothers Racing RC4 / WRC-3 4h44'18"5 +17'23"3 15
4. (32.) 70   Bugra Banaz   Burak Erdener Ford Fiesta R2T Castrol Ford Team Türkiye RC4 / WRC-3 4h51'49"9 +24'58"7 12
5. (34.) 63   Emil Bergkvist   Joakim Sjöberg Ford Fiesta R2T - RC4 / WRC-3 4h54'01"3 +27'10"1 10
6. (35.) 68   Luca Bottarelli   Manuel Fenoli Ford Fiesta R2T ACI Team Italia RC4 / WRC-3 4h54'34"1 +27'42"9 8
7. (39.) 72   Tom Williams   Phil Hall Ford Fiesta R2T - RC4 / WRC-3 5h10'33"9 +43'42"7 6
8. (41.) 74   Umberto Accornero   Maurizio Barone Ford Fiesta R2T - RC4 / WRC-3 5h16'43"4 +49'54"2 4
9. (42.) 62   Jean-Baptiste Franceschi   Romain Courbon Ford Fiesta R2T Équipe de France FFSA RC4 / WRC-3 5h17'01"6 +50'10"4 2
10. (43.) 66   Julius Tannert   Jürgen Heigl Ford Fiesta R2T ADAC Sachsen RC4 / WRC-3 5h23'43"4 +58'52"2 1
Junior WRC
1. (21.) 61   Dennis Rådström   Johan Johansson Ford Fiesta R2T - RC4 / JWRC 4h26'51"2 28
2. (27.) 73   Enrico Oldrati   Danilo Fappani Ford Fiesta R2T ACI Team Italia RC4 / JWRC 4h41'49"0 +14'57"8 18
3. (28.) 71   David Holder   Jason Farmer Ford Fiesta R2T Holder Brothers Racing RC4 / JWRC 4h44'18"5 +17'23"3 15
4. (32.) 70   Bugra Banaz   Burak Erdener Ford Fiesta R2T Castrol Ford Team Türkiye RC4 / JWRC 4h51'49"9 +24'58"7 12
5. (34.) 63   Emil Bergkvist   Joakim Sjöberg Ford Fiesta R2T - RC4 / JWRC 4h54'01"3 +27'10"1 19
6. (35.) 68   Luca Bottarelli   Manuel Fenoli Ford Fiesta R2T ACI Team Italia RC4 / JWRC 4h54'34"1 +27'42"9 9
7. (39.) 72   Tom Williams   Phil Hall Ford Fiesta R2T - RC4 / JWRC 5h10'33"9 +43'42"7 6
8. (41.) 74   Umberto Accornero   Maurizio Barone Ford Fiesta R2T - RC4 / JWRC 5h16'43"4 +49'54"2 4
9. (42.) 62   Jean-Baptiste Franceschi   Romain Courbon Ford Fiesta R2T Équipe de France FFSA RC4 / JWRC 5h17'01"6 +50'10"4 2
10. (43.) 66   Julius Tannert   Jürgen Heigl Ford Fiesta R2T ADAC Sachsen RC4 / JWRC 5h23'43"4 +58'52"2 2
Rit. 67   Ken Torn   Kuldar Sikk Ford Fiesta R2T OT Racing RC4 / JWRC - - 3
Principali ritiri
PS Pilota Copilota Auto Squadra Classe Causa Pos.
PS 2 8   Ott Tänak   Martin Järveoja Toyota Yaris WRC Toyota Gazoo Racing WRT WRC Rottura meccanica
PS 7 6   Hayden Paddon   Sebastian Marshall Hyundai i20 Coupe WRC Hyundai Shell Mobis WRT WRC Incidente
PS 12 10   Kris Meeke   Paul Nagle Citroën C3 WRC Citroën Total Abu Dhabi WRT WRC Incidente
PS 20 1   Sébastien Ogier   Julien Ingrassia Ford Fiesta WRC M-Sport Ford WRT WRC Ritiro volontario 21º

Legenda

Icona Note
WRC Equipaggio di classe WRC che può conquistare punti per il campionato costruttori
WRC Equipaggio di classe WRC che non può conquistare punti per il campionato costruttori
WRC-2 Equipaggio registrato al campionato WRC-2
WRC-3 Equipaggio registrato al campionato WRC-3
JWRC Equipaggio registrato al campionato Junior WRC
Ulteriori classificazioni


Prove specialiModifica

Frazione Prova Ora Nome Lunghezza Vincitori Tempo Leader del rally
Frazione 1 (17 Mag) PS1 19:03 SSS Lousada 3,36 km   Ott Tänak
  Martin Järveoja
2'34"3   Ott Tänak
  Martin Järveoja
Frazione 2 (18 Mag) PS2 09:15 Viana do Castelo 1 26,73 km   Hayden Paddon
  Sebastian Marshall
15'29"3   Hayden Paddon
  Sebastian Marshall
PS3 10:20 Caminha 1 18,11 km   Kris Meeke
  Paul Nagle
10'35"1   Kris Meeke
  Paul Nagle
PS4 10:53 Ponte de Lima 1 27,54 km   Dani Sordo
  Carlos del Barrio
19'15"5   Dani Sordo
  Carlos del Barrio
PS5 15:25 Viana do Castelo 2 26,73 km   Kris Meeke
  Paul Nagle
15'31"4   Kris Meeke
  Paul Nagle
PS6 16:30 Caminha 2 18,11 km   Hayden Paddon
  Sebastian Marshall
10'35"5   Hayden Paddon
  Sebastian Marshall
PS7 17:03 Ponte de Lima 2 27,54 km   Thierry Neuville
  Nicolas Gilsoul
19'24"7   Thierry Neuville
  Nicolas Gilsoul
PS8 19:03 Porto Street Stage 1 1,95 km   Thierry Neuville
  Nicolas Gilsoul
1'48"7
PS9 19:28 Porto Street Stage 2 1,95 km   Thierry Neuville
  Nicolas Gilsoul
1'46"8
Frazione 3 (19 Mag) PS10 09:08 Vieira do Minho 1 17,50 km   Jari-Matti Latvala
  Miikka Anttila
10'52"2
PS11 09:46 Cabeceiras de Basto 1 22,22 km   Elfyn Evans
  Daniel Barritt
13'35"0
PS12 11:05 Amarante 1 37,60 km   Thierry Neuville
  Nicolas Gilsoul
24'56"8
PS13 15:08 Vieira do Minho 2 17,50 km   Elfyn Evans
  Daniel Barritt
10'48"6
PS14 15:46 Cabeceiras de Basto 2 22,22 km   Jari-Matti Latvala
  Miikka Anttila
13'41"3
PS15 17:05 Amarante 2 37,60 km   Sébastien Ogier
  Julien Ingrassia
24'47"7
Frazione 4 (20 Mag) PS16 08:35 Montim 1 8,64 km   Esapekka Lappi
  Janne Ferm
5'47"4
PS17 09:08 Fafe 1 11,18 km   Sébastien Ogier
  Julien Ingrassia
6'40"7
PS18 09:36 Luílhas 11,89 km   Jari-Matti Latvala
  Miikka Anttila
8'09"2
PS19 10:35 Montim 2 8,64 km   Teemu Suninen
  Mikko Markkula
5'41"3
PS20 12:18 Fafe 2 (power stage) 11,18 km   Esapekka Lappi
  Janne Ferm
6'33"2

Power stageModifica

PS20: Fafe 2 di 11,18 km, disputatasi domenica 20 maggio 2018 alle ore 12:18 (UTC+0)[8].

Pos. No. Pilota Co-pilota Auto Classe Tempo Distacco Punti
1 9   Esapekka Lappi   Janne Ferm Toyota Yaris WRC WRC 6'33"2 5
2 5   Thierry Neuville   Nicolas Gilsoul Hyundai i20 Coupe WRC WRC 6'35"1 +1"9 4
3 16   Dani Sordo   Carlos del Barrio Hyundai i20 Coupe WRC WRC 6'35"3 +2"1 3
4 3   Teemu Suninen   Mikko Markkula Ford Fiesta WRC WRC 6'36"5 +3"3 2
5 2   Elfyn Evans   Daniel Barritt Ford Fiesta WRC WRC 6'37"6 +4"4 1

Classifiche mondialiModifica

 
La squadra Hyundai festeggia la vittoria a la conquista della prima posizione nella classifica piloti
Classifica costruttori WRC
Pos. Squadra Punti
1     Hyundai Shell Mobis WRT 175
2     M-Sport Ford WRT 162
3     Toyota Gazoo Racing WRT 140
4     Citroën Total Abu Dhabi WRT 111

NoteModifica

  1. ^ (ENESFR) Portugal countdown: rally route, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 15 maggio 2018 (archiviato il 15 maggio 2018).
  2. ^ (DEENPL) Rally de Portugal 2018, su rally-maps.com. URL consultato il 30 giugno 2018.
  3. ^ (ENESFR) Sunday in Portugal: victory gives Neuville title lead, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 20 maggio 2018 (archiviato il 22 maggio 2018).
  4. ^ a b (ENESFR) Saturday in Portugal: Neuville takes control, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 19 maggio 2018 (archiviato il 20 maggio 2018).
  5. ^ a b c d e (ENESFR) Friday in Portugal: Neuville leads after crazy day, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 18 maggio 2018 (archiviato il 19 maggio 2018).
  6. ^ (ENESFR) SS5: Ogier crashes, Meeke ahead, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 18 maggio 2018 (archiviato il 22 maggio 2018).
  7. ^ (ENESFR) Breaking news: Neuville wins in Portugal, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 20 maggio 2018 (archiviato il 16 giugno 2018).
  8. ^ (DEENPL) SS 17+20 - Fafe, su rally-maps.com.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Campionato del mondo rally - Stagione 2018
                         
   

Edizione precedente:
2017
Rally del Portogallo
Altre edizioni
Edizione successiva:
2019
  Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo