Apri il menu principale
James Toseland
James Toseland.jpg
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Motociclismo IlmorX3-003.png
Ritirato 2011
Carriera
Carriera in Supersport
Esordio 1998
Stagioni 1998 e 1999
Miglior risultato finale 11º
Gare disputate 17
Punti ottenuti 77
Carriera in Superbike
Esordio 2001
Stagioni tra il 2001 e il 2011
Mondiali vinti 2
Gare disputate 201
Gare vinte 16
Podi 61
Punti ottenuti 2098
Pole position 4
Giri veloci 2
Carriera nel Motomondiale
Esordio 2008 in MotoGP
Stagioni 2008 e 2009
Miglior risultato finale 11º
Gare disputate 35
Punti ottenuti 197
 

James Michael Toseland (Sheffield, 5 ottobre 1980) è un pilota motociclistico britannico ritiratosi dall'attività agonistica nel corso della stagione 2011.

Vincitore del campionato mondiale Superbike nel 2004 e nel 2007.

Indice

CarrieraModifica

Ha iniziato a correre nel 1989 nel trial, categoria in cui ha gareggiato fino al 1993, iniziando però già dal 1991 a dedicarsi al motocross, dove vince il campionato nazionale juniores classe 100 nel 1992. Nel 1994 si dedica alle gare su pista vincendo il campionato junior di velocità nel 1995. Nel 1997 corre nel campionato inglese superbike, dove si fa apprezzare per il suo stile di guida già aggressivo e completo all'età di 17 anni in sella ad una Honda 600. Epico il duello con Crawford e Whitby sul circuito di Brands Hatch. Quell'anno, all'esordio, arriverà terzo.

James Toseland dispone di una singolare caratteristica, che lo distingue dai colleghi: è infatti diplomato in pianoforte. La circostanza gli vale spesso l'appellativo de "il pianista" da parte della stampa sportiva.

 
James Toseland (1, su Ducati) precede Chris Walker (9, su Kawasaki) e Yukio Kagayama (71 su Suzuki) durante una gara del Campionato mondiale Superbike 2005

All'età di 18 anni viene catapultato nel campionato mondiale supersport in sella ad una Honda CBR 600F, quella del team Castrol Honda, ottenendo alla fine un 18º posto nel 1998 e un 11º posto nel 1999 nella classifica finale.

Nel 2000 passa al campionato britannico Superbike, dove ottiene un 12º posto finale a causa di un grave infortunio che lo trattenne per metà della stagione. Ma le sue doti vennero apprezzate dal team GSE che lo chiama per la sua avventura nel mondiale Superbike. Le due annate terminano con un 13º posto finale nel 2001 e con un 7° e il suo primo podio ad Assen nel 2002. Nel 2003, con la Ducati 998F02, ottiene la sua prima vittoria ad Oschersleben dopo un duello con Neil Hodgson, e la sua prima pole sul circuito di Magny Cours. In quell'anno finisce quasi sempre tra i primi 6 in gara, classificandosi terzo nella graduatoria finale piloti.

 
Toseland nel 2007 alla guida della Honda CBR 1000RR, con cui conquisterà il suo secondo titolo SBK

Nel 2004 viene chiamato dal team ufficiale Ducati Xerox, dove, dopo una stagione rocambolesca, vince il campionato mondiale Superbike davanti al compagno di squadra Régis Laconi all'ultima gara, sempre sul tracciato di Magny Cours. Lo stesso anno è stato eletto sportivo dell'anno nel Regno Unito. Nel 2005 corre ancora con il team ufficiale Xerox Ducati ma non riesce a difendere il titolo, correndo una stagione a tratti opaca. Nel 2006 passa al team Ten Kate in sella ad una Honda CBR 1000RR e nel 2007, con la stessa moto e squadra, è riuscito ad aggiudicarsi il suo secondo alloro mondiale superbike, ancora all'ultima gara di Magny Cours.

Nel 2008 viene ingaggiato dal team satellite dalla Yamaha il Tech 3, il compagno di squadra è il texano Colin Edwards. Toseland fa un debutto non eccellente in MotoGP, cogliendo come miglior risultato sei sesti posti (Qatar, Spagna, Italia, Catalogna, San Marino e Australia) e terminando la stagione all'11º posto con 105 punti.

Nel 2009 ottiene come miglior risultato tre sesti posti (Olanda, Gran Bretagna e Indianapolis) e termina la stagione al 14º posto con 92 punti. Il 1º ottobre 2009 viene annunciata la sua partecipazione nel 2010 al campionato mondiale Superbike con una Yamaha YZF-R1 del team Yamaha Sterilgarda. Il suo ritorno nel mondiale per le derivate dalla serie non è molto positivo, ottiene solo quattro podi guadagnandosi la nona posizione nella graduatoria mondiale con 187 punti, sorpassato nelle gerarchie di squadra anche dal giovane Cal Crutchlow. Per la stagione 2011 si accasa nel team BMW Motorrad Italia, debuttante in Superbike.

Il 9 settembre 2011 annuncia il suo ritiro dalle competizioni motoristiche, dopo aver constatato che il danno all'articolazione del polso destro, procuratosi in una caduta in un test ad Aragon a marzo, è irreversibile.[1]

Vita privataModifica

Dall'aprile 2011 è legato sentimentalmente alla cantautrice Katie Melua,[2][3] con cui si è sposato il 1º settembre 2012 ai Kew Gardens di Londra.[4]

Risultati in garaModifica

Campionato mondiale SupersportModifica

1998 Moto                     Punti Pos.
Honda Rit NQ NP 10 Rit 8 12 Rit 18 19º
1999 Moto                       Punti Pos.
Honda 6 8 11 9 13 13 11 7 Rit 7 22 59 11º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

Campionato mondiale SuperbikeModifica

2001 Moto                           Punti Pos.
Ducati Rit 9 14 Rit 14 AN 11 16 Rit Rit 8 Rit Rit 17 11 8 10 7 11 6 10 12 10 8 Rit NP 91 13º
2002 Moto                           Punti Pos.
Ducati 12 10 8 7 6 8 9 11 5 Rit 10 9 7 7 8 Rit 9 6 9 Rit 6 8 6 3 6 6 195
2003 Moto                         Punti Pos.
Ducati 4 3 SQ 5 3 5 4 5 3 1 2 4 2 Rit 3 Rit 6 3 4 Rit Rit Rit 5 2 271
2004 Moto                       Punti Pos.
Ducati 1 2 3 Rit 10 6 2 2 2 2 Rit 5 4 2 7 Rit 1 2 3 2 1 2 336
2005 Moto                         Punti Pos.
Ducati 6 6 14 Rit 8 19 3 5 3 1 4 4 2 8 Rit 7 2 3 4 11 4 AN 3 6 254
2006 Moto                         Punti Pos.
Honda 1 4 3 2 9 11 Rit 5 3 3 2 8 2 5 2 5 10 9 9 1 2 5 1 3 336
2007 Moto                           Punti Pos.
Honda 2 1 2 1 1 Rit 5 1 1 2 4 2 8 AN 4 6 1 2 1 1 9 4 3 11 7 6 415
2010 Moto                           Punti Pos.
Yamaha Rit 10 7 6 3 7 2 3 2 Rit 7 6 9 Rit 10 Rit 7 4 8 5 Rit 8 Rit Rit Rit Rit 187
2011 Moto                           Punti Pos.
BMW 17 14 NP NP 15 NP 12 13 13 Rit 13 22º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

MotomondialeModifica

2008 Classe Moto                                     Punti Pos.
MotoGP Yamaha 6 6 7 12 Rit 6 6 17 9 11 9 13 6 18 11 6 Rit 11 105 11º
2009 Classe Moto                                   Punti Pos.
MotoGP Yamaha 16 9 13 9 7 13 6 SQ 10 6 9 6 10 9 14 15 12 92 14º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN7352880 · ISNI (EN0000 0000 5481 6575 · LCCN (ENnr2006022934 · WorldCat Identities (ENnr2006-022934