Football Club Flora

società calcistica estone
FC Flora Tallinn
Calcio
Jumalanna (Dea), Rohevalged (Verdibianchi), Triibulised (Striati), Kaktused (Cactus)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Verde, bianco
Simboli Flora
Dati societari
Città Tallinn
Nazione Bandiera dell'Estonia Estonia
Confederazione UEFA
Federazione EJL
Campionato Meistriliiga
Fondazione 1990
Presidente Bandiera dell'Estonia Pelle Pohlak
Allenatore Bandiera dell'Estonia Norbert Hurt
Stadio Arena A. Le Coq
(14.336 posti)
Sito web www.fcflora.ee
Palmarès
Titoli nazionali 15 Meistriliiga
Trofei nazionali 8 Coppe d'Estonia
12 Supercoppe d'Estonia
Trofei internazionali 3 Coppe di Livonia
Dati aggiornati al 31 marzo 2024
Si invita a seguire il modello di voce

Il Football Club Flora, noto più comunemente come Flora Tallinn, è una società calcistica estone di Tallinn. Milita nella Meistriliiga, la massima serie del campionato locale, e gioca nell'Arena A. Le Coq della capitale.

Fondato nel 1990, è uno dei club più titolati del Paese e detiene il record di vittorie del campionato di Meistriliiga (15); inoltre ha partecipato a tutte le edizioni della Meistriliiga finora disputate, record che condivide col Trans Narva, classificandosi sempre tra le prime quattro posizioni. Tra gli altri trofei nazionali conta 8 Coppe d'Estonia e 12 Supercoppe d'Estonia.

La Nazionale estone da sempre beneficia di un grande contributo di giocatori provenienti dal Flora Tallinn: tra i più noti si possono citare Martin Reim, Marko Kristal, Mart Poom, Andres Oper e Raio Piiroja.

Il club schiera anche una squadra nella prima divisione estone di calcio a 5 e una squadra nella Naiste Meistriliiga (campionato femminile), oltre a una formazione Under-21 nel campionato di Esiliiga e una formazione Under-19 in II Liiga.

Storia modifica

Gli inizi: anni novanta modifica

Il Flora Tallinn fu fondato il 10 marzo 1990 da Aivar Pohlak, ex calciatore e arbitro[1], con l'intento di dare nuovo vigore al calcio in un'Estonia ormai prossima all'indipendenza. La squadra era infatti formata principalmente da giocatori locali provenienti dalle giovanili del Lõvid Tallinn.[2]

Nel 1990 esordì nel Campionato della RSS d'Estonia. Considerato il poco tempo per organizzare la squadra, concluse in ultima posizione e retrocesse. Nel 1991 disputò la seconda divisione arrivando al secondo posto, dietro al Kalev Tartu.

Con la fondazione della federazione calcistica dell'Estonia (di cui lo stesso Pohlak divenne presidente), il Flora prese parte alla Meistriliiga fin dalla sua prima edizione nel 1992, in cui si piazzò al primo posto nel proprio girone e quarto nel girone finale. Vinse per la prima volta il campionato nella stagione 1993-1994, confermandosi campione l'anno successivo in cui vinse anche la sua prima coppa nazionale. Nell'anno solare 1998 vinse due campionati, in occasione della riforma della Meistriliiga. Pochi mesi dopo esordì in Champions League, dove uscì al primo turno contro la Steaua Bucarest.

Anni duemila modifica

Nel 2001 lo stadio Lilleküla fu ampliato e ammodernato e prese il nome A. Le Coq Arena, in cui il Flora vinse subito tre campionati consecutivi.

Successivamente iniziò ad acuirsi il dualismo con gli avversari del Levadia Tallinn, allora squadra emergente del calcio estone, che in un decennio conquistò titoli su titoli fino a raggiungere, nel 2009, il Flora per numero di vittorie in campionato.

Contrasti tra le due squadre emersero anche fuori dal campo per i molteplici ruoli di Aivar Pohlak, che contemporaneamente gestiva sia il maggiore club del paese che il principale strumento di governo del calcio nazionale, fatto che suscitava dubbi e polemiche per l'evidente conflitto di interessi. A metà degli anni 2000 il presidente e proprietario del Levadia Tallinn, Viktor Levada, lamentava la mancanza di indipendenza della lega dalla federazione come avviene in altri paesi. A tale proposito il presidente di origini ucraine dichiarò:[3]

"Lo dirò sino alla fine dei miei giorni: lui ha fatto tanto per il bene del calcio, ma tutto il potere non può concentrarsi per sempre nelle sue mani. Vi sembra normale che le persone che hanno idee diverse dalle sue diventino immediatamente suoi nemici?"

Pohlak, oltre che presidente della federazione e per lungo tempo del club, opera anche come procuratore di calciatori grazie alla sua agenzia Sport&Net Grupp che ha il controllo diretto dei calciatori dell'FC Flora, ai quali non è consentito avere un procuratore proprio.

Anni duemiladieci modifica

Nei due anni successivi il Flora salì a 9 titoli e distanziò nuovamente il Levadia, il quale però nel 2014 riagganciò la compagine rivale, che concluse la stagione al terzo posto.

Nel 2015 il Flora ha celebrato il 25º anniversario dalla sua fondazione con un altro titolo di Meistriliiga, diventando così la prima squadra estone a raggiungere quota 10 campionati nazionali vinti.[4][5]

Nel 2016 Aivar Pohlak lascia la guida del club al figlio Pelle. In campionato il Flora si mantiene a ridosso dei primi posti per tutta la stagione, ma viene estromesso dalla corsa per il titolo alla penultima giornata, in cui pareggia 3-3 contro il Kalev Sillamäe. L'ultima partita della stagione vede il Flora impegnato nel derby contro il Levadia Tallinn, ancora in gara per la vittoria del campionato, mentre gli altri due contendenti, l'Infonet capolista e il Kalju Nõmme, si affrontano in uno scontro diretto. Con ancora la possibilità di raggiungere il secondo posto, il Flora chiude il primo tempo in vantaggio 0-1; ma nella ripresa il Levadia rimonta e ribalta la situazione vincendo infine 2-1, risultato che lascia il Flora al quarto posto in classifica, nonostante la sconfitta del Kalju contro l'Infonet vincitore del campionato.[6]

Torna alla vittoria già nel 2017, quando vince il suo undicesimo campionato[7][8] con una giornata di anticipo, grazie alla vittoria (2-0) contro il Tammeka Tartu e al contemporaneo pareggio (0-0) del Levadia Tallinn sul campo del Trans Narva. Questi risultati hanno di fatto reso ininfluente lo scontro diretto tra Levadia e Flora all'ultima giornata, terminato 0-0.[9]

Nel 2018 disputa le finali di Supercoppa d'Estonia e Coppa d'Estonia, in entrambe è sconfitto dal Levadia Tallinn.

In campionato tiene il passo del Kalju Nõmme capolista e lo raggiunge in testa alla classifica alla terzultima giornata. Entrambi dunque arrivano all'ultima giornata in corsa per il titolo, insieme al Levadia Tallinn che li segue a due punti, e contro cui il Flora deve scontrarsi: il derby finisce con la vittoria del Levadia (2-1, inutile per il titolo data la contemporanea vittoria del Kalju), che relega il Flora al terzo posto[10].

In Meistriliiga 2019 il Flora inizia contendendo il primo posto al Levadia, che rimane appaiato fino all'ottava giornata. La vittoria nel primo scontro diretto lancia il Flora verso il comando solitario che mantiene per quasi tutto il resto della stagione; la conquista del dodicesimo campionato arriva alla terzultima giornata[11]. Nel primo turno della UEFA Conference League 2022-2023 affronta i finlandesi del SJK. Dopo aver vinto l'andata 1-0, vanno in vantaggio due volte al ritorno, portandosi sul 3-0; gli avversari non mollano però e segnano due gol, mentre gli estoni rimangono in 10. Dopodiché gli avversari segnano il 3-2 e portano la sfida ai supplementari dove segnano di nuovo, mentre un altro giocatore viene espulso, e i finlandesi passano il turno.

Anni duemilaventi modifica

Nel 2020 il Flora vince la sua decima Supercoppa, sconfiggendo il Trans Narva per 2-0. Successivamente trionfa anche in Coppa d'Estonia, conquistata per l'ottava volta con la vittoria in finale, ancora contro il Trans Narva, per 2-1. In Europa, dopo l'eliminazione al primo turno dalla Champions League, si fa strada in Europa League superando per la prima volta due turni consecutivi (contro KR Reykjavík e Floriana) e giungendo alla fase play-off, dove viene eliminato dalla Dinamo Zagabria.

In campionato, sospeso e ripartito a maggio a causa della pandemia di COVID-19, il Flora rincorre il Levadia nelle prime giornate, ma già dalla quinta si pone al primo posto e lo mantiene da lì in avanti, ampliando progressivamente il suo vantaggio in classifica fino a conquistare, alla quartultima giornata, il tredicesimo titolo[12].

Nel 2021 conquista di nuovo l'Eesti Superkarikas battendo 1-0 il Paide; perde invece la finale di Eesti Karikas contro il Levadia Tallinn per 1-0. In campionato trascorre gran parte della stagione regolare al secondo posto dietro al Levadia e accede alla poule scudetto con 6 punti di svantaggio dalla capolista. Alla 31ª giornata il distacco tra le due squadre è di 4 punti, prima dei due derby che chiudono la stagione: nel primo, recupero del 21º turno, il Flora si impone in trasferta per 1-5 e mantiene aperti i giochi; nel secondo, in casa del Flora, il Levadia va due volte in vantaggio e viene ripreso solo al 93', il risultato finale di 2-2 lascia il Flora al secondo posto in classifica[13].

Sempre nel 2021, dopo l'eliminazione ai preliminari di Champions League ed Europa League, il Flora diventa la prima squadra estone ad accedere alla fase a gironi di una competizione UEFA: nella prima edizione della Conference League supera lo Shamrock Rovers agli spareggi e prende parte al gruppo B con Gent, Partizan e Anorthōsis, dove totalizza 5 punti (una vittoria, due pareggi e tre sconfitte) chiudendo all'ultimo posto.

Il 2022 inizia con la Supercoppa d'Estonia, persa ai rigori contro il Levadia. Il confronto tra le due squadre prosegue in campionato: dopo un'iniziale parità di passo, il Flora si impone da capolista solitario dalla 7ª alla 12ª giornata e poi di nuovo dalla 18ª, accumulando progressivamente un margine tale da conquistare il quattordicesimo titolo con cinque turni di anticipo[14]. A fine stagione il Flora totalizza 97 punti ed eguaglia il record assoluto del Levadia del campionato 2009.

Nel 2023 il Flora esce ancora sconfitto in Supercoppa, stavolta dal Paide per 3-2, mentre in Meistriliiga è di nuovo in lotta ristretta col Levadia Tallinn: le due squadre biancoverdi si alternano al primo posto distanziando nettamente le avversarie. Nel frattempo si disputa la finale di coppa d'Estonia, ma il Flora perde 2-1 contro il Trans Narva. Nella seconda metà di campionato, Flora e Levadia procedono appaiate finché l'equilibrio viene meno alla quartultima giornata (la 33ª), quando il Levadia perde per 4-3 il derby in casa del Kalju Nõmme e poi pareggia 0-0 contro il Vaprus Pärnu, mentre il Flora fa punteggio pieno battendo il Paide (2-1) e il Trans Narva (1-3), portandosi a +5 punti sui rivali con la possibilità di chiudere i giochi nel successivo scontro diretto, in cui però il Levadia si impone per 2-1 e rinvia il verdetto all'ultima giornata. L'epilogo del campionato vede il Flora Tallinn giocare in casa nel derby contro il Kalju Nõmme e il Levadia Tallinn affrontare in trasferta il Paide. Mentre a Tallinn il risultato non si sblocca, il Paide si porta sul doppio vantaggio durante il primo tempo, poi il Levadia tenta di rimontare nella ripresa ma il gol del pareggio (2-2) arriva solo all'ultimo minuto; cosicché al Flora è sufficiente lo 0-0 finale per conquistare la quindicesima Meistriliiga[15].

Nel 2024 torna alla vittoria in Supercoppa (la dodicesima), prevalendo ai rigori sul Trans Narva dopo il 2-2 durato fino ai tempi supplementari[16].

Cronistoria modifica

Cronistoria del Flora Tallinn
  • 1990: fondazione del club. 12° nella Prima divisione campionato sovietico estone. Retrocesso in Seconda divisione.
  • 1991: 2° nella Seconda divisione del campionato sovietico estone.

  • 1992: 1° nel gruppo est della Meistriliiga, 4º nel girone per il titolo.
  • 1992-1993: 2° in Meistriliiga.
  • 1993-1994: Campione di Estonia (1º titolo) dopo aver vinto lo spareggio contro il Norma Tallinn.
  • 1994-1995: Campione di Estonia (2º titolo) e vincitore della Coppa di Estonia (1º titolo).
  • 1995-1996: 2° in Meistriliiga.
  • 1996-1997: 2° in Meistriliiga.
  • 1997-1998: Campione di Estonia (3º titolo) e vincitore della Coppa di Estonia (2º titolo).
  • 1998: Campione di Estonia (4º titolo) e vincitore della Supercoppa di Estonia (1º titolo).
  • 1999: 3° in Meistriliiga.
  • 2000: 2° in Meistriliiga.
  • 2001:   Campione di Estonia (5º titolo).
  • 2002: Campione di Estonia (6º titolo) e vincitore della Supercoppa di Estonia (2º titolo).
  • 2003: Campione di Estonia (7º titolo) e vincitore della Supercoppa di Estonia (3º titolo).
  • 2004: 3° in Meistriliiga. Vincitore della Supercoppa di Estonia (4º titolo).
  • 2005: 4° in Meistriliiga.
  • 2006: 3° in Meistriliiga.
  • 2007: 2° in Meistriliiga.
  • 2008: 2° in Meistriliiga. Vincitore della Coppa di Estonia (3º titolo).
  • 2009: 4° in Meistriliiga. Vincitore della Coppa di Estonia (4º titolo) e della Supercoppa di Estonia (5º titolo).
  • 2010: Campione di Estonia (8º titolo).
  • 2011: Campione di Estonia (9º titolo). Vincitore della Coppa di Estonia (5º titolo), della Supercoppa di Estonia (6º titolo) e della Coppa della Livonia (1º titolo).
  • 2012: 3° in Meistriliiga. Vincitore della Supercoppa di Estonia (7º titolo).
  • 2013: 4° in Meistriliiga. Vincitore della Coppa di Estonia (6º titolo).
  • 2014: 3° in Meistriliiga. Vincitore della Supercoppa di Estonia (8º titolo).
  • 2015:    Campione di Estonia (10º titolo).
  • 2016: 4° in Meistriliiga. Vincitore della Coppa di Estonia (7º titolo) e della Supercoppa di Estonia (9º titolo).
  • 2017: Campione di Estonia (11º titolo).
  • 2018: 3° in Meistriliiga. Vincitore della Coppa della Livonia (2º titolo).
  • 2019: Campione di Estonia (12º titolo).
  • 2020: Campione di Estonia (13º titolo). Vincitore della Coppa di Estonia (8º titolo) e della Supercoppa di Estonia (10º titolo).
  • 2021: 2° in Meistriliiga. Vincitore della Supercoppa di Estonia (11º titolo).
  • 2022: Campione di Estonia (14º titolo).
  • 2023:     Campione di Estonia (15º titolo). Vincitore della Coppa della Livonia (3º titolo).
  • 2024: in Meistriliiga. Vincitore della Supercoppa di Estonia (12º titolo).

Strutture modifica

Stadio modifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: A. Le Coq Arena.

Il Flora gioca le partite casalinghe alla A. Le Coq Arena di Tallinn, nel distretto di Kesklinn (sub-distretto di Kitseküla). L'impianto, situato sulla stessa area del preesistente Lilleküla Stadium, è stato inaugurato nel 2001 e dal 2019 è condiviso col Levadia Tallinn. Ad oggi è il principale stadio dell'Estonia e ha una capienza di 14336 posti.[17]

Palmarès modifica

Competizioni nazionali modifica

1993-1994, 1994-1995, 1997-1998, 1998, 2001, 2002, 2003, 2010, 2011, 2015, 2017, 2019, 2020, 2022, 2023
1994-1995, 1997-1998, 2007-2008, 2008-2009, 2010-2011, 2012-2013, 2015-2016, 2019-2020
1998, 2002, 2003, 2004, 2009, 2011, 2012, 2014, 2016, 2020, 2021, 2024

Competizioni internazionali modifica

2011, 2018, 2023

Altri piazzamenti modifica

Secondo posto: 1992-1993, 1995-1996, 1996-1997, 2000, 2007, 2008, 2021
Terzo posto: 1999, 2004, 2006, 2012, 2014, 2018, 2021
Finalista: 2000-2001, 2002-2003, 2005-2006, 2009-2010, 2017-2018, 2020-2021, 2022-2023
Semifinalista: 1993-1994, 1998-1999, 1999-2000, 2003-2004, 2004-2005, 2011-2012, 2014-2015, 2020-2021, 2021-2022
Finalista: 1999, 2006, 2010, 2017, 2018, 2022, 2023
Semifinalista: 2009-2010
Finalista: 2003, 2004

Statistiche modifica

Partecipazione ai campionati modifica

Le statistiche comprendono le stagioni a partire dal 1992, anno di fondazione del campionato estone.

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Meistriliiga 34 1992 2024 34

Statistiche nelle competizioni UEFA modifica

Tabella aggiornata alla stagione 2023-2024.

Competizione Partecipazioni G V N P RF RS
UEFA Champions League 12 25 4 4 17 20 49
Coppa UEFA/UEFA Europa League 19 43 8 11 24 30 71
UEFA Conference League 3 12 4 2 6 13 19
Totale 34 80 16 17 47 63 139

Coppe europee modifica

  • 1T/2T/3T = 1º/2º/3º turno di qualificazione
  • PO = turno di play-off
Stagione Competizione Turno Squadra Risultato Totale
1994-1995 Coppa UEFA 1T   Odense 0-3, 0-3 0-6
1995-1996 Coppa UEFA 1T   Lillestrøm 0-4, 1-0 1-4
1996-1997 Coppa UEFA 1T   Haka 2-2, 0-1 2-3
1997-1998 Coppa UEFA 1T   Hapoel Petah Tiqwa 0-1, 1-2 1-3
1998-1999 Champions League 1T   Steaua Bucarest 1-4, 3-1 4-5
1999-2000 Champions League 1T   Partizan Belgrado 0-6, 1-4 1-10
2000-2001 Coppa UEFA 1T   Bruges 1-4, 0-2 1-6
2001-2002 Coppa UEFA 1T   Dinamo Zagabria 0-1, 0-1 0-2
2002-2003 Champions League 1T   APOEL 0-0, 0-1 0-1
2003-2004 Champions League 1T   Sheriff Tiraspol 0-1, 1-1 1-2
2004-2005 Champions League 1T   Nova Gorica 2-4, 1-3 3-7
2005-2006 Coppa UEFA 1T   Esbjerg 2-1, 0-6 2-7
2006-2007 Coppa UEFA 1T   Lyn Oslo 1-1, 0-0 1-1 (gfc)
2T   Brøndby 0-0, 0-4 0-4
2007-2008 Coppa UEFA 1T   Vålerenga 0-1, 0-1 0-2
2008-2009 Coppa UEFA 1T   Djurgården 0-0, 2-2 2-2 (gfc)
2009-2010 Europa League 1T   Brøndby 1-0, 1-4 2-4
2010-2011 Europa League 1T   Dinamo Tbilisi 1-2, 0-0 1-2
2011-2012 Champions League 2T   Shamrock Rovers 0-1, 0-0 0-1
2012-2013 Champions League 2T   Basilea 0-2, 0-3 0-5
2013-2014 Europa League 1T   Kukësi 1-1, 0-0 1-1 (gfc)
2015-2016 Europa League 1T   Rabotnički 1-0, 0-2 1-2
2016-2017 Champions League 1T   Lincoln Red Imps 2-1, 0-2 2-3
2017-2018 Europa League 1T   Domžale 2-3, 0-2 2-5
2018-2019 Champions League 1T   Hapoel Be'er Sheva 1-4, 1-3 2-7
Europa League 2T   APOEL 0-5, 2-0 2-5
2019-2020 Europa League 1T   Radnički Niš 2-0, 2-2 4-2
2T   Eintracht Francoforte 1-2, 1-2 2-4
2020-2021 Champions League 1T   Sūduva 1-1 (2-4 dcr) 1-1 (2-4 dcr)
Europa League 2T   KR Reykjavík 2-1 2-1
3T   Floriana 0-0 (4-2 dcr) 0-0 (4-2 dcr)
PO   Dinamo Zagabria 1-3 1-3
2021-2022 Champions League 1T   Hibernians 2-0, 3-0 5-0
2T   Legia Varsavia 1-2, 0-1 1-3
Europa League 3T   Omonia 1-0, 1-2 (4-5 dcr) 2-2 (4-5 dcr)
Conference League PO   Shamrock Rovers 4-2, 1-0 5-2
Gruppo B   Gent 0-1, 0-1 5 pt (4°)
  Partizan 0-2, 1-0
  Anorthōsis 2-2, 2-2
2022-2023 Conference League 1T   SJK 1-0, 2-4 (dts) 3-4 (dts)
2023-2024 Champions League 1T   Raków Częstochowa 0-3, 0-1 0-4
Conference League 3T   Farul Costanza 0-2, 0-3 0-5

Statistiche individuali modifica

Aggiornata a fine stagione 2023.[18][19]

Record di presenze
Record di reti

Allenatori modifica

Allenatori del Flora Tallinn

Tifoseria modifica

Gemellaggi e rivalità modifica

La rivalità più sentita è contro il Levadia, con cui il Flora disputa il derby di Tallinn (Tallinna Derbi in estone). Oltre che per motivi calcistici, essendo le due squadre più titolate della nazione, scontratesi in 3 finali di Eesti Karikas, 8 finali di Eesti Superkarikas e per 10 volte giunte prima e seconda in Meistriliiga, la rivalità è anche data da motivi di rappresentanza: laddove il Flora ha un'impronta fortemente patriottica sia della tifoseria che della squadra, tanto da avere in rosa dal 2020 soltanto giocatori estoni, il Levadia ha un ampio seguito anche nelle minoranze russe e ucraine e diversi giocatori di nazionalità slava compongono tuttora la squadra[20].

La seguente tabella contiene tutti i dati riguardanti gli scontri diretti tra le due squadre in partite ufficiali al 31 dicembre 2023:

Partite Vittorie
Flora Tallinn
Pareggi Vittorie
Levadia Tallinn
Meistriliiga 99 29 30 40
Eesti Karikas 16 4 3 9
Eesti Superkarikas 8 3 3 2
Totale 123 36 36 51

Organico modifica

Rosa 2024 modifica

Aggiornata al 31 marzo 2024.

N. Ruolo Calciatore
3   D Marko Lipp
4   D Marco Lukka
5   C Vladislav Kreida
6   D Robert Veering
8   C Danil Kuraksin
9   A Rauno Alliku
13   C Nikita Mihhailov
14   C Konstantin Vassiljev
16   D Erko Tougjas
20   A Sergei Zenjov
22   A Mark Anders Lepik
23   D Mihhail Kolobov
N. Ruolo Calciatore
26   C Kristo Hussar
28   C Markus Soomets
30   A Tristan Pajo
33   P Evert Grünvald
43   D Markkus Seppik
52   A Gregor Roivassepp
57   A Toni Varjund
69   D Stevin Kerge
77   P Kristen Lapa
80   C Roland Lukas
89   C Maksim Kalimullin
99   P Kaur Kivila

Flora Tallinn Under-21 modifica

Il Flora Tallinn Under-21 (fino al 2015 Flora Tallinn II) è la formazione riserve della prima squadra. Milita in Esiliiga dal 2006 e ha vinto per tre volte tale serie (2011, 2014 e 2015).

Ha inoltre raggiunto tre volte le semifinali di Coppa d'Estonia, nelle edizioni 2007-2008, 2014-2015 e 2017-2018, in quest'ultima ha perso per 9-3 proprio contro la prima squadra del Flora Tallinn.

Note modifica

  1. ^ (EN) Estonia emerging from the shadows of Soviets and skiing, su fourfourtwo.com.
  2. ^ (ET) Ajalugu, su fcflora.ee.
  3. ^ (ET) Viktor Levada Aivar Pohlakust: «Ta on vaimselt haige inimene.», su ohtuleht.ee.
  4. ^ (EN) Flora take tenth Estonian title, su uefa.com.
  5. ^ (ET) FC Flora tuli kümnendat korda Eesti meistriks, su sport.postimees.ee.
  6. ^ (ET) Eesti meistriks tuli Tallinna FC Infonet, su jalgpall.ee.
  7. ^ (ET) FC Flora kindlustas meistritiitli, su jalgpall.ee.
  8. ^ Campionati in Europa: Estonia, Flora Tallinn campione, su tuttomercatoweb.com.
  9. ^ (ET) Levadia ja Flora tegid lõpetuseks 0:0 viigi, su jalgpall.ee.
  10. ^ (ET) VIDEO: Levadia alistas Kadriorus Flora ja teenis hõbemedalid, su jalgpall.ee.
  11. ^ (ET) FC Flora teenis klubi ajaloo 12. meistritiitli!, su jalgpall.ee.
  12. ^ (ET) VIDEOD - FC Flora kindlustas klubi ajaloo 13. meistritiitli!, su jalgpall.ee.
  13. ^ (ET) Mitmeaastase pausi järel teenis meistritiitli Tallinna FCI Levadia, su jalgpall.ee, 5 dicembre 2021.
  14. ^ (ET) VIDEOD, su jalgpall.ee, 12 novembre 2022.
  15. ^ (ET) Flora kindlustas 15. meistritiitli, Kalev tõusis esmakordselt pronksile, su jalgpall.ee, 11 novembre 2023.
  16. ^ (ET) VIDEO, su jalgpall.ee, 25 febbraio 2024.
  17. ^ (ET) A. Le Coq Arena, su jalgpall.ee.
  18. ^ (ET) Kõik FC Flora mängijad - FC Flora, su fcflora.ee. URL consultato il 13 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 9 novembre 2013).
  19. ^ (ET) Võistkond: Tallinna FC Flora, su jalgpall.ee.
  20. ^ (ET) Tallinna derbi värvikas ajalugu sai alguse juba 20 aastat tagasi, su youtube.com, 26 aprile 2019.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio