Apri il menu principale

Francesco Cozza (calciatore)

allenatore di calcio ed ex calciatore italiano
Francesco Cozza
Francesco Cozza.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 181 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Team Altamura
Ritirato 2010 - calciatore
Carriera
Giovanili
1986-1992 Reggina
1992-1994 Milan
Squadre di club1
1993-1994 Milan 0 (0)
1994 Reggiana 3 (0)
1994-1995 Vicenza 18 (2)
1995-1996 Lucchese 28 (6)
1996-1997 Cagliari 28 (3)
1997-1999 Lecce 27 (2)
1999-2004 Reggina 151 (29)
2004-2005 Genoa 5 (0)
2005 Siena 11 (1)
2005-2006 Reggina 32 (9)
2006-2007 Siena 18 (3)
2007-2009 Reggina 52 (10)
2009-2010 Salernitana 15 (4)
Nazionale
1994-1995 Italia Italia U-21 1 (0)
Carriera da allenatore
2010-2011RegginaAss.tecnico
2011-2013Catanzaro
2013-2014Pisa
2014Reggina
2015-2016Reggina
2016-2017Sicula Leonzio
2017Taranto
2018-2019Team Altamura
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 aprile 2019

Francesco Cozza, detto Ciccio[1][2][3] (Cariati, 19 gennaio 1974), è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Proveniente dal vivaio della Reggina, che raggiunge la finale del campionato Primavera nel 1992 contro il Torino[4]; passa al Milan e vi gioca una sola gara ufficiale, in Coppa Italia contro il Piacenza (1-1)[5]; viene poi ceduto nell'estate del 1994 alla Reggiana, che il 18 settembre lo fa debuttare in Serie A contro il Bari.

Dopo due stagioni in Serie B con Vicenza e Lucchese passa al Cagliari in Serie A. Dal 1997 al 1999 è al Lecce, la prima stagione in Serie A, poi in B. Nel gennaio 1999 torna alla Reggina, e conquista la promozione in A. Dopo il primo anno nella massima serie costellati di infortuni,[senza fonte] Cozza trova una discreta continuità di presenze. La Reggina tuttavia retrocede in B dopo lo spareggio perso contro l'Hellas Verona. Contribuisce al ritorno in Serie A dei reggini, e nelle successive due stagioni veste la fascia di capitano[6][7], centrando la salvezza.

Nel 2004-2005 viene acquistato dal Genoa, espressamente richiesto dall'allenatore dei liguri, Luigi De Canio. Il tecnico viene però esonerato pochi giorni prima dell'inizio del campionato e il neo mister, Serse Cosmi, non riesce a trovargli spazio nel primo scorcio di stagione. Il 18 gennaio 2005 viene così ceduto al Siena in comproprietà[8]. Il 27 giugno 2005 Siena e Genoa rinnovano la comproprietà per un altro anno[9] e il 31 agosto torna alla Reggina in prestito; a Reggio Calabria Cozza conquista ancora la salvezza. Riscattato dal Siena, torna in toscana nella stagione 2006-2007. Nel luglio 2007 fa il percorso inverso, tornando alla Reggina. Resta a Reggio Calabria fino all'estate 2009, ed il 3 luglio, libero da impegni contrattuali con la squadra amaranto, passa alla Salernitana, dove chiude la carriera da calciatore.

AllenatoreModifica

Nel giugno 2010 torna ancora alla Reggina nelle vesti di collaboratore tecnico dell'allenatore Gianluca Atzori.[10] Nell'estate 2011 ottiene il suo primo ingaggio da allenatore, per il Catanzaro[11], centrando la promozione in Lega Pro Prima Divisione. Il 10 dicembre 2012 inizia a frequentare a Coverciano il corso di abilitazione per il master di allenatori professionisti Prima Categoria-Uefa Pro.[12] Il 14 aprile 2013 viene sollevato dall'incarico di allenatore del Catanzaro[13].

Nel dicembre dello stesso anno viene ingaggiato dal Pisa venendo esonerato alla trentesima giornata di campionato dopo la sconfitta contro il Grosseto giocata il 21 marzo 2014[14].

Il 21 luglio viene nominato allenatore della Reggina[15], incarico dal quale si dimette il 14 novembre dopo la sconfitta con la Salernitana. L'8 agosto 2015 ritorna ad assumere la guida tecnica della squadra amaranto (che per la stagione 2015/16 userà la denominazione A.S.D. Reggio Calabria) nel campionato di Serie D, portandola al quarto posto in campionato e fino alla semifinale play-off dove perde con la Cavese. Il 2 luglio 2016 annuncia di aver lasciato la squadra amaranto per puntare a nuove sfide.

Il 21 novembre 2016 diventa allenatore della Leonzio, che conduce alla promozione in Lega Pro.[16]

Il 1º giugno 2017 firma per il Taranto, appena retrocesso in Serie D venendo però esonerato nel mese di settembre, alla terza giornata, dopo due sconfitte ed una vittoria, e sostituito da Michele Cazzarò.

A novembre 2018 viene ingaggiato dall'Altamura, che partecipa al campionato di Serie D, in sostituzione dell'esonerato De Luca. Si dimette dall'incarico, per motivi personali, il 26 febbraio 2019.

Vita privataModifica

Ciccio è stato sposato dal 2005 al 2017 con la Miss Italia 1999 Manila Nazzaro, dalla quale ha avuto un figlio nel 2006 e un altro nel 2011[17]. Ha partecipato alla creazione di una scuola calcio a Reggio Calabria[18].

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato
Comp Pres Reti
1993-1994   Milan A 0 0
lug.-ott. 1994   Reggiana A 3 0
ott. 1994-1995   Vicenza B 18 2
1995-1996   Lucchese B 28 6
1996-1997   Cagliari A 28 3
1997-1998   Lecce A 13 1
1998 B 14 1
Totale Lecce 27 2
1999   Reggina B 19 2
1999-2000 A 17 2
2000-2001[19] A 34 6
2001-2002 B 26 6
2002-2003[20] A 28 5
2003-2004 A 27 8
Totale Reggina 151 29
2004   Genoa B 5 0
2005   Siena A 10 1
set. 2005 A 1 0
Totale Siena 11 1
set. 2005-2006   Reggina A 32 9
2006-2007   Siena A 18 3
2007-2008   Reggina A 27 6
2008-2009 A 25 4
Totale Reggina 52 10
2009-2010   Salernitana B 15 4
Totale carriera 388 69

Statistiche da allenatoreModifica

Statistiche aggiornate al 31 marzo 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
2011-2012   Catanzaro 2D 40 23 14 3 CI-LP 8 5 1 2 - - - - - - - - - - 48 28 15 5 58,33
2012-2013 1D 27 9 6 12 CI+CI-LP 1+2 0+1 0 1+1 - - - - - - - - - - 30 10 6 14 33,33
Totale Catanzaro 67 32 20 15 11 6 1 4 78 38 21 19 48,72
2013-2014   Pisa 1D 14 6 4 4 - - - - - - - - - - - - - - - 14 6 4 4 42,86
2014-2015   Reggina LP 13 2 4 7 CI+CI-LP 1+1 0 0 1+1 - - - - - - - - - - 15 2 4 9 13,33
2015-2016 D 36 15 11 10 CI-D 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 38 16 11 11 42,11
Totale Reggina 49 17 15 17 4 1 0 3 53 18 15 20 33,96
2016-2017   Sicula Leonzio D 34+3 24+1 4+1 6+1 CI-D 2 1 1 0 - - - - - - - - - - 39 26 6 7 66,67
2017-2018   Taranto D 5 2 0 3 CI-D 1 0 1 0 - - - - - - - - - - 6 2 1 3 33,33
2018-2019   Team Altamura D 29 12 8 9 CI-D 2 1 1 0 - - - - - - - - - - 31 13 9 9 41,94
Totale carriera 201 94 52 55 20 9 4 7 221 103 56 62 46,61

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni internazionaliModifica

Milan: 1993-1994

AllenatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Sicula Leonzio: 2016-2017

NoteModifica

  1. ^ Giovanni Cimino, Il grande ex (assente): Ciccio Cozza, bandiera per sempre, su Tutto Reggina, 31 marzo 2010.
  2. ^ Reggina, contatto tra Cozza e Foti. Ecco la foto che mostra l'incontro, in Il Quotidiano del Sud, 24 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2014).
  3. ^ Ciccio Cozza allenatore del Catanzaro, in Gazzetta dello Sport, 2 luglio 2011.
  4. ^ uno scudetto per il Torino, in Corriere della Sera, 29 giugno 1992, p. 29.
  5. ^ Francesco Cozza, su Magliarossonera.it.
  6. ^ Rinviata Atalanta-Reggina, il maltempo blocca lo spareggio, in la Repubblica, 1º giugno 2003.
  7. ^ Gianni Mura, La Roma affonda la Juve, in la Repubblica, 9 febbraio 2004.
  8. ^ Francesco Cozza è passato al Siena con la formula della comproprietà [collegamento interrotto], in Quotidiano Nazionale, 18 gennaio 2005. URL consultato il 28 ottobre 2010.
  9. ^ Comproprietà, Chiellini alla Juve per Miccoli si andrà alle buste, in La Repubblica, 27 giugno 2005. URL consultato il 2 luglio 2005.
  10. ^ Tuttolegapro.com
  11. ^ Conferenza stampa: tutti uniti per la 2ª Divisione, uscatanzaro.net. URL consultato il 3 luglio 2011.
  12. ^ Master Uefa a Coverciano: iscritti anche Stramaccioni e Inzaghi calciomercato.com, 5 dicembre 2012
  13. ^ uscatanzaro.net
  14. ^ Francesco Cozza nuovo tecnico del Pisa, Pisachannel.tv, 23 dicembre 2013. URL consultato il 23 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2013).
  15. ^ Comunicato ufficiale, regginacalcio.com. URL consultato il 21 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 30 luglio 2014).
  16. ^ http://www.messinasportiva.it/sicula-leonzio-esonerato-catania-la-batosta-ligea-ciccio-cozza-tecnico/
  17. ^ Gossip.it
  18. ^ Scuola Calcio Francesco Cozza, su scuolacalciofrancescocozza.it. URL consultato il 28 ottobre 2010.
  19. ^ Sono comprese nel computo: le due gare di spareggio salvezza contro l'Hellas Verona, ed il gol segnato in una delle due partite di spareggio.
  20. ^ Sono comprese nel computo: le due gare di spareggio salvezza contro l'Atalanta, ed il gol segnato in una delle due partite di spareggio.

Collegamenti esterniModifica