Hal Robson-Kanu

calciatore gallese
Hal Robson-Kanu
AUT vs. WAL 2016-10-06 (193).jpg
Robson-Kanu con la nazionale gallese nel 2016
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Galles Galles (dal 2010)
Altezza 183 cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante, ala
Squadra West Bromwich
Carriera
Giovanili
1999-2004Arsenal
2004-2007Reading
Squadre di club1
2007-2008Reading0 (0)
2008-2009Southend Utd22 (5)
2009Swindon Town20 (4)
2009-2016Reading198 (24)[1]
2016-West Bromwich124 (19)
Nazionale
2007-2008Inghilterra Inghilterra U-192 (0)
2009Inghilterra Inghilterra U-201 (0)
2010Galles Galles U-214 (2)
2010-Galles Galles45 (5)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Francia 2016
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 6 settembre 2020

Thomas Henry Alex Robson-Kanu, detto Hal (Londra, 21 maggio 1989) è un calciatore inglese naturalizzato gallese, attaccante o ala del West Bromwich Albion.

BiografiaModifica

Possiede origini nigeriane (da parte del padre[2]) e lontane radici gallesi,[3] in quanto sua nonna è originaria di Caerphilly.[4]

Caratteristiche tecnicheModifica

Agisce prevalentemente da ala sinistra,[4][5] avvalendosi della propria velocità lungo la fascia per mettersi a disposizione dei compagni di reparto.[4]

Pur non essendo particolarmente prolifico sotto rete, in nazionale è stato impiegato dal CT Coleman anche come prima punta,[4][5][6] in modo da sacrificarsi dando profondità alla manovra, favorendo gli inserimenti di Bale e Ramsey.[5][6]

CarrieraModifica

ClubModifica

Muove i suoi primi passi nel settore giovanile dell'Arsenal,[7] per poi approdare, all'età di 15 anni, al Reading.[7] Poco dopo il suo arrivo subisce un grave infortunio ai legamenti del ginocchio - a cui seguirà una ricaduta una volta ristabilitosi - passando tre anni lontano dal terreno di gioco.[5][6]

 
Robson-Kanu con la maglia del Reading nel 2013.

Il 6 luglio 2007 firma il suo primo contratto da professionista con i Royals, legandosi alla società biancoblu per due anni.[8] Passa quindi in prestito al Southend Utd[9][10] e allo Swindon Town in terza serie per fare esperienza.

Aggregato in prima squadra, dopo aver trascorso una prima stagione da riserva, riesce a ritagliarsi un posto da titolare sotto la guida di Brian McDermott.

Nel 2011, il tecnico lo adatta a terminale offensivo della manovra d'attacco in seguito alla partenza di Shane Long con ottimi risultati,[11] salvo poi utilizzarlo nuovamente lungo la fascia,[12] risultando decisivo nella promozione in Premier League dei Royals.[senza fonte]

Esordisce nella massima serie inglese il 18 agosto 2012 contro lo Stoke City.[13] Nonostante passi la stagione - conclusasi con la retrocessione - relegato in panchina a causa della presenza in rosa di Garath McCleary, Jimmy Kébé e Jobi McAnuff, riesce a segnare 7 reti, di cui una nel 3-4 subito da parte del Manchester United.[14]

Il 9 maggio 2016 la società comunica che il calciatore lascerà la squadra al termine della scadenza del contratto.[15] Il 31 agosto 2016 passa a parametro zero al West Bromwich Albion, legandosi alla società inglese per due stagioni, con opzione di rinnovo per il terzo anno.[16]

NazionaleModifica

Dopo aver indossato la divisa dell'Inghilterra a livello giovanile, nel 2010 - grazie alle origini della nonna, nata a Caerphilly[4] - decide di rappresentare il Galles. Esordisce con la selezione gallese il 23 maggio 2010 in Croazia-Galles (2-0), sostituendo Robert Earnshaw al 27' della ripresa.[17]

Diviene poi un convocato in pianta stabile dei gallesi, da cui viene poi convocato per gli Europei 2016 in Francia,[18] a cui non era sicura la sua partecipazione a causa di un infortunio.[19] Esordisce nella competizione l'11 giugno contro la Slovacchia, subentrando a 20' dal termine al posto di Jonathan Williams. Una sua rete allo scadere dell'incontro regala il primo successo storico della nazionale gallese nella rassegna europea.[20] Risulterà nuovamente decisivo contro il Belgio ai quarti di finale, segnando una delle tre reti che consentiranno ai gallesi di accedere in semifinale.[4][6][21]

Il 29 agosto 2018 annuncia il proprio ritiro dalla nazionale,[22] salvo poi ritornare sui suoi passi nel gennaio 2020.[23]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 25 febbraio 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2007.-gen. 2008   Reading PL 0 0 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 0 0
gen.-giu. 2008   Southend Utd FL1 8 3 FACup+CdL 0+0 0 - - - FLT 0 0 8 3
2008.-gen. 2009 FL1 14 2 FACup+CdL 0 0 - - - FLT 1 0 15 2
Totale Southend Utd 22 5 0 0 - - 1 0 23 5
gen.-giu. 2009   Swindon Town FL1 20 4 FACup+CdL 0+0 0 - - - FLT 0 0 20 4
2009-2010   Reading FLC 17 0 FACup+CdL 1+0 0 - - - - - - 18 0
2010-2011 FLC 27+2[24] 5 FACup+CdL 4+1 0+1 - - - - - - 34 6
2011-2012 FLC 36 4 FACup+CdL 1+1 0 - - - - - - 38 4
2012-2013 PL 25 7 FACup+CdL 3+2 0 - - - - - - 30 7
2013-2014 FLC 36 4 FACup+CdL 0+1 0 - - - - - - 37 4
2014-2015 FLC 29 1 FACup+CdL 6+1 3+0 - - - - - - 36 4
2015-2016 FLC 28 3 FACup+CdL 5+2 2+0 - - - - - - 35 5
Totale Reading 198+2 24 28 6 - - - - 228 30
2016-2017   West Bromwich PL 29 3 FACup+CdL 1+0 0 - - - - - - 30 3
2017-2018 PL 21 2 FACup+CdL 2+1 0 - - - - - - 24 2
2018-2019 FLC 35 4 FACup+CdL 3+2 0 - - - - - - 40 4
2019-2020 FLC 29 10 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 29 10
Totale West Bromwich 114 19 9 0 - - - - 123 19
Totale carriera 354+2 52 37 6 - - 1 0 394 58

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Galles
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
23-5-2010 Osijek Croazia   2 – 0   Galles Amichevole -   72’
8-10-2010 Cardiff Galles   0 – 1   Bulgaria Qual. Euro 2012 -   82’
8-2-2011 Dublino Irlanda   3 – 0   Galles Amichevole -   68’
2-9-2011 Cardiff Galles   2 – 1   Montenegro Qual. Euro 2012 -   83’
12-11-2011 Cardiff Galles   4 – 1   Norvegia Amichevole -   76’
29-2-2012 Cardiff Galles   0 – 1   Costa Rica Amichevole -
27-5-2012 East Rutherford Messico   2 – 0   Galles Amichevole -   59’
15-8-2012 Llanelli Galles   0 – 2   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -   62’
7-9-2012 Cardiff Galles   0 – 2   Belgio Qual. Mondiali 2014 -   71’
12-10-2012 Cardiff Galles   2 – 1   Scozia Qual. Mondiali 2014 -   71’
16-10-2012 Osijek Croazia   2 – 0   Galles Qual. Mondiali 2014 -   82’
6-2-2013 Swansea Galles   2 – 1   Austria Amichevole -   60’
22-3-2013 Glasgow Scozia   1 – 2   Galles Qual. Mondiali 2014 1   31’
26-3-2013 Swansea Galles   1 – 2   Croazia Qual. Mondiali 2014 -   41’   64’
14-8-2013 Cardiff Galles   0 – 0   Irlanda Amichevole -   74’
10-9-2013 Cardiff Galles   0 – 3   Serbia Qual. Mondiali 2014 -   75’
11-10-2013 Cardiff Galles   1 – 0   Macedonia Qual. Mondiali 2014 -
15-10-2013 Bruxelles Belgio   1 – 1   Galles Qual. Mondiali 2014 -   87’
16-11-2013 Cardiff Galles   1 – 1   Finlandia Amichevole -   84’
5-3-2014 Cardiff Galles   3 – 1   Islanda Amichevole -   88’
4-6-2014 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 0   Galles Amichevole -
10-10-2014 Cardiff Galles   0 – 0   Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2016 -   65’
13-10-2014 Cardiff Galles   2 – 1   Cipro Qual. Euro 2016 1   84’
16-11-2014 Bruxelles Belgio   0 – 0   Galles Qual. Euro 2016 -
28-3-2015 Haifa Israele   0 – 3   Galles Qual. Euro 2016 -   68’
12-6-2015 Cardiff Galles   1 – 0   Belgio Qual. Euro 2016 -
3-9-2015 Nicosia Cipro   0 – 1   Galles Qual. Euro 2016 -   68’
6-9-2015 Cardiff Galles   0 – 0   Israele Qual. Euro 2016 -   79’   79’
10-10-2015 Zenica Bosnia ed Erzegovina   2 – 0   Galles Qual. Euro 2016 -   84’
13-10-2015 Cardiff Galles   2 – 0   Andorra Qual. Euro 2016 -   23’
11-6-2016 Bordeaux Galles   2 – 1   Slovacchia Euro 2016 - 1º turno 1   71’
16-6-2016 Lens Inghilterra   2 – 1   Galles Euro 2016 - 1º turno -   72’
25-6-2016 Parigi Galles   1 – 0   Irlanda del Nord Euro 2016 - Ottavi di finale -   55’
1-7-2016 Lilla Galles   3 – 1   Belgio Euro 2016 - Quarti di finale 1   80’
6-7-2016 Lione Portogallo   2 – 0   Galles Euro 2016 - Semifinale -   63’
5-9-2016 Cardiff Galles   4 – 0   Moldavia Qual. Mondiali 2018 -   75’
6-10-2016 Vienna Austria   2 – 2   Galles Qual. Mondiali 2018 -   77’
9-10-2016 Cardiff Galles   1 – 1   Georgia Qual. Mondiali 2018 -   61’
12-11-2016 Cardiff Galles   1 – 1   Serbia Qual. Mondiali 2018 -   68’
24-3-2017 Dublino Irlanda   0 – 0   Galles Qual. Mondiali 2018 -   46’
2-9-2017 Cardiff Galles   1 – 0   Austria Qual. Mondiali 2018 -   69’
5-9-2017 Chișinău Moldavia   0 – 2   Galles Qual. Mondiali 2018 1   57’   88’
6-10-2017 Tbilisi Georgia   0 – 1   Galles Qual. Mondiali 2018 -   74’
9-10-2017 Cardiff Galles   0 – 1   Irlanda Qual. Mondiali 2018 -   71’
6-9-2020 Cardiff Galles   1 – 0   Bulgaria UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -   61’
Totale Presenze 45 Reti 5

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Reading: 2011-2012

NoteModifica

  1. ^ 200 (24) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ LA FAVOLA DI ROBSON-KANU, UN CAPOLAVORO PER SOGNARE (E TROVARE UNA SQUADRA), su iogiocopulito.ilfattoquotidiano.it (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2016).
  3. ^ (EN) Euro 2016: Five ‘Nigerian’ players on parade, su premiumtimesng.com.
  4. ^ a b c d e f Euro 2016: Ecco chi è Robson-Kanu; il 'disoccupato' che ha portato il Galles in semifinale, su it.eurosport.com, 2 luglio 2016.
  5. ^ a b c d (EN) Paul Doyle, Hal Robson-Kanu: from being released by Arsenal to playing at Euro 2016, in The Guardian, 4 giugno 2016.
  6. ^ a b c d Hal Robson-Kanu, l’eroe che non ti aspetti, su delinquentidelpallone.it, 2 luglio 2016.
  7. ^ a b (EN) Robson-Kanu relishing Arsenal reunion after winging his way back to the top with Reading, in Daily Mail, 30 ottobre 202.
  8. ^ (EN) Royals make six Academy signings, su readingfc.premiumtv.co.uk (archiviato dall'url originale l'11 luglio 2007).
  9. ^ (EN) Robson-Kanu seals loan move, su readingfc.co.uk, 31 gennaio 2008 (archiviato dall'url originale il 17 febbraio 2012).
  10. ^ (EN) Robson-Kanu returns to Southend, in BBC Sport, 21 agosto 2008.
  11. ^ (EN) Reading FC won't be up the creek without a Kanu if Long goes, su getreading.co.uk.
  12. ^ (EN) Hal Robson-Kanu happy to play anywhere for Reading FC, su getreading.co.uk, 20 gennaio 2012.
  13. ^ Reading - Stoke City 1-1, su transfermarkt.it.
  14. ^ (EN) Reading 3-4 Manchester United, in BBC Sport, 1º dicembre 2012. URL consultato l'11 luglio 2020.
  15. ^ (EN) Trio set to depart Royals ranks, su readingfc.co.uk.
  16. ^ (EN) West Brom: Hal Robson-Kanu signs after leaving Wales training, in BBC Sport, 31 agosto 2016.
  17. ^ (EN) Robson-Kanu gets Wales debut in Croatia defeat, su getreading.co.uk, 23 maggio 2010. URL consultato l'11 luglio 2020.
  18. ^ (EN) Gorau Chwarae Cyd Chwarae... here's the Wales Squad for UEFA EURO 2016, su faw.cymru, 31 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  19. ^ (EN) Michael Pearlman, Hal Robson-Kanu: Injured Wales forward on track for Euro 2016, in BBC Sport, 6 aprile 2016. URL consultato l'11 luglio 2020.
  20. ^ Galles-Slovacchia 2-1: prima festa con Bale e il gigante Kanu, su repubblica.it, 11 giugno 2016. URL consultato l'11 luglio 2020.
  21. ^ Euro 2016, Galles-Belgio 3-1: ora sarà Bale contro Cristiano Ronaldo, su gazzetta.it, 1º luglio 2016. URL consultato il 3 luglio 2016.
  22. ^ (EN) Hal Robson-Kanu: Wales forward retires from international football, in BBC Sport, 29 settembre 2018. URL consultato l'11 luglio 2020.
  23. ^ (EN) Dafydd Pritchard, Hal Robson-Kanu: West Brom striker reveals reason for Wales return, in BBC Sport, 27 gennaio 2020. URL consultato l'11 luglio 2020.
  24. ^ Play-off.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica