Nazionale di calcio del Turkmenistan

La nazionale di calcio del Turkmenistan (Türkmenistanyň Milli Futbol Ýygyndysy) è la squadra calcistica che rappresenta il Turkmenistan ed è posta sotto l'egida della Federazione calcistica del Turkmenistan.

Turkmenistan Turkmenistan
Federcalcio turkmena.gif
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione TFF
Türkmenistan Futbol Federasiýasy
Confederazione AFC
Codice FIFA TKM
Soprannome I guerrieri del Karakum
Selezionatore Turkmenistan Said Seýidow
Record presenze Arslanmyrat Amanow (44)[1]
Capocannoniere Çariýar Muhadow (16)
Ranking FIFA 130º[2] (7 aprile 2021)
Esordio internazionale
Flag of the Kazakh Soviet Socialist Republic.svg Kazakistan 1 - 0 Turkmenistan Turkmenistan
Almaty, Kazakistan; 1º giugno 1992
Migliore vittoria
Turkmenistan Turkmenistan 11 - 0 Afghanistan Afghanistan
Aşgabat, Turkmenistan; 19 novembre 2003
Peggiore sconfitta
Tagikistan Tagikistan 5 - 0 Turkmenistan Turkmenistan
Dušanbe, Tagikistan; 22 giugno 1997
Kuwait Kuwait 6 - 1 Turkmenistan Turkmenistan
Kuwait City, Kuwait; 10 febbraio 2000
Qatar Qatar 5 - 0 Turkmenistan Turkmenistan
Doha, Qatar; 31 maggio 2004
Bahrein Bahrein 5 - 0 Turkmenistan Turkmenistan
Riffa, Bahrein; 3 agosto 2005
Coppa d'Asia
Partecipazioni 2 (esordio: 2004)
Miglior risultato Primo turno nel 2004, 2019

Conta due partecipazioni alla fase finale della Coppa d'Asia, nel 2004 e 2019, dove è stata eliminata in entrambe le edizioni al primo turno.

Nella classifica mondiale della FIFA, istituita nell'agosto 1993, vanta quale miglior piazzamento l'86º posto nell'aprile 2004. All'aprile 2021 occupa il 130º posto della graduatoria.[2]

StoriaModifica

Dopo l'indipendenza del paese dall'Unione Sovietica, riconosciuta il 26 dicembre 1991, la nazionale maggiore turkmena esordì perdendo per 1-0 il 1º giugno 1992 ad Almaty contro il Kazakistan, anch'esso all'esordio assoluto, in una gara valida per la Coppa dell'Asia Centrale. Nel torneo, che vide una sola edizione, i turkmeni affrontarono anche le rappresentative degli altri stati viciniori: Uzbekistan, Kirghizistan e Tagikistan.

Nel 2003 il Turkmenistan riuscì a qualificarsi alla fase finale della Coppa d'Asia 2004 grazie al primo posto nel girone con Emirati Arabi Uniti, Siria e Sri Lanka. Nell'aprile 2004 raggiunse l'86º posto nel ranking FIFA, miglior piazzamento nella storia della nazionale turkmena nella graduatoria. Nel dicembre di quell'anno, nell'andata del turno preliminare di qualificazione AFC al campionato del mondo 2006, il Turkmenistan batté per 11-0 l'Afghanistan ad Aşgabat con triplette di Begenç Kuliýew e Rejepmyrat Agabaýew, doppietta di Guwançmuhammet Owekow e gol di Nazar Baýramow, Omar Berdiýew e Didarklyç Urazow. Nella partita di ritorno vinse per 0-2 con doppietta di Begenç Kuliýew. Nello stesso mese raggiunse il 99º posto nel ranking FIFA. Nella fase finale della Coppa d'Asia, che si svolse in Cina, la compagine turkmena fu inserita in un raggruppamento Uzbekistan, Arabia Saudita e Iraq. Dopo due sconfitte e un pareggio (contro i sauditi) fu eliminata al primo turno.

Nel febbraio 2010 fu ingaggiato l'allenatore Ýazguly Hojageldyýew, già alla guida dell'HTTU Aşgabat. Impegnata nella AFC Challenge Cup 2010 in Sri Lanka, la squadra riuscì a raggiungere per la prima volta la finale del torneo, che perse contro la Corea del Nord ai tiri di rigore. Nello stesso anno il turkmeno Gurban Berdiýew, allenatore del Rubin, fu chiamato a guidare la nazionale.

Nel marzo 2011 il Turkmenistan, battendo Pakistan e Taiwan, ebbe accesso al turno finale di qualificazione all'AFC Challenge Cup 2012, dove affrontò in uno spareggio l'India a Kuala Lumpur e la eliminò. Nell'estate del 2011, al secondo turno delle qualificazioni AFC al campionato del mondo 2014, affrontò l'Indonesia. Dopo il pareggio per 1-1 ad Aşgabat, fu l'Indonesia a prevalere, vincendo per 4-3 a Giacarta.

 
Il Turkmenistan nel match di Coppa d'Asia 2019 contro il Giappone

Nel gennaio del 2012 la squadra effettuò un ritiro in Turchia per prepararsi alla AFC Challenge Cup 2012. Il 27 gennaio Ýazguly Hojageldyýew guidò i suoi in un'amichevole contro la Romania, conclusasi con una sconfitta per 4-0 a Belek. Nel marzo 2012 la squadra si recò Katmandu per partecipare alla AFC Challenge Cup 2012. Sconfisse i padroni di casa del Nepal per 3-0 e le Maldive per 3-1 e pareggiò a reti inviolate contro la Palestina. Ammesso alla semifinale, sconfisse per 2-1 le Filippine, ma, come nell'edizione precedente del torneo, perse la finale contro la Corea del Nord, stavolta per 1-2. Nell'ottobre 2012 ottenne il secondo posto nella VFF Cup, sconfiggendo Vietnam e Laos, per poi perdere per 0-4 la finale contro una selezione universitaria sudcoreana.

Il 23 marzo 2013 la squadra sconfisse per 7-0 la Cambogia, al Rizal Memorial Stadium di Manila, alla prima giornata del girone di qualificazione all'AFC Challenge Cup. Alla seconda giornata al Turkmenistan fu assegnata la vittoria per 3-0 a tavolino contro il Brunei, ritiratosi dal torneo il 20 marzo. All'ultima giornata il Turkmenistan perse per 1-0 contro le Filippine, ma riuscì ad accedere alla fase finale della competizione risultando la seconda migliore seconda classificata nei gironi, dopo il Laos.

Nel gennaio 2014 assunse la guida della nazionale il rientrante Rahym Kurbanmämmedow. Alla AFC Challenge Cup 2014 la squadra fu eliminata nella fase a gironi, perdendo quindi la possibilità di qualificarsi alla Coppa d'Asia 2015. Nel giugno 2014 l'intero staff tecnico, compreso l'allenatore, fu dunque sollevato dall'incarico.

Nel marzo 2018 la nazionale turkmena si qualificò alla fase finale della Coppa d'Asia 2019 classificandosi seconda nel gruppo 5 del terzo turno delle eliminatorie AFC, dietro al Bahrein[3]. Nel girone della fase finale si piazzò ultimo, avendo perso contro Giappone (3-2), Uzbekistan (4-0) e Oman (3-1). Nelle qualificazioni al Mondiale di calcio 2022 AFC, la nazionale arriva terza, a 9 punti, a un solo punto dal Libano secondo.

Commissari tecniciModifica

 
Ýazguly Berdymuhammedowiç Hojageldyýew
 
Amangylyç Owezoviç Koçumow
Commissario tecnico dal al
  Baýram Durdyýew giugno 1992 1996
  Guja Gugushvili 1996 1997
  Täçmyrat Agamyradow 1997 1998
  Viktor Požečevs'kyj 1998 1999
    Gurban Berdiýew 1999 1999
  Röwşen Muhadow 1999 2000
  Täçmyrat Agamyradow 2000 2001
  Volodymyr Bezsonov ottobre 2002 2003
  Rahym Gurbanmämmedow 2003 novembre 2004
  Boris Grigorýans 2005 2005
  Amangylyç Goçumow 2005 2006
  Rahym Gurbanmämmedow 2007 marzo 2009
  Boris Grigorýans aprile 2009 gennaio 2010
  Ýazguly Hojageldyýew febbraio 2010 gennaio 2014
  Rahym Gurbanmämmedow febbraio 2014 giugno 2014
  Amangylyç Koçumow maggio 2015 dicembre 2016
  Ýazguly Hojageldyýew gennaio 2017 febbraio 2019
  Ante Miše marzo 2019 marzo 2020

Partecipazioni ai tornei internazionaliModifica

Campionato mondialeModifica

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1994   Stati Uniti Non partecipante - - - -
1998   Francia Non qualificata - - - -
2002   Giappone /   Corea del Sud Non qualificata - - - -
2006   Germania Non qualificata - - - -
2010   Sudafrica Non qualificata - - - -
2014   Brasile Non qualificata - - - -
2018   Russia Non qualificata - - - -
2022   Qatar Non qualificata - - - -

Coppa d'AsiaModifica

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1996   Emirati Arabi Uniti Non qualificata - - - -
2000   Libano Non qualificata - - - -
2004   Cina Primo turno 0 1 2 4:6
2007   Indonesia/  Malaysia
  Thailandia/  Vietnam
Non qualificata - - - -
2011   Qatar Non qualificata - - - -
2015   Australia Non qualificata - - - -
2019   Emirati Arabi Uniti Primo turno 0 0 3 3:10
2023   Cina Non qualificata 1 0 2 3:3

AFC Challenge CupModifica

  • 2006 - Non partecipante
  • 2008 - Primo turno
  • 2010 - Secondo posto
  • 2012 - Secondo posto
  • 2014 - Primo turno

Rosa attualeModifica

Lista dei giocatori convocati per le sfide contro Corea del Sud e Libano, valevoli per le qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2022

Presenze, reti e numerazione aggiornate al 9 giugno 2021.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
1 P Batyr Babaýew 21 agosto 1991 (31 anni) 1 0   Nebitçi Topary
22 P Rasul Çaryýew 30 settembre 1999 (23 anni) 2 0   Ahal
2 D Zafar Babajanow 9 febbraio 1987 (35 anni) 12 1   Altyn Asyr
3 D Güýçmyrat Annagulyýew 10 giugno 1996 (26 anni) 7 2   Altyn Asyr
4 D Mekan Saparow 22 aprile 1994 (28 anni) 29 1   Altyn Asyr
5 D Wezirgeldi Ylýasow 18 gennaio 1992 (31 anni) 10 0   Altyn Asyr
6 C Gurbangeldi Batyrow 28 luglio 1988 (34 anni) 12 1   Altyn Asyr
7 C Arslanmyrat Amanow (capitano) 28 marzo 1990 (32 anni) 49 13   So'g'diyona
8 C Yhlas Saparmämmedow 25 febbraio 1997 (25 anni) 2 0   Köpetdag Aşgabat
9 C Myrat Annaýew 6 maggio 1993 (29 anni) 7 0   Altyn Asyr
10 C Elman Tagaýew 2 giugno 1989 (33 anni) 8 1   Ahal
11 C Ilýa Tamurkin 9 maggio 1989 (33 anni) 11 0   Ahal
14 C Begençmyrat Myradow 9 agosto 2001 (21 anni) 2 0   Altyn Asyr
18 C Furkat Tursunow 5 febbraio 1991 (31 anni) 3 0   Altyn Asyr
19 C Ahmet Ataýew 19 settembre 1990 (32 anni) 28 1   Altyn Asyr
20 C Begmyrat Baýow 5 luglio 1998 (24 anni) 0 0   Altyn Asyr
21 C Röwşengeldi Halmämmedow 7 ottobre 1997 (25 anni) 2 0   Altyn Asyr
27 C Welmyrat Ballakow 4 aprile 1999 (23 anni) 2 0   Altyn Asyr
32 C Berdimyrat Rejepow 19 giugno 1995 (27 anni) 2 0   Altyn Asyr
13 A Mihail Titow 18 ottobre 1997 (25 anni) 7 1   Altyn Asyr
15 A Rahman Myratberdiýew 31 ottobre 2001 (21 anni) 2 0   Altyn Asyr
17 A Altymyrat Annadurdyýew 13 aprile 1993 (29 anni) 22 7   Altyn Asyr

Tutte le roseModifica

Coppa d'AsiaModifica

Coppa d'Asia 2004
Naboýçenko, 2 Kerimow, 3 Goçgulyýew, 4 Rejepow, 5 Durdyýew, 6 Mingazow, 7 Nazarow, 8 Mirzoýew, 9 Urazow, 10 Krendelew, 11 Öwekow, 12 Saparow, 13 O. Berdiýew, 14 B. Berdiýew, 15 Kulyýew, 16 W. Baýramow, 17 N. Baýramow, 18 Zemskow, 19 Alikperow, 20 Meredow, 21 Bagdasarýan, 22 Harçik, CT: Gurbanmämmedow
Coppa d'Asia 2019
Orazmuhammedow, 2 Babajanow, 3 Annagulyýew, 4 Saparow, 5 Ylýasow, 6 Batyrow, 7 Amanow, 8 Mingazow, 9 Orazsähedow, 10 Muhadow, 11 Ýagşyýew, 12 Annaorazow, 13 Gurbanow, 14 Tamurkin, 15 Titow, 16 Babaýew, 17 Annadurdyýew, 18 Geldiýew, 19 Ataýew, 20 Annaýew, 21 Hojaýew, 22 Gorbunow, 23 Orazalyýew, CT: Hojageldyýew

NoteModifica

  1. ^ (EN) Benjamin Strack-Zimmermann, Arslanmyrat Amanow, su national-football-teams.com. URL consultato il 17 aprile 2021.
  2. ^ a b (EN) Men's Ranking, su fifa.com. URL consultato il 10 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 15 luglio 2018).
  3. ^ (EN) Get to know the qualified nations for Asian Cup 2019, Goal, 25 marzo 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio