Nazionale di calcio dell'Indonesia

rappresentativa nazionale maschile di calcio dell'Indonesia

La nazionale di calcio dell'Indonesia (indonesiano: Tim nasional sepak bola Indonesia) è la rappresentativa calcistica dell'Indonesia. È posta sotto l'egida della Persatuan Sepakbola Seluruh Indonesia (PSSI) ed è affiliata alla FIFA e all'AFC.

Bandiera dell'Indonesia
Indonesia
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Sport Calcio
FederazionePSSI
Persatuan Sepakbola Seluruh Indonesia
ConfederazioneAFC
Codice FIFAIDN
SoprannomeMerah Putih (biancorossi)
Tim Garuda (La squadra di Garuḍa)
SelezionatoreBandiera della Corea del Sud Shin Tae-yong
Record presenzeBambang Pamungkas (86)
CapocannoniereBambang Pamungkas (42)
Ranking FIFA142º (15 febbraio 2024)[1]
Sponsor tecnicoErigo
Esordio internazionale
Bandiera dei Paesi Bassi Indie orientali olandesi 7 - 1 Giappone Bandiera del Giappone
Manila, Filippine; 13 maggio 1934
Migliore vittoria
Bandiera dell'Indonesia Indonesia 12 - 0 Filippine Bandiera delle Filippine
Seul, Corea del Sud; 22 settembre 1972
Bandiera dell'Indonesia Indonesia 13 - 1 Filippine Bandiera delle Filippine
Giacarta, Indonesia; 23 dicembre 2002
Peggiore sconfitta
Bandiera del Bahrein Bahrein 10 - 0 Indonesia Bandiera dell'Indonesia
Riffa, Bahrein; 29 febbraio 2012
Campionato del mondo
Partecipazioni1 (esordio: 1938)
Miglior risultatoOttavi di finale nel 1938
Coppa d'Asia
Partecipazioni5 (esordio: 1996)
Miglior risultatoOttavi di finale nel 2023

Prima dell'indipendenza del paese, ottenuta nel 1945, la squadra competeva con il nome di Indie orientali olandesi: in questa veste è stata la prima nazionale asiatica a prendere parte al campionato mondiale di calcio, dal momento che si qualificò per l'edizione del 1938 in Francia, dove fu eliminata agli ottavi di finale dall'Ungheria. Da quel momento non è più riuscita a qualificarsi per il massimo torneo calcistico mondiale.

L'unica apparizione dell'Indonesia ai Giochi olimpici risale all'edizione di Melbourne 1956, dove fu eliminata dall'Unione Sovietica (che alla fine del torneo iridato si aggiudicò la medaglia d'oro).

L'Indonesia si è qualificata alla Coppa d'Asia in 5 occasioni (1996, 2000, 2004, 2007, 2023), ottenendo come miglior risultato gli ottavi di finale nell'edizione 2023. Il miglior risultato che la nazionale indonesiana può vantare risale ai Giochi asiatici 1958 a Tokyo, quando ottenne la medaglia di bronzo.

La squadra ha inoltre raggiunto la finale dell'AFF Cup, competizione regionale, in cinque occasioni (2000, 2002, 2004, 2010, 2016 e 2020), non riuscendo tuttavia a vincere il torneo.

Occupa il 142º posto del ranking FIFA.[1]

Le partite che coinvolgevano squadre delle Indie orientali olandesi erano organizzate dalla Nederlandsch Indische Voetbal Bond (NIVB), o dal suo organo successore, la Nederlandsch Indische Voetbal Unie (NIVU). La prima partita che coinvolse una squadra delle Indie orientali olandesi fu una gara disputata contro una squadra nazionale di Singapore il 28 marzo 1921. La partita fu giocata a Batavia e si chiuse con la vittoria per 1-0 delle Indie orientali olandesi. Seguirono le partite contro una rappresentativa australiana nell'agosto 1928 (vittoria per 2-1) e una squadra di Shanghai due anni dopo (pareggio per 4-4). Le Indie orientali olandesi parteciparono al campionato mondiale del 1938 e furono eliminate dall'Ungheria agli ottavi di finale a causa di una sconfitta per 6-0.

Nel 1934 una squadra di Giava rappresentò le Indie orientali olandesi ai Giochi dell'Estremo oriente che si giocarono a Manila. Dopo aver sconfitto i giapponesi per 7-1 nella sua prima partita, la squadra rimediò due sconfitte nelle due partite successive (2-0 contro la Cina e 3-2 contro le Filippine), piazzandosi così al secondo posto nel torneo.

Le partite disputate prima dell'indipendenza della nazione, ottenuta nel 1945, non sono, tuttavia, riconosciute dalla Federazione calcistica dell'Indonesia (PSSI). Sebbene non riconosciute dalla PSSI, queste partite sono conteggiate per la classifica ELO del calcio mondiale come le prime partite che coinvolgono la nazionale indonesiana.

Le Indie orientali olandesi furono la prima squadra asiatica a partecipare a un campionato del mondo. Disputarono, infatti, Francia 1938 dopo che il Giappone si ritirò nella fase di qualificazione. La sconfitta per 6-0 contro l'Ungheria a Reims, al primo turno del torneo, rimane l'unica gara della nazionale ai mondiali.

Dopo la seconda guerra mondiale, immediatamente seguita dalla guerra d'indipendenza indonesiana, una pagina importante della storia del calcio dell'Indonesia indipendente fu scritta all'Olimpiade del 1956 a Melbourne. La nazionale indonesiana costrinse l'Unione Sovietica a un pareggio per 0-0, poi perse per 4-0 la ripetizione della partita. Questa rimane l'unica apparizione della nazionale indonesiana alle Olimpiadi.

Nel 1958 la squadra partecipò per la prima volta alle eliminatorie campionato del mondo come Indonesia. Battuta la Cina al primo turno, si rifiutò poi di affrontare Israele per motivi politici. L'Indonesia vinse la medaglia di bronzo ai Giochi asiatici del 1958, dove batté l'India per 4-1 nella finale per il terzo posto. La squadra ha anche pareggiato 2-2 con la Germania dell'Est in un'amichevole.

Negli anni '60 del XX secolo squadra indonesiana vinse il Torneo Merdeka in tre occasioni (1961, 1962 e 1969) e si aggiudicò la Coppa del Re del 1968.

L'Indonesia tornò a competere nelle eliminatorie del campionato del mondo in occasione delle qualificazioni a Germania Ovest 1974. La squadra fu eliminata al primo turno, con una sola vittoria in sei partite, contro la Nuova Zelanda. Nella fase di qualificazione al campionato del mondo 1978 la selezione indonesiana vinse una sola partita su quattro, contro la squadra ospitante, Singapore, mentre nelle eliminatorie di Spagna 1982 ottenne due vittorie nelle partite di qualificazione, contro Taipei Cinese e Australia.

Nelle eliminatorie del campionato del mondo 1986 superò il primo turno con quattro vittorie, un pari e una sconfitta, vincendo così il proprio girone. Fu la Corea del Sud a interrompere i sogni di gloria degli indonesiani al secondo turno.

Semifinalista dei Giochi asiatici del 1986, dove batté gli Emirati Arabi Uniti ai quarti di finale e perse poi contro la Corea del Sud, l'Indonesia chiuse il torneo al quarto posto, uscendo sconfitta dal Kuwait nella sfida per la medaglia di bronzo. La squadra vinse i Giochi del Sud-est asiatico del 1987 e del 1991.

Nelle eliminatorie del campionato del mondo 1990 l'Indonesia uscì nel girone di primo turno, con un bilancio di una vittoria, tre pareggi e due sconfitte in sei partite. Anche le successive eliminatorie furono negative per i biancorossi, eliminati nel girone di primo turno dopo aver centrato una sola vittoria, contro il Vietnam, e sette sconfitte.

Nella stagione 1994-1995 la nazionale partecipò al campionato Primavera in Italia, non facendo classifica ma piazzandosi a metà graduatoria. Nella stagione successiva giocò invece nel campionato Berretti.

Esordiente nella fase finale del massimo torneo continentale, nella Coppa d'Asia 1996 la nazionale indonesiana fu eliminata al primo turno dopo un pareggio contro il Kuwait (2-2) e due sconfitte contro la Corea del Sud (2-4) ed Emirati Arabi Uniti (0-2). Nelle qualificazioni al campionato del mondo 1998 fu superata in classifica da Uzbekistan e Yemen e venne eliminata trovandosi davanti alla sola Cambogia. Qualificatasi alla Coppa d'Asia 2000, fu eliminata al primo turno dopo un pareggio contro il Kuwait (0-0) e due sconfitte contro Cina (0-4) e Corea del Sud (0-3).

Mancata ancora una volta la qualificazione al mondiale nelle eliminatorie di campionato del mondo 2002, dove uscì di scena al primo turno, superata in classifica dalla Cina, ma ponendosi davanti a Cambogia e Maldive, il 23 dicembre 2002 l'Indonesia batté per 13-1 le Filippine, stabilendo la sua vittoria più larga di sempre. Nella Coppa d'Asia 2004 fu eliminata ancora al primo turno, dopo una vittoria contro il Qatar (2-1) e due sconfitte contro Cina (0-5) e Bahrein (1-3).

Nelle eliminatorie del campionato del mondo 2006 fu eliminata nel secondo turno della fase di qualificazione da Arabia Saudita e Turkmenistan, precedendo in classifica il solo Sri Lanka. Paese co-organizzatore della Coppa d'Asia 2007, non andò oltre il primo turno, dopo una vittoria contro il Bahrein (2-1) e due sconfitte contro Arabia Saudita (1-2) e Corea del Sud (0-1).

L'Indonesia fu tra i paesi candidati ad ospitare il campionato del mondo 2022 (presentando anche un progetto di stadi avveniristici in costruzione), ma nel marzo 2010 la FIFA bocciò la candidatura per mancanza di appoggio da parte del governo indonesiano. Il progetto, ad ogni modo, fu il primo presentato alla FIFA con la volontà di organizzare un mondiale ecologico, basato sull'adozione di politiche di risparmio energetico.

Estromessa al secondo turno del campionato del mondo 2010 dalla Siria in malo modo, dopo aver beneficiato del ritiro di Guam al primo turno, il 29 febbraio 2012 l'Indonesia registrò la sconfitta più pesante della sua storia, perdendo per 10-0 contro il Bahrein.

Gli anni successivi videro l'Indonesia vivere non poche difficoltà a livello sportivo e non solo. Il 30 maggio 2015 la Federazione calcistica dell'Indonesia fu, infatti, sospesa dalla FIFA a causa dell'interferenza del governo nel campionato nazionale. Il divieto entrò in vigore immediatamente e si tradusse nell'esclusione dell'Indonesia dal turno successivo di qualificazione al campionato del mondo 2018 e alla Coppa d'Asia 2019, che avrebbe avuto inizio meno di due settimane dopo. La FIFA intervenne contro l'Indonesia a seguito di una controversia sorta tra il governo locale e la federazione calcistica locale, che aveva portato alla cancellazione del campionato indonesiano. La sospensione della FIFA fu revocata in occasione del 66º congresso del massimo organo calcistico mondiale. Nel frattempo, grazie a una speciale deroga, l'Indonesia poté partecipare all'AFF Cup 2016, dove raggiunse la finale, persa contro la Thailandia.

Poche settimane dopo essere arrivata seconda nell'AFF Cup 2016, l'8 gennaio 2017 la federcalcio locale tenne un congresso in cui fu affidato a Luis Milla il compito di guidare la nazionale maggiore e la nazionale Under-21. Prima dell'AFF Cup 2018 Milla lasciò, tuttavia, l'incarico senza fornire alcuna spiegazione, suscitando l'ira e la delusione dei tifosi. L'Indonesia fu eliminata dalla fase a gironi dell'AFF Cup 2018. Il ruolo di CT fu affidato, dunque, a Simon McMenemy, reduce da una buona esperienza alla guida della nazionale filippina. Nel girone di qualificazione al campionato del mondo 2022 gli indonesiani affrontarono tre rivali del sud-est asiatico, Malesia, Thailandia e Vietnam. L'Indonesia perse quattro partite, così, il 6 novembre 2019, McMenemy fu esonerato. La sconfitta in terra malaysiana portò all'eliminazione dalla corsa a Qatar 2022.

Dopo aver fallito nella qualificazione al mondiale qatariota, fu il sudcoreano Shin Tae-yong ad assumere, nel 2019, la guida della nazionale indonesiana. Egli, lavorando in cooperazione con i tecnici delle selezioni giovanili indonesiane, condusse in nazionale maggiore molti calciatori promettenti. I risultati migliorarono notevolmente e l'Indonesia raggiunse la fase finale della Coppa d'Asia 2023 (disputatasi nel 2024), dove riuscì a raggiungere gli ottavi di finale e fu eliminata dalla ben più quotata Australia.[2]

Colori e simboli

modifica
 
Divisa casalinga del 1981

Durante l'epoca coloniale olandese, la squadra rappresentativa dell'attuale Indonesia, a quel tempo conosciuta con il nome di Indie orientali olandesi, giocava le partite internazionali in maglia arancione, in onore ai Paesi Bassi, e anche l'inno e la bandiera erano quelli dei Paesi Bassi. Non vi sono documenti ufficiali sulla maglia della squadra, bensì solo diverse foto in bianco e nero della partita contro l'Ungheria al campionato mondiale di calcio 1938, ciò nonostante, documenti non ufficiali hanno dimostrato che il completo era composto da una maglia arancione, pantaloncini bianchi e calzettoni azzurri.

Dall'indipendenza dal Regno dei Paesi Bassi, e sotto il nome Indonesia, la divisa adottò il rosso ed il bianco, d'ispirazione ai colori della bandiera del paese. Una combinazione di verde e bianco fu utilizzata per le maglie da trasferta, indossate durante le Olimpiadi del 1956 e fino alla metà del 1980.

Nel 1990, la divisa casalinga divenne totalmente rossa, mentre si scelse il bianco per quella da trasferta.

Nel 2007, poco prima dell'inizio dell'edizione annuale della Coppa d'Asia, vennero ripristinati i colori originali.

Il simbolo distintivo è il Garuda Pancasila. Questo è dovuto all'ispirazione dal brano, "Garuda di Dadaku" ("Aquila sul mio petto"). Il brano è una versione modificata di un canto popolare della Papua Occidentale chiamato "Apuse", con i testi modificati.

Evoluzione

modifica
La divisa dell'Indonesia indossata al Mondiale del 1938 ed ispirata a quella olandese
La prima divisa indonesiana dall'indipendenza dall'Olanda
Divisa casalinga 2008-2010
Divisa da trasferta 2008-2010
Divisa casalinga 2010-2012
Divisa da trasferta 2010-2012

Partecipazioni ai tornei internazionali

modifica
Campionato del mondo
Edizione Risultato
1930 Non partecipante
1934 Non partecipante
1938 Ottavi di finale
1950 Ritirata
1954 Non partecipante
1958 Ritirata
1962 Ritirata
1966 Non partecipante
1970 Non partecipante
1974 Non qualificata
1978 Non qualificata
1982 Non qualificata
1986 Non qualificata
1990 Non qualificata
1994 Non qualificata
1998 Non qualificata
2002 Non qualificata
2006 Non qualificata
2010 Non qualificata
2014 Non qualificata
2018 Squalificata
2022 Non qualificata
Coppa d'Asia
Edizione Risultato
1956 Non partecipante
1960 Non partecipante
1964 Non partecipante
1968 Non qualificata
1972 Non qualificata
1976 Non qualificata
1980 Non qualificata
1984 Non qualificata
1988 Non qualificata
1992 Non qualificata
1996 Primo turno
2000 Primo turno
2004 Primo turno
2007 Primo turno
2011 Non qualificata
2015 Non qualificata
2019 Squalificata
Giochi olimpici[3]
Edizione Risultato
1924 Non partecipante
1928 Non partecipante
1936 Non partecipante
1948 Non partecipante
Confederations Cup
Edizione Risultato
Nessun podio


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni


Giochi asiatici

modifica
Edizione Risultato
1951 Quarti di finale
1954 Semifinalista
1958 Terzo posto
1962 Primo turno
1966 Quarti di finale
1970 Quarti di finale
1974 Non partecipante
1978 Non partecipante
1982 Non partecipante
1986 Quarto posto
1990 Non partecipante
1994 Non partecipante
1998 Non partecipante

AFF Cup

modifica
Edizione Risultato
1996 Quarto posto
1998 Terzo posto
2000 Secondo posto
2002 Secondo posto
2004 Secondo posto
2007 Primo turno
2008 Semifinalista
2010 Secondo posto
2012 Primo turno
2014 Primo turno
2016 Secondo posto
2018 Primo turno
2020 Secondo posto
2022 Semifinalista

Giochi del Sud-est asiatico

modifica
Edizione Risultato
1959 Non partecipante
1961 Non partecipante
1965 Non partecipante
1967 Non partecipante
1969 Non partecipante
1971 Non partecipante
1973 Non partecipante
1975 Non partecipante
1977 Semifinalista
1979 Secondo posto
1981 Terzo posto
1983 Primo turno
1985 Semifinalista
1987 Campione
1989 Terzo posto
1991 Campione
1993 Semifinalista
1995 Primo turno
1997 Secondo posto
1999 Terzo posto

Lista dei convocti per la sfida contro il Vietnam del 26 marzo 2024.[4]

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
1 P Muhammad Riyandi 3 gennaio 2000 (24 anni) 5 0   Persis Solo
21 P Syahrul Trisna 26 ottobre 1995 (28 anni) 8 0   Persikabo 1973
22 P Ernando Ari 27 febbraio 2002 (22 anni) 12 0   Persebaya Surabaya
3 D Wahyu Prasetyo 21 marzo 1998 (26 anni) 2 0   PSIS Semarang
4 D Jay Idzes 2 giugno 2000 (24 anni) 2 1   Venezia
5 D Rizky Ridho 21 novembre 2001 (22 anni) 36 3   Persija Jakarta
6 D Nathan Tjoe-A-On 22 dicembre 2001 (22 anni) 2 0   Heerenveen
14 D Asnawi Mangkualam 4 ottobre 1999 (24 anni) 41 2   Port (capitano)
17 D Edo Febriansah 25 luglio 1997 (26 anni) 16 0   Persib Bandung
18 D Muhammad Ferarri 21 giugno 2003 (20 anni) 1 0   Persija Jakarta
23 D Justin Hubner 14 settembre 2003 (20 anni) 9 0   Cerezo Osaka
2 C Yakob Sayuri 22 settembre 1997 (26 anni) 23 3   PSM Makassar
7 C Marselino Ferdinan 9 settembre 2004 (19 anni) 23 3   Deinze
8 C Witan Sulaeman 8 ottobre 2001 (22 anni) 44 9   Bhayangkara
10 C Egy Maulana 7 luglio 2000 (23 anni) 28 9   Dewa United
13 C Rachmat Irianto 3 settembre 1999 (24 anni) 31 3   Persib Bandung
15 C Ricky Kambuaya 5 maggio 1996 (28 anni) 39 5   Dewa United
16 C Arkhan Fikri 28 dicembre 2004 (19 anni) 4 0   Arema
19 C Thom Haye 9 febbraio 1995 (29 anni) 1 0   Heerenveen
9 A Ramadhan Sananta 27 novembre 2002 (21 anni) 12 5   Persis Solo
11 A Ragnar Oratmangoen 21 gennaio 1998 (26 anni) 1 1   Fortuna Sittard
12 A Rafael Struick 27 marzo 2003 (21 anni) 12 0   ADO Den Haag
20 A Hokky Caraka 21 agosto 2004 (19 anni) 7 2   PSS Sleman

Record individuali

modifica

Tabella aggiornata al 18 giugno 2013.

In grassetto i calciatori ancora attivi in Nazionale.

[5]

Record presenze
# Giocatore Periodo Pres. Reti
1 Bambang Pamungkas 1999-2012 86 38
2 Ponaryo Astaman 2003- 61 2
3 Kurniawan Dwi Yulianto 1995-2005 60 33
4 Hendro Kartiko 1996-2011 60 0
5 Bima Sakti Tukiman 1995-2001 58 12
6 Robby Darwis 1987-1997 53 6
7 Firman Utina 2001- 53 5
8 Ismed Sofyan 2000-2010 53 3
9 Edi Harto 1988-1993 53 ?
10 Judo Hadianto 1962-1974 53 ?
Record reti
# Giocatore Periodo Reti Pres. Reti/pr.
1 Bambang Pamungkas 1999-2012 38 86 0,44
2 Kurniawan Dwi Yulianto 1995-2005 33 60 0,55
3 Rochy Melkiano Putiray 1991-2004 17 41 0,41
4 Budi Sudarsono 2001-2010 16 46 0,35
5 Widodo Cahyono Putro 1991-1999 15 52 0,29
6 Ilham Jayakesuma 2004-2007 13 18 0,72
7 Fachri Husaini 1988-1997 13 42 0,31
8 Uston Nawawi 1997-2004 13 47 0,28
9 Zainal Arif 2002-2007 12 23 0,52
10 Bima Sakti Tukiman 1995-2001 12 58 0,21

Capitani

modifica
Periodo Giocatore
1938 Achmad Nawir
1950-1952 Mohammad Sidhi
1956 Maulwi Saelan
1965-1970 Soetjipto Soentoro
1970-1971 Iswadi Idris
1971-1974 Anwar Ujang
1974-1980 Iswadi Idris
1980-1985 Ronny Pattinasarany
1985-1987 Herry Kiswanto
1987-1990 Ricky Yacobi
1991-1992 Ferril Raymond Hattu
1993-1995 Robby Darwis
1996 Sudirman
1997 Robby Darwis
1998-2000 Aji Santoso
2001 Bima Sakti Tukiman
2002-2004 Agung Setyabudi
2004-2008 Ponaryo Astaman
2008-2010 Charis Yulianto
2010-2012 Bambang Pamungkas
2012-2013 Elie Aiboy
2013-2014 Firman Utina
2014-2018 Boaz Solossa
2018 Hansamu Yama
2019-2020 Andritany Ardhiyasa
2021- Evan Dimas

Commissari tecnici

modifica
Periodo Commissario tecnico
1938   Johan Mastenbroek
1951-1953   Choo Seng Quee
1954-1963   Antun Pogačnik
1966-1970   E.A. Mangindan
1970   Endang Witarsa
1971-1972   Djamiaat Dalhar
1972-1974   Suwardy Arland
1974-1975   Korra Witarsa
1975-1976   Wiel Coerver
1976-1978   Suwardy Arland
1978-1979   Frans van Balkom
1979-1980   Marek Janota
1980-1981   Bernd Fischer
1981-1982   Harry Tjong
1982-1983   Sinyo Aliandoe
1983-1984   M.Basri,   Iswadi Idris,   Abdul Kadir
1985-1987   Bertje Matulapelwa
1987-1991   Anatolij Polosin
1991-1993   Ivan Toplak
1993-1995   Romano Mattè
1995-1996   Danurwindo
1996-1997   Henk Wullems
1998   Rusdy Bahalwan
1999   Bernard Shumm
1999-2000   Nandar Iskandar
2000-2001   Benny Dollo
2002-2004   Ivan Kolev
2004-2007   Peter Withe
2005   Bambang Nurdiansyah (ad interim)
2007   Ivan Kolev
2008-2010   Benny Dollo
2010-2011   Alfred Riedl
2011-2012   Wim Rijsbergen
2012   Aji Santoso (ad interim)
2012-2013   Nil Maizar
2013   Luis Manuel Blanco
2013   Rahmad Darmawan (ad interim)
2013   Jacksen Tiago
2013-2014   Alfred Riedl
2015   Pieter Huistra (ad interim)
2016   Alfred Riedl
2017-2018   Luis Milla
2018   Bima Sakti
2019   Simon McMenemy
2019-   Shin Tae-yong

Confronti con le altre nazionali

modifica
Nazionale Partite giocate Vittorie Pareggi Sconfitte Gol fatti Gol subiti Differenza reti
  Algeria 1 0 0 1 0 1 -1
  Arabia Saudita 12 0 1 11 5 34 -29
  Australia 15 1 3 11 6 32 -26
  Bahrein 7 2 2 3 7 19 -12
  Bangladesh 6 4 1 1 10 4 6
  Bhutan 2 2 0 0 4 0 4
  Birmania 36 13 7 16 60 70 -10
  Bosnia ed Erzegovina 2 1 0 1 6 3 8
  Bielorussia 2 1 0 0 8 3 11
  Brasile 1 0 0 1 1 2 -1
  Brunei 8 6 2 0 31 2 29
  Bulgaria 1 0 0 1 0 4 -4
  Cambogia 20 15 3 2 80 13 67
  Canada 1 0 0 1 0 4 -4
  Cecoslovacchia 2 0 1 1 2 6 -4
  Cina 12 1 2 9 8 31 -23
  Corea del Nord 7 0 1 6 4 16 -12
  Corea del Sud 43 4 4 35 28 97 -69
  Croazia 1 0 0 1 2 5 -3
  Danimarca 1 0 0 1 0 9 -9
  Egitto 3 0 1 2 5 9 -4
  Emirati Arabi Uniti 4 1 1 2 8 8 0
  Estonia 1 0 0 1 0 3 -3
  Figi 2 0 2 0 3 3 0
  Filippine 21 19 2 0 84 9 75
  Germania 7 1 0 6 4 16 -12
  Germania Est 2 0 1 1 3 5 -2
  Ghana 1 0 0 2 0 2 -2
  Giamaica 1 1 0 0 2 1 1
  Giappone 15 5 2 8 18 33 -15
  Giordania 2 0 0 2 1 3 -2
  Guinea 1 0 0 2 0 2 -2
  Hong Kong 18 10 3 5 38 26 12
  India 17 9 2 6 35 23 12
  Iran 5 0 1 4 3 11 -8
  Iraq 8 1 2 5 6 15 -9
  Irlanda 5 1 0 5 7 35 -28
  Israele 1 0 0 1 0 1 -1
  Kenya 1 0 0 1 2 3 -1
  Kuwait 6 1 2 3 6 11 -5
  Laos 8 7 1 0 35 7 28
  Liberia 1 0 0 1 1 2 +1
  Libia 1 0 0 1 0 4 -4
  Liechtenstein 1 0 0 1 2 3 -1
  Lituania 2 0 1 1 2 6 -4
  Maldive 3 3 0 0 10 0 10
  Malaysia 71 28 16 57 106 201 -18
  Malta 2 0 0 2 0 4 -4
  Marocco 1 0 0 1 0 2 -2
  Moldavia 1 0 0 1 1 2 -1
  Nigeria 1 0 0 1 1 2 -1
  Norvegia 1 0 0 1 0 1 -1
  Nuova Zelanda 8 2 4 2 8 9 -1
  Paesi Bassi 1 0 0 1 0 3 -3
  Oman 3 0 1 2 1 3 -2
  Pakistan 4 3 1 0 9 2 7
  Palestina 1 1 0 0 4 1 3
  Papua Nuova Guinea 2 1 0 1 8 3 5
  Paraguay 1 0 0 1 2 3 -1
  Qatar 8 1 1 6 7 22 -15
  Russia 2 0 1 1 0 4 -4
  Senegal 1 0 1 0 2 2 0
  Serbia 3 0 0 3 4 14 -10
  Singapore 53 25 11 17 96 64 32
  Siria 4 1 0 3 3 13 -10
  Sri Lanka 3 2 1 0 11 2 9
  Stati Uniti 1 0 1 0 2 2 0
  Taipei Cinese 11 7 0 4 24 13 11
  Tanzania 1 1 0 0 3 1 2
  Thailandia 57 17 15 25 73 90 -17
  Timor Est 1 1 0 0 6 0 6
  Turkmenistan 4 2 1 1 9 8 1
  Uruguay 3 1 0 2 5 11 -6
  Uzbekistan 2 0 1 1 1 4 -3
  Vietnam 17 7 6 4 20 15 5
  Vietnam del Sud 11 9 1 1 35 19 16
  Yemen 5 2 3 0 7 3 4
  Zambia 1 1 0 0 4 2 6
  Zimbabwe 1 0 1 0 0 0 0

Rosa attuale

modifica

Lista dei 30 giocatori convocati per l'AFF Championship 2020.

Statistiche aggiornate al 9 dicembre 2021.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
1 P Ernando Ari 27 febbraio 2002 (22 anni) 0 0   Persebaya Surabaya
21 P Muhammad Riyandi 3 gennaio 2000 (24 anni) 5 -?   Barito Putera
23 P Nadeo Argawinata 9 marzo 1997 (27 anni) 3 -?   Bali United
26 P Syahrul Fadil 26 ottobre 1995 (28 anni) 1 -?   Persikabo 1973
2 D Marckho Sandy 4 dicembre 1995 (28 anni) 1 0   Borneo
3 D Edo Febriansyah 25 luglio 1997 (26 anni) 2 0   Persita Tangerang
4 D Ryuji Utomo 1º luglio 1995 (28 anni) 3 0   Persija Jakarta
5 D Rizky Ridho 21 novembre 2001 (22 anni) 4 0   Persebaya Surabaya
11 D Victor Igbonefo 10 ottobre 1985 (38 anni) 14 0   Persib Bandung
12 D Pratama Arhan 21 dicembre 2001 (22 anni) 9 0   PSIS Semarang
13 D Rachmat Irianto 3 settembre 1999 (24 anni) 8 2   Persebaya Surabaya
14 D Asnawi Mangkualam 4 ottobre 1999 (24 anni) 10 0   Ansan Greeners
16 D Rizky Dwi Febrianto 22 febbraio 1997 (27 anni) 0 0   Arema
19 D Fachrudin Aryanto 19 febbraio 1989 (35 anni) 37 2   Madura United
28 D Alfeandra Dewangga 28 giugno 2001 (22 anni) 2 0   PSIS Semarang
30 D Elkan Baggott 23 ottobre 2002 (21 anni) 1 0   Ipswich Town U-23
6 C Evan Dimas 13 marzo 1995 (29 anni) 35 8   Bhayangkara
8 C Witan Sulaeman 8 ottobre 2001 (22 anni) 8 2   Lechia Gdańsk
15 C Ricky Kambuaya 5 maggio 1996 (28 anni) 5 2   Persebaya Surabaya
17 C Syahrian Abimanyu 25 aprile 1999 (25 anni) 7 0   Johor Darul Ta'zim
18 C Kadek Agung 25 giugno 1998 (25 anni) 8 1   Bali United
20 C Ramai Rumakiek 19 aprile 2002 (22 anni) 4 2   Persipura Jayapura
22 C Yabes Roni 6 febbraio 1995 (29 anni) 3 0   Bali United
24 C Ahmad Agung 9 marzo 1996 (28 anni) 1 0   Persik Kediri
7 A Ezra Walian 22 ottobre 1997 (26 anni) 4 1   Persib Bandung
9 A Kushedya Yudo 6 luglio 1993 (30 anni) 8 0   Arema
10 A Egy Maulana Vikri 7 luglio 2000 (23 anni) 8 1   Senica
25 A Irfan Jaya 1º maggio 1996 (28 anni) 10 3   PSS Sleman
27 A Dedik Setiawan 27 giugno 1994 (29 anni) 9 0   Arema
29 A Hanis Sagara 8 settembre 1999 (24 anni) 0 0   Persikabo 1973

Tutte le rose

modifica

Mondiali

modifica
Coppa del Mondo FIFA 1938
Van Beusekom, P Tan M.H., D Dorst, D Harting, D Hu Kon, D Samuels, C Anwar, C Faulhaber, C Meeng, C Nawir, C Van Den Burgh, A Pattiwael, A Soedarmadji, A Taihuttu, A Tan H.D., A Tan S.H., A Teilherber, A Telwe, A Zomers, CT: Mastenbroek

Coppa d'Asia

modifica
Coppa d'Asia 1996
Kurnia, 2 Agung, 3 Suwandi, 4 Tumena, 5 Tecuari, 6 Sudirman, 7 Widodo, 8 Wabia, 9 Budiman, 10 Indriyanto, 11 Bima, 12 Yarangga, 14 Ansar, 15 Wewengkang, 16 Marzuki, 17 Madubun, 18 Supriyono, 20 Hendro, CT: Danurwindo
Coppa d'Asia 2000
Kartiko, 3 Santoso, 4 Sofyan, 5 Sugiantoro, 6 Purjianto, 8 Nurdiyantoro, 9 Nawawi, 10 Yulianto, 11 Sakti, 12 Ivakdalam, 13 Adnyana, 14 La'ala, 15 Riyadi, 16 Nahumarury, 17 Gede, 18 Warsidi, 19 Nur'Alim, 20 Pamungkas, 21 Putiray, 22 Christiawan, 23 Rijadi, 30 Gultom, CT: Iskandar
Coppa d'Asia 2004
Kartiko, 2 Setyabudi, 3 Pulalo, 4 Sofyan, 5 Tecuari, 6 Warsidi, 7 Ichwan, 8 Aiboy, 9 Aliyuddin, 11 Astaman, 12 Pitoy, 13 Sudarsono, 14 Chaeruddin, 17 Saputra, 18 Firmansyah, 20 Pamungkas, 21 Putiray, 22 Kurniawan, 23 Hamzah, 24 Abdurrahman, 25 Pohan, 30 Adnyana, CT: Kolev
Coppa d'Asia 2007
Pitoy, 2 Ridwan, 3 Iba, 4 Salampessy, 5 Abdurrahman, 6 Yulianto, 7 Ramdani, 8 Aiboy, 9 Panggabean, 11 Astaman, 12 Rotinsulu, 13 Sudarsono, 14 Sofyan, 15 Utina, 16 Chaeruddin, 17 Atep, 19 Arief, 20 Pamungkas, 21 Saputra, 22 Supardi, 23 Maulana, 27 Amiruddin, 28 Jufriyanto, CT: Kolev
Coppa d'Asia 2023
Riyandi, 2 Sayuri, 3 Baggott, 4 Amat, 5 Ridho, 6 Walsh, 7 Ferdinan, 8 Sulaeman, 9 Drajad, 10 Maulana, 11 Struick, 12 Arhan, 13 Febriansah, 14 Mangkualam, 15 Kambuaya, 16 Caraka, 17 Alis, 18 Sananta, 19 Prasetyo, 20 Pattynama, 21 Ari, 22 Sulistyawan, 23 Klok, 24 Jenner, 25 Hubner, 26 Argawinata, CT: T.Y. Shin

Giochi olimpici

modifica

NOTA: per le informazioni sulle rose successive al 1948 visionare la pagina della Nazionale olimpica.

  1. ^ a b (EN) Men's Ranking, su fifa.com.
  2. ^ (EN) Australia beats Indonesia 4-0 to advance to Asian Cup quarterfinals, 8 gennaio 2024.
  3. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle Nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.
  4. ^ (ID) Antusiasme dan Asa Egy Maulana Jelang Lawan Vietnam, su PSSI - Football Association of Indonesia, 26 marzo 2024.
  5. ^ Indonesia - Record International Players

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio