Apri il menu principale

Rolando (calciatore 1985)

calciatore portoghese
(Reindirizzamento da Rolando Jorge Pires da Fonseca)
Rolando Jorge Pires da Fonseca
Rolando 2011-02-09 POR vs ARG.jpg
Rolando con la maglia della nazionale portoghese nel 2011
Nazionalità Portogallo Portogallo
Altezza 191[1] cm
Peso 81[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Flag of None.svg svincolato
Carriera
Giovanili
1999-2003Campomaiorense
2003-2004Belenenses
Squadre di club1
2004-2008Belenenses97 (7)
2008-2013Porto112 (7)
2013Napoli7 (0)
2013-2014Inter29 (4)
2014-2015Porto0 (0)
2015Anderlecht4 (0)[2]
2015-2019Olympique Marsiglia90 (6)
Nazionale
2004-2007Portogallo Portogallo U-217 (0)
2009-Portogallo Portogallo21 (0)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Polonia-Ucraina 2012
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 luglio 2019

Rolando Jorge Pires da Fonseca, noto semplicemente come Rolando (São Vicente, 31 agosto 1985), è un calciatore capoverdiano naturalizzato portoghese, difensore svincolato della nazionale portoghese.

Caratteristiche tecnicheModifica

Molto abile nel gioco aereo, è stato paragonato a Ricardo Carvalho.[3]

CarrieraModifica

ClubModifica

EsordiModifica

Dopo aver militato nel settore giovanile del Campomaiorense dal 1999 al 2003, passa al Belenenses. Dopo una stagione con la squadra giovanile del club di Lisbona, nel 2004 entra a far parte della prima squadra. Con la squadra portoghese colleziona complessivamente 103 presenze e 8 reti ed esordisce nelle Coppe europee, disputando il doppio confronto contro il Bayern Monaco nella Coppa UEFA 2007-2008.

PortoModifica

Il 16 aprile 2008 firma un contratto con il Porto a decorrere dalla stagione 2008-2009,[4] dove prende il posto del partente Bruno Alves.[3] Nella prima stagione in Portogallo vince campionato e coppa nazionale.

Titolare fisso del reparto difensivo, nella stagione 2010-2011 consegue un prestigioso quadruple vincendo supercoppa di lega, campionato, coppa nazionale ed Europa League (quest'ultima vinta contro i connazionali del Braga)[5][6][7]. In agosto, vince nuovamente la supercoppa di lega realizzando una doppietta decisiva al Guimarães[8].

Nel 2012, dopo aver vinto il suo terzo campionato nazionale, è relegato ai margini della rosa: nella sua esperienza ad Porto ha segnato 17 reti in 175 presenze e vinto undici trofei (tre campionati, quattro coppe nazionali, quattro supercoppe di lega, un'Europa League).

Prestiti a Napoli, Inter e AnderlechtModifica

Il 31 gennaio 2013 passa al Napoli in prestito, con diritto di riscatto.[9] Esordisce in A il 10 marzo, nella sconfitta per 2-0 in casa del Chievo.[10] Al termine della stagione, non viene riscattato.

 
Rolando in allenamento con la Nazionale portoghese durante l'Europeo 2012

È così ingaggiato dall'Inter, sempre in prestito, dove ritrova l'allenatore Walter Mazzarri.[11] Al debutto contro il Cagliari, la sua deviazione sul tiro di Nainggolan causa il pareggio dei sardi.[12] Il 26 ottobre, marca contro l'Hellas Verona la prima rete nel campionato italiano.[13]Il suo rendimento in nerazzurro (29 presenze e 4 gol in campionato) è complessivamente positivo, ma a fine stagione non viene riscattato.

Nel luglio 2014, terminato il prestito, rientra al Porto. Dopo non essere mai sceso in campo nella prima parte di stagione, viene ceduto in prestito al club belga dell'Anderlecht.[14] Qui gioca complessivamente 10 partite tra campionato, coppa belga ed Europa league.

Il passaggio al MarsigliaModifica

Il 31 agosto 2015 si trasferisce a titolo definitivo all'Olimpique Marsiglia.[15] Nel corso della stagione 2017/18 si mette in luce per aver segnato ai supplementari il gol del 2-1 nella sconfitta esterna contro il Salisburgo, rete che sancisce la qualificazione del club transalpino alla finale della UEFA Europa League 2017-2018 contro l'Atletico Madrid.

NazionaleModifica

Esordisce con il Portogallo l'11 febbraio 2009, contro la Finlandia.[16] Viene convocato per i Mondiali 2010, senza scendere in campo.

È presente anche agli Europei 2012, collezionando tre presenze. La sua squadra viene eliminata dai rivali della Spagna, in semifinale.[17]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 9 marzo 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005   Belenenses PL 16 2 CP+CdL 1+0 1+0 - - - - - - 17 3
2005-2006 PL 25 3 - - - - - - - - - 25 3
2006-2007 PL 26 0 CP+CdL 2+0 0 - - - - - - 28 0
2007-2008 PL 30 2 CP+CdL 0+1 0 CU 2 0 - - - 33 2
Totale Belenenses 97 7 4 1 2 0 103 8
2008-2009   Porto PL 28 3 CP+CdL 4+0 0 UCL 10 1 - - - 42 4
2009-2010 PL 28 3 CP+CdL 5+2 2+0 UCL 7 1 SP 1 0 43 6
2010-2011 PL 29 0 CP+CdL 5+1 1+0 UEL 15 2 SP 1 1 51 4
2011-2012 PL 26 1 CP+CdL 1+1 0 UCL+UEL 5+2 0 SP+SU 1+1 2+0 37 3
2012-gen. 2013 PL 1 0 CP+CdL 0+0 0 UCL 0 0 SP 0 0 1 0
gen.-giu. 2013   Napoli A 7 0 CI - - UEL 2 0 SI - - 9 0
2013-2014   Inter A 29 4 CI 0 0 - - - - - - 29 4
2014-feb. 2015   Porto PL 0 0 CP+CdL - - UCL[18] - - - - - 38 10
Totale Porto 112 7 19 3 39 4 4 3 174 17
feb.-giu. 2015   Anderlecht DI 4+2[19] 0 CB 2 0 UEL 2 0 - - - 10 0
2015-2016   O. Marsiglia L1 19 1 CF+CdL 4+1 0+0 UEL 5 0 - - - 29 1
2016-2017 L1 30 4 CF+CdL 3+2 0 - - - - - - 35 4
2017-2018 L1 31 1 CF+CdL 2+1 0 UEL 12[20] 1 - - - 46 2
2018-2019 L1 10 0 CF+CdL 1+1 0 UEL 1 0 - - - 13 0
Totale Marsiglia 90 6 15 0 18 1 - - 123 7
Totale carriera 341 24 40 4 61 5 4 3 446 36

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Portogallo
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-2-2009 Loulé Portogallo   1 – 0   Finlandia Amichevole -
28-3-2009 Porto Portogallo   0 – 0   Svezia Qual. Mondiali 2010 -   45’
31-3-2009 Losanna Sudafrica   0 – 2   Portogallo Amichevole -   46’
10-6-2009 Tallinn Estonia   0 – 0   Portogallo Amichevole -
12-8-2009 Vaduz Liechtenstein   0 – 3   Portogallo Amichevole -   62’
9-9-2009 Budapest Ungheria   0 – 1   Portogallo Qual. Mondiali 2010 -   90’
3-3-2010 Coimbra Portogallo   2 – 0   Cina Amichevole -
1-6-2010 Covilhã Portogallo   3 – 1   Camerun Amichevole -   63’
9-2-2011 Ginevra Portogallo   1 – 2   Argentina Amichevole -
26-3-2011 Leiria Portogallo   1 – 1   Cile Amichevole -
7-10-2011 Porto Portogallo   5 – 3   Islanda Qual. Euro 2012 -   90’
11-10-2011 Copenaghen Danimarca   2 – 1   Portogallo Qual. Euro 2012 -
29-2-2012 Varsavia Polonia   0 – 0   Portogallo Amichevole -   66’
26-5-2012 Leiria Portogallo   0 – 0   Macedonia Amichevole -
13-6-2012 Leopoli Danimarca   2 – 3   Portogallo Euro 2012 - 1º turno -   89’
17-6-2012 Charkiv Portogallo   2 – 1   Paesi Bassi Euro 2012 - 1º turno -   87’
21-6-2012 Varsavia Rep. Ceca   0 – 1   Portogallo Euro 2012 - Quarti di finale -   88’
15-8-2012 Loulé Portogallo   2 – 0   Panama Amichevole -   42’
5-3-2014 Lisbona Portogallo   5 – 1   Camerun Amichevole -
23-3-2018 Zurigo Portogallo   2 – 1   Egitto Amichevole -
26-3-2018 Ginevra Portogallo   0 – 3   Paesi Bassi Amichevole -   46’
Totale Presenze 21 Reti 0

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Rolando Jorge Pires da Fonseca, sscnapoli.it. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  2. ^ 6 (0) se si comprendono le presenze nei play-off.
  3. ^ a b Luciano Cremona, Hulk, Falcao, Fernando: ecco gli affari da mandare in Porto, Sky Sport, 19 maggio 2011. URL consultato il 19 aprile 2014.
  4. ^ Francesco Letizia, Ufficiale: Porto, preso Rolando, tuttomercatoweb.com, 16 aprile 2008. URL consultato il 15 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 25 settembre 2008).
  5. ^ Francesco Cordq, Falcao regala la UEFA Europa League al Porto, uefa.com, 18 maggio 2011. URL consultato il 15 luglio 2012.
  6. ^ Giusto Ferronato, Europa League, vince il Porto. Villas Boas sulle orme di Mou, La Gazzetta dello Sport, 18 maggio 2011. URL consultato il 15 luglio 2012.
  7. ^ Europa League al Porto. Trionfo per Villas Boas, Corriere dello Sport, 18 maggio 2011. URL consultato il 19 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  8. ^ FC Porto- Guimarães 2-1, transfermarkt.it. URL consultato il 1º febbraio 2013.
  9. ^ Ufficiale: Rolando e Radosevic al Napoli. Ceduti Uvini al Siena e Fernandez al Getafe, sscnapoli.it. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  10. ^ Marco Azzi, Chievo-Napoli 2-0, gli azzurri dicono addio al sogno scudetto, in La Repubblica, 10 marzo 2013. URL consultato il 24 giugno 2015.
  11. ^ Per la difesa nerazzurra arriva Rolando, inter.it, 10 agosto 2013. URL consultato il 19 aprile 2014.
  12. ^ Luca Taidelli, Cagliari-Inter 1-1. Icardi sblocca, Nainggolan recupera (La Gazzetta dello Sport), 29 settembre 2013. URL consultato il 3 marzo 2014.
  13. ^ Marco Gaetani, Inter-Verona 4-2: i nerazzurri ripartono col poker, ora sono quarti, in La Repubblica, 26 ottobre 2013. URL consultato il 24 giugno 2015.
  14. ^ SKY - ECCO PERCHÉ IL PORTO HA CEDUTO ROLANDO IN BELGIO E NON ALL'INTER
  15. ^ (FR) Luca Taidelli, Rolando, le colosse du Cabo Verde (om.net), 31 agosto 2015. URL consultato il 1º settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2015).
  16. ^ Portogallo-Finlandia 1-0, su calcio.com. URL consultato il 19 aprile 2014.
  17. ^ Spagna, finale di rigore. Portogallo, rabbia CR 7, su tuttosport.com, 27 giugno 2012. URL consultato il 29 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2015).
  18. ^ Non inserito nella lista UEFA.
  19. ^ Play-off.
  20. ^ 3 presenze nei turni preliminari.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica