Apri il menu principale
Rep. Ceca Repubblica Ceca
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione FAČR
Fotbalová asociace České republiky
Confederazione UEFA
Codice FIFA CZE
Selezionatore Rep. Ceca Jaroslav Šilhavý
Record presenze Petr Čech (124)
Capocannoniere Jan Koller (55)
Ranking FIFA 48° (4 aprile 2019)[1]
Sponsor tecnico Puma
Esordio internazionale
Ungheria Ungheria 2 - 1 Boemia Boemia
Budapest, Impero austro-ungarico; 5 aprile 1903
Turchia Turchia 1 - 4 Rep. Ceca Rep. Ceca
Istanbul, Turchia; 23 febbraio 1994
Migliore vittoria
Rep. Ceca Rep. Ceca 8 - 1 Andorra Andorra
Liberec, Rep. Ceca; 4 giugno 2005
Rep. Ceca Rep. Ceca 7 - 0 San Marino Flag of San Marino (1862–2011).svg
Liberec, Rep. Ceca; 7 ottobre 2006
Rep. Ceca Rep. Ceca 7 - 0 San Marino Flag of San Marino (1862–2011).svg
Uherské Hradiště, Rep. Ceca; 9 settembre 2009
Peggiore sconfitta
Boemia Boemia 0 - 4 Inghilterra Inghilterra
Praga, Boemia; 13 giugno 1908
Australia Australia 4 - 0 Rep. Ceca Rep. Ceca
Sankt Pölten, Austria; 1º giugno 2018
Russia Russia 5 - 1 Rep. Ceca Rep. Ceca
Rostov sul Don, Russia; 10 settembre 2018
Campionato del mondo
Partecipazioni 1 (esordio: 2006)
Miglior risultato Primo turno nel 2006
Campionato d'Europa
Partecipazioni 6 (esordio: 1996)
Miglior risultato Argento Secondo posto nel 1996
Confederations Cup
Partecipazioni 1 (esordio: 1997)
Miglior risultato Bronzo Terzo posto nel 1997
Nations League
Partecipazioni 1 (esordio: 2018-2019)
Miglior risultato 8º posto nella Lega B 2018-2019
Una formazione della Repubblica Ceca nel 2014.

La nazionale di calcio della Repubblica Ceca (ceco Česká fotbalová reprezentace) è la rappresentativa calcistica della Repubblica Ceca ed è controllata dalla Českomoravský fotbalový svaz. Nacque nel 1993, quando, in seguito alla divisione della Cecoslovacchia, scomparve la Nazionale di calcio della Cecoslovacchia. L'altra Nazionale cui ha dato vita la scissione è la Nazionale di calcio della Slovacchia.

Raggiunse la finale del campionato d'Europa 1996, dove fu sconfitta dalla Germania al golden goal, e da allora è stata sempre presente nelle fasi finali del torneo continentale; disputò anche una semifinale nel 2004, persa contro la Grecia, poi campione, al silver gol. Meno fortuna ha avuto ai Mondiali: una sola qualificazione, nel 2006, ed eliminazione al primo turno.

Nella classifica mondiale della FIFA, creata ad agosto 1993, la Repubblica Ceca ha ottenuto come miglior piazzamento il 2º posto di settembre 1999, mentre la posizione peggiore è stata il 67º posto di marzo 1994. Occupa il 44º posto della classifica.[1]

La FIFA considera la Nazionale ceca come unica erede giuridica e statistica di quella cecoslovacca, ragion per cui essa non è considerata come esordiente nell'unico campionato mondiale cui abbia finora partecipato come tale, ossia Germania 2006 (mentre la Slovacchia lo è per Sudafrica 2010).

Indice

StoriaModifica

Gli inizi e la nazionale boemaModifica

La Nazionale ceca è una delle più antiche del mondo, avendo debuttato nel 1903. Nell'ambito dell'Impero austro-ungarico il calcio si organizzò, come in Gran Bretagna, non a livello generale ma attorno alle singole nazioni formanti lo Stato. La Nazionale dell'allora Boemia disputò sei incontri contro l'Ungheria prima di avere l'onore di ospitare nel 1908 l'Inghilterra. Dopo la prima guerra mondiale e il disfacimento dell'impero, la Federazione boema ampliò la sua attività alla Slovacchia formando la Nazionale cecoslovacca.

La lunga parentesi cecoslovaccaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nazionale di calcio della Cecoslovacchia.

Dal 1918 al 1992, anno della dissoluzione della Cecoslovacchia, Repubblica Ceca e Slovacchia erano unite in un solo stato. La nazionale di riferimento era pertanto quella cecoslovacca. La nazionale boema arrivò in finale di Coppa del Mondo nel 1934 e nel 1962 e vinse l'Europeo 1976 nella famosissima finale contro la Germania dell'Ovest vinta ai calci di rigore, dove il calciatore ceco Antonín Panenka batté il rigore decisivo alzando lievemente la palla con un tocco leggero del piede e cogliendo impreparato il portiere, e inventando cosi il " pallonetto " o in Italia famoso come " il cucchiaio ".

Esordi della nazionale cecaModifica

La federcalcio ceca rinacque dopo la divisione della Cecoslovacchia nel 1993. Tuttavia, per tutto quell'anno, Repubblica Ceca e Slovacchia disputarono incontri internazionali ancora unite sotto la bandiera cecoslovacca.

Il primo incontro della nazionale della neonata Repubblica Ceca avvenne il 23 febbraio 1994 in casa della Turchia, che i cechi sconfissero per 4-1. Debuttò in casa a Ostrava contro la Lettonia, battendola per 5-3.

Euro 1996: la finale persaModifica

Nella prima manifestazione ufficiale a cui partecipò, Euro '96, l'esordiente Repubblica Ceca non mancò l'obiettivo di qualificarsi per la fase finale. I cechi erano giunti a disputare la fase finale vincendo il gruppo 5 di qualificazione, lasciandosi dietro i Paesi Bassi. La Repubblica Ceca fu la maggiore sorpresa del torneo disputato in Inghilterra, eliminando prima gli azzurri nel girone eliminatorio (giunte a pari punti, ebbe la meglio la Rep. Ceca grazie allo scontro diretto per 2-1 nella seconda partita), poi Portogallo e Francia, prima di capitolare per 2-1 in finale al golden goal (il primo nella storia delle nazionali maggiori) contro la Germania. Gli astri nascenti di quella selezione erano campioni del calibro di Pavel Nedvěd, Karel Poborský, Patrik Berger e Radek Bejbl.

Partecipazioni agli Europei, assenze ai MondialiModifica

Nonostante l'ottimo secondo posto agli Europei 1996, che l'avevano presentata al panorama calcistico europeo come una delle nazionali più competitive, la selezione ceca non seppe ripetersi nel biennio successivo, mancando la qualificazione ai Mondiali. I cechi giunsero terzi nel proprio girone di qualificazione, dietro Spagna e Jugoslavia.

Riuscì nuovamente ad accedere alla fase finale degli Europei a Belgio-Olanda 2000 vincendo tutte le partite del suo gruppo, ma fu inserita in un girone veramente duro che le costò l'eliminazione al primo turno. Dopo l'ennesimo mancato approdo ai Mondiali, fu comunque capace di qualificarsi agli Europei 2004, dove si mise nuovamente in mostra e godeva dei favori del pronostico prima delle semifinali. Cadde contro la sorprendente Grecia, che poi avrebbe vinto il titolo continentale.

Mondiali 2006Modifica

Dopo aver mancato la qualificazione al Mondiale nippo-coreano del 2002, nel 2005 si qualificò per il suo primo campionato del mondo come seconda nel girone di qualificazione europeo vinto dai Paesi Bassi e dopo aver superato nello spareggio la Norvegia. A Germania 2006 fu inserita nel Girone E con Italia, Stati Uniti e Ghana. Vinta per 3-0 la prima partita contro gli statunitensi, perse per 2-0 il match contro gli africani. Nell'ultima gara fu sconfitta per 2-0 dall'Italia, uscendo così al primo turno.

Euro 2008Modifica

Il 7 giugno 2008 vinse la partita inaugurale degli Europei 2008 di Austria-Svizzera, battendo di misura gli elvetici. Fu, però, eliminata nel girone eliminatorio a causa della sconfitta 3-1 contro il Portogallo e poi contro la Turchia che, nella terza giornata del girone A, prevalse nello scontro diretto per l'accesso ai quarti di finale con il risultato di 3-2 (i cechi conducevano per 2-0 a pochi minuti dalla fine).

Nel girone di qualificazione per i mondiali del 2010 non riuscì a tenere testa alla confinante Slovacchia, che si concesse anche il lusso di battere i vicini a Praga per 2-1. Restò anche fuori dai play-off.

Euro 2012Modifica

All'Europeo del 2012 svoltosi in Polonia e Ucraina la Repubblica Ceca viene inserita nel girone A assieme a Polonia, Grecia e Russia. L'8 giugno esordisce contro la Russia perdendo 4-1 (l'unica rete ceca è di Václav Pilař) per poi vincere nelle sfide successive contro Grecia (2-1; reti di Pilař e di Petr Jiráček nei primi sei minuti) e Polonia (Jiráček) qualificandosi ai quarti di finale. Il 21 giugno i cechi si arrendono al Portogallo che li estromette dalla competizione con un colpo di testa di Cristiano Ronaldo a 10' dalla fine dell'incontro.

Resta nuovamente fuori dal Mondiale dopo aver chiuso al terzo posto il gruppo B dietro la Danimarca.

Euro 2016Modifica

Con due giornate di anticipo la Repubblica Ceca si qualifica ad Euro 2016, il sesto di fila. Viene inserita nel girone D con Spagna, Croazia e Turchia. Nella prima partita, i cechi vengono superati di misura dagli spagnoli per 1-0, mentre nella seconda riescono ad ottenere all'ultimo minuto un pareggio contro i croati per 2-2. Nell'ultima partita del girone, la Repubblica Ceca deve ottenere almeno un pareggio per poter arrivare almeno al terzo posto, ma così non avviene: viene infatti battuta per 2-0 dalla nazionale turca, arrivando al quarto posto nel girone e venendo quindi eliminata dall'europeo.

Nel 2018 resta nuovamente fuori dal mondiale, dopo un pessimo girone di qualificazione.

UEFA Nations League 2018-2019Modifica

Nella UEFA Nations League 2018-2019 la Repubblica Ceca trova Ucraina e Slovacchia nel gruppo 1 della Lega C. In sei partite ottiene due vittorie e subisce due sconfitte, piazzandosi seconda nel girone alle spalle degli ucraini.

Colori e simboliModifica

   
Abbinamento tipico delle divise: divisa casalinga rossa
e divisa da trasferta bianca

La nazionale ceca ha ereditato i colori della vecchia nazionale cecoslovacca, ovvero maglia rossa, calzoncini bianchi e calzettoni blu: questa scelta ricalca la bandiera ceca, rimasta immutata a quella cecoslovacca. Non è raro vedere la nazionale ceca anche con pantaloncini blu.

In trasferta solitamente è bianca con bordini blu e a volte rossi. Il fornitore è Puma.

Sul petto i giocatori cechi portano lo stemma nazionale e non quello della federazione: questa è una differenza rispetto alla nazionale cecoslovacca che portava il simbolo della vecchia federazione e la bandiera.

Dall'inizio degli anni 2000 la Repubblica Ceca è solita portare sulle divise al centro del petto una bandierina ceca affiancata da quella della nazione che incontrano.

Dati statisticiModifica

  • La nazionale ceca (comprendendo anche la Cecoslovacchia) è l'unica nazionale ad aver trasformato in gol tutti i rigori che le si sono presentati, è anche l'unica ad aver sconfitto la Germania ai rigori (Europei 1976).
  • La rappresentativa ceca non ha un buon rapporto con i mondiali di calcio. La storica e unica qualificazione è avvenuta soltanto nel 2006, dove però è stata eliminata al primo turno lasciando il passo ad Italia e Ghana.
  • Al contrario, al Campionato europeo di calcio è sempre stata presente dal 1996 (anno in cui arrivò seconda), alternando eliminazioni al primo turno e arrivo almeno ai quarti.

Partecipazioni ai tornei internazionaliModifica

Dal 1918 al 1993 la Repubblica Ceca non aveva una propria nazionale in quanto lo stato ceco era inglobato nella Cecoslovacchia. Esisteva, quindi, un'unica nazionale che rappresentava tutta la Cecoslovacchia. Prima del 1918 la nazionale ceca ha rappresentato la Boemia, mentre tra il 1939 e il 1945 ha rappresentato il Protettorato di Boemia e Moravia.

Campionato del mondo
Edizione Risultato
1998 Non qualificata
2002 Non qualificata
2006 Primo turno
2010 Non qualificata
2014 Non qualificata
2018 Non qualificata
Campionato europeo
Edizione Risultato
1996 Secondo posto  
2000 Primo turno
2004 Semifinali
2008 Primo turno
2012 Quarti di Finale
2016 Primo turno
Giochi olimpici[2]
Edizione Risultato
1908 Ritirata[3]
1912 Non partecipante
Confederations Cup
Edizione Risultato
1995 Non invitata
1997 Terzo posto  
1999 Non qualificata
2001 Non qualificata
2003 Non qualificata
2005 Non qualificata
2009 Non qualificata
2013 Non qualificata
2017 Non qualificata


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni


Statistiche dettagliate sui tornei internazionaliModifica

MondialiModifica

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1998   Francia Non qualificata - - - -
2002   Corea del Sud /   Giappone Non qualificata - - - -
2006   Germania Primo turno 1 0 2 3:4
2010   Sudafrica Non qualificata - - - -
2014   Brasile Non qualificata - - - -
2018   Russia Non qualificata - - - -

EuropeiModifica

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1996   Inghilterra Secondo posto 2 2 2 7:8
2000   Belgio /   Paesi Bassi Primo turno 1 0 2 3:3
2004   Portogallo Semifinali 4 0 1 10:5
2008   Austria /   Svizzera Primo turno 1 0 2 4:6
2012   Polonia /   Ucraina Quarti di finale 2 0 2 4:6
2016   Francia Primo turno 0 1 2 2:5

Confederations CupModifica

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1995   Arabia Saudita Non invitata - - - -
1997   Arabia Saudita Terzo posto 2 1 2 10:7
1999   Messico Non qualificata - - - -
2001   Corea del Sud /   Giappone Non qualificata - - - -
2003   Francia Non qualificata - - - -
2005   Germania Non qualificata - - - -
2009   Sudafrica Non qualificata - - - -
2013   Brasile Non qualificata - - - -
2017   Russia Non qualificata - - - -

Tutte le roseModifica

MondialiModifica

Coppa del Mondo FIFA 2006
Čech, 2 Grygera, 3 Mareš, 4 Galásek, 5 Kováč, 6 Jankulovski, 7 Sionko, 8 Poborský, 9 Koller, 10 Rosický, 11 Nedvěd, 12 Lokvenc, 13 Jiránek, 14 Jarolím, 15 Baroš, 16 Blažek, 17 Štajner, 18 Heinz, 19 Polák, 20 Plašil, 21 Ujfaluši, 22 Rozehnal, 23 Kinský, CT: Brückner

EuropeiModifica

Campionato d'Europa UEFA 1996
Kouba, 2 Látal, 3 Suchopárek, 4 Nedvěd, 5 Kadlec, 6 Němeček, 7 Němec, 8 Poborský, 9 Kuka, 10 Drulák, 11 Frýdek, 12 Kubík, 13 Bejbl, 14 Berger, 15 Horňák, 16 Srníček, 17 Šmicer, 18 Kotůlek, 19 Rada, 20 P. Novotný, 21 Kerbr, 22 L. Maier, CT: Uhrin
Campionato d'Europa UEFA 2000
Srníček, 2 Řepka, 3 Látal, 4 Nedvěd, 5 Fukal, 6 Vlček, 7 Němec, 8 Poborský, 9 Kuka, 10 Koller, 11 Rosický, 12 Lokvenc, 13 Bejbl, 14 Horváth, 15 Jankulovski, 16 Maier, 17 Šmicer, 18 Novotný, 19 Rada, 20 Berger, 21 Gabriel, 22 Blažek, CT: Chovanec
Campionato d'Europa UEFA 2004
Čech, 2 Grygera, 3 Mareš, 4 Galásek, 5 Bolf, 6 Jankulovski, 7 Šmicer, 8 Poborský, 9 Koller, 10 Rosický, 11 Nedvěd, 12 Lokvenc, 13 Jiránek, 14 Vachoušek, 15 Baroš, 16 Blažek, 17 Hübschman, 18 Heinz, 19 Týce, 20 Plašil, 21 Ujfaluši, 22 Rozehnal, 23 Kinský, CT: Brückner
Campionato d'Europa UEFA 2008
Čech, 2 Grygera, 3 Polák, 4 Galásek, 5 Kováč, 6 Jankulovski, 7 Sionko, 8 Fenin, 9 Koller, 10 Svěrkoš, 11 Vlček, 12 Pospěch, 13 Kadlec, 14 Jarolím, 15 Baroš, 16 Blažek, 17 Matějovský, 18 Sivok, 19 Skácel, 20 Plašil, 21 Ujfaluši, 22 Rozehnal, 23 Zítka, CT: Brückner
Campionato d'Europa UEFA 2012
Čech, 2 Gebre Selassie, 3 Kadlec, 4 Suchý, 5 Hubník, 6 Sivok, 7 Necid, 8 Limberský, 9 Rezek, 10 Rosický, 11 Petržela, 12 Rajtoral, 13 Plašil, 14 Pilař, 15 Baroš, 16 Laštůvka, 17 Hübschman, 18 Kolář, 19 Jiráček, 20 Pekhart, 21 Lafata, 22 Darida, 23 Drobný, CT: Bílek
Campionato d'Europa UEFA 2016
Čech, 2 Kadeřábek, 3 Kadlec, 4 Gebre Selassie, 5 Hubník, 6 Sivok, 7 Necid, 8 Limberský, 9 Dočkal, 10 Rosický, 11 Pudil, 12 Škoda, 13 Plašil, 14 Kolář, 15 Pavelka, 16 Vaclík, 17 Suchý, 18 Šural, 19 Krejčí, 20 Skalák, 21 Lafata, 22 Darida, 23 Koubek, CT: Vrba


Confederations CupModifica

FIFA Confederations Cup 1997
Srníček, 2 Ulich, 3 Kozel, 4 Nedvěd, 5 Horňák, 6 Svoboda, 7 Němec, 8 Poborský, 9 Kuka, 10 Siegl, 11 Bejbl, 12 Rada, 13 Vlček, 14 Slončik, 15 Lasota, 16 Lokvenc, 17 Šmicer, 18 Fukal, 19 Frýdek, 20 Maier, CT: Uhrin

Giochi olimpiciModifica

NOTA: Per le informazioni sulle rose successive al 1948 visionare la pagina della Nazionale olimpica.

Rosa attualeModifica

Lista dei convocati per la partita di qualificazione al campionato d'Europa 2020 contro l'Inghilterra del 22 marzo e l'amichevole contro il Brasile del 26 marzo 2019.

Presenze e reti aggiornate al 26 marzo 2019.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
23 P Jiří Pavlenka 14 aprile 1992 (27 anni) 10 0   Werder Brema
16 P Tomáš Koubek 26 agosto 1992 (26 anni) 9 0   Rennes
1 P Ondřej Kolář 17 ottobre 1994 (24 anni) 0 0   Slavia Praga
4 D Theodor Gebre Selassie 24 dicembre 1986 (32 anni) 54 3   Werder Brema
17 D Marek Suchý 29 marzo 1988 (31 anni) 40 1   Basilea
2 D Pavel Kadeřábek 25 aprile 1992 (27 anni) 37 3   1899 Hoffenheim
22 D Filip Novák 26 giugno 1990 (28 anni) 21 1   Trabzonspor
6 D Tomáš Kalas 22 maggio 1993 (26 anni) 19 2   Bristol City
3 D Ondřej Čelůstka 18 giugno 1989 (29 anni) 10 1   Antalyaspor
5 D Vladimír Coufal 22 agosto 1992 (26 anni) 4 0   Slavia Praga
18 D Ondřej Kúdela 26 marzo 1987 (32 anni) 1 0   Slavia Praga
8 C Vladimír Darida 8 agosto 1990 (28 anni) 55 4   Hertha Berlino (capitano)
9 C Bořek Dočkal 30 settembre 1988 (30 anni) 39 6   Sparta Praga
11 C David Pavelka 18 maggio 1991 (28 anni) 20 1   Kasımpaşa
14 C Jakub Jankto 19 gennaio 1996 (23 anni) 19 2   Sampdoria
15 C Tomáš Souček 27 febbraio 1995 (24 anni) 18 2   Slavia Praga
7 C Jaromír Zmrhal 2 agosto 1993 (25 anni) 13 1   Slavia Praga
10 C Martin Frýdek 24 marzo 1992 (27 anni) 7 0   Sparta Praga
12 C Lukáš Masopust 12 febbraio 1993 (26 anni) 3 0   Slavia Praga
13 C Alex Král 19 maggio 1998 (21 anni) 1 0   Slavia Praga
20 A Matěj Vydra 1º maggio 1992 (27 anni) 26 5   Burnley
21 A Milan Škoda 16 gennaio 1986 (33 anni) 19 4   Slavia Praga
19 A Patrik Schick 24 gennaio 1996 (23 anni) 16 5   Roma

Record individualiModifica

Statistiche aggiornate al 25 novembre 2018 . Con l'asterisco i giocatori ancora in attività.[4]

Record presenze
# Giocatore Periodo Pres. Reti
1 Petr Čech 2002-2016 124 0
2 Karel Poborský 1994-2006 118 8
3 Tomáš Rosický 2000-2016 105 23
4 Jaroslav Plašil 2004-2016 103 7
5 Milan Baroš 2001-2012 93 41
6 Jan Koller 1999-2008 91 55
6 Pavel Nedvěd 1994-2006 91 18
8 Vladimír Šmicer 1994-2005 81 27
9 Marek Jankulovski 2000-2009 79 11
10 Tomáš Ujfaluši 2001-2009 78 2
Record reti
# Giocatore Periodo Reti Pres. Reti/pr.
1 Jan Koller 1999-2008 55 91 0,6
2 Milan Baroš 2001-2012 41 93 0,44
3 Vladimír Šmicer 1994-2005 27 81 0,33
4 Tomáš Rosický 2000-2016 23 105 0,22
5 Pavel Kuka 1994-2001 22 63 0,35
6 Patrik Berger 1994-2001 18 44 0,41
6 Pavel Nedvěd 1994-2006 18 91 0,2
8 Vratislav Lokvenc 1995-2006 14 74 0,19
9 Tomáš Necid* 2008-2016 12 44 0,27
10 Marek Jankulovski 2000-2009 11 79 0,14

Commissari tecniciModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Men's Ranking, su fifa.com.
  2. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle Nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.
  3. ^ La Boemia si era iscritta al torneo ma fu costretta al ritiro a causa della mancata affiliazione alla FIFA
  4. ^ Estonia Czechoslovakia/Czech Republic - Record International Players, Rsssf.com.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica